Politica italiana e internazionale da bar

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
Mr Ian
Messaggi: 8339
Iscritto il: 2 feb 2012, 16:20

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Mr Ian » 9 ago 2022, 9:48

zappatalpa ha scritto:
9 ago 2022, 9:43
Mr Ian ha scritto:
9 ago 2022, 9:27
Poi che non si paga è tutto dire...ovvio che se non vengono negate le cure immediate, ma tutto quello che c'è dietro la prevenzione e la diagnosi precoce, be lasciamo stare...siamo riusciti a creare un sistema che alimenta il privato pur finanziando il pubblico, così che il cittadino normale una prestazione la paga due volte, in servizi non erogati ed in servizi privati
Bravissimo.
Mi permetto una battuta: Qui sembra che la sanitá pubblica sia ridotta ad uno stipendificio che permette ai dipendenti di scrivere su rugby.it negli orari di lavoro :rotfl:
Infatti non ci lavoro più, ho cambiato ambito, ho scelto un posto dove c'è più tempo per scrivere su rugby.it...
Scherzi a parte, purtroppo il pubblico sta veramente messo male e se ti raccontassi il contesto in cui lavoro adesso, veramente raccapricciante. La classe dirigente peggio del comparto...tutto questo con grande rammarico, perché di ottima professionalità c'è ne tante

zappatalpa
Messaggi: 9369
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 9 ago 2022, 9:50

RigolettoMSC ha scritto:
9 ago 2022, 8:27
Ma se l'intenzione è mettere una tassa unica al 15% (ma anche al 23%) è inevitabile, scuole (pubbliche) ancora più disastrate e sanità piano piano (nemmeno troppo piano) verso la privatizzazione definitiva, ovvero servizi di qualità per chi se li può permettere e ridotti per tutti gli altri, è nelle cose.
Ricorda: non tutti i mali vengono per nuocere. Al sottoscritto la Flat-Tax ha permesso di spendere e immettere nel circuito dell'economia locale un 5-6mila € in piú. Che poi, quando ti fai prendere la mano diventano in fretta 8-9mila. Che é esattamente la crescita di cui parlano i giornali. Perché, che tu sappia c'é un solo ramo industriale, manufatturiero, o di servizi che vada meglio di qualche anno fa? Ma dove? Ma quando? Neanche per sogno.
La Flat Tax é la miglior cosa che hanno pensato negli ultimi anni (non parliamo della settimana netta, se non 10 giorni di lavoro netto in più) per la totale assenza di burocrazia. E monetizza il rischio che abbiamo noi-altri essendo P.Iva, altrimenti andrei a lavorare nella "sanitá" anch'io :lol:
"Dobbiamo ballare, fioi!!" John Kirwan 21/03/22 sky.co.nz

zappatalpa
Messaggi: 9369
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 9 ago 2022, 9:52

Mr Ian ha scritto:
9 ago 2022, 9:48
Infatti non ci lavoro più, ho cambiato ambito, ho scelto un posto dove c'è più tempo per scrivere su rugby.it...
Scherzi a parte, purtroppo il pubblico sta veramente messo male e se ti raccontassi il contesto in cui lavoro adesso, veramente raccapricciante. La classe dirigente peggio del comparto...tutto questo con grande rammarico, perché di ottima professionalità c'è ne tante
Era solo una battuta (e cmq non riferito a te:-). Dove lavori ora?
"Dobbiamo ballare, fioi!!" John Kirwan 21/03/22 sky.co.nz

Mr Ian
Messaggi: 8339
Iscritto il: 2 feb 2012, 16:20

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Mr Ian » 9 ago 2022, 9:58

zappatalpa ha scritto:
9 ago 2022, 9:52
Mr Ian ha scritto:
9 ago 2022, 9:48
Infatti non ci lavoro più, ho cambiato ambito, ho scelto un posto dove c'è più tempo per scrivere su rugby.it...
Scherzi a parte, purtroppo il pubblico sta veramente messo male e se ti raccontassi il contesto in cui lavoro adesso, veramente raccapricciante. La classe dirigente peggio del comparto...tutto questo con grande rammarico, perché di ottima professionalità c'è ne tante
Era solo una battuta (e cmq non riferito a te:-). Dove lavori ora?
Tutela ambientale ....😢😢😢

zappatalpa
Messaggi: 9369
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 9 ago 2022, 9:58

Tornando alle elezioni, non pensate che Calenda ora sia bruciato? Che voti puó ancora portare, se non di rappresentaza?
ritica estetica: lo vedo anche molto provato :wink:
"Dobbiamo ballare, fioi!!" John Kirwan 21/03/22 sky.co.nz

RigolettoMSC
Messaggi: 3850
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da RigolettoMSC » 9 ago 2022, 10:05

