Scozia - Giappone

Moderatore: jpr williams

metabolik
Messaggi: 5841
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da metabolik » 14 ott 2019, 17:13

aaahhhhhh, mi sembrava strano...
gli automatismi sarcastici ti portano spesso all'incomprensione.
Oddio, ognuno ha i suoi, e se ne accorge dopo.

Luqa-bis
Messaggi: 5205
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Luqa-bis » 14 ott 2019, 17:15

Certo che per essere la discussione su Scozia-Giappone siete andati ben alla deriva...

le solite chiacchiere uggiose:

1. I requisiti di nazionalità.
È ormai assodato che questo costituisce la cartina al tornasole del detto "un italiano un genio; due italiani guelfi e ghibellini, 3 italiani , 4 partiti".

Io penso che la Federazione Mondiale del Rugby abbia scelto una via equilibrata:
-diritto di suolo
-diritto di sangue (sino alla seconda generazione)
- diritto di residenza continuativa

Al massimo credo che porterei a 6 anni i requisiti per coloro che arrivano dopo i 18-20 anni, e a 3 quelli per coloro che abbiano compiuto il percorso scolastico liceale nella nuova nazione.
Qualcuno dirà che si favorisce il saccheggio, io penso che si debba invece tutelare i migranti e i loro figli. In fondo è ancora una questione tra giustizialisti e garantisti.

2. Qualità del movimento.
Qui invece sono concorde con Jaco.
Il valore del movimento sta in due risposte:

a. quanto giocatori all'altezza dell' alto livello sono usciti dal tuo sistema formativo (quanti giocatori che erano "TEEN" da te sono arrivati a giocare nelle prime due serie inglesi, nelle prime due francesi, nel Pro14 o nei tornei australi?)
b. quanto delle prestazioni delle tue squadre di vertice (franchgie, Top12 e nazionale) è dovuto a giocatori di formazione locale.

3. 6N e Championship australe
Io sono aperto anche a tornei a 8 (7 giornate di seguito senza sosta).
Se vogliamo, facciamo pure i play off a quattro con una nordamericana, una europea dell'ENC e il Giappone per l'ultima del 6N.

4. Prossima Coppa del Mondo.
24 nazioni, gironi da 4.
2 gironi con le squadre rank # 1-4 e quelle rank # 9-12 - 2 promosse ai quarti, le terze ammesse al mondiale successivo
4 gironi con le squadre rank # 5-8 e le squadre rank #13-24 , una sola promossa ai quarti , la seconda ammessa alla coppa successiva .

14 ammesse alla coppa per diritto (adesso sono 12)
10 per qualificazione nel quadriennio (adesso sono 8).

Consulente
Messaggi: 1266
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Consulente » 14 ott 2019, 17:17

jaco ha scritto:
14 ott 2019, 15:37
A questo punto o si ritorna ad un rigidissimo "si deve nascere e crescere nel paese che si rappresenta" (credo si debba tornare agli anni 70 se non 60) oppure le sfumature sono troppe per poter dire fin dove ci si può e dove non ci si può spingere...
Magari mi ripeto, ma se uno italiano impara qualcosa all'estero e poi lo usa in Italia che male c'e'?
Si potrebbe dire che dovremmo averne meno bisogno di quanto ne abbiamo, ma non certo che sia irregolare.
Il problema sono gli equiparati, che qualche volta sono anche commoventi, ma non bisogna esagerare. Va bene avere irrigidito le regole, e magari mettere un limite numerico per partita, tipo non piu' di due o tre tra campo e panchina.
La formazione per me e' ininfluente.

jaco
Messaggi: 6500
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da jaco » 14 ott 2019, 17:50

Consulente ha scritto:
14 ott 2019, 17:17
jaco ha scritto:
14 ott 2019, 15:37
A questo punto o si ritorna ad un rigidissimo "si deve nascere e crescere nel paese che si rappresenta" (credo si debba tornare agli anni 70 se non 60) oppure le sfumature sono troppe per poter dire fin dove ci si può e dove non ci si può spingere...
Magari mi ripeto, ma se uno italiano impara qualcosa all'estero e poi lo usa in Italia che male c'e'?
Si potrebbe dire che dovremmo averne meno bisogno di quanto ne abbiamo, ma non certo che sia irregolare.
Il problema sono gli equiparati, che qualche volta sono anche commoventi, ma non bisogna esagerare. Va bene avere irrigidito le regole, e magari mettere un limite numerico per partita, tipo non piu' di due o tre tra campo e panchina.
La formazione per me e' ininfluente.
Ma io sono d'accordissimo con te.
Lo spiega benissimo Luqa quello che è il mio pensiero, ma l'ho già detto troppe volte non vi tedio ulteriormente...

Aironifan
Messaggi: 936
Iscritto il: 12 feb 2012, 10:46

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Aironifan » 15 ott 2019, 0:41

Speravo e pensavo che ci venisse risparmiato l'orrendo Pescante. E invece no!... Registro la partita su mysky, aspetto diligentemente senza leggere nulla di rugby per due giorni e, quando sono libero, con frittatone e predisposizione al rutto libero mi metto al televisore per godermi il match epocale... E sento Pescante!...

