Serie A 2018/19

Moderatore: ale.com

Avatar utente
esseapostrofo
Messaggi: 2554
Iscritto il: 28 lug 2004, 0:00
Località: Bo

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da esseapostrofo » 27 lug 2018, 13:02

Forse accetterei solo se fossi inserito nel girone 3.
Maggiori costi ma qualità più livellata
...non riuscirete mai a farmi dire cose serie.....neppure sotto tortura... http://www.bolognarugby1928.it

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 7 ago 2018, 12:20

Un articolo su il Messaggero ed. Abruzzo spiega che il ritardo nella pubblicazione del calendario (che era prevista per ieri pomeriggio) è con tutta probabilità dovuto alla questione L'Aquila, cioè se accettare o meno l'iscrzione dei neroverdi. Lo stesso articolo dice però che, se anche la squadra non si iscrivesse, molto probabilmente non ci sarebbero ripescaggi ma il girone 3 resterebbe a 9 squadre invece che 10: questo risponde ad un quesito posto qui nelle settimane passate. Dunque, pare, niente Villorba nè nessun altra squadra ripescata.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 7 ago 2018, 14:20

E’ iniziata la stagione biancoceleste 2018/2019

06/08/2018 – Il raduno della Prima Squadra per l’inizio della preparazione atletica apre ufficialmente, come da tradizione, la nuova stagione agonistica della Pro Recco Rugby. Quest’anno si è iniziato con due settimane di anticipo rispetto al solito per distribuire meglio i carichi di lavoro e per avere tutto il tempo per effettuare i test fisici che faranno da punto di partenza per tarare e decidere i successivi step di allenamento. Sempre approfittando del maggior tempo a disposizione, la preparazione verrà integrata anche con sedute lontane dal campo: in vasca, presso la piscina dei Bagni Lido il 7, 10 e 21 agosto, e sulla sabbia, al campo Playa Loco’s il 14, 17 e 24 agosto. Il tutto, naturalmente, a cura del preparatore atletico Luigi Massone e sotto l’occhio attento di coach Callum McLean.

Con il tecnico neozelandese, alla seconda stagione sulla panchina biancoceleste, abbiamo fatto una classica chiacchierata di inizio stagione.

Cal, le tue impressioni e sensazioni di questa prima serata di allenamento?

Estremamente positive: ho visto i ragazzi motivati e carichi, desiderosi di darsi da fare, di lavorare bene e di affrontare la nuova stagione. Queste prime due settimane saranno dedicate ai test e ad un po’ di movimento della palla ed è molto importante partire subito con un atteggiamento costruttivo e con in mente gli obiettivi da raggiungere da qui all’inizio del campionato, sia a livello individuale che di squadra.

A proposito di campionato e obiettivi, a cosa punti per questa stagione?

Io non sono uno che fa dei proclami di inizio stagione e il mio modo di lavorare è incentrato su ogni singola partita, quindi il mio focus ora è la prima giornata di campionato: dobbiamo arrivarci pronti, dobbiamo partire già volando e non con il freno a mano tirato. L’unico obiettivo generale che do a me stesso e alla squadra è quello di fare meglio della stagione passata, perchè bisogna sempre puntare a crescere. Sappiamo che ci aspetta una serie A molto impegnativa, con la nuova formula ed un girone pieno di avversarie sulla carta molto forti, ma sono contento: questo ci obbligherà a tenere sempre al massimo la concentrazione e il rendimento e non si può chiedere di più ad un campionato.

Cosa ti porti dietro dalla stagione scorsa, così difficile all’inizio ma tanto intensa ed in crescita alla fine?

La stagione passata è certamente il punto di partenza di questa: abbiamo lavorato tantissimo, cambiato radicalmente molte cose, affrontato momenti difficili e portato avanti una crescita evidente che dobbiamo assolutamente proseguire quest’anno. La rosa è quasi per intero quella del campionato scorso, quindi partiamo da una base solida, dal molto lavoro già fatto, da un gruppo forte e già formato e da tutto quello che abbiamo imparato in campo e fuori, che è davvero tantissimo.

