Serie A femminile

Moderatore: Emy77

Ilgorgo
Messaggi: 15186
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Serie A femminile

Messaggio da Ilgorgo » 4 nov 2021, 21:15

Il campionato femminile non sembra essere un argomento molto popolare nel forum.

Apro la discussione perché mi sono imbattuto nel tabellino di Benetton-Villorba e ho notato due nomi noti ma "dimenticati" nel Treviso: quelli di Este e Severin. Se non si tratta di omonimie o parentele, sono due ex azzurre che credevo ritirate da tempo ma che forse hanno lasciato solo la nazionale: Michela Este e Flavia Severin. Del resto hanno solo 36 anni una e 34 l'altra; la prima ha 55 cap e la seconda 52.

BENETTON – ARREDISSIMA VILLORBA 0 – 102

BENETTON RUGBY TREVISO: Bacci (26’ st Casarin), Giacomazzo, Bongiorno, Segato (26’ st Tonetto), Zanello, Castellet, Bottaro, Este, Pedol (21’ st Vecchiato), Bonfiglio, Forto (12’ st Severin), Pantarotto (16’ st Carniato), Franco (8’ st Zanon), Meggiorini (8’ st Tranquillin). Allenatore: Tubia.

ARREDISSIMA VILLORBA: Furlan, Cipolla (40’ pt Granzotto), D’Incà, Muzzo (16’ st Dall’Antonia), De Fato (40’ pt Capomaggi), Busato, Barattin, Bragante, Frangipani, Calesso, Pin, Parise (16’ st Biasutti), Costantini (25’ pt Marcon, poi 40’ pt Stecca), Crivellaro (40’ pt Puppin), Simeon (16’ st Casagrande). Allenatori: Bot – Tondinelli.

Marcatrici: pt 2’ m. Cipolla, 6’ m. Frangipani tr. Barattin, 8’ m. Barattin, 11’ m. Barattin tr. Barattin, 19’ m. Barattin tr. Barattin, 23’ m. De Fato tr. Barattin, 28’ m. Furlan, 33’ m. D’Incà tr. Barattin, 38’ m. Crivellaro tr. Barattin; st 4’ m. D’Incà tr. Barattin, 7’ m. Muzzo tr. Barattin, 15’ m. D’Incà tr. Barattin, 27’ m. Granzotto tr. Barattin, 31’ D’Incà tr. Barattin, 36’ m. Furlan, 38’ m. Bragante.

Arbitro: Peruzzo (Padova).

SilverShadow
Messaggi: 4439
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da SilverShadow » 4 nov 2021, 21:31

Le Red Panthers fino ad ora hanno incassato tre centelli in tre partite ed segnato ZERO punti. È vero anche che ha incontrato le tre corazzate Valsugana, Villorba e Colorno, però è veramente demoralizzante.
instagram.com/italiansabroadrugby
twitter.com/italiansrugby

SilverShadow
Messaggi: 4439
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da SilverShadow » 7 nov 2021, 19:16

Questa volta niente centello, ma sempre sconfitta tanto a zero. C'è qualcosa di sbagliato.
Erinni Cus Milano - Red Panthers Benetton 79 - 0
instagram.com/italiansabroadrugby
twitter.com/italiansrugby

Panoramixxx
Messaggi: 247
Iscritto il: 22 nov 2005, 0:00
Località: Parabiago
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da Panoramixxx » 8 nov 2021, 12:17

Partite da 100 punti di scarto sono inutili, a chi vince e a chi perde.

E in tutto questo il programma è quello di portare il girone 1 a 8 squadre l'anno prossimo. Non è realistico.
Ci sono le 2 corazzate Valsugana e Villorba che salvo sorprese si giocheranno la finale e Colorno che tiene il passo ma non abbastanza da impensierire davvero (non ci scommetterei per il titolo). Dietro, staccato di molto, tutto il resto.
Avrebbe più senso pensare ad un simil torneo celtico per le squadre che devono sfornare le nazionali? Se no l'orizzonte a medio termine non è per niente roseo. Abbiamo una nazionale d'esperienza, ma dubito che arrivino tutte alla coppa del mondo. E dietro c'è ben poco, si sta iniziando giusto adesso con le selezioni d'area u18.

