Eccellenza, nona giornata

Moderatori: Ref, ale.com

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Eccellenza, nona giornata

Messaggio da ForrestGump » 16 gen 2017, 12:20

Il thread dedicato alla giornata di Eccellenza è ormai tradizionalmente aperto dal nostro neomoderatore, ma stavolta gli rubo il tratto e lo faccio io, perché è un po’ che rimugino su questo Calvisano – Petrarca e mi piacerebbe sentire cosa ne pensano anche gli altri.
Premetto che la mia conoscenza di Calvisano è indiretta, si basa su qualche filmato trovato in internet, sulla lettura dei resoconti qui sul forum e su una chiacchierata coll’amico jpr. Quindi, può darsi – ma spero di no – che stia sparando una serie epocale di stupidaggini.
Normalmente avrei dato al Petrarca un 25% di possibilità di vittoria, con Nikora fuori siamo più o meno alla metà. Nikora forse è poco appariscente e delle volte litiga con gli scarpini, ma basta guardarlo attentamente per un 20 minuti e si capisce subito quanto fa per la squadra. A Calvisano dovremo per forza fare a meno di lui, che significa schierare Menniti apertura e Ragusi estremo.

Il punto è questo: esiste un modo per mettere in difficoltà Calvisano? E’ possibile, da parte del Petrarca, metterlo in pratica? Forse si, anche se tutto il massimo che si potrà fare – temo – sarà portare a casa il punto di bonus difensivo.

Il primo punto è arginare Novillo, e per farlo, escluse ginocchiate in testa di moglianese memoria, ci sono due strade non mutualmente esclusive. La prima è, banalmente, quella di fare percentuali bulgare di possesso, e quindi campo libero a uomini – cassaforte come Saccardo e Afolau. Si gioca lì attorno, con buona pace dei corridori, e si pensa prima al possesso e poi all’avanzamento. La seconda è quella di costruire una difesa “anti – Novillo”, un po’ come fece Presutti nella semifinale di ritorno l’anno dello scudetto. Per chi non ricorda, si andò a casa dei Cavalieri, di cui si temeva l’estro e la mobilità dell’allora #10 Ngawini. Bene, ad ogni palla che usciva dalla ruck, Walsh, apertura del Petrarca, si proiettava sul #10 avversario come se non ci fosse un domani. Ngawini provò a giocare più profondo, più veloce, a buttarla via dalla disperazione…niente, Tim il canguro – che si guadagnò il soprannome di giornata di “zainetto” perché era sempre attaccato a Ngawini – era sempre lì. Per la cronaca, il primo tempo finì 0 – 0, il finale fu un 5 – 6 per gli ospiti.

Il secondo punto è portare la sfida su un campo dove la superiorità del Petrarca sia più evidente, se esiste. Io credo di si, e credo che sia quello della forma fisica. Non so se Calvisano stia pagando un avvio arrembante, di sicuro a Padova stanno attraversando un periodo meraviglioso di forma: Acosta che fa 70 minuti senza battere ciglio l’incredibile continuità di Saccardo sono indizi piuttosto chiari. Quindi, accesi tutti i ceri del caso a San Geremia e ai protettori dei MM, Su’a dovrà tenere il ritmo altissimo, nella speranza che, negli ultimi 15 – 20 minuti, il Calvisano sia più stanco dei nostri.