Io nella sanità non ci lavoro, ma il Febbraio del '21 mi è stata diagnosticata un'insufficienza aortica grave (superiore all'80%), questo succedeva il Giovedì, il giorno successivo ho fatto un esame in base al quale è stato deciso un intervento chirurgico a cuore aperto, il Lunedì successivo sono stato operato a Pisa. Alla fine di Maggio del '21, tanto per certificare la qualità dell'intervento, a tre mesi dall'intervento e dopo più di quarant'anni sono stato in grado di rimontare su una bici, certo non vado sullo Stelvio, ma in Garfagnana le salite non mancano (da quando ri-pedalo mi pare che ci siano solo quelle!). Ho i farmaci gratuiti e le visite di controllo pure. Non posso lamentarmi, certo bisogna prenotarsi con un po' di anticipo, ma nulla che per ora non sia gestibile. Certo, la sanità pubblica è lontana dall'eccellenza, ma garantisce a tutti un buon servizio, spesso ottimo come quello che ho ricevuto io e francamente chi si lamenta dovrebbe provare come si vive nel mondo delle assicurazioni private.
Tanto per dire, un cugino di mio padre emigrato negli USA subito dopo la guerra, negli anni '90 ha avuto un problema simile al mio, la sua assicurazione gli copriva solo una parte dell'intervento che lui non ha voluto fare per non indebitare la famiglia e successivamente per le complicazioni è morto.
Riccardo

zappatalpa
Messaggi: 9369
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 9 ago 2022, 10:13

Ostrega, mi dispiace.
Concordo, cosí dovrebbe funzionare, invece da alcuni anni funziona come dice Mr.Ian, e le vere consequenze le vedremo fra altri 10 anni, quando nessun giovane di buone prospettive andrá nella sanitá pubblica.
"Dobbiamo ballare, fioi!!" John Kirwan 21/03/22 sky.co.nz

RigolettoMSC
Messaggi: 3850
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da RigolettoMSC » 9 ago 2022, 10:52

Il problema è che da noi, essenzialmente per miopia e pigrizia dei nostri amati politici il cui orizzonte medio credo non superi l'anno ovvero quello della prossima elezione comunale, regionale, di condominio che è sempre pronta lì e quindi è più facile dare una mancia ora che programmare per il futuro perché se no poi ti mandano a casa, manca personale sanitario qualificato ma non solo, manca personale qualificato praticamente per ogni cosa, il lavoro in Italia ci sarebbe e anche piuttosto abbondante, dati i tempi, ma manca chi è in grado di svolgerlo... :?
Riccardo

Mr Ian
Messaggi: 8339
Iscritto il: 2 feb 2012, 16:20

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Mr Ian » 9 ago 2022, 11:00

Hai visto mai una provincia italiana di 320k abitanti con un solo ispettore ambientale in un ente nevralgico?
E di esempi simile di scarsità di personale te ne potrei fare diversi, tutti settori fondamentali della nostra società

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 30147
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 9 ago 2022, 11:38

jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
Il PD fino a quando non la smetterà di pensare di avere intrinsecamente ragione, di poter giudicare i comportamenti e le posizioni altrui senza rispettarne le ragioni, prendendosi contemporaneamente ciò che più gli aggrada e conviene non imposterà mai correttamente i rapporti di alleanza.
Non c'entrano nulla né l'aver ragione né il rispetto: si tratta di aver scelto una strada da fare insieme, cosa che si fa finchè si è d'accordo sulla destinazione. Il PD ha detto chiaramente ai 5s che sfilandosi dal governo Draghi l'alleanza sarebbe finita perchè quel gesto avrebbe manifestato una così enorme diversità di vedute strategiche da non consentire una prosecuzione del rapporto. I 5s possono legittimamente cambiare idea sul sostegno al governo Draghi, il PD non glielo può certo impedire, ma è chiaro che quel gesto segnala una diversità irriducibile di strategie e priorità.
Se io e te siamo soci ed abbiamo deciso di investire metà ciascuno acquistando un terreno e ad un certo punto tu prendi la tua metà e ci compri una macchina poi non puoi pretendere che restiamo ancora soci.
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
Se tu scegli un tipo di politica autonomamente ed il tuo alleati ti fa capire prima, poi te lo dice apertamente che non è d'accordo (ciò vale per i 5S ed anche per SI e Verdi) e tu vai dritto per la tua strada
Ripeto: si è decisa insieme una strada, tu cambi idea sulla destinazione e invece io no: a quel punto ognuno va per la sua strada. Punto.
Io non ho il diritto di importi di proseguire sulla strada precedente, ma nemmeno tu hai il diritto di impormi di abbandonare quella che ritengo giusta per seguire quella che hai scelto tu.
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
, tanto sbaglano loro, li etichetti, fai strame della loro scelta e delle loro ragioni, dici che non ti potrai più alleare perché le differenze con loro sono sostanziali.
La parte sottolineata è l'unica vera. Il resto è farina del tuo sacco.
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
Ma allora che caspita vuoi parlare di alleanza contro la destra?
Con Fratoianni hai fatto un accordo che se lui fosse coerente durerà fino al 25 settembre e basta. A bonelli pensi di dare i contentini sull'ambiente qui e la.
Quello è: un'alleanza elettorale contro la destra. Nessuno l'ha definita diversamente. L'alleanza programmatica era quella con Calenda.
Non lo ha mai nascosto nessuno.
Non piaceva neanche a me, ma non c'era possibilità diversa di tenere insieme gente che non voleva stare insieme. Non è bastata nemmeno quella
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
È un pensiero dissociato, un altro tipo di problema. Si comincia così e si finisce con il "io ho sempre ragione".
Applausi! Dissolvenza...
Come ti ho detto la ragione non c'entra. C'entra, lo ripeto, il fatto di ver deciso una strada che noi volevamo proseguire e i 5s no.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati
Non me ne frega niente se anch'io sono sbagliato
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 30147
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 9 ago 2022, 11:42

