The Rugby Championship 2013

da wikipedia: SANZAR is an abbrevation of the South African Rugby Union, the New Zealand Rugby Football Union and the Australian Rugby Union. The three unions own joint rights to the Super 14 and Tri Nations

Moderatore: Ref

hardhu
Messaggi: 1054
Iscritto il: 15 ott 2011, 10:48
Località: Padova

Re: The Rugby Championship 2013

Messaggio da hardhu » 18 ott 2013, 15:01

Wooden ha scritto:Arrivato il momento della Bledisloe 3, che mi pare Sky non trasmetterà...
Verrà comunque trasmesso in streaming "ufficiale" anche in Italia:
http://www.allblacks.com/news/23631/All ... nationally

AB senza McCaw e Cory Jane che pareva dovesse farcela finalmente.

15 Israel Dagg,
14 Charles Piutau,
13 Ben Smith,
12 Ma’a Nonu,
11 Julian Savea,
10 Aaron Cruden,
9 Aaron Smith,
8 Kieran Read (captain),
7 Sam Cane,
6 Liam Messam,
5 Samuel Whitelock,
4 Jeremy Thrush,
3 Charlie Faumuina,
2 Keven Mealamu,
1 Tony Woodcock.

Riserve: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Ben Franks, 19 Brodie Retallick, 20 Steven Luatua, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Tom Taylor.

Laporte
Messaggi: 8622
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: The Rugby Championship 2013

Messaggio da Laporte » 18 ott 2013, 20:46

hardhu ha scritto:
Wooden ha scritto:Arrivato il momento della Bledisloe 3, che mi pare Sky non trasmetterà...
Verrà comunque trasmesso in streaming "ufficiale" anche in Italia:
http://www.allblacks.com/news/23631/All ... nationally

AB senza McCaw e Cory Jane che pareva dovesse farcela finalmente.

15 Israel Dagg,
14 Charles Piutau,
13 Ben Smith,
12 Ma’a Nonu,
11 Julian Savea,
10 Aaron Cruden,
9 Aaron Smith,
8 Kieran Read (captain),
7 Sam Cane,
6 Liam Messam,
5 Samuel Whitelock,
4 Jeremy Thrush,
3 Charlie Faumuina,
2 Keven Mealamu,
1 Tony Woodcock.

Riserve: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Ben Franks, 19 Brodie Retallick, 20 Steven Luatua, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Tom Taylor.
partita così inutile che neppure trovano delkle TV interesssate....

Avatar utente
Flyhalf_10
Messaggi: 587
Iscritto il: 20 set 2006, 15:28
Località: Udine
Contatta:

Re: The Rugby Championship 2013

Messaggio da Flyhalf_10 » 19 ott 2013, 11:02

Ce ne fossero di partite inutili come questa! Magari ogni settimana!!
Squadre che giocano a viso aperto, con un'intensità e un livello di skills da altro pianeta; Nuova Zelanda ancora un gradino sopra, ma secondo me l'Australia può trarre indicazioni positive da questa partita.

(Che poi non l'ha trasmessa Sky Italia, e la cosa non mi sembra così significativa...)

exile
Messaggi: 47
Iscritto il: 24 giu 2011, 23:10

Re: The Rugby Championship 2013

Messaggio da exile » 19 ott 2013, 14:29

Talmente inutile e poco sentita che alla fine, pur avendola gli All Blacks già vinta ed i Wallabies già persa, dopo la sirena nè l'una nè l'altra squadra volevano saperne di smettere di giocare: nessuno ha mai neanche pensato di calciare in tribuna.
Di tutta la serie nettamente la migliore...anche perchè l'Australia è sicuramente sulla via della guarigione: brava a rimettersi in partita dopo aver preso tre mete che avrebbero mandato ko chiunque. Quade Cooper ha ben replicato sul campo ai fischi (che - mi pare - siano progressivamente calati sino a sparire), coppia di centri giovane ma già affiatata, Folau qualcosa di fuori dal comune lo inventa sempre. Mischia ordinata battuta ma non travolta.
Con un po' più di consistenza al breakdown e palloni in avanzamento per Genia possono tornare a giocarsela già l'anno prossimo.
Tra gli All Blacks difficile trovare pecche, forse hanno sofferto l' assenza di Conrad Smith , Cane erede designato di Mc Caw e Read pare ce ne siano tra in campo.
Sicuramente hanno un po' mollato nel secondo tempo, ma era praticamente l'ultimo impegno della stagione prima dei tour di novembre......
Comunque grande spettacolo.

