Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Moderatore: ale.com

metabolik
Messaggi: 5835
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da metabolik » 2 feb 2015, 21:13

Battere Firenze a Firenze non è impresa da poco.

basa
Messaggi: 89
Iscritto il: 2 apr 2005, 0:00

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da basa » 4 feb 2015, 8:58

ciao a tutti, scusate l'intervento, premesso che mi piace seguire le vicende delle squadre del centro Italia l'aquila e capitolina in primis (come si evince dai mi ei, pochi a dir la verità, post precedenti) ma mentre per l'aquila riesco ad avere info più precise e costanti per la capitolina no. Qualche appassionato o frequentatore del club mi saprebbe spiegare le prestazioni di questa strana squadra? girone iniziale con grosse difficoltà di realizzazione, poi nel secondo girone punteggi abbastanza importanti con due bonus per mete segnate, eppure i giocatori sono gli stessi....o sbaglio? grazie in anticipo! :D :D :D :D

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da geovale » 22 feb 2015, 17:39

A Roma il CUS Genova spreca nel finale la possibilità di fare il colpaccio negli ultimi minuti dopo che a metà del secondo tempo i romani sembravano aver messo la partita in ghiaccio con la terza meta (2 di maul) che aveva portato il punteggio sul 22-10
In realtà invece il forcing finale dei cuscini ha prodotto solo una metà tecnica ( probabilmente generosa ma che compensa una mancata concessione di una meta per doppio movimento altrettanto genorosa) causa inspiegabile frenesia al momento di realizzare
Finale 22-17 (4-1) e occasione sprecata

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 22 feb 2015, 20:06

da admaiorarugby.it
Il CUS Ad Maiora è grande anche a Perugia e Karlito Aspeling la trascina al 18-10
Il CUS Ad Maiora Rugby 1951 in versione trasferta vola e ottiene la seconda vittoria lontano dall'Albonico. Al Pian di Massiano domina tatticamente e batte per 18-10 la Barton Cus Perugia. Perfetta la preparazione del match da parte di coach Andre Bester, con le seconde e terze linee che si dimostrano sempre puntuali nei punti d'incontro e costringono gli avversari al fallo. Ottimo anche il controllo del vantaggio, con gli umbri che trovano tutti i varchi chiusi e superano la metà campo una sola volta. Numericamente parlando, Karlito Aspeling fa il fenomeno al calcio, anche da distanze siderali. Trascinatore anche Sergiu Ursache, che sostituisce al meglio Vittorio Lo Faro come capitano in campo. A fare la differenza è però la determinazione del gruppo, che, unito più che mai, non lascia scampo ai perugini.
Bester schiera Dezzani (10' st Cremonini), Civita, Monfrino, Aspeling, Perju, Bombonati, Reeves, Ursache, Pellegrini, Merlino (34' st Spinelli), Malvagna (34' st Marchisio), Sebastiano Lo Greco, Dell'Anna (35' pt Mattia Racca), Nevio Racca (35 pt Lo Faro), Martina (1' st Montaldo). A disposizione Carlalberto Lo Greco e Murgia. Esordio assoluto da titolare per Dezzani, Dell'Anna e Nevio Racca, cinque novità rispetto al XV di apertura dell'ultima uscita a Firenze e prima linea inedita. I locali, allenati da Luca Martin, rispondono con Gioè, Masilla, Antonelli, Franzoni, Magi, Sauton, Michel, Ferraris, Pretorius, Bresciani, Pedrazzani, Giorgetti (2' st Renetti), Di Vito, Fagnani, Palazzetti. In panchina Russo, Sampalmieri, Biondi, Bettucci, Bellezza, Corbucci e Milizia. Dirige Gabriel Chirnoaga, giovane fischietto di origine romena, coadiuvato da Francesco Pier'Antoni e Davide Caprini.
Gli ospiti, partono all'attacco, ma non riescono a sfondare. I padroni di casa hanno la chance di andare in vantaggio con una punizione, che viene però sbagliata. Non fallisce invece al 24' Aspeling, che sblocca il risultato (0-3). Il magistrale sudafricano concede il bis al 30' da posizione impossibile e amplia il margine (0-6). Il Cus è caldo e Monfrino va in fuga solitaria di 50 metri e viene fermato con un fallo. Questa volta dalla piazzola Aspeling non inquadra i pali. C'è ancora spettacolo grazie a Ursache, che corre per tutto il campo e finisce in meta, ma l'arbitro non convalida per palla tenuta alta. Si va all'intervallo così e in apertura di ripresa l'ingresso di Montaldo, che si somma a quelli precedenti di Lo Faro e Mattia Racca, completa il cambio della prima linea cussina. Al 2' ancora Karlito conferma le sue fantastiche doti balistiche e da posizione tremenda fa 0-9. Più favorevole e centrale il calcio del CUS Perugia, che accorcia le distanze con Masilla (3-9). Mattia Racca al 12' si prende il cartellino giallo e al 14' Fagnani subisce la stessa sorte. Il fenomenale Aspeling va a segno con un drop da meta campo al 16' (3-12), mentre gli umbri dalla piazzola non colgono il bersaglio.
Il centro cussino ci prova ancora su piazzato da lontanissimo e sbaglia. Neanche il tempo di pensarci e al 23' arriva un'altra opportunità più ravvicinata, che il numero 12 manda a destinazione (3-15). I torinesi paiono andare sul velluto, ma al 29' la meta di Pedrazzani, trasformata da Masilla, riavvicina la Barton (10-15). Ancora Aspeling ha sul piede la palla del riallungo e colpisce in pieno il palo. Al 37' Reeves subisce un brutto fallo e questa volta il sudafricano non perdona (10-18). Il calcio quasi allo scadere fallito dai locali toglie loro anche il bonus difensivo. Il terzo successo di fila fa salire l'Ad Maiora al secondo posto nella poule salvezza a quota 12, alle spalle della Capitolina (14), vincente per 22-17 sul CUS Genova, che è terzo con 10 punti. L'Aeroporto Firenze passa a Piacenza per 9-6 ed è quarto (9). Chiudono la classifica CUS Perugia e Piacenza (6).