Ora, chi si mette in campo per una partita simile?
In prima linea Acosta, Makelara e Irving; in panchina Delfino, Rossetto per avere tanti chili e Zago per avere, oltre ai chili, la possibilità di sostituire una terza prima del tempo.
In seconda Saccardo e Michieletto se quest’ultimo garantisce almeno 50 minuti di qualità, altrimenti Salvetti. E’ difficile rinunciare a un Trotta come quello delle ultime due partite, ma io lo porterei in panca con l’idea di sfruttarne l’intelligenza e la velocità negli ultimi 20 – 30 minuti.
In terza Conforti, Targa e Afualo. Per Nostran, che farei partire dalla panchina, vale lo stesso discorso fatto per Trotta. Per chi sorride pensando che Afualo non sia l’uomo adatto a una partita dai ritmi elevati rispondo che, a parte che 20kg in più sono sempre graditi, negli ultimi 140 minuti giocati Afualo ha perso un solo possesso (contro S. Donà, choking tackle) e garantito ruck veloci perché solo una volta è andato a terra presentando male il pallone a Su’a, ed è stato quando è stato circondato da tre moglianesi che tentavano un choking tackle.
In mediana Su’a e Menniti, c’è poco da scialare. Se davvero si mettesse in piedi una difesa “anti – Novillo” mi piacerebbe che il posto di Menniti fosse rilevato da Ragusi quando la palla è degli avversari: se anche Menniti da più garanzie di Ragusi al momento del placcaggio, la maggior velocità di quest’ultimo potrebbe mettere più sotto pressione (ammesso che sia possibile) il #10 giallo nero, e con Menniti dietro mi sentirei moooolto più tranquillo. Francescato in panca.
A centro, oltre a Bacchin, sarei davvero indeciso. Favaro è più in linea con l’idea che ho io della partita, ma lasciare in panchina Benettin, uno che di mestiere sbroglia matasse e incasina la difesa avversaria, è davvero difficile.
Il triangolo allargato, stante l’infortunio di Bettin, è quasi obbligato: Rossi, Fadalti, Ragusi. In panchina porterei Capraro, “ignorante” quanto si vuole ma buon cacciatore di palle alte e avversari, o addirittura Salvetti, dal momento che Francescato può coprire anche lo spot di ala, il logorio dei primi 8 sarà davvero tanto – e quindi un avanti in più fa comodissimo – e, in fin dei conti, Salvetti ha giocato anche secondo centro, no?
Bene, ora, nell’attesa di essere brutalmente smentito da Cavinato (e magari anche dal risultato), mi piacerebbe sapere come la vedono gli altri, cioè voi.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da mondOvALE » 16 gen 2017, 12:49

Non sono un espertissimo di tattiche, quindi non so davvero dire se è fattibile una difesa anti-Novillo o no, ammesso di non istruire un cagnaccio che lo asfalti due volte nei primi 10 minuti di partita e lo porti subito a miti consigli, però consci di rinunciare a qualcosa nella copertura difensiva del campo.
Conosco però Novillo e so che è un'apertura che fa così tanto la differenza in Eccellenza da avere perfino qualità per ovviare a trattamenti "personalizzati".
Negli ultimi 40 gg si son giocate tre partite. Dubito possa entrare in gioco il fattore-stanchezza. Perlomeno fisica. Se esiste magari mentale, non so ma se ci fosse sarei più propenso ad ipotizzarla in una squadra allenata da Cavinato che da Brunello...
Personalmente gli unici problemi che vedo nel Calvisano quando non è in palla è proprio la virtù di quando invece lo è: la rapidità del giro palla che diventa frenesia e "pasticcionate" quando l'orchestra non suona perfettamente. Diventa una squadra con così tanta ansia che da l'idea che il pallone scotti tra le mani. Ed in quel caso, o si è i gialloneri ma degli Hurricanes oppure il possesso lo si perde giocoforza.
Altro fattore che dall'inizio dell'anno continua a non convincermi è il pack che non reputo all'altezza di quello di Padova, Rovigo, FFOO e forse qualche altro... Ho spesso notato che la 1L fa 56 anni in 3... E si vede.
In ultimo, sarà per l'inesperienza di molti elementi ma continua a manifestarsi un notevole problema di falli ed indisciplina. O si sistema, o puoi pure arrivare primo in regular, ma la coppa in Finale la solleva qualcun altro...

