Wales - France

nino22
Messaggi: 3298
Iscritto il: 24 gen 2005, 0:00
Località: San Cataldo (CL)

Re: Wales - France

Messaggio da nino22 » 17 ott 2011, 9:28

Nessuno dice che non vada preservata l'incolumità dei giocatori, lo spearl tackle può avere gravi conseguenze, come l'entrata di spalla nel ruck (cosa poco sanzionata e fin troppo di vizio), il placcaggio alla SBW (senza offesa) il placcaggio alto e purtroppo non vedo punito tutto allo stesso modo ...
Aldila di questo, ai fini regolamentari il rosso ci stava ok (pur non essendo un gesto imho ne cattivo, ne intimidatorio ne voluto), il regolamento è giusto e tutto quello che volete, ma io da amante del rugby e dello sport non ho gradito che una semifinale mondiale sia stata falsata, e di conseguenza vista questa Francia, anche la finale; nella parte dell'arbitro avrei usato un po di buon senso, a costo di andare contro il regolamento (del resto quante volte le regole si interpretano???) ed avrei dato un semplice giallo che non è mica una punizione da niente ....
In questo modo va una Francia che rischia di fare una figura ancora peggiore degli Australiani ieri, del resto anch'essi vittoriosi per demeriti altrui o arbitrali!
Infine anche a fine di cronaca, molti addetti ai lavori (per lo + UK :D) si son schierati dalla parte del non rosso!

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6580
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Wales - France

Messaggio da Hap » 17 ott 2011, 10:09

Tifo Galles ma mi viene quasi voglia di difendere la Francia. Eh badate bene che ancora non ho bevuto :-]

Dai su, lasciamo perdere il tifo, ma che colpa ne ha la Francia se il capitano Gallese commette un errore e l'arbitro lo punisce, come il regolamento gli permette, con un rosso?

Ma di cosa stiamo parlando?
Era semifinale, non era semifinale ecc ecc... Proprio perchè era una partita del genere sarebbe stato meglio essere più attenti e concentrati. Scusate eh, ma i francesi cosa avrebbero dovuto dire?
"Sì arbitro, tiri fuori pure il giallo, in fondo è una semifinale, mica può buttarlo fuori".
Gli errori si pagano, punto.
Il tifo è un'altra cosa.
E poi, se il buon Halfpenny avesse centrato i pali, non avrebbe avuto ragione la Francia a recriminare? Quella punizione era da invertire e forse forse anche un bel giallino per Charteris (era lui?) che impedisce la ripartenza francese.
In definitiva la Francia va in finale non meritando (come tra l'altro ho scritto anche io qualche post fa) solo dal punto di vista morale del termine. Merita dal punto di vista sportivo perchè ha fatto più punti del Galles e non ha rubato niente. Anzi, ha pure rischiato di venire derubata.

Spero che il Signore mi perdoni per aver parlato così bene dei francesi, non succederà più. :rotfl:

Detto questo, in finale, GO THE BLACKNESS!!!
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

stalker
Messaggi: 589
Iscritto il: 9 mag 2007, 21:47

Re: Wales - France

Messaggio da stalker » 17 ott 2011, 10:56

Alcune delle cose più deprimenti di questa partita: Lievremont che esulta sul calcio corto di Halfpenny (non gli resta che esultare di queste cose...); Warburton, nel dopopartita, dimostra di non aver capito molto di quel che è successo. Malicious? E che c'entra? Rolland doveva chiamarlo nel confessionale e chiedergli le sue intenzioni? Sembra cercare giustificazioni, ma l'azione è nitidissima: quando placchi così basso e alzi le gambe dell'avversario per poi mollarlo, cosa potrà mai accadere? Le penalizzazioni servono anche ad educare il cervello e la volontà dei giocatori, per minimizzare i rischi di questo sport. Ma Warburton non si sofferma minimamente sul proprio errore, sulla lezione appresa. Peccato perché pareva essere davvero un gran giocatore...