I gironi territoriali invece mi sembrano più equilibrati, e dai vari video trovati in giro ogni tanto si vede qualcosa di carino.
Siamo sempre a livello di formazione, tanti errori e comprensione del gioco da migliorare, ma almeno le partite sono combattute e ogni tanto ci si imbatte in qualche sorpresa (personalmente non mi aspettavo il risultato di Volvera - Calvisano)

Ilgorgo
Messaggi: 15186
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Serie A femminile

Messaggio da Ilgorgo » 8 nov 2021, 12:43

Idealmente forse si potrebbe pensare a una selezione U20 di ragazze che giocano insieme per tutto il campionato, finanziate dalla Federazione; come avveniva per la Accademia nella serie A maschile. Mi viene da pensarlo soprattutto perché vedo che tra le convocate per il nuovo stage ci sono atlete di squadre dei gironi minori, tipo Sara Seye del Calvisano; atlete che dunque per tutta la stagione devono giocare a un livello inferiore a quello del girone meritocratico che raccoglie quasi tutte le altre azzurre.
Stare insieme in una squadra partecipante al girone top permetterebbe forse loro di crescere meglio. Mi pare che anche nel ciclismo si sia scelta una strada simile, con i migliori “prospetti” riuniti insieme durante l’anno in una squadra azzurra pagata dalla federazione
Capisco però che è un’operazione che al momento appare molto difficilmente praticabile nel rugby italiano femminile, anche perché andrebbe a togliere ragazze agli organici dei club già numericamente fragili

Le convocate per lo stage di Parma. Da un rapido calcolo mancheranno circa due terzi delle titolari consuete. In neretto ho messo le giocatrici che, se non sbaglio, sono uncapped e probabilmente al primo stage con la nazionale maggiore

ELISA BONALDO – COLORNO
ENRICA BRENDOLIN – REBELS VI ASD
ALYSSA D’INCA’ – VILLORBA
GIORDANA DUCA – VALSUGANA PADOVA
GIADA FRANCO – COLORNO
ALESSANDRA LUCREZIA FRANGIPANI – VILLORBA
MARGHERITA FUSARO – VALSUGANA PADOVA
NOEMI GALAVOTTI – COLORNO
FRANCESCA GRANZOTTO – VILLORBA

ISABELLA LOCATELLI - COLORNO
ALESSIA MARGOTTI - VALSUGANA PADOVA
GAIA MARIS - VALSUGANA PADOVA
MICHELA MERLO - COLORNO
AURA MUZZO - VILLORBA
VITTORIA OSTUNI MINUZZI - VALSUGANA PADOVA
LAURA PAGANINI - CUS MILANO
GABRIELLA SERIO - COLORNO
SARA SEYE - CALVISANO
EMANUELA STECCA - VILLORBA
SOFIA STEFAN - VALSUGANA PADOVA
EMMA STEVANIN - VALSUGANA PADOVA
SOFIA TURRISI - CUS MILANO

VITTORIA VECCHINI - VALSUGANA PADOVA
BEATRICE VERONESE - VALSUGANA PADOVA

SilverShadow
Messaggi: 4439
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da SilverShadow » 8 nov 2021, 12:49

Panoramixxx ha scritto:
8 nov 2021, 12:17
Partite da 100 punti di scarto sono inutili, a chi vince e a chi perde.