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20393
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da jpr williams » 16 gen 2017, 13:38

Il mio amico Forrest è davvero in fregola per questa partita, al punto di dimenticarsi i suoi sacri doveri di gestore del Pronostichella pur di cercare di battere la mia squadra! :lol:
Mi permetto di fare qualche commento in "casa d'altri" prima di parlare di casa mia. Innanzitutto la prima cosa che mi viene in mente è che se Cavinato avesse un rapporto civile con suo cugino Umberto, dovrebbe fargli una telefonata e farsi spiegare come ha messo la moradacchia ai gialloneri due settimane fa. Io qualcosina ho raccontato nella cronaca di quel match e ancor di più potrebbe fare la visione del filmato di TRC. Ma magari una chiacchieratina col cugino Umberto sarebbe utile, perchè quelle Fiamme non hanno vinto solo grazie alla combinazione fra una sana presa di coscienza della difficoltà da parte dei miei (è l'unica partita in cui abbiamo piazzato TUTTO anzichè andare sempre in touche) e ad una incredibile magia del pluricitato Novillo. In ogni caso Calvisano teme moltissimo il rallentamento scientifico del gioco: quindi sporcare il più possibile le ruck e ritardare ritardare ritardare.
Per farmi gli affari altrui io, che pure sono un antico estimatore di Menniti 10, non toglierei il gioiellino da un ruolo in cui è via via diventato una certezza. Credo che nell'amplissimo organico (grazie squeoto! :D ) del Petrarca ci siano almeno 3 giocatori in grado di tenere il ruolo nel caso fosse confermata (continuo a sperare non sia così) l'assenza di Nikora. Sicuramente Benettin e Ragusi, ma io non disdegnerei la soluzione Bacchin, che conosce il ruolo e può essere un incubo come placcatore per Novillo.
In generale il pronostico è per me in perfetto equilibrio, ora come ora: prima di Natale avrei detto 60-40 per Calvisano, ma la condizione dei miei mi sembra in calo rispetto ad allora, mentre per i neri si può dire il contrario. Sicuramente mi aspetto una partita orripilante come tutte quelle degli ultimi anni fra queste due squadre e con un punteggio deprimente,anche a cifra singola per entrambe le squadre, o magari anche un 12-8, per chi non saprei.
Venendo ai miei ho un solo dubbio sulla formazione che, tenendo conto delle condizioni dei singoli, metterei in campo.
Sicuramente, perdurando l'assenza gravissima di Morelli, metterei Panico, Giovanchelli, Riccioni in prima, anche se forse un Rimpelli all'inizio con Panico subentrante potrebbe essere interessante. In seconda mai e poi mai rinuncerei ad un combattente come Cuca affiancandogli un Andreotti che sta diventando una delle 2 o 3 migliori seconde dell'eccellenza e che è un fenomeno in touche sia a prendere che a rubare. Della terza parlo dopo. La mediana sarà sicuramente Mozza-Novillo, come pochi dubbi ho sulla cerniera di centri Lucchin-Paz cui Brunello ha dato un turno di riposo. Alle ali abbiamo qualche problemino: Susio mi sembra poco in palla in questo periodo e Minozzi, provato nel ruolo, oltre a sembrarmi anche lui in scarsa vena ha mostrato scarso adattamento al ruolo. Direi sicuramente Bruno, che finora ha sempre fatto bene e, magari, De Santis.
Terza linea: qua dipende da che partita si vuol fare: detto che Jimmy a 8 ci sarà in ogni caso e che Pettinelli mi sembra anche lui uno a cui non rinunciare, rimane la terza maglia. Se vogliamo fare una partita di movimento ed imporre il nostro gioco mi giocherei sicuramente il Giamma, ma, forse, questa è più una partita da bucanieri e, allora, Zdrillo rubapalloni tutta la vita.
Comunque mi fermo qua: Brunello lo pagano per questo, si dia da fare lui, che diamine! :-]
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da ElBono » 16 gen 2017, 14:03

C'è un'altro modo con cui il Petrarca potrebbe vincere la partita: con i piazzati. Le statistiche del nostro Gorgo ci dicono che il Petrarca è la squadra con la più alta superiore di piazzati, più dell'80 per cento, mentre Calvisano è la penultima in questa speciale classifica, con 4 calci su 10 sbagliati. Aggiungiamoci che Calvisano è una squadra indisciplinata, e che di calci ne concede molti, e abbiamo una possibile e semplicissima lettura della partita: Padova la può portare a casa semplicementre centrando i pali, cosa che finora ha fatto più che bene.