Laporte
Messaggi: 8616
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: Wales - France

Messaggio da Laporte » 17 ott 2011, 10:59

stalker ha scritto:Alcune delle cose più deprimenti di questa partita: Lievremont che esulta sul calcio corto di Halfpenny (non gli resta che esultare di queste cose...); ì.
E cosa doveva fare ?

stalker
Messaggi: 589
Iscritto il: 9 mag 2007, 21:47

Re: Wales - France

Messaggio da stalker » 17 ott 2011, 11:39

Laporte ha scritto:
stalker ha scritto:Alcune delle cose più deprimenti di questa partita: Lievremont che esulta sul calcio corto di Halfpenny (non gli resta che esultare di queste cose...); ì.
E cosa doveva fare ?
Capisco il tifoso più tarato, ma hai mai visto in campo un giocatore esultare sull'errore dell'avversario? Io no e spero di non vederlo mai. Non vorrei ci si riducesse come i pallavolisti che si battono le mani quando l'avversario sbaglia la battuta o commette un qualsiasi errore non forzato: robe al limite dalla patologia psichiatrica. Nel caso di Lievremont lo vedo come indice di una fragilità pari a quella di un grissino: e l'intervista del giorno dopo ne è la conferma...

diddi
Messaggi: 2451
Iscritto il: 28 feb 2006, 0:00
Località: Roma

Re: Wales - France

Messaggio da diddi » 17 ott 2011, 14:46

Visto che ne hanno parlato tutti...

1) Era un placcaggio pericoloso? SI
2) Era da rosso? SI
3) Io l'avrei dato? NO, avrei ritenuto sufficiente il giallo perché era una semifinale mondiale
4) L'arbitro ha sbagliato a dare il rosso? NO
5) Rolland è tipo da dare il rosso in quei casi? SI, persino in una finale mondiale

Note esplicative:
1) prende l'avversario dietro le cosce intenzionalmente e altrettanto intenzionalmente lo alza; l'avversario viene ribaltato e cade a peso morto sulla cervice; con un poco di angolazione in più... non oso andare avanti. Sono abbastanza convinto che Warburton lo abbia lasciato andare a terra perché gli è scappata la presa, me lo fa pensare il suo volto terrorizzato quando si rende conto della situazione; ma non lo scuso, perché ha creato le premesse per quella caduta.
2) Mockba1, non era un placcaggio "rasoterra", Warburton alza nettamente le gambe di Clerc, l'altezza per dare il rosso c'era tutta. Altri appigli per non dare un rosso stanno tutti fuori dal regolamento.
3) Quando ho visto il fallo, ho pensato che avrebbe potuto dare il rosso, ma da appassionato ho sperato di no. Volevo vedere una partita tirata tra due squadre ad armi pari. Sapevo benissimo che dopo ne sarebbe venuta una partita tesa, tra una squadra votata alla difesa ad oltranza e una che avrebbe giocato al gatto col topo. Penso in onestà che anche se fossi stato l'arbitro non l'avrei dato, ma perché mi sarei sentito schiacciato dalla responsabilità di alterare gli equilibri per 60 minuti; per quanto, anche non espellere quando si dovrebbe sia in realtà altrettanto condizionante.
4) e 5) Da Rolland, il rosso me lo sarei aspettato. Era il provvedimento giusto a termini di regolamento, nonché per il rischio procurato da un giocatore ad un collega di gioco e di lavoro. Non ho presente gli altri casi citati, ma se anche lì i placcati sono caduti come Clerc, il rosso sarebbe stato più giusto.