Luigi Massone, instancabile e vulcanico preparatore atletico, anche lui alla seconda stagione con la Pro Recco Rugby, ha le idee molto chiare sul lavoro di sua competenza: “ho deciso di apportare tre grandi novità rispetto al passato, ed è questo il motivo per cui abbiamo iniziato prima del solito: effettuerò dei test fisici con l’accelerometro, faremo un’attività di prevenzione degli infortuni in acqua e sulla sabbia e utilizzeremo delle macchine isoinerziali. I test saranno i protagonisti delle prime due settimane e serviranno per classificare le qualità di ogni singolo atleta e dunque per personalizzare al meglio la sua preparazione fisica, sempre nelle prime due settimane andremo in piscina e in spiaggia e, dalla terza settimana in poi, cominceremo ad aumentare i carichi di lavoro sul campo, alternandoli sempre ad attività con la palla. L’utilità delle macchine isoinerziali sarà determinante durante le sedute in palestra, perchè andremo ad eseguire lavori specifici sugli arti inferiori al fine di aumentare la forza e la velocità sui cambi di direzione. Ho visto fin da subito un gruppo affiatato e con tanta voglia di lavorare e questo è certamente un aspetto fondamentale ed enormemente positivo”.

Nell’attesa che la FIR renda noto il calendario del campionato di Serie A 2018/2019 (che inizierà il 14 ottobre), sono stati pianificati gli impegni precampionato, tutti sul campo di casa: domenica 16 settembre contro Amatori Genova (neopromossa in serie B), sabato 22 settembre contro Monferrato (serie B) e sabato 29 settembre contro la squadra cadetta dei Medicei (neopromossa in serie A).

A inizio settembre riprenderà l’attività di tutte le altre squadre biancocelesti.



Emy Forlani – addetta stampa Pro Recco Rugby
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

pepe carvalho
Messaggi: 1074
Iscritto il: 10 lug 2011, 21:02
Località: Milano

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da pepe carvalho » 7 ago 2018, 15:30

Ciao Emy, ho notato che è tornato Corbetta dai medicei. Ottimo giocatore, a Milano aveva fatto bene anche se quell'anno avevamo una prima linea con Simone Ferrari e Nicola Ferrari e lui giocava tallonatore. Ci siamo salvati soprattutto grazie loro. Spero di conoscerti se verrai a Milano.
...And then the harder they come
The harder they'll fall, one and all...
Jimmy Cliff

Pronostichella 2019 8° Nostradamus 2019 3°
Pronostichella 2018 7° Nostradamus 2018 38°
Nostradamus 2017 33°
Nostradamus Special Edition RWC 2015 - I Verdetti
FIJI / VITI - 1° ENGLAND - 1°WALES - 1° POOL A - 1°
FINALE - 6°

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 7 ago 2018, 15:36

pepe carvalho ha scritto:Ciao Emy, ho notato che è tornato Corbetta dai medicei. Ottimo giocatore, a Milano aveva fatto bene anche se quell'anno avevamo una prima linea con Simone Ferrari e Nicola Ferrari e lui giocava tallonatore. Ci siamo salvati soprattutto grazie loro. Spero di conoscerti se verrai a Milano.
Gli mancava il mare! :-D
Per Milano, molto volentieri! Aspettiamo solo di sapere quando, se si decidono a sfornare il calendario.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

James13
Messaggi: 32
Iscritto il: 20 dic 2016, 10:58

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da James13 » 7 ago 2018, 17:08

Emy77 ha scritto:Un articolo su il Messaggero ed. Abruzzo spiega che il ritardo nella pubblicazione del calendario (che era prevista per ieri pomeriggio) è con tutta probabilità dovuto alla questione L'Aquila, cioè se accettare o meno l'iscrzione dei neroverdi. Lo stesso articolo dice però che, se anche la squadra non si iscrivesse, molto probabilmente non ci sarebbero ripescaggi ma il girone 3 resterebbe a 9 squadre invece che 10: questo risponde ad un quesito posto qui nelle settimane passate. Dunque, pare, niente Villorba nè nessun altra squadra ripescata.
Strano criterio se decidi che ci deve essere un ripescaggio così deve accadere, non che se non accetta Villorba rimane un girone da 9, ripeschi un'altra.