Anche io, ben lungi dal voler far il lavoro di Brunello, per per la sfida di sabato andrei in deroga al gioco che Calvisano ci ha abituato quest'anno, per puntare più sulla disciplina difensiva che sulle faville in attacco.

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da ForrestGump » 16 gen 2017, 14:34

ElBono ha scritto:C'è un'altro modo con cui il Petrarca potrebbe vincere la partita: con i piazzati. Le statistiche del nostro Gorgo ci dicono che il Petrarca è la squadra con la più alta superiore di piazzati, più dell'80 per cento, mentre Calvisano è la penultima in questa speciale classifica, con 4 calci su 10 sbagliati. Aggiungiamoci che Calvisano è una squadra indisciplinata, e che di calci ne concede molti, e abbiamo una possibile e semplicissima lettura della partita: Padova la può portare a casa semplicemente centrando i pali, cosa che finora ha fatto più che bene.
Ci avevo pensato anch'io, ma, per avere molti calci da piazzare, diventa ancora più necessario il possesso con percentuale bulgara.
jpr williams ha scritto:...Per farmi gli affari altrui io, che pure sono un antico estimatore di Menniti 10, non toglierei il gioiellino da un ruolo in cui è via via diventato una certezza. Credo che nell'amplissimo organico (grazie squeoto! :D ) del Petrarca ci siano almeno 3 giocatori in grado di tenere il ruolo nel caso fosse confermata (continuo a sperare non sia così) l'assenza di Nikora. Sicuramente Benettin e Ragusi, ma io non disdegnerei la soluzione Bacchin, che conosce il ruolo e può essere un incubo come placcatore per Novillo...
Benettin aveva cominciato apertura, ma poi fu spostato a primo centro per una cronica incapacità di usare il piede. E Sabato un piedino educato, tanto a #10 quanto a #15, lo terrei.
Bacchin apertura non mi era nemmeno passato per la testa tanto lo vedo bene a centro, tuttavia un pensierino...mah, proprio non so!
Ragusi #10 no, grazie. Risolverebbe il problema del piede (specie se ha la vena di Sabato) ma ne apre tantissimi altri.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da ElBono » 16 gen 2017, 16:28

ForrestGump ha scritto:
ElBono ha scritto:C'è un'altro modo con cui il Petrarca potrebbe vincere la partita: con i piazzati. Le statistiche del nostro Gorgo ci dicono che il Petrarca è la squadra con la più alta superiore di piazzati, più dell'80 per cento, mentre Calvisano è la penultima in questa speciale classifica, con 4 calci su 10 sbagliati. Aggiungiamoci che Calvisano è una squadra indisciplinata, e che di calci ne concede molti, e abbiamo una possibile e semplicissima lettura della partita: Padova la può portare a casa semplicemente centrando i pali, cosa che finora ha fatto più che bene.
Ci avevo pensato anch'io, ma, per avere molti calci da piazzare, diventa ancora più necessario il possesso con percentuale bulgara.
Oppure avere una mischia dominante, che prende falli su falli, per poi piazzare tutto il piazzabile dalla metacampo in poi.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20393
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da jpr williams » 16 gen 2017, 18:29

ForrestGump ha scritto:Bacchin apertura non mi era nemmeno passato per la testa tanto lo vedo bene a centro, tuttavia un pensierino...mah, proprio non so!
A San Donà aveva cominciato in quel ruolo e il buon jaco me ne ha sempre parlato bene come 10. Sicuramente è un placcatore da paura che potrebbe creare non pochi problemi a Novillo. In costruzione, magari, potrebbe dargli una mano proprio Benettin a 12.