In breve, il giallo sarebbe stato una soluzione salomonica, saggia; il rosso è stata una soluzione dura, ma giusta. Uno di quei casi in cui la saggezza e la giustizia non si saldano. Ce ne sono tanti.
Peterino
Chi sa fa, chi non sa insegna a fare

franzele
Messaggi: 456
Iscritto il: 26 ago 2006, 0:24

Re: Wales - France

Messaggio da franzele » 17 ott 2011, 15:26

Ho riguardato il placcaggio in questione e ribadisco che si vede di peggio, per cattiveria, intenzionalità, platealità, conseguenze. Continuo a pensare che l'arbitro abbia esagerato e che probabilmente senza quel rosso il Galles avrebbe portato a casa la partita. Poi però devo aggiungere: che l'arbitro può e deve prendere le sue decisioni e che queste stesse decisioni vanno prese velocemente e senza tanti ragionamenti, che in termini regolamentari il rosso ci sta tutto perché il gesto era quello e che Warburton, pur essendo giovane, molto forte e intelligente, ha effettivamente fatto una cazzata, se n'è reso conto e ha cercato di rimediare, ma intanto l'ha fatta e quindi non può lamentarsi troppo per le conseguenze del suo momento di mona. Detto questo, ribadisco ancora il mio dispiacere per il fatto che alla fine ne è uscita una partita un po' falsata, ma insomma, così va il mondo, perdincibacco.

nino22
Messaggi: 3298
Iscritto il: 24 gen 2005, 0:00
Località: San Cataldo (CL)

Re: Wales - France

Messaggio da nino22 » 17 ott 2011, 16:40

diddi ha scritto:Visto che ne hanno parlato tutti...

1) Era un placcaggio pericoloso? SI
2) Era da rosso? SI
3) Io l'avrei dato? NO, avrei ritenuto sufficiente il giallo perché era una semifinale mondiale
4) L'arbitro ha sbagliato a dare il rosso? NO
5) Rolland è tipo da dare il rosso in quei casi? SI, persino in una finale mondiale

Note esplicative:
1) prende l'avversario dietro le cosce intenzionalmente e altrettanto intenzionalmente lo alza; l'avversario viene ribaltato e cade a peso morto sulla cervice; con un poco di angolazione in più... non oso andare avanti. Sono abbastanza convinto che Warburton lo abbia lasciato andare a terra perché gli è scappata la presa, me lo fa pensare il suo volto terrorizzato quando si rende conto della situazione; ma non lo scuso, perché ha creato le premesse per quella caduta.
2) Mockba1, non era un placcaggio "rasoterra", Warburton alza nettamente le gambe di Clerc, l'altezza per dare il rosso c'era tutta. Altri appigli per non dare un rosso stanno tutti fuori dal regolamento.
3) Quando ho visto il fallo, ho pensato che avrebbe potuto dare il rosso, ma da appassionato ho sperato di no. Volevo vedere una partita tirata tra due squadre ad armi pari. Sapevo benissimo che dopo ne sarebbe venuta una partita tesa, tra una squadra votata alla difesa ad oltranza e una che avrebbe giocato al gatto col topo. Penso in onestà che anche se fossi stato l'arbitro non l'avrei dato, ma perché mi sarei sentito schiacciato dalla responsabilità di alterare gli equilibri per 60 minuti; per quanto, anche non espellere quando si dovrebbe sia in realtà altrettanto condizionante.
4) e 5) Da Rolland, il rosso me lo sarei aspettato. Era il provvedimento giusto a termini di regolamento, nonché per il rischio procurato da un giocatore ad un collega di gioco e di lavoro. Non ho presente gli altri casi citati, ma se anche lì i placcati sono caduti come Clerc, il rosso sarebbe stato più giusto.

In breve, il giallo sarebbe stato una soluzione salomonica, saggia; il rosso è stata una soluzione dura, ma giusta. Uno di quei casi in cui la saggezza e la giustizia non si saldano. Ce ne sono tanti.
Come al solito, perfetto!!!

