Problemi di convivenza

Moderatori: ale.com, Ref

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24098
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Problemi di convivenza

Messaggio da jpr williams » 8 lug 2018, 11:10

https://s15.postimg.cc/gzm1g9k6z/calvina.jpg

A Calvisano, oltre alla squadra di rugby che tutti conoscete, esiste anche una squadra di calcio che è rimasta senza stadio.
La dirigenza giallonera ha deciso di concedere l'utilizzo del nostro San Michele alla squadra di calcio per le sue partite interne, con un gesto che viene presentato come di grande generosità.
La cosa mi mette parecchio in agitazione.
-Innanzitutto ci sarà un problema di calendario: spero rimanga chiaro che lo stadio è DEL RUGBY e che il calcio può usarlo solo ed esclusivamente quando non serve a noi.
-Spero, poi, che la società di calcio paghi qualcosa per l'utilizzo
-problema ancora più spinoso: mi risulta che per ospitare partite di calcio siano richiesti parametri di sicurezza (barriere fra settori, reti divisorie fra campo e spalti ed altre cose pensate per i subumani che si scalmanano alle partite di calcio) sconosciuti nel nostro idilliaco mondo: non è che trasformano il mio amato stadio in una specie di supercarcere? Non lo tollererei.
-problema "estetico": siamo abituati a vedere i muri degli stadi di calcio "adornati" di piacevoli graffiti tipo merda qua, merda là, a morte questo o quello, suca e così via: nel NOSTRO stadio questo sarebbe totalmente inaccettabile.
Sono un tantino preoccupato... :cry:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
Adryfrentzen
Messaggi: 2349
Iscritto il: 31 gen 2018, 12:42
Località: Londra, UK

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da Adryfrentzen » 8 lug 2018, 12:07

Speriamo che gli animali non lo rovinino...
Presumo ad ogni modo che sia tutto in mano all'amministrazione, e che abbia messo tutti puntini sulle i.

Avatar utente
esseapostrofo
Messaggi: 2554
Iscritto il: 28 lug 2004, 0:00
Località: Bo

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da esseapostrofo » 8 lug 2018, 12:52

Adryfrentzen ha scritto:Speriamo che gli animali non lo rovinino...
Presumo ad ogni modo che sia tutto in mano all'amministrazione, e che abbia messo tutti puntini sulle i.
Su questo (in generale) non ci conterei troppo....
Anch'io sono preoccupato che una Società come Calvisano debba concedere l'uso del campo ad un'altro sport, considerando che anche l'Accademia dovrebbe giocare su quel campo
...non riuscirete mai a farmi dire cose serie.....neppure sotto tortura... http://www.bolognarugby1928.it

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24098
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da jpr williams » 8 lug 2018, 13:04

esseapostrofo ha scritto:
Adryfrentzen ha scritto:Speriamo che gli animali non lo rovinino...
Presumo ad ogni modo che sia tutto in mano all'amministrazione, e che abbia messo tutti puntini sulle i.
Su questo (in generale) non ci conterei troppo....
Anch'io sono preoccupato che una Società come Calvisano debba concedere l'uso del campo ad un'altro sport, considerando che anche l'Accademia dovrebbe giocare su quel campo
Mi permetto di correggerti solo su un punto che sembra un cavillo, ma non lo è: il Rugby Calvisano non ha "dovuto" ha volontariamente concesso l'uso, a titolo di "amicizia".
Il presidente della società calcistica, oltre che essere proprietario del pub frequentato dai ragazzi della squadradi rugby, è da sempre fra gli sponsor dello stadio del rugby (non so se anche della squadra) e da sempre fra le famiglie storiche del rugby calvino (Gavazzi e Vaccari) e quella del calcio (Vaia) ci sono rapporti di collaborazione.
Quindi da come l'ho capita io la società ovale ha spontaneamente offerto a quella tonda questa "collaborazione" che mi lascia così poco tranquillo. L'amministrazione comunale, nel caso, è semplice spettatrice sicuramente consenziente se non rallegrantesi: quest'anno a Calvisano si vota e l'idea della squadra di calcio migrante in stadi di altri paesi non faceva certo buona pubblicità...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9855
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da giuseppone64 » 8 lug 2018, 19:36

Caro jpr,
Dopo annosa ricerca vengo a sapere che il calvisano calcio milita in serie d che come saprai è il salotto dei gentlemen della,palla tonda.
Ritengo quindi di tranquillizzarti in quanto, per mia esperienza, queste partite si giocano a livello regionale o poco più.
Non prevedo invasioni dalle truppe cammellate al sud del po.
In compenso se vuoi ti mando i miei vicini di ombrellone modello Gomorra che oggi momenti decapitavano mia figlia con la sdraio.
Il Salento è bellissimo, ma mi manca l’accento della bassa bresciana...
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Luqa-bis
Messaggi: 6027
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da Luqa-bis » 9 lug 2018, 8:56

A calvisano ci sono 10mila abitanti.
Se qualcuno voleva scrivere "suqa!" lo avrebbe già fatto.