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 7 ago 2018, 17:14

James13 ha scritto: Strano criterio se decidi che ci deve essere un ripescaggio così deve accadere, non che se non accetta Villorba rimane un girone da 9, ripeschi un'altra.
Nessuno dice che Villorba non accetta: dicono che non ripescano e basta.
A noi era capitato dopo la prima finale di A persa: han fatto l'Eccellenza a 11 senza ripescare. Allo stesso modo, pare, faranno con il girone 3 se AQ resta fuori. Decide la FIR.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

James13
Messaggi: 32
Iscritto il: 20 dic 2016, 10:58

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da James13 » 7 ago 2018, 19:21

Emy77 ha scritto:
James13 ha scritto: Strano criterio se decidi che ci deve essere un ripescaggio così deve accadere, non che se non accetta Villorba rimane un girone da 9, ripeschi un'altra.
Nessuno dice che Villorba non accetta: dicono che non ripescano e basta.
A noi era capitato dopo la prima finale di A persa: han fatto l'Eccellenza a 11 senza ripescare. Allo stesso modo, pare, faranno con il girone 3 se AQ resta fuori. Decide la FIR.
Villorba ha rinunciato al ripescaggio, visto l'inserimento nel girone sud, quindi un ripescaggio era o è previsto

Ilgorgo
Messaggi: 11524
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Ilgorgo » 8 ago 2018, 7:51

Sabato a Niamey c'è il test match Niger-Nigeria e nella nazionale nigeriana è stato convocato anche Godwin Dina Otoro, giocatore del Settimo Torinese che credo faccia parte della Serie A

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 8 ago 2018, 8:59

James13 ha scritto: Villorba ha rinunciato al ripescaggio, visto l'inserimento nel girone sud, quindi un ripescaggio era o è previsto
Di questo nell'articolo non c'è traccia: parlano solo della possibilità del girone a 9 se AQ non è iscritta. L'unico modo per sapere se è vero sarebbe sentire una voce direttamente da Villorba.

Se fosse vero che hanno proposto a loro di andare nel girone sud è piuttosto palese che abbiano rifiutato. E' chiaro come non sia semplice ripescare qualcun altro se la base è inserire la squadra mancante nel girone sud indipendentemente da dove questa provenga: l'unica cosa da fare sarebbe prendersi le classifiche finali di tutti i gironi della B e tirarne fuori una graduatoria generale (punti, mete fatte e subite, differenza punti etc) e chiedere a tutte, scendendo man mano, finchè una squadra non accetta il ripescaggio.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 8 ago 2018, 14:15

Appena trovato su facebook:


COMUNICATO STAMPA L'AQUILA RUGBY CLUB

Quella che L’Aquila Rugby Club ha vissuto quest’anno è stata una stagione straordinaria.
Complessa ed emozionante, bella e al tempo stesso molto difficile, sia sul piano agonistico che su quello societario.

Il risultato sportivo è stato già più volte riconosciuto e valorizzato. Senza le penalizzazioni avremmo concluso in una posizione di classifica ancora più soddisfacente, e con una rosa di giocatori appena più ampia avremmo potuto giocare meglio ogni partita. Tutto questo rende ancora più onore ai ragazzi, allo staff tecnico di allenatori, preparatori e medici che hanno svolto un ruolo ben superiore alle loro funzioni. A tutti loro va il più sincero ringraziamento nostro e credo dell’intero movimento sportivo e della città. L’Aquila ha avuto una squadra neroverde composta da molti ragazzi aquilani, giovanissima e generosa, da sostenere, incoraggiare e su cui investire. A tutti loro, ancora una volta, complimenti e grazie.

Sul piano societario il risultato lo offriamo oggi al vostro giudizio.
Sapete tutti come è iniziata la stagione. Abbiamo ereditato una responsabilità molto impegnativa e assolutamente imprevista dopo la drammatica scomparsa di Mauro Zaffiri.
Eppure abbiamo scelto di proseguire nonostante le difficoltà evidenti, nonostante i dubbi e le ostilità, nonostante il discredito su un debito sovrastimato che ci ha prodotto ostacoli e danni. Nonostante ciò siamo andati avanti.
Lo abbiamo fatto per gli atleti e per le loro famiglie di cui abbiamo raccolto l’appello accorato a non mollare.
Lo abbiamo fatto per onorare la continuità di un progetto di costruzione di un gruppo di ragazzi giovanissimi che in quest’anno ha continuato a crescere e maturare, conservando la militanza in serie A.
Lo abbiamo fatto per rispettare una disponibilità e un impegno pubblicamente e autorevolmente espressi dalle istituzioni locali, dal Comitato dei Garanti, da alcuni imprenditori, da un gruppo prestigioso di “vecchie glorie” del rugby cittadino che si è offerto di aiutarci.
Lo abbiamo fatto per cercare di dimostrare che una società sportiva, pur tra grandi difficoltà, può essere gestita con oculatezza e rigore, trasparenza e condivisione, correttezza e senso di responsabilità.

