Finale SAF - England

Moderatore: jpr williams

Garry
Messaggi: 6747
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Finale SAF - England

Messaggio da Garry » 7 nov 2019, 14:59

La mia personalissima battaglia interiore era fra la difesa del Vecchio Continente (e quindi Inghilterra - sono molto "continentale", nelle mie scelte di parte) e la mia naturale predisposizione a parteggiare per l'underdog (dite quello che volete, ma il Sudafrica era dato per quasi sicuro perdente).
Poi c'era da una parte l'antipatia verso Farrell e dall'altra l'antipatia verso il gioco violento, brutale, che era (e a volte è anche adesso) il marchio di fabbrica del SAF.
L'ago della bilancia l'ha fatto spostare l'allenatore. Il batrace lo conoscevo già bene, ma con Erasmus ho approfondito la conoscenza in quest'ultimo anno. Davvero una grande persona, un grande condottiero "moderno".
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

Bigmatch
Messaggi: 199
Iscritto il: 28 set 2008, 22:48

Re: Finale SAF - England

Messaggio da Bigmatch » 7 nov 2019, 19:21

jpr williams ha scritto:
7 nov 2019, 14:47
Oddio, eravamo sotto di due break e si consideri che in genere il gap fra le forti e le medie si scava nell'ultimo quarto...
Se è per quello a fine primo tempo la Namibia era in partita con noi...
Due break dopo i primi 40 con questi qua ci possono stare; a me non è dispaciuta la nostra nazionale per com ha tenuto il campo fino all'episodio dell'espulsione ma non ho mai pensato che si potesse vincere contro la corrazzata sud africana

RigolettoMSC
Messaggi: 1030
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Finale SAF - England

Messaggio da RigolettoMSC » 7 nov 2019, 21:46

Garry ha scritto:
7 nov 2019, 14:59
..........
Poi c'era da una parte l'antipatia verso Farrell e dall'altra l'antipatia verso il gioco violento, brutale, che era (e a volte è anche adesso) il marchio di fabbrica del SAF.
.........
In quanto a gioco brutale, direi che l'Inghilterra non è seconda a nessuno. Ricordo la caccia all'uomo, letteralmente, nella scorsa partita del 6 Nazioni contro gli Azzurri. E il Sudafrica in finale aveva titolari due giocatori, De Klerk e Kolbe al di sotto degli 80 kg e Jantjies (Herschel) che è una riserva di lusso è ancora più leggero. Le mete sono state realizzate da due ali, la prima da Mapimpi con una bella azione alla mano sulla sinistra, la seconda dall'altra ala (Kolbe) che sulla destra irretisce la difesa bianca saltando un numero imprecisato di avversari e con un affondo di trenta metri realizza una meta da urlo. Forza e cervello, altro che brutalità...
Riccardo

Garry
Messaggi: 6747
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Finale SAF - England

Messaggio da Garry » 7 nov 2019, 22:00

RigolettoMSC ha scritto:
7 nov 2019, 21:46
Garry ha scritto:
7 nov 2019, 14:59
..........
Poi c'era da una parte l'antipatia verso Farrell e dall'altra l'antipatia verso il gioco violento, brutale, che era (e a volte è anche adesso) il marchio di fabbrica del SAF.
.........
In quanto a gioco brutale, direi che l'Inghilterra non è seconda a nessuno. Ricordo la caccia all'uomo, letteralmente, nella scorsa partita del 6 Nazioni contro gli Azzurri. E il Sudafrica in finale aveva titolari due giocatori, De Klerk e Kolbe al di sotto degli 80 kg e Jantjies (Herschel) che è una riserva di lusso è ancora più leggero. Le mete sono state realizzate da due ali, la prima da Mapimpi con una bella azione alla mano sulla sinistra, la seconda dall'altra ala (Kolbe) che sulla destra irretisce la difesa bianca saltando un numero imprecisato di avversari e con un affondo di trenta metri realizza una meta da urlo. Forza e cervello, altro che brutalità...
Averci "er fisico" non è una colpa. Una colpa è come lo utilizzi. In passato c'era molta più tolleranza verso il gioco violento e i sudafricani andavano a nozze, roba del passato, ma che dentro di me ha lasciato il segno. Oggi non è più così, non in quella misura, almeno.
Gli inglesi saranno duri finché vuoi, ma non fino a quel punto, anche perché non è più possibile.
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

VANZANDT
Messaggi: 2949
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: Finale SAF - England

Messaggio da VANZANDT » 8 nov 2019, 0:04

jpr williams ha scritto:
7 nov 2019, 11:25
Ragazzi, non c'è neanche bisogno che vi dica quanto ho goduto.
E continuo a farlo ogni volta che la rivedo.
Nelle mie reminiscenze un ricordo: Tour dei Lions in Sudafrica del 2009, uno sconosciuto Mtawarira distrugge in chiusa Phil Vickery, più o meno era mejo fico der bigoncio dell'epoca.
Sabato un vecchio Beast al passo d'addio lo ha rifatto al malcapitato Cole.
Naturalmente non spiega tutto, ma qualcosa si.
mo' :D che ti avevo detto?