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 3 mar 2015, 9:31

http://www.spreaker.com/user/nprradio

Oggi alle 11.00, su NPR Radio, la prima puntata di "A tutto rugby", il programma dedicato alla serie A. Dopo la prima trasmissione, il podcast rimarrà online, ascoltabile e riscoltabile a piacimento (fatelo in tanti!).
In questa puntata n. 1, oltre a risultati e classifiche, grazie agli addetti stampa delle varie squadre ci saranno i contributi audio da Reggio, Colorno, Torino e Valpolicella.

Rinnovo l'invito ad addetti stampa, allenatori, giocatori e tifosi a realizzare interviste o commenti audio legati al loro team e/o alla loro poule e a contattarmi per farmeli avere: la trasmissione la facciamo tutti insieme ed è importante dare voce a tutti.

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 3 mar 2015, 11:57


flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 8 mar 2015, 21:04

da www.admaiorarugby.it
Secondo tempo al fulmicotone e il CUS Ad Maiora batte il Piacenza (43-36)
In un match a viso aperto, in cui le emozioni e i capovolgimenti di fronte la fanno da padroni, bandendo la noia dal centro sportivo Angelo Albonico, il CUS Ad Maiora Rugby 1951 batte il Piacenza Rugby per 43-36. È la quarta vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Andre Bester, che chiudono il girone di andata con i fiocchi, conquistando il primo bonus nella poule salvezza e volando in testa alla classifica.
L'inizio degli universitari è da fuochi d'artificio e già al 1' un'avanzata di Lo Faro guida la carica. Il capitano viene fermato, ma l'azione prosegue e Aspeling finisce in meta e poi trasforma (7-0). Al 4' Della Ragione accorcia dalla piazzola (7-3), poi è ancora CUS, con la meta al largo di Dezzani, la prima in maglia biancoblù, propiziata da un break di Ursache (12-3). Aspeling al 14' intercetta perfettamente nella sua metà campo e parte verso la meta, ma l'arbitro ferma il gioco per un fallo precedente. Il Piacenza sceglie di calciare e Della Ragione non fallisce (12-6). I locali faticano in touche e gli ospiti al 16' rubano palla sui loro 22. Il bel CUS dei primi minuti è un ricordo ed sono i biancorossi a prendere il sopravvento. Al 18' Girometti fa il diavolo a quattro sulla fascia e viene placcato quasi in meta. Riesce però a scaricare su Bonatti, che completa l'opera, prima della trasformazione di Della Ragione, che vale il sorpasso (12-13). Una punizione di Aspeling al 26' riporta avanti (15-13) l'Ad Maiora, che al 31' capitola ancora. Il Piacenza rimette da touche ai 22 d'attacco e la sua maul furente porta Berzieri in meta, convertita da Della Ragione (15-20). Al 39' Aspeling manca un piazzato e in pieno recupero Della Ragione si conferma cecchino (15-23). Piacenza ottimo e CUS da rivedere.