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: The Rugby Championship 2013

Messaggio da madflyhalf » 20 ott 2013, 12:44

Concordo... ce ne fossero di partite inutili e poco sentite come questa!!

:D

All Blacks fantastici, ma lontanissimi dalla perfezione, pieni di errori e ancora la touche spesso in difficoltà quando rinunciano a Whitelock!
Ciononostante sono una squadra la cui forza è il famoso "piccolo lavoro" che ciascuno fa e che fa in un modo che perfettamente va ad incastrarsi con quello degli altri 15 in campo (e 8 fuori e tecnici e via via oltre), come un puzzle a cui magari mancano una o due tessere (su 4000), ma che stanno in angolo e non influenzano particolarmente la riuscita del lavoro.
La sensazione è sempre quella: gatto e topo. E' l'unica squadra al mondo che dà l'impressione di poter decidere senza mezzi termini quando chiudere una partita. E ieri, onestamente, l'ha fatto nei primi 35'!
Poco importa della meta di AAC, 25 punti di scarto sono irrecuperabili per chiunque, magari ci si avvicina, ma poco altro.

Fisicamente sembrano nel picco della stagione, invece entrano nell'ultimo mese dell'anno e questo a me rimane un mistero... Ieri mi ha impressionato Messam, giocatore che a questo livello è sempre stata un'incognita, ma che nell'ultimo hanno ha dimostrato di essere realmente degno della maglia n.6 degli All Blacks. Il resto solo conferme, Ben può fare il degno sostituto di Conrad, Carter può prendere altre ferie, in seconda linea sono ben coperti anche con Thrush, recuperando poi Romano e con Dominic Bird convocato direi che di prospettive rosee ce ne sono.
Spero di vedere TJ Perenara in campo a novembre, per me merita molto di più di TKB!

Fronte Wallabies... dai non malaccio.
Oggettivamente soffrono di un pack ancora poco organizzato, Link li sta cambiando ma ancora tendono a fare il dritto per dritto che facevano con Dingo, il risultato è misto e ieri sono stati messi fuori gioco da All Blacks più solidi fisicamente e più organizzati. Questione di tempo anche qui.
Le cose negative però sono parecchie:
- sostegno al portatore del pallone (anche stavolta almeno 3-4 buchi presi sia da avanti che da 3/4, hanno poi portato a turnover per mancato sostegno)
- anche con Benn Robinson stavolta la mischia è rimasta sotto pressione, sopratutto: io vedo Horwill e Simmons con un c*** altissimo e le spalle troppo basse in fase di "bind", l'altezza del c*** delle seconde ABs nella stessa fase era di 10cm in meno!
- al breakdown sono stati battuti in maniera impressionante!
- disciplina orrenda: regalano troppi calci

A cui si aggiungono 2 cose preoccupanti:
- Horwill è in calo tremendo. Non so se fisicamente non è a posto, ma ieri a malapena s'è visto
- Hooper ieri ha concesso 5 calci di punizione di cui 4 son diventati punti All Blacks

Non possono permettersi di giocare con una seconda (per di più capitano) e un openside così!

Note positive di ieri, per me però sono state tante!