E in tutto questo il programma è quello di portare il girone 1 a 8 squadre l'anno prossimo. Non è realistico.
Ci sono le 2 corazzate Valsugana e Villorba che salvo sorprese si giocheranno la finale e Colorno che tiene il passo ma non abbastanza da impensierire davvero (non ci scommetterei per il titolo). Dietro, staccato di molto, tutto il resto.
Avrebbe più senso pensare ad un simil torneo celtico per le squadre che devono sfornare le nazionali? Se no l'orizzonte a medio termine non è per niente roseo. Abbiamo una nazionale d'esperienza, ma dubito che arrivino tutte alla coppa del mondo. E dietro c'è ben poco, si sta iniziando giusto adesso con le selezioni d'area u18.

I gironi territoriali invece mi sembrano più equilibrati, e dai vari video trovati in giro ogni tanto si vede qualcosa di carino.
Siamo sempre a livello di formazione, tanti errori e comprensione del gioco da migliorare, ma almeno le partite sono combattute e ogni tanto ci si imbatte in qualche sorpresa (personalmente non mi aspettavo il risultato di Volvera - Calvisano)
Concordo su tutto, per quanto posso dire non potendo vedere le partite.
Per il torneo celtico la vedo dura, le rugbiste sono tutte amatrici (o quasi, vedasi l'entità dei contrattini che la WRU ha concesso). Se non le pagano per giocare non credo proprio che diano loro soldi per viaggi aerei.
Uno dei punti di riferimento nel rugby femminile è la Francia, e come a me solleticava l'idea di vedere il Benetton nei campionati francesi invece che in URC potrebbe essere interessante valutare la possibilità di associarci a loro. Ma anche in Francia hanno grossi problemi di competitività, con le giocatrici del Bayonne che si sono ammutinate giusto questo weekend perché ritengono inaccettabile il trattamento ricevuto dal club, che "mette in pericolo l'integrità fisica e morale delle giocatrici" (https://actu.fr/nouvelle-aquitaine/bayo ... KMMzzzDnaE).
Un problema di difficile risoluzione, ma club come il Benetton, con una solidissima tradizione alle spalle e una certa capacità di reperire risorse, dovrebbe essere in grado di mettere in campo una squadra competitiva. Purtroppo questo non succede...
instagram.com/italiansabroadrugby
twitter.com/italiansrugby

Ilgorgo
Messaggi: 15186
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Serie A femminile

Messaggio da Ilgorgo » 17 nov 2021, 21:56

E' l'inizio di un post su Ladies Rugby Club, il lodevole punto di riferimento web per il rugby femminile italiano.
In effetti mi ero dimenticato che sotto il tanto criticato Gavazzi in almeno un'occasione (forse più, non ricordo) era stata fatta insieme alla presentazione del campionato maschile anche quella del campionato femminile. Quest'anno, invece, gnente. I campionati italiani avrebbero dovuto essere il cavallo di battaglia di questa presidenza Fir, a detta dello stesso presidente, e invece per ora mi pare ne siano il ventre molle, il lato più dimesso: i live delle partite di Top10 non trasmesse in Rai sono lasciati alla gestione e discrezione dei club, i risultati di A, B e A femminile sono ancora più nascosti di prima sul sito Fir, la A femminile in particolare sembra accantonata in un angoluccio dove non disturba. Chi è che ha visto una foto della A femminile in questa stagione sulle varie pagine web della Fir? So benissimo che dare popolarità ai campionati italiani è impresa molto difficile, ma la nuova Fir a onta dei propri stessi proclami sembra provarci ancor meno di quella passata. Come dice Il Nero, forse in Fir pensano che con la diretta Rai loro sono a posto con la coscienza e non devono fare nient'altro (https://ilneroilrugby.it/2021/11/15/top10-aria-tenacia/).
Ideuccia: perché non proporre ogni weekend sul sito e social Fir anche un live di una partita dei campionati minori? Alternativamente, ogni settimana: A, A femminile, A, A femminile, B... e poi di nuovo A, A femminile... Non sarebbe forse una spesa grossa per la Federazione e sarebbe un modo per dare un po' più luce ai tornei sotto il Top10. Per il Top10 bene la Rai, per gli altri tornei è ok anche youtube.