Certo che è proprio starno l'effetto che mi fa l'amore per questo meraviglioso sport: mi sto appassionando a cercare le soluzioni con cui un avversario potrebbe battere la mia squadra, sperando di trovarne di vincenti. :o
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

metabolik
Messaggi: 5845
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da metabolik » 16 gen 2017, 18:38

E infatti..Che gentlemen !! addirittura vi scambiate consigli su come battere la propria squadra !
Anche se il match clou della nona giornata è Lyons - Reggio, troppo gustosa è l'analisi di Calvisano - Petrarca, dico due cose anch'io.
Concordo soprattutto con mondovale : l'unica, se si può dire, debolezza del Calvi è la prima linea, la cui inesperienza di ingaggio può fruttare punizioni strategiche. Se potessi scegliere dal mazzo Petrarca sceglierei la prima linea di massima esperienza.
Concordo anche con jpr su Menniti : lasciarlo arrière , assolutamente. Su Novillo, metterei Benettin o Bacchin, dipende dallo stato di forma del primo centro padovano.
Per il Calvi : se Belardo è a posto (?) lo metterei dentro dal primo minuto.

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da mondOvALE » 16 gen 2017, 18:39

jpr williams ha scritto:Certo che è proprio starno l'effetto che mi fa l'amore per questo meraviglioso sport: mi sto appassionando a cercare le soluzioni con cui un avversario potrebbe battere la mia squadra, sperando di trovarne di vincenti. :o
Ti aspetterò al varco anche quando toccherà agli amici rossoblu... :wink:
Ed io di pissona pissonalmende penserò a far recapitare a McDonnell le tue strategie... :-]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20393
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da jpr williams » 16 gen 2017, 18:43

Nick Belardo ha fatto una timida riapparizione sabato scorso a Reggio dopo una lunga assenza per infortunio. Non ha destato particolare impressione. Non conoscendo le sue reali condizioni non l'ho preso in considerazione.
Ovviamente se fosse in forma un bucaniere come lui lo vorrei assolutamente in campo.
metabolik ha scritto:E infatti..Che gentlemen !! addirittura vi scambiate consigli su come battere la propria squadra !
Ma sai, è che proprio questo sport mi ruba l'anima e mi piace gustarmelo da tutti i punti di vista, anche provando a tavolino a battere la mia squadra. Che ti devo dire, è una specie di malattia che ho preso 40 anni fa e che, come tutte le malattie trascurate perchè mai curate, è diventata degenerativa... :-]

Piuttosto, ma è certo che Nikora non ci sarà, poi? Io continuo a sperare di vederlo in campo. :roll:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20393
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da jpr williams » 16 gen 2017, 18:43

mondOvALE ha scritto:
jpr williams ha scritto:Certo che è proprio starno l'effetto che mi fa l'amore per questo meraviglioso sport: mi sto appassionando a cercare le soluzioni con cui un avversario potrebbe battere la mia squadra, sperando di trovarne di vincenti. :o
Ti aspetterò al varco anche quando toccherà agli amici rossoblu... :wink:
Ed io di pissona pissonalmende penserò a far recapitare a McDonnell le tue strategie... :-]
Lì credo che blufferò! :lol:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

metabolik
Messaggi: 5845
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da metabolik » 16 gen 2017, 18:50

Mescolando con sagacia informazioni falsamente vere con altre veramente false....

zoccoloduro
Messaggi: 215
Iscritto il: 8 mag 2015, 18:50

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da zoccoloduro » 16 gen 2017, 19:58