Ci siamo impegnati con dedizione, serietà e umiltà: nessuno di noi soci possiede patrimoni personali da investire, nessuno ha ruoli sociali, imprenditoriali o istituzionali di prestigio, nessuno di noi proviene dal mondo del rugby.
Siamo semplicemente persone perbene, prestate a un progetto che in questi anni ha garantito la presenza dei colori neroverdi nelle massime serie agonistiche del rugby nazionale.
Abbiamo dovuto faticare per farci conoscere, per accreditarci, per farci rispettare e stimare. Non a caso, in tutto questo tempo, abbiamo sempre scelto di non apparire, abbiamo adottato un profilo sobrio e riservato: né interviste, né dichiarazioni, né esposizioni pubbliche.
Volevamo che per noi parlassero i fatti: da un lato i risultati sportivi ottenuti sul campo; e dall’altro il nostro lavoro silenzioso di amministratori per cercare sponsor, creare consenso, pagare i rimborsi, garantire le trasferte, onorare i fornitori.

Non è stato facile.
Ma possiamo dire di essere riusciti a proteggere e valorizzare un prezioso capitale di risorse tecniche e sportive e un patrimonio di reputazione e credibilità.
Una risorsa di grande valore “immateriale” che può essere simboleggiata dal successo della partita internazionale del Pro14.
Quell’evento, quella straordinaria giornata di rugby e di festa, non è stato solo un successo di pubblico, ma è stato soprattutto il frutto di un formidabile lavoro organizzativo, di una perfetta sinergia istituzionale, del coinvolgimento di decine di sponsor e operatori economici locali, del lavoro di centinaia di volontari, della simpatia del pubblico aquilano, abruzzese, italiano.
È stata una festa per la città, una occasione di marketing turistico, un investimento sull’affidabilità del Comitato L’Aquila Ovale. È stata una scelta di attenzione, di solidarietà e di sostegno che le Zebre, la FIR, il mondo della pallovale hanno voluto offrire all’Aquila Rugby Club.

Questo impegno e questi risultati, tuttavia, non sono bastati e il futuro ormai è segnato.

La stagione 2017-2018 si chiude in equilibrio finanziario e senza ulteriori perdite: questo per noi è un risultato di cui essere fieri.
Anzi, grazie ad alcune transazioni e alla generosa disponibilità di alcuni amici che hanno volontariamente rinunciato ai loro crediti, abbiamo potuto abbattere parzialmente il debito pregresso invertendo la tendenza del passato.
Ma la gestione scrupolosa e corretta di questa stagione riesce solo in parte a sanare gli oneri che negli anni precedenti si erano accumulati.
E soprattutto non basta a fronteggiare il peso di nuovi, onerosissimi Lodi arbitrali che – con una aggressività senza precedenti – hanno minato alla radice ogni prospettiva futura.

Abbiamo tentato ogni sforzo, fino alla fine. Correttamente abbiamo iscritto la squadra al campionato. Ma adesso non siamo più in condizione di andare avanti e – pur in attesa delle formali decisioni Federali dei prossimi giorni – il nostro senso di responsabilità ci impone una scelta dolorosa e impegnativa che ci fa prendere atto della realtà.

Oggi all’Aquila c’è uno scenario nuovo: una squadra di serie A – l’Unione rugby L’Aquila –
con nuovi assetti tecnici e societari, come già in passato la città ha vissuto: auguriamo buona fortuna a chi sarà protagonista della prossima stagione.
E auguri sinceri rivolgiamo alle altre società – al Paganica rugby, a Rugby Experience, alle Belve neroverdi – che proseguiranno con orgoglio e coerenza il loro cammino di consolidamento e crescita.