Spengo tutto e mi vado a vedere gli extended highlights su youtube.

Giuro che ho preferito fare così, invece che sorbirmi la terrificante snocciolata di grossolane caxxate, errori tecnici e stupidaggini lessicali di Pescante. Spero ardentemente che non gli facciano commentare nessuna partita dei quarti, sennò mi tocca saltare anche quella.

Attwood
Messaggi: 88
Iscritto il: 29 dic 2015, 12:57

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Attwood » 15 ott 2019, 7:13

jaco ha scritto:
14 ott 2019, 15:37
Attwood ha scritto:
14 ott 2019, 12:51
Rileggi quel pezzo e capisci quanto fa schifo il Giappone. Quei ragazzi sono stati portati in Giappone dietro a scouting con l'intento di trascinarli con la loro nazionale. Cioè ci rendiamo conto che vanno a fare spesa tra ragazzini, oltre a comprare giocatori già formati tramite i tanti soldi a disposizione?
L'Italia non ha mai fatto ciò i Negri, i Polledri (tra l'altro stava pure nell'U20), sono tutt'altra cosa rispetto a questa roba imbarazzante del Giappone.
Però bisogna decidersi: se si equipara il giocatore già fatto e finito è uno schifo perchè si sfrutta il lavoro di un'altra federazione che avrebbe diritto di averlo a disposizione, se si portano dei ragazzi (penso senza rapirli, col consenso delle famiglie e offrendo loro anche la possibilità di un futuro, comunque qui non mi addentro oltre perchè non lo so come vengono portate avanti queste cose) per formarli non va bene lo stesso.
Invece va bene ad andare a fare scouting nelle accademie inglesi di ragazzi che hanno un avo italiano... boh... ci rinuncio...
A questo punto o si ritorna ad un rigidissimo "si deve nascere e crescere nel paese che si rappresenta" (credo si debba tornare agli anni 70 se non 60) oppure le sfumature sono troppe per poter dire fin dove ci si può e dove non ci si può spingere...
Un ragazzo con doppia cittadinanza ha la scelta, può piacere o meno, ma ha la scelta. Quelli sono acquisti, gli acquisti si fanno nei club non in nazionale, perché poi che senso ha la nazionale così? Se adesso sono 16, al prossimo Mondiale possono essere 20, più avanti tutta la nazionale giapponese è interamente straniera. Se si accetta ciò, possiamo smettere di parlare di nazionale ed il Giappone può essere inserito nel Super Rugby e non giocare più le competizioni per nazionali, visto che a conti fatti non lo è.

jaco
Messaggi: 6500
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da jaco » 15 ott 2019, 8:37

Attwood ha scritto:
15 ott 2019, 7:13
jaco ha scritto:
14 ott 2019, 15:37
Attwood ha scritto:
14 ott 2019, 12:51
Rileggi quel pezzo e capisci quanto fa schifo il Giappone. Quei ragazzi sono stati portati in Giappone dietro a scouting con l'intento di trascinarli con la loro nazionale. Cioè ci rendiamo conto che vanno a fare spesa tra ragazzini, oltre a comprare giocatori già formati tramite i tanti soldi a disposizione?
L'Italia non ha mai fatto ciò i Negri, i Polledri (tra l'altro stava pure nell'U20), sono tutt'altra cosa rispetto a questa roba imbarazzante del Giappone.
Però bisogna decidersi: se si equipara il giocatore già fatto e finito è uno schifo perchè si sfrutta il lavoro di un'altra federazione che avrebbe diritto di averlo a disposizione, se si portano dei ragazzi (penso senza rapirli, col consenso delle famiglie e offrendo loro anche la possibilità di un futuro, comunque qui non mi addentro oltre perchè non lo so come vengono portate avanti queste cose) per formarli non va bene lo stesso.
Invece va bene ad andare a fare scouting nelle accademie inglesi di ragazzi che hanno un avo italiano... boh... ci rinuncio...
A questo punto o si ritorna ad un rigidissimo "si deve nascere e crescere nel paese che si rappresenta" (credo si debba tornare agli anni 70 se non 60) oppure le sfumature sono troppe per poter dire fin dove ci si può e dove non ci si può spingere...
Un ragazzo con doppia cittadinanza ha la scelta, può piacere o meno, ma ha la scelta. Quelli sono acquisti, gli acquisti si fanno nei club non in nazionale, perché poi che senso ha la nazionale così? Se adesso sono 16, al prossimo Mondiale possono essere 20, più avanti tutta la nazionale giapponese è interamente straniera. Se si accetta ciò, possiamo smettere di parlare di nazionale ed il Giappone può essere inserito nel Super Rugby e non giocare più le competizioni per nazionali, visto che a conti fatti non lo è.
Allora, repeat:
- a mio modestissimo modo di vedere la nazionale deve/dovrebbe essere lo specchio del movimento che rappresenta
- ergo: ha senso una nazionale che presenta (il più possibile) ragazzi cresciuti e formati in quel movimento
- da cui: se un ragazzo ruandese arriva in Italia (lasciamo stare il come) a 10 anni e qui si forma e a 18 anni esordisce in nazionale per me è italianissimo
- perciò: ritengo più "azzurro" il ruandese di cui sopra rispetto ad un inglese nato, vissuto, formato in Inghilterra, nazione che magari ha anche rappresentato a livello giovanile e U20 ma che per ragioni di avi o passaporto viene a giocare con la nostra nazionale
- dal punto di vista del giudizio sul movimento rugbystico di un paese, quindi, credo sia di maggior rilevo avere degli "stranger" che imparano a giocare da te e ti rappresentano, piuttosto che avere dei ragazzi col passaporto che però hanno vissuto e imparato il rugby altrove
- dal punto di vista "morale" ognuno la può pensare come crede: non stiamo parlando di rapimenti nè di utero in affitto... lo "scouting" è cosa opinabile ma, per me, moralmente accettabile
- in un mondo ideale la nazionale dovrebbe essere formata da ragazzi nati, vissuti, formati in quel paese
- da un punto di vista regolamentare esistono equiparati, ordiundi, doppi passaporti ecc. ecc.: accettiamo il regolamento e facciamocene una ragione senza gridare allo scandalo per i giapponesi esaltando i nostri (o viceversa).