E se lo dovesse scrivere... una mano di vernice costa poco.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24098
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da jpr williams » 9 lug 2018, 13:56

giuseppone64 ha scritto:Il Salento è bellissimo, ma mi manca l’accento della bassa bresciana...
Mi casa es tu casa, brò: tutte le volte che vuoi. :P
giuseppone64 ha scritto:per mia esperienza, queste partite si giocano a livello regionale o poco più.
Non prevedo invasioni dalle truppe cammellate al sud del po.
Ma non ne temo affatto la provenienza geografica, quanto quella sportiva: l'ingresso di tondi nell'oasi di noi ovali mi inquieterebbe comunque, anche se i tondi venissero da 20 km di distanza...
Luqa-bis ha scritto:A calvisano ci sono 10mila abitanti.
Se qualcuno voleva scrivere "suqa!" lo avrebbe già fatto.
E se lo dovesse scrivere... una mano di vernice costa poco.
Io mi auguro tutto possa ridursi ad una mano di vernice. Quello che non potrei accettare, ripeto, sarebbero modifiche strutturali al mio stadio di rugby che lo trasformassero in uno stadio di calcio, con l'inserimento di quelle cose di cui parlavo e che servono a separare le mandrie.
Spero che la convivenza sia breve e indolore e che del pasaggio dei tondi non si avverta nemmeno un segno. :roll:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

sandrobandito

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da sandrobandito » 9 lug 2018, 14:05

jpr williams ha scritto:Io mi auguro tutto possa ridursi ad una mano di vernice. Quello che non potrei accettare, ripeto, sarebbero modifiche strutturali al mio stadio di rugby che lo trasformassero in uno stadio di calcio, con l'inserimento di quelle cose di cui parlavo e che servono a separare le mandrie.
Spero che la convivenza sia breve e indolore e che del pasaggio dei tondi non si avverta nemmeno un segno. :roll:
Beh, dai, hai visto il Plebiscito, si conserva bene anche perchè non è mai stato trattato troppo male dagli "altri".
A livello strutturale, poi, sono riusciti ad adeguarlo senza interventi troppo invasivi. Per voi potrebbe non essere diverso.

thonk
Messaggi: 1475
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da thonk » 9 lug 2018, 14:11

Noi conviviamo con il Padova Calcio (neo-promossa in serie B) solo come allenamenti.
usano la Guizza da un paio d'anni e non ho nulla da segnalare. restano fastidiosi solo come personaggi "fuori luogo", ma niente di più. escono dalle docce tirati come fionde, con i loro borsellini Prada o Gucci. Macchinoni da 60/70.000 euro, qualche telecamera ogni tanto ma niente tifosi invasati o altro.

riguardo al campo di Calvisano: non ho nessun dubbio su una pacifica convivenza.
i calciofili sono assolutamente innocui fino al raggiungimento della massa critica (700/800 individui). hanno un loro stile sugli spalti sicuramente differente dal "nostro" ma nulla di più. #staisereno! :-]
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

thonk
Messaggi: 1475
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da thonk » 9 lug 2018, 14:13

sandrobandito ha scritto:
jpr williams ha scritto:Io mi auguro tutto possa ridursi ad una mano di vernice. Quello che non potrei accettare, ripeto, sarebbero modifiche strutturali al mio stadio di rugby che lo trasformassero in uno stadio di calcio, con l'inserimento di quelle cose di cui parlavo e che servono a separare le mandrie.
Spero che la convivenza sia breve e indolore e che del pasaggio dei tondi non si avverta nemmeno un segno. :roll:
Beh, dai, hai visto il Plebiscito, si conserva bene anche perchè non è mai stato trattato troppo male dagli "altri".
A livello strutturale, poi, sono riusciti ad adeguarlo senza interventi troppo invasivi. Per voi potrebbe non essere diverso.
non vorrei sbagliare ma credo che l'unico adeguamento al Plbiscito richiesto per la partecipazione al campionato di serie C fosse stato l'aggiunta dei seggiolini. solo per le serie superiori sono necessari tornelli conta-persone.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24098
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da jpr williams » 9 lug 2018, 14:13