In una prospettiva che non ci vedrà più presenti, vogliamo esprimere con emozione un ringraziamento sincero e una profonda riconoscenza a chi ha voluto esserci vicino.
Ringraziamo di cuore gli atleti, lo staff tecnico e amministrativo, i collaboratori.
Ringraziamo Rugby Experience e chi ci ha consentito di rispettare gli obblighi federali.
Ringraziamo gli sponsor, tutti i partner, i singoli sostenitori.
Ringraziamo l’associazione “Gente di Rugby” e le istituzioni.
Ringraziamo gli abbonati, i tifosi, gli amici, i tanti che ci hanno aiutato o semplicemente incoraggiato.

A tutti vogliamo dire un “grazie” infinito perché ognuno – insieme a noi e tutti insieme – è stato un prezioso e insostituibile protagonista di questa avventura.
A tutti chiediamo di continuare a sostenere e onorare questo sport bellissimo che è parte integrante dell’identità e della storia della nostra città.

L'Aquila Rugby Club
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 8 ago 2018, 15:32

Da rugbymeet:

"Con l’esclusione dalla prossima Serie A de L’Aquila Rugby Club il titolo passa alla FIR che ora dovrà decidere come comportarsi. I possibili scenari sono due:

Il girone 3 di Serie A verrà disputato con 9 squadre
Verrà ripescata una squadra dalla Serie B in ordine meritevole, ovvero: Villorba, Alghero o Afragola Napoli."
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

James13
Messaggi: 32
Iscritto il: 20 dic 2016, 10:58

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da James13 » 8 ago 2018, 19:41

Villorba ha rinunciato come da articolo apparso qualche giorno fa su un quotidiano locale, quindi toccherà presumo ad Alghero, un girone da nove non si può vedere.

breda120
Messaggi: 145
Iscritto il: 19 mag 2011, 11:17

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da breda120 » 9 ago 2018, 9:19

un girone a 9 sarebbe un non senso visto che significherebbe non avere la squadra retrocessa d'ufficio come ultima in un girone già decisamente più facile degli altri 2. Certo è che se nessuna squadra di B accetta il ripescaggio non ci sono alternative e non è facile allestire ad agosto una squadra per la A.
Certo che non credo che la situazione dell'Aquila fosse in luglio tanto diversa dall'attuale e non ha fatto una bella figura la FIR che non ha avuto le palle per applicare scrupolosamente il regolamento che non permette l'iscrizione ai campionati a club con una situazione debitoria in essere non risolta.
Comunque adesso è un pasticcio.

pepe carvalho
Messaggi: 1074
Iscritto il: 10 lug 2011, 21:02
Località: Milano

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da pepe carvalho » 9 ago 2018, 11:38

breda120 ha scritto:un girone a 9 sarebbe un non senso visto che significherebbe non avere la squadra retrocessa d'ufficio come ultima in un girone già decisamente più facile degli altri 2. Certo è che se nessuna squadra di B accetta il ripescaggio non ci sono alternative e non è facile allestire ad agosto una squadra per la A.
Certo che non credo che la situazione dell'Aquila fosse in luglio tanto diversa dall'attuale e non ha fatto una bella figura la FIR che non ha avuto le palle per applicare scrupolosamente il regolamento che non permette l'iscrizione ai campionati a club con una situazione debitoria in essere non risolta.
Comunque adesso è un pasticcio.
Condivido sia un pasticcio. L alternativa poteva essere lo spostamento di qualcuno. Anche se avrebbe scatenato polemiche. Forse era sufficiente aspettare e pubblicare i gironi e i calendari dopo la decisione dell'Aquila.
...And then the harder they come
The harder they'll fall, one and all...
Jimmy Cliff

Pronostichella 2019 8° Nostradamus 2019 3°
Pronostichella 2018 7° Nostradamus 2018 38°
Nostradamus 2017 33°
Nostradamus Special Edition RWC 2015 - I Verdetti
FIJI / VITI - 1° ENGLAND - 1°WALES - 1° POOL A - 1°
FINALE - 6°

Rispondi

Torna a “Stagione 2018/2019”