- stanno cominciando a creare belle combinazioni, specie tra i 3/4
- Moore ieri era ovunque, targettato da Dagg nella meta di Savea, ma praticamente incolpevole, dormita difensiva collettiva
- Simmons era ovunque 2, + una serie di touche rubate... anche se per me rimane uno dei giocatori più fallosi della terra, Joubert non se n'è accorto... è il nuovo Ali Williams! :rotfl:
- Toomua 12 meglio di Lealiifano! Ha attaccato e distribuito bene, impegnando il suo difensore quasi sempre
- le strutture cominciano a funzionare
- nonostante 41 punti, la difesa è comincia ad essere più ordinata, e lo ripeto, difensivamente stanno passando da una rush defence di Deans ad una sliding esattamente identica a quella All Blacks
- Kuridrani è l'alternativa ad AAC, è oro avere due giocatori così per questa squadra
- Betham non è stato niente male

E se Quade Cooper giocherà sempre anche solo "vicino" a come ha giocato ieri, entra nella Top 3 di aperture... ieri ho visto un giocatore maturo, sicuramente anche grazie a Genia che per 60-65' gli ha sparato palloni da paura. Verso la fine ha rallentato ma è inevitabile credo.
Certo, forse non sarà così, forse non giocherà SEMPRE come ieri, ma mi ha fatto impressione vederlo giocare così contro la NZ, in NZ!


L'ideale ora è che arrivi più equilibrio davanti, la terza linea è sbilanciata con Hooper che è in palese difficoltà in difesa, Mowen che come dicono in molto è un po' stile hit-and-miss, e un n.8 stabile che latita (McCalman non è stato malvagio, ma la sensazione era che Higginbotham fosse maturo al punto giusto).
Non mi spiego perché lasci fuori Gill, anche se è vero che la dinamicità offensiva di Hooper è oro in questo pack, ma essere così passivi (e addirittura fallosi) al breakdown mi preoccupa di più!

La mia idea è che in Fardy hanno la sorpresa dell'anno, ma che necessitano di Pocock più che mai. Fardy e Pocock insieme possono far giocare chiunque 8, possibilmente Higginbotham, ma anche Mowen o McCalman garantirebbero una terza linea molto bilanciata.

Per Fardy dovrebbe essere roba di poco conto, TPN è sulla via della guarigione per dare tregua a Moore, Pocock ci vorrà di più purtroppo, però anche solo recuperati i primi 2 sono sicuro che il pack prende una forma ben diversa.
L'incognita è Horwill.

Dietro spero recuperino in fretta Beale, poi sposterei Folau fisso 14, Tomane, Cummins o Speight alle ali. Sperando che JOC si metta sulla buona strada.

Forse nemmeno questa volta faranno il Grande Slam delle Home Unions, ma ci andranno vicino.
In ottica Italia, l'ideale è beccarli nei momenti di svarione che hanno ancora, se giocano come ieri però diventa problematica, perché giocano, a differenza dell'Australia vista nel 2012.
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Wooden
Messaggi: 948
Iscritto il: 26 mar 2010, 11:38

Re: The Rugby Championship 2013

Messaggio da Wooden » 21 ott 2013, 9:43

Non ho visto tutta la partita, per cui non mi esprimo.
Sono contento però per i punti segnati e le occasioni create (anche se molte sono state quelle sciupate col solito in avanti e la solita frenesia in attacco...) e mi pare che nelle ultime due partite sia cambiato molto nei Wallabies, specialmente in attacco, che è meno barocco e più concreto, la difesa invece lascia ancora qualche punto interrogativo (vedasi la prima meta NZ) ma è normale che nel 90% dei casi più punti fai e più ne subisci e fare 33 punti in NZ non è facile per nessuno.
Comunque per il futuro bisogna tenere in considerazione che questi test sono stati giocati con molti esordienti e molti infortunati ed indisciplinati o fuori forma che al rientro potrebbero rinforzare la squadra. In più alcuni esordienti sono andati abbastanza bene, Kuridrani in primis che in quel ruolo serviva come il pane.

Rispondi

Torna a “SANZAR”