Si riparte per il secondo tempo e al 6' gli uomini di coach Sandro Pagani rimangono in 14, per il cartellino giallo ad Alberti. I padroni di casa ne approfittano subito e sugli sviluppi di una mischia ai 5 metri, una punizione innesca Ursache, che di potenza sfonda in meta. L'addizionale di Aspeling frutta il -1 (22-23). Della Ragione, però, continua a martellare dalla piazzola e all'11', in seguito a un fallo cussino in mischia, sigla il 22-26. Scocca il quarto d'ora quando Forestelli viene ammonito per antigioco, lasciando i piacentini per qualche minuti in 13. La squadra di Bester non si fa pregare e al 18' una bella maul viene finalizzata da Pellegrini, come Dezzani alla prima realizzazione. Il piede di Aspeling sigla il 29-26. Al 24' si prende la scena Monfrino, che, dopo un bello slalom di Aspeling, riceve palla e in mezzo a una selva di avversari trova uno spunto irresistibile e va a schiacciare. Il piede del numero 12 sudafricano regala ai suoi il 36-26. Il Piacenza non ci sta e la sua reazione è veemente. La meta di Alberti e la trasformazione di Della Ragione riaprono i giochi al 30' (36-33). I cussini non si fanno condizionare e tornano a spingere. Al 36' su un fallo ci sarebbe un comodo piazzato da battere, ma si decide di andare in touche. Scelta premiata, perché di lì a poco Aspeling è protagonista di uno slalom ubriacante e della meta che, trasformata, chiude in anticipo i conti (43-33). Al Piacenza a tempo ormai scaduto non rimane che calciare per conquistare almeno un punto e Della Ragione completa il suo fantastico 100% per il 43-36 finale. Nelle altre partite della poule l'Aeroporto Firenze supera per 17-16 la Capitolina e la Barton CUS Perugia espugna il Carlini e s'impone sul CUS Genova per 29-23. Il CUS Ad Maiora guida così la graduatoria con 17 punti, seguito da Capitolina (15), Firenze (13), CUS Genova (11), CUS Perugia (10) e Piacenza (7).
TABELLINO
CUS Torino - Piacenza Rugby 43-36 (primo tempo 15-23)
CUS Torino: Dezzani (38' st Valenti), Civita (38' st Murgia), Monfrino, Aspeling, Cremonini (38' st Carlalberto Lo Greco), Bombonati, Reeves, Ursache, Pellegrini, Merlino, Malvagna (19' st Marchisio), Sebastiano Lo Greco (38' st Spinelli), Mattia Racca(38' st Maso), Lo Faro (38' st Martina), Montaldo (38' st Dell'Anna).
All.: Andre Bester
Piacenza Rugby: Girometti, Forte (32' st Ilinca), Barani, Della Ragione, Poggi, Franchi, Muzzin, Pelizzari, Del Nevo, Forestelli (36' st Gatti), Stead, Bonatti, Barzan (23' st Battini), Berzieri, Alberti (2' pt temporanea Baccalini, 15' pt Alberti, 32' st Baccalini). A disposizione: Pezzani, Eliseo Sartori, Marco Sartori, Sola.
All.: Sandro Pagani
Arbitro: Francesco Russo (Milano)
Assistenti: Andrea Pretoriani e Riccardo Salafia (Milano).
Marcatori: primo tempo: 1' meta Aspeling, trasf. Aspeling (7-0); 4' c.p. Della Ragione (7-3); 6' meta Dezzani (12-3); 14' c.p. Della Ragione (12-6); 18' meta Bonatti, trasf. Della Ragione (12-13); 26' c.p. Aspeling (15-13); 31' meta Berzieri, trasf. Della Ragione (15-20); 42' c.p. Della Ragione (15-23). Secondo tempo: meta Ursache, trasf. Aspeling (22-23); 11' c.p. Della Ragione (22-26); 18' meta Pellegrini, trasf. Aspeling (29-26); 24' meta Monfrino, trasf. Aspeling (36-26); 30' meta Alberti, trasf. Della Ragione (36-33); 36' meta Aspeling, trasf. Aspeling (43-33); 43' c.p. Della Ragione (43-36).
Ammonizioni: 6' st Alberti (Piacenza), 15' Forestelli (Piacenza).
Punti conquistati: CUS Torino 5, Piacenza Rugby 1.

Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
www.admaiorarugby.it - comunicazione.rugby@custorino.it.
Citius! Altius! Fortius!

Gert dal Pozzo
Messaggi: 138
Iscritto il: 1 feb 2014, 3:38
Località: Torino

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Gert dal Pozzo » 8 mar 2015, 22:50

Molto bella la reazione del secondo tempo che ribalta il risultato, ma da rivedere (a dir poco) la seconda metà del primo tempo!!!!!!!
Support your local rugby team

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 10 mar 2015, 11:47

http://www.spreaker.com/user/nprradio
http://www.spreaker.com/show/a-tutto-rugby
In onda alle 11, e da quel momento disponibile ad oltranza per ascolto e download, la 2^ puntata di "A tutto rugby", lo spazio di NPR Radio dedicato alla serie A!
Sarà una puntata ricchissima di ospiti e contributi: si parlerà di piloni e di ingaggio con Alessio Casareto, di meta di punizione con Fabio Franchini, dei risultati e classifiche di tutte e quattro le poule con gli addetti stampa e le loro interviste dai campi (questa settimana Colorno, Firenze, Torino e Verona). Dulcis in fundo, un finale a sorpresa, regalato a "A tutto rugby" da un ospite d'onore, che sarà anche il lancio ideale per il prossimo week end, in cui il palcoscenico sarà tutto per Italia-Francia.
Ascoltatemi e ascoltateci!
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 17 mar 2015, 8:56

http://www.spreaker.com/user/nprradio
http://www.spreaker.com/show/a-tutto-rugby
Da smartphone, con la app di spreaker.

Dalle 11 in onda e da quel momento disponibile ad oltranza per ascolto e download, la puntata numero 3 di "A tutto rugby", lo spazio di NPR Radio dedicato alla serie A.
Con il torneo fermo per due turni consecutivi in concomitanza con le ultime due giornate del 6 Nazioni, in mancanza di rugby giocato i riflettori sono puntati sulle squadre attualmente in testa a ciascuna delle quattro poule, ovvero PRO RECCO, COLORNO, CUS TORINO e VALPOLICELLA: ascolteremo gli addetti stampa Emy Forlani (chi??? :-D), Pietro Furlotti, Roberto Levi e Roberto Avesani, e le intervista a Lisandro Villagra (coach/giocatore Pro Recco), Enzo Barbieri (DS Colorno) e Andrea Merlino (capitano CUS Torino).
Su gentile richiesta di un ascoltatore, avremo poi nuovamente uno spazio dedicato al regolamento: Fabio Franchini illustrerà la regola del vantaggio.
Ascoltatemi e ascoltateci! Buona giornata e buon rugby!
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 24 mar 2015, 9:51