Immagine

Panoramixxx
Messaggi: 247
Iscritto il: 22 nov 2005, 0:00
Località: Parabiago
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da Panoramixxx » 18 nov 2021, 12:21

SilverShadow ha scritto:
8 nov 2021, 12:49
Uno dei punti di riferimento nel rugby femminile è la Francia, e come a me solleticava l'idea di vedere il Benetton nei campionati francesi invece che in URC potrebbe essere interessante valutare la possibilità di associarci a loro. Ma anche in Francia hanno grossi problemi di competitività, con le giocatrici del Bayonne che si sono ammutinate giusto questo weekend perché ritengono inaccettabile il trattamento ricevuto dal club, che "mette in pericolo l'integrità fisica e morale delle giocatrici" (https://actu.fr/nouvelle-aquitaine/bayo ... KMMzzzDnaE).
Hanno risolto eliminando la squadra

https://www.francebleu.fr/sports/rugby/ ... 1637090732

Panoramixxx
Messaggi: 247
Iscritto il: 22 nov 2005, 0:00
Località: Parabiago
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da Panoramixxx » 18 nov 2021, 12:23

Ilgorgo ha scritto:
17 nov 2021, 21:56

Ideuccia: perché non proporre ogni weekend sul sito e social Fir anche un live di una partita dei campionati minori? Alternativamente, ogni settimana: A, A femminile, A, A femminile, B... e poi di nuovo A, A femminile... Non sarebbe forse una spesa grossa per la Federazione e sarebbe un modo per dare un po' più luce ai tornei sotto il Top10. Per il Top10 bene la Rai, per gli altri tornei è ok anche youtube.

Fattibile se ci si mette la FIR/CRL. Alcuni club F non hanno l'organizzazione necessaria per farlo.
Sarebbe comunque carino. E se la finale scudetto andasse su Rai Sport o su uno streaming fatto bene non sarebbe una bestemmia

Avatar utente
quaros
Messaggi: 1439
Iscritto il: 23 lug 2018, 7:55

Re: Serie A femminile

Messaggio da quaros » 19 nov 2021, 14:00

Il semplice streaming, senza sovraimpressioni e cronaca, è relativamente semplice. Può bastare un cellulare con un'asta/treppiede.

Poi ovviamente se si vuole salire di livello serve quantomeno una organizzazione/collaborazione tra le squadre e un minimo di preparazione tecnica con hardware e software, ma comunque nulla di impossibile con un po' di buona volontà.

SilverShadow
Messaggi: 4439
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da SilverShadow » 22 nov 2021, 16:53

Panoramixxx ha scritto:
18 nov 2021, 12:21
Hanno risolto eliminando la squadra
https://www.francebleu.fr/sports/rugby/ ... 1637090732
Indecente.

Intanto nel girone "meritocratico" le Red Panthers perdono anche contro il Cus Torino 0 - 45. Dopo cinque giornate, sono ancora a ZERO punti fatti (e 462 subiti). Io non so come facciano ad andare avanti mentalmente, hanno tutto il mio rispetto.
instagram.com/italiansabroadrugby
twitter.com/italiansrugby

Ilgorgo
Messaggi: 15186
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Serie A femminile