Garry
Messaggi: 7786
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Garry » 15 ott 2019, 9:17

Grande fair play, dopo la partita, anche fra i due che a incerto punto si erano un po' "attaccati":

Immagine
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Garry
Messaggi: 7786
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Garry » 15 ott 2019, 9:21

Ritchie, contro il Giappone veramente assatanato. Sarà un avversario davvero duro, nel prossimo Sei Nazioni
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

asterix
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 mar 2003, 0:00

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da asterix » 15 ott 2019, 9:32

metabolik ha scritto:
14 ott 2019, 16:19
Le 2 vittorie con IRL e SCO + la prima posizione nel girone sono state una sorpresa, cioè un risultato inaspettato per il 99,9 % dell'universo ovale.
Il Giap è la sorpresa di questo mondiale, non solo per il risultato globale, ma per il gioco che ha mostrato.
Il risultato di Giap - SA non sarà più una sorpresa , qualunque esso sia, in virtù della sorpresa precedente.
Al max, se vincesse Giap sarebbe una mezza sorpresa.
Se vincesse SA sarebbe normale.
Contro l'Irlanda il Giappone ha vinto (meritando) a sorpresa, contro Scozia (e conseguente primato del girone) per me no. Faccio parte dello 0,1% 8-)

Consulente
Messaggi: 1266
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Consulente » 15 ott 2019, 10:25

Garry ha scritto:
15 ott 2019, 9:17
Grande fair play, dopo la partita, anche fra i due che a incerto punto si erano un po' "attaccati":

Immagine
Tanto poi non te la fanno portare, in aereo...

Mero
Messaggi: 1834
Iscritto il: 24 mar 2003, 0:00
Località: Seregno (MB)

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Mero » 15 ott 2019, 12:28

Garry ha scritto:
15 ott 2019, 9:21
Ritchie, contro il Giappone veramente assatanato. Sarà un avversario davvero duro, nel prossimo Sei Nazioni
Uno dei pochi a salvarsi della Scozia.. Ma sinceramente contro di noi spero di non vedere più Laidlaw. :lol:

Man of the moment
Messaggi: 1161
Iscritto il: 19 feb 2018, 18:01

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Man of the moment » 15 ott 2019, 21:16

Ma tutti quelli che fino a ieri criticavano il Giappone per i troppi equiparati, oggi lo esaltano? (Ammetto che anche io li criticavo).
Tra l'altro anche la scozia era piena

Garry
Messaggi: 7786
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Scozia - Giappone

Messaggio da Garry » 15 ott 2019, 22:13

Man of the moment ha scritto:
15 ott 2019, 21:16
Ma tutti quelli che fino a ieri criticavano il Giappone per i troppi equiparati, oggi lo esaltano? (Ammetto che anche io li criticavo).
Tra l'altro anche la scozia era piena
Ma dove sono, dove erano, CHI sono?
Chi sono tutti questi che criticavano il Giappone per gli equiparati e che oggi lo esaltano?

Dai, siamo in un bar, i nomi si possono anche fare, eh...
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Avatar utente
PiVi1962
Messaggi: 2740
Iscritto il: 11 mar 2004, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Dopo il danno...

Messaggio da PiVi1962 » 17 ott 2019, 13:22

La Federazione scozzese è sotto inchiesta per aver minacciato azioni legali contro un'eventuale cancellazione dell'incontro con il Giappone.

https://www.theguardian.com/sport/2019/ ... ary-action
https://www.rugbypass.com/news/scotland ... it-threat/
https://www.rugbymeet.com/it/news/rugby ... orld-rugby

Rispondi

Torna a “RWC JAPAN 2019”