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wales - France

Messaggio da madflyhalf » 17 ott 2011, 16:45

la prima pagina del Western Mail, october 17th 2011

http://images.icnetwork.co.uk/collectio ... r-2011.png

:(
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Tuigattu
Messaggi: 13
Iscritto il: 5 feb 2008, 17:32
Località: Genova

Re: Wales - France

Messaggio da Tuigattu » 17 ott 2011, 17:20

Bergshamra ha scritto:
"Il regolamento è chiarissimo sulla definizione di questo tipo di gioco pericoloso e sulla sua punizione:
http://www.deepsouthrugbyunion.com/imag ... ackles.pdf
Posso capire che i tifosi non conoscano le regole (Laws) del rugby, ma il giocatore gallese DEVE conoscere il regolamento e DEVE conoscere le conseguenze del suo agire,
Chi ha rovinato la partita, spiace dirlo, è stato Warburton, senza se e senza ma, e la sua faccia più volte inquadrata sulla panchina credo che dimostrasse quanto lui stesso si sia poi reso conto del suo comportamento "demenziale".
1) A non conoscere le regole assieme ai tifosi allora sono anche gli arbitri delle precedenti 4 partite che non hanno usato il cartellino ROSSO (salvo gli episodi non visti dalla terna arbitrale).
2) Dopo la prima gara in cui si è avuto questo genere di fallo sanzionato solamente con un giallo, la commissione arbitrale, come ha deciso le squalifiche doveva anche richiamare l'attenzione di tutti gli arbitri e ricordare che si deve usare il "rosso" in questi casi. Richiamo evidentemente non fatto (grave!) se poi si è continuato ad usare il "giallo". Oppure clamorosamente disatteso (più grave!) dagli arbitri (ma non credo...).
3) Giunti ormai alla fine del torneo, credo che il regolamento, disatteso finora, più che alla lettera debba essere interpretato nel senso di una equità di giudizio (non limitata alla singola gara in questo caso ma a tutto l'arco del torneo). Ma questa è opinione personale e ciascuno può legittimamente pensarla a modo suo.
4) Warburton per primo, proprio "senza se e senza ma", ha accettato senza alcun gesto di stizza questa decisione. Dimostrando di conoscerla bene la regola.

Premetto di provare una profonda e sincera ammirazione in chi riesce, di fronte ad una partita del genere e tifando Galles, a mandar giù una decisione arbitrale tanto istrionica e controtendenza. Io non ci riesco e soprattutto non riesco ad accettare che le decisioni 50/50 siano sempre a favore degli stessi.
In ogni caso leggo finalmente nelle considerazioni numerate qui sopra da Bergshamra, l'espressione di ciò che penso in versione misurata ed equilibrata: mi congratulo.
Mi sarebbe piaciuto sentirle anche in telecronaca.
Vorrei aggiungere un punto 5) anzi, 2bis) Se sei per metà francese e arbitri la Francia che già il mondiale scorso ha passato un turno per errori arbitrali (al Sudafrica l'in avanti nei quarti con l'Australia l'hanno fischiato e se n'è andato a casa dopo aver dominato), stai molto al tuo posto.
Ho letto anche tutte le considerazioni su come definire "il più forte" e tutte le opinioni sono rispettabili e condivisibili; ogni match ha la sua storia e tutto può accadere....
permettetemi però: vedere in finale una squadra simile, senza gioco, senza attributi, che viene letteralmente stuprata da Tonga, che già ha avuto il c... di incontrare dei
cadaveri nei quarti, che fa 9 punti in 15 vs 14 senza marcare, che fa le simulazioni come i più patetici dei calciatori con i cerchietti in testa e che alla fine ha pure il coraggio di esultare anzichè vergognarsi, scusate ma non fa bene al rugby, rovina la reputazione di questo sport e soprattutto ci ricorda che nulla sfugge alle regole della vita: i furbi, i fortunati e chi ha il 16° uomo in campo calpesta chi si fa il mazzo con rigore e umiltà.
Non so se guarderò la finale....penso di non poter sopportare oltre; se lo farò sarà senza audio...non voglio filofrancesi in casa mia!!!!!