Messaggio da Ilgorgo » 22 nov 2021, 19:43

Non possiamo sapere chi ha ragione nell'affare bayonnese. Le giocatrici perorano la propria causa ma la società (di Fed3, al maschile) dice che non ci sono soldi per un campionato di Elite ambizioso. Immagino che almeno qualcosa di fondato nelle proteste delle giocatrici ci sia, però sulla base di quei due soli articoli dei link credo che non possiamo sapere chi ha ragione.
Mi pare di notare un eccesso di polemica ultimamente riguardo ai club femminili francesi e a quelli delle isole britanniche (Ire, Wal, Sco in particolar modo); o meglio, ho letto varie polemiche e la loro frequenza e consonanza di caratteristiche mi ha fatto sospettare che fossero in qualche modo eccessive, ma anch'io non posso sapere dove stesse la ragione. E' che spesso dietro a queste rimostranze si percepisce una sottintesa pretesa -il rugby femminile deve avere gli stessi mezzi del rugby maschile- con la quale non mi è facile concordare.
E un'altra cosa che ai miei occhi trasmette un senso di poco equilibrio a queste polemiche è che coinvolgono sempre il rugby dei movimenti più avanzati, cioè appunto quelli francese e britannico. Non ho mai udito mezza polemica sul fatto che in Argentina, Uruguay, Romania e Georgia nel 2021 non esiste ancora una nazionale XV femminile. La sensazione è che inconsciamente si pensi che Francia e GB rappresentino la parte ricca e forte del mondo e che quindi le polemiche contro di loro siano dovute e "appaganti", mentre Argentina & C. sono percepiti come paesi "poveri" e quindi anche se là il rugby femminile è snobbato beh, insomma, chi se ne importa

SilverShadow
Messaggi: 4439
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava
Contatta:

Re: Serie A femminile

Messaggio da SilverShadow » 22 nov 2021, 19:56

Ilgorgo ha scritto:
22 nov 2021, 19:43
Non possiamo sapere chi ha ragione nell'affare bayonnese. Le giocatrici perorano la propria causa ma la società (di Fed3, al maschile) dice che non ci sono soldi per un campionato di Elite ambizioso. Immagino che almeno qualcosa di fondato nelle proteste delle giocatrici ci sia, però sulla base di quei due soli articoli dei link credo che non possiamo sapere chi ha ragione.
Più che altro hanno iniziato un campionato sapendo di essere in grossa difficoltà, economica, qualitativa e numerica. A quel punto non dovevano proprio iscriversi secondo me.
Pare comunque che ci sia un interessamento da parte della proprietà dell'Aviron Bayonnais di costituire una squadra femminile, probabilmente inglobando i resti dell'ASB. Proprio l'Aviron quest'anno aveva messo a disposizione la sua palestra alle Neskak, dato che erano in difficoltà anche da quel punto di vista. Ho letto anche dei commenti che dicevano che fra non molto la FFR obbligherà i grandi club ad avere una sezione femminile, quindi l'Aviron potrebbe cogliere la palla al balzo.
instagram.com/italiansabroadrugby
twitter.com/italiansrugby

Ilgorgo
Messaggi: 15186
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Serie A femminile

Messaggio da Ilgorgo » 25 nov 2021, 18:10

Leggendo il referto settimanale del giudice Fir ho notato lo 0-0 tra Riviera del Brenta ed Etrusche, nel girone tre.

Su facebook ci sono le foto dell'incontro e la partita sembra essere stata giocata sotto una leggera pioggia, questo deve avere influito ma credo non troppo.
Vedo che anche il Riviera ha come main sponsor sulla maglia CONAD; un bravo a questa azienda che sponsorizza tante squadre di rugby.

Nel report del giudice si notano anche i pochi cartellini gialli: 5 in nove partite, senza alcun altro provvedimento.
Nella A maschile, per fare un confronto, ci sono stati 20 gialli in 11 partite, con tre squalifiche per fatti ulteriori (dita negli occhi, bestemmie...).

Ilgorgo
Messaggi: 15186
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Serie A femminile

Messaggio da Ilgorgo » 30 nov 2021, 16:31

Le Bees di Beesceglie hanno battuto le romane All Reds 7-5 e credo siano l'unica squadra pugliese al di fuori della serie C maschile.
La Repubblica oggi mostra un episodio di fine partita

https://video.repubblica.it/edizione/ba ... 616/403326

Rispondi

Torna a “Stagione 2021/2022”