TommyHowlett
Messaggi: 3623
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: Finale SAF - England

Messaggio da TommyHowlett » 8 nov 2019, 15:00

Bigmatch ha scritto:
7 nov 2019, 19:21
jpr williams ha scritto:
7 nov 2019, 14:47
Oddio, eravamo sotto di due break e si consideri che in genere il gap fra le forti e le medie si scava nell'ultimo quarto...
Se è per quello a fine primo tempo la Namibia era in partita con noi...
Due break dopo i primi 40 con questi qua ci possono stare; a me non è dispaciuta la nostra nazionale per com ha tenuto il campo fino all'episodio dell'espulsione ma non ho mai pensato che si potesse vincere contro la corrazzata sud africana
Considerando che le no-contest ci hanno dato una mano enorme
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19390
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Finale SAF - England

Messaggio da jpr williams » 8 nov 2019, 16:51

TommyHowlett ha scritto:
8 nov 2019, 15:00
Considerando che le no-contest ci hanno dato una mano enorme
Citofonare Cole Daniel per informazioni...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Garry
Messaggi: 6747
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Finale SAF - England

Messaggio da Garry » 8 nov 2019, 17:28

TommyHowlett ha scritto:
8 nov 2019, 15:00
Bigmatch ha scritto:
7 nov 2019, 19:21
jpr williams ha scritto:
7 nov 2019, 14:47
Oddio, eravamo sotto di due break e si consideri che in genere il gap fra le forti e le medie si scava nell'ultimo quarto...
Se è per quello a fine primo tempo la Namibia era in partita con noi...
Due break dopo i primi 40 con questi qua ci possono stare; a me non è dispaciuta la nostra nazionale per com ha tenuto il campo fino all'episodio dell'espulsione ma non ho mai pensato che si potesse vincere contro la corrazzata sud africana
Considerando che le no-contest ci hanno dato una mano enorme
Se non altro questa cosa è il segnale che per quella importantissima partita COS si era informato molto bene sull'avversario
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

pilonepoltrone
Messaggi: 168
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10

Re: Finale SAF - England

Messaggio da pilonepoltrone » 8 nov 2019, 23:57

due considerazioni in ritardo:

- il SAF di oggi non è più quello di qualche anno fa: chiaro che se lo possono permettere e fanno sempre pesare molto la loro fisicità, ma gli eccessi di un tempo, che tra l'altro non me li rendevano particolarmente simpatici, non si vedono più. merito senz'altro anche della maggiore attenzione alla salvaguardia fisica dei giocatori che World Rugby sta portando avanti, ma non si può negare che questa squadra abbia avuto una capacità di evolversi ed adattarsi notevolissima (complimenti ad Erasmus)
- corollario: il SAF in questo campionato del mondo ha sfoderato una varietà di soluzioni e di approcci alla partita davvero notevoli. a parte la sconfitta con gli AB (in cui comunque avevano fato vedere varie cose positive) sono stati capaci di giocare sull'impatto fisico, ma anche di gestire molto bene il gioco tattico al piede e di sfoderare al bisogno un gioco al largo di tutto rispetto. come faceva notare qualcuno, la squadra più fisica del campionato è anche quella che ha schierato alcuni dei giocatori fisicamente meno imponenti ma più determinanti che si siano visti (anche loro però con un livello di impatto fisico da paura: le seconde e le terze inglesi si ricorderanno per un bel pezzo Faf e Kolbe che gli azzannavano i garretti...). questa evoluzione negli schemi di gioco è un altro dei grandi meriti di Rassie Erasmus, che ha avuto anche la capacità di impostare il gioco della sua squadra in modo diverso a seconda delle situazioni e degli avversari che aveva di fronte

last but not least: le facce degli inglesi mentre (non) ritiravano le medaglie d'argento. non avevano prezzo... :-]

Rispondi

Torna a “RWC JAPAN 2019”