Garry ha scritto:
8 ago 2022, 15:44
Come preannunciato nei giorni scorsi, è partito la corsa alle candidature per i più strampalati NoVax.
Abbiamo visto Panzironi, abbiamo visto Paragone con Puzzer, Stramezzi e compragnia.

Ci mancava il generale Pappalardo
Tu secondo me sei un pò fissato con questi sfessati qua.
Sono dei mentecatti, ma sono innocui, irrilevanti. Se anche si presentano non arrivano al 5%. E' folklore.
Mi preoccuperei di più di quelli col 49...
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati
Non me ne frega niente se anch'io sono sbagliato
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 30147
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 9 ago 2022, 11:46

zappatalpa ha scritto:
9 ago 2022, 0:18
Quando può sparlare di Letta è più forte di lui purtroppo. Non bene Matteo
Ma scusa, da quando è uscito dal PD trafugando i suoi parlamentari ti risulta abbia mai fatto qualcosa di diverso dallo spalare merda sul PD?
Al massimo se la prende coi 5s, ma sulla destra non ricordo di avergli mai sentito dire niente di che.
Probabilmente se li tiene buoni: metti mai che a quelli manchino giusto i 3 o 4 seggi che riuscirà a raggranellare per raggiungere il quorum per stravolgere la Costituzione e potrà offrirsi in cambio di qualche incarico.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati
Non me ne frega niente se anch'io sono sbagliato
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 30147
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 9 ago 2022, 11:50

Mr Ian ha scritto:
9 ago 2022, 8:43
Ma è già così, istruzione pubblica a livello di quarto mondo e sanità disastrata...peggio cosa potrebbe esserci? Una sanità privata? Dove se mi pago l assicurazione sono certo di ricevere un servizio...perché al momento pago le tasse, un po' per tutti i furbetti, ma quanto a servizi, non mi sento così soddisfatto, anzi.
L impressione è che facciamo una descrizione dei fatti come se vivessimo nell' Eden e l arrivo degli orchi rovinerà tutto, mentre non è così, siamo già nella melma.
Specifico che le mie simpatie sono più a sinistra del partito comunista cinese, cit Paolo Villaggio
Scusa Ian, al netto della giusta considerazione sulle disparità territoriali nei servizi pubblici, spero capirai anche tu che passare da un sistema universalistico come quello che abbiamo la fortuna di avere ad uno privatistico sarebbe una catastrofe per le classi meno agiate del paese.
Me lo dici come fa un poveraccio con 3 figli a pagare un'assicurazione privata?
Me la trovi un'assicurazione privata disposta a garantire le sue prestazioni ad un soggetto a rischio di malattie gravi e che richiedono cure lunghe e costose?
Non viviamo nell'Eden, specie in certe parti d'Italia (sento notizie terribili sulla sanità calabrese ad esempio), ma tu non sai che inferni ci sono in giro per il mondo, e non parlo del terzo.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati
Non me ne frega niente se anch'io sono sbagliato
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco

Mr Ian
Messaggi: 8339
Iscritto il: 2 feb 2012, 16:20

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Mr Ian » 9 ago 2022, 11:55

jpr williams ha scritto:
9 ago 2022, 11:50
Mr Ian ha scritto:
9 ago 2022, 8:43
Ma è già così, istruzione pubblica a livello di quarto mondo e sanità disastrata...peggio cosa potrebbe esserci? Una sanità privata? Dove se mi pago l assicurazione sono certo di ricevere un servizio...perché al momento pago le tasse, un po' per tutti i furbetti, ma quanto a servizi, non mi sento così soddisfatto, anzi.
L impressione è che facciamo una descrizione dei fatti come se vivessimo nell' Eden e l arrivo degli orchi rovinerà tutto, mentre non è così, siamo già nella melma.
Specifico che le mie simpatie sono più a sinistra del partito comunista cinese, cit Paolo Villaggio
Scusa Ian, al netto della giusta considerazione sulle disparità territoriali nei servizi pubblici, spero capirai anche tu che passare da un sistema universalistico come quello che abbiamo la fortuna di avere ad uno privatistico sarebbe una catastrofe per le classi meno agiate del paese.
Me lo dici come fa un poveraccio con 3 figli a pagare un'assicurazione privata?
Me la trovi un'assicurazione privata disposta a garantire le sue prestazioni ad un soggetto a rischio di malattie gravi e che richiedono cure lunghe e costose?
Non viviamo nell'Eden, specie in certe parti d'Italia (sento notizie terribili sulla sanità calabrese ad esempio), ma tu non sai che inferni ci sono in giro per il mondo, e non parlo del terzo.
Non mi auguro la sanità privata ovviamente, però su una bilancia tra tasse versate e servizi erogati, io pago la sanità come se fosse privata e se avessi bisogno urgente di una prestazione, nel 90% dei casi dovrei rivolgermi ad un privato.
Io immagino che inferni ci siano nel mondo e proprio per questo non mi vorrei avvicinare troppo a loro, per quanto la strada intrapresa lascia mal sperare

jentu
Messaggi: 7154
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jentu » 9 ago 2022, 13:36

jpr williams ha scritto:
9 ago 2022, 11:38
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
Il PD fino a quando non la smetterà di pensare di avere intrinsecamente ragione, di poter giudicare i comportamenti e le posizioni altrui senza rispettarne le ragioni, prendendosi contemporaneamente ciò che più gli aggrada e conviene non imposterà mai correttamente i rapporti di alleanza.
Non c'entrano nulla né l'aver ragione né il rispetto: si tratta di aver scelto una strada da fare insieme, cosa che si fa finchè si è d'accordo sulla destinazione. Il PD ha detto chiaramente ai 5s che sfilandosi dal governo Draghi l'alleanza sarebbe finita perchè quel gesto avrebbe manifestato una così enorme diversità di vedute strategiche da non consentire una prosecuzione del rapporto. I 5s possono legittimamente cambiare idea sul sostegno al governo Draghi, il PD non glielo può certo impedire, ma è chiaro che quel gesto segnala una diversità irriducibile di strategie e priorità.
Se io e te siamo soci ed abbiamo deciso di investire metà ciascuno acquistando un terreno e ad un certo punto tu prendi la tua metà e ci compri una macchina poi non puoi pretendere che restiamo ancora soci.
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
Se tu scegli un tipo di politica autonomamente ed il tuo alleati ti fa capire prima, poi te lo dice apertamente che non è d'accordo (ciò vale per i 5S ed anche per SI e Verdi) e tu vai dritto per la tua strada
Ripeto: si è decisa insieme una strada, tu cambi idea sulla destinazione e invece io no: a quel punto ognuno va per la sua strada. Punto.
Io non ho il diritto di importi di proseguire sulla strada precedente, ma nemmeno tu hai il diritto di impormi di abbandonare quella che ritengo giusta per seguire quella che hai scelto tu.
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
, tanto sbaglano loro, li etichetti, fai strame della loro scelta e delle loro ragioni, dici che non ti potrai più alleare perché le differenze con loro sono sostanziali.
La parte sottolineata è l'unica vera. Il resto è farina del tuo sacco.
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
Ma allora che caspita vuoi parlare di alleanza contro la destra?
Con Fratoianni hai fatto un accordo che se lui fosse coerente durerà fino al 25 settembre e basta. A bonelli pensi di dare i contentini sull'ambiente qui e la.
Quello è: un'alleanza elettorale contro la destra. Nessuno l'ha definita diversamente. L'alleanza programmatica era quella con Calenda.
Non lo ha mai nascosto nessuno.
Non piaceva neanche a me, ma non c'era possibilità diversa di tenere insieme gente che non voleva stare insieme. Non è bastata nemmeno quella
jentu ha scritto:
8 ago 2022, 15:33
È un pensiero dissociato, un altro tipo di problema. Si comincia così e si finisce con il "io ho sempre ragione".
Applausi! Dissolvenza...
Come ti ho detto la ragione non c'entra. C'entra, lo ripeto, il fatto di ver deciso una strada che noi volevamo proseguire e i 5s no.
In sintesi come me la racconto io così è la realtà È difficile relazionarsi con chi la pensa così: rispondi almeno a 2 domande senza divagare.
Ma quando mai la linea del PD schiacciata su Draghi è stata convivisa prima coi 5S o altri con cui è in alleanza tranne quei radicali di +europa?
Con chi pensa di governare il PD se vince le elezioni?
Parlare e scrivere sono due attività umane differenti

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”