http://www.spreaker.com/user/nprradio
http://www.spreaker.com/show/a-tutto-rugby
A partire dalle 11.00 sarà disponibile per ascolto e download la puntata numero 4 di "A tutto rugby", il programma di NPR Radio dedicato alla serie A!
Questa settimana, con il campionato fermo ormai da due turni consecutivi, abbiamo una "pillola" di "A tutto rugby": 20 minuti nei quali si fa il punto sulla fine del girone d'andata della seconda fase e sull'inizio del ritorno, con le squadre finalmente nuovamente in campo domenica 29 marzo.
Non mancherà comunque la voce delle squadre, con i contributi del CUS Torino e del Firenze Rugby, grazie rispettivamente agli addetti stampa Roberto Levi e Jacopo Gramigni.
COME SEMPRE RINNOVO L'INVITO AD ADDETTI STAMPA, GIOCATORI, TECNICI E TIFOSI A CONTATTARMI E A FARMI AVERE LE CLIP AUDIO DA INSERIRE NELLA PROSSIMA PUNTATA DELLA TRASMISSIONE: VISTO CHE DOMENICA SI GIOCA, IL MATERIALE NON DEVE MANCARE!
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 30 mar 2015, 16:27

da www.admaiorarugby.it

CUS Ad Maiora cede in rimonta: all'Albonico il CUS Genova passa 27-24
Una sconfitta che brucia. Difficile pensarla diversamente, dopo aver visto il derby universitario perso dal CUS Ad Maiora Rugby 1951 in rimonta contro il CUS Genova. Nella prima giornata di ritorno della poule salvezza di serie A, all'Albonico i ragazzi di coach Andre Bester vanno in meta per primi e poi si smarriscono e chiudono il primo tempo nettamente in svantaggio. La riscossa, proprio come contro il Piacenza, è puntuale nella ripresa, in cui gli ospiti subiscono due cartellini gialli. Questa volta, però, manca il lieto fine, perché, proprio sul più bello, i biancoblù rimettono da touche e perdono palla, innescando la multifase della meta decisiva per i liguri. Rimangono due punti, che in classifica vogliono dire ancore primo posto. Per chi vede il bicchiere mezzo vuoto è una magra consolazione, quando avrebbero potuto arrivarne cinque.
Si parte ed è subito CUS Torino in attacco. Dopo una bella avanzata di Aspeling al 1', fermato per un "in avanti" di Lo Faro, al 3' i locali rimettono da touche e, dopo una serie di fasi alla mano, Salerno ruba palla. La squadra di Bester continua a premere e giunge meritatamente al vantaggio al 7' su palla da touche, portata prima dalla maul e poi allargata per la conclusione di Sebastiano Lo Greco alla bandierina (5-0). Nel prosieguo il CUS pasticcia e al 13' si fa rubare l'ovale su rimessa laterale e subito dopo su percussione di Ursache commette "in avanti". I genovesi di Stefano Bordon arginano bene e sono bravi al 19' a sfruttare un "buco" centrale: Sandri serve Borzone, che va fino in fondo e mette nelle condizioni Cipriani di trasformare comodamente (5-7). La difesa di casa non è indenne da colpe neppure in occasione della seconda meta avversaria. Al 35' si fa trovare impreparata su una multifase genovese e al largo Salerno manda a segno Dell'Anno. Cipriani centra i pali sull'addizionale e allo scadere anche su punizione da metà campo, fissando il parziale al riposo sul 5-17.
Bisogna cambiare registro e i torinesi ci riescono nel secondo tempo. Già al 3' su palla da touche, la maul sta entrando in meta e l'arbitro concede la tecnica per un fallo. Aspeling trasforma il 12-17. Un cartellino giallo a Sandri, per fuorigioco e successivo antigioco, lascia i genovesi in 14. Cipriani al 12' fallisce dalla piazzola da metà campo e per antigioco sette minuti dopo viene ammonito. Sulla punizione conseguente al 20' va a schiacciare Ursache e