Ciao sandro, non sapevo il Plebiscito fosse usato anche per il calcio.
Ad onor del vero scritte moleste sui muri non ne ho viste, certo, però, c'erano belle separazioni fra campo e spalti e fra settori: tutte cose che sono disposto a tollerare una volta all'anno per una finale (anche se malvolentieri: il sequestro delle bottiglie di birra all'ingresso mi ha mandato in bestia: volevo berle con gli amici, non tirarle in testa alla gente. Sono ovale, non tondo. Si, anche tondo, ma solo fisicamente....) ma non come normalità.
La bellezza degli stadi di rugby è che arrivi, ti siedi dove ti pare, mescolandoti, se vuoi ti metti a bordo campo a portata di "five" coi giocatori, ci entri con zainate di birra e ti ci muovi liberamente. Togli queste cose e quello non è più uno stadio di rugby. Cambia la mentalità, l'atteggiamento, la fruizione. Non so come spiegarlo, ma quando mi capita di vedere una partita di rugby, magari della nazionale, in stadi pensati per il calcio mi sento fuori posto e non me la godo fino in fondo.
Probabilmente è una menata mia, ma non ho mai negato di essere fatto male... :roll:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

thonk
Messaggi: 1475
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da thonk » 9 lug 2018, 14:15

ecco qui:

http://www.figc.it/Assets/contentresour ... legato.pdf

estratto:

"I posti a sedere muniti di sedute individuali devono essere distribuiti in almeno 2 settori indipendenti.
Tra questi, almeno un settore deve essere destinato ai sostenitori della squadra ospite.
La suddivisione dei settori deve essere effettuata tramite separatori interni che abbiano caratteristiche tali da non consentire l’azione di scavalcamento.
Ai sostenitori della squadra ospite dovranno essere destinati almeno un numero di posti pari al 5% della capienza complessiva, con un minimo di 500 posti."
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24098
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da jpr williams » 9 lug 2018, 14:16

thonk ha scritto:Noi conviviamo con il Padova Calcio (neo-promossa in serie B) solo come allenamenti.
usano la Guizza da un paio d'anni e non ho nulla da segnalare. restano fastidiosi solo come personaggi "fuori luogo", ma niente di più. escono dalle docce tirati come fionde, con i loro borsellini Prada o Gucci. Macchinoni da 60/70.000 euro, qualche telecamera ogni tanto ma niente tifosi invasati o altro.
Mument, alla Guizza i tondi ci si allenano, mica ci giocano. Se fosse lo stesso da noi avrei zero problemi.
thonk ha scritto:riguardo al campo di Calvisano: non ho nessun dubbio su una pacifica convivenza.
i calciofili sono assolutamente innocui fino al raggiungimento della massa critica (700/800 individui). hanno un loro stile sugli spalti sicuramente differente dal "nostro" ma nulla di più. #staisereno! :-]
Spero tu abbia ragione.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24098
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da jpr williams » 9 lug 2018, 14:18

thonk ha scritto:"I posti a sedere muniti di sedute individuali devono essere distribuiti in almeno 2 settori indipendenti.
Tra questi, almeno un settore deve essere destinato ai sostenitori della squadra ospite.
La suddivisione dei settori deve essere effettuata tramite separatori interni che abbiano caratteristiche tali da non consentire l’azione di scavalcamento.
Ai sostenitori della squadra ospite dovranno essere destinati almeno un numero di posti pari al 5% della capienza complessiva, con un minimo di 500 posti."
Orribile.
Misure pensate per gli incivili che messi a contatto si accoltellerebbero.
Se lo facessero nel mio stadio penserei seriamente se fare o meno l'abbonamento quest'anno.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

thonk
Messaggi: 1475
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Problemi di convivenza

Messaggio da thonk » 9 lug 2018, 14:20

questa la variazione prevista dal prossimo anno 2018/19:

"Tutti i posti di cui all’articolo precedente devono essere posti a sedere numerati.
Almeno le due tribune principali, ovvero quelle poste lungo i lati lunghi del terreno di gioco, devono essere dotate di seggiolini individuali aventi le seguenti caratteristiche:
• fissati al suolo;
• numerati;
• separati gli uni dagli altri;
• costituiti da materiale resistente ed ignifugo;
• confortevoli e di forma anatomica. "
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Rispondi

Torna a “Stagione 2018/2019”