Calvisano-Petrarca
Concordo grossomodo sulla disamina di Forest e sulla formazione proposta. Il Petrarca può vincere solo se riuscirà a mantenere il possesso giocando prevalentemente con i primi 8 uomini confidando nella auspicabile prevalenza in mischia chiusa e nella fallosità avversaria per piazzare sempre e comunque. Il piazzatore designato sarà presumibilmente Menniti che viaggia per ora con una percentuale del 94% (16 su 17) contro il 69% di Nikora (16 su 23) ed ha dimostrato di non aver problemi anche da lunga gittata, Il problema, a parte Novillo, è che anche il Petrarca è ben poco disciplinato specie nella gestione dei punti d'incontro e del fuorigioco ed ha evidenziato difficoltà nella gestione delle rimesse laterali e nella difesa delle maul.
Quanto alla formazione, togliere Menniti dalla posizione di estremo sembrerebbe un errore, ma francamente non vedo alternative. Cavinato era partito con l'idea di Ragusi come rimpiazzo di Nikora all'apertura ma l'esperimento sembra fallito e, per fortuna, allo stato accantonato. Altri sono per me improponibili (Bacchin ha giocato apertura a livello giovanile ed al primo anno di eccellenza a San Donà ma ormai sia per testa che per fisico non è più quello, Benettin è anche stato provato due anni fa da Moretti nel ruolo ma non ha convinto). Un'altra apertura in rosa ci sarebbe ma non credo potrebbe durare più di mezzora e quanto a difesa su Novillo ...
Una soluzione che mi stuzzica sarebbe quella dello scambio di ruolo tra Menniti e Ragusi (la sintesi dei due sarebbe l'apertura perfetta) a seconda delle situazioni di gioco ma presupporrebbe il tempo di digerirne i meccanismi.
Afualo sino ad ora non mi ha convinto come ball carrier, ma la palla non la perde e la sa gestire anche con le mani e non solo con i chili
Quanto a Calvisano sono ... contento che allo stato Minozzi non brilli anche se non rinuncerei mai a questo Chiesa estremo; con entrambi in forma sarebbe un bel problema. Il Susio che mi ricordo vale più di De Santis e Bruno; Lucchin e Paz non si discutono, salvo schierare Chiesa centro per far spazio a Minozzi dietro (le cui gambe in ripartenza e o con palloni di recupero potrebbero far molti danni ad una difesa del Petrarca, molto organizzata ed aggressiva se schierata, ma perforabile e spesso perforata in situazioni di gioco rotto). Novillo quando l'ho visto dal vivo non mi aveva impressionato (ma era appena arrivato) ma è veramente una ... fortuna per Calvisano averlo trovato (qualcuno può dar torto a Cavinato sul punto?)

Avatar utente
enrico land
Messaggi: 2782
Iscritto il: 6 gen 2016, 23:26
Località: Isorella (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da enrico land » 16 gen 2017, 21:32

zoccoloduro ha scritto:Un'altra apertura in rosa ci sarebbe ma non credo potrebbe durare più di mezzora e quanto a difesa su Novillo ...
Ma ogni tanto mette piede in campo? Ci sono pochi giocatori che ho adorato come lui. Paul Griffen e DeMarigny, Nitoglia, il Citta...
Mi piacerebbe riveder giocare Marcato, anche subentrante dalla panchina, però temo che possa essere una sofferenza per lui una partita come questa. Che giochi o no, il mio applauso se lo prende come al solito.
"Chi sono, i Puntinisti? Donne e uomini pigri, che non hanno la costanza e il coraggio di finire un ragionamento. Le loro frasi galleggiano nell'acqua come le ninfee di Monet [...]. Raramente questa overdose di puntini esprime un pensiero compiuto"

"Qualcuno sarà partito dalle terre della palla ovale, per venire qui nel tempio della palla tonda"
Davide Van De Sfroos, San Siro, 9 giugno 2017

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Eccellenza, nona giornata

Messaggio da ElBono » 17 gen 2017, 8:22

Poi magari siamo qua tutti a immaginarci una partita brutta e tattica, e finisce 42 a 40, con 65 minuti di gioco effettivo, e due mischie giocate in tutta la partita...

Rispondi

Torna a “Stagione 2016/2017”