JerryCollins
Messaggi: 1823
Iscritto il: 19 mag 2005, 0:00

Re: Wales - France

Messaggio da JerryCollins » 17 ott 2011, 17:27

ok, i francesi stanno sulle balle un po' a tutti soprattutto dopo questa semifinale, ma per me Rolland ha fatto molto bene. io non ricordo altri spear tackle così evidenti in questo mondiale, rinfrescatemi la memoria se sto dimenticando qualcosa.
la colpa è esclusivamente di warburton, un giocatore che stava facendo un mondiale di altissimo livello, a 22 anni il capitano di un Galles lanciatissimo, ma che ha rovinato tutto in pochi secondi.
comunque quello che fa male al nostro sport secondo me è parlare di dietrologie, intrighi e complotti, e di polemiche su arbitri "mezzi francesi" che arbitrano la francia.

Luqa-bis
Messaggi: 5147
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Wales - France

Messaggio da Luqa-bis » 17 ott 2011, 18:45

Dop aver letto alcuni messaggi, temo che la calciofilia sia ormai albergante nelle menti di molti (troppi) forumisti.

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: Wales - France

Messaggio da andrea12 » 17 ott 2011, 18:50

Luqa-bis ha scritto:Dop aver letto alcuni messaggi, temo che la calciofilia sia ormai albergante nelle menti di molti (troppi) forumisti.
......purtroppo credo che tu abbia ragione :(

metabolik
Messaggi: 5798
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Wales - France

Messaggio da metabolik » 17 ott 2011, 22:31

Non so se si tratta di calciofilia, ma come minimo è evidente una conoscenza molto approssimativa di quello che è il rugby ad alto livello ; il Galles è una squadra di altissimo livello e al contempo è una squadra scorretta, cioè una squadra che mena, che provoca , che gioca, se glielo consentono, oltre il regolamento.
In più, approfitta del fatto di essere il Galles, una squadra che condiziona l'arbitro, volente o no.

Il rugby ad alti livelli non è una favoletta, ma, per esempio, il seguente dramma :
Prologo: Alla corte di re Artù, la Francia batte l'Inghilterra e quindi incontra il Galles in semifinale
Atto I : Nel fosco maniero di Ryjkesfuntrewaz il Galles analizza la partita della Francia e giudica Clerc l'uomo più pericoloso; il mago Gatland e i suoi consigleri non hanno dubbi : fatelo fuori, al massimo prendete un giallo .
Atto II : Al 16' il capitano gallese, iperlodato da tutti quanti, ma condizionato dal sortilegio, si trova fra le braccia Clerc e cerca di ammaz...., di fargli molto , molto male, ma il mago Rolando, potente e parzialmente immunizzato dal mago O'Brian, lo caccia fuori.
Atto III : La Francia vince, nonostante un Clerc inesistente, le touche gallesi tutte storte, le mischie chiuse imbrogliate e la plateale cappella del mago Rolando, che punisce la Francia quando doveva punire il Galles (l'antidoto stava per finire il suo effetto).
Atto IV : nonostante giustizia sia fatta , la maggioranza è scontenta (a Dominguez non gliela perdonerò mai); una buona minoranza, fra cui tutti quelli che devono richiamare bambini al rugby, è invece soddisfatta .

Beh, alla fine ha un pò della favola.

JHEXP
Messaggi: 105
Iscritto il: 10 ott 2011, 11:39

Re: Wales - France

Messaggio da JHEXP » 17 ott 2011, 22:55

Estiquazi se l'arbitro non fosse tato condizionato avrebbero giustiziato warburton direttamente in campo :roll: :shock:
Vabbè la verginità di Ginevra è salva! L'innocenza dei bambini è salva e Il povero Dominguez dormirà preoccupato.

Il rosso ci stava e c'è stato.
Il rugby è il modo migliore per tenere trenta energumeni lontani dal centro.

Oscar Wilde

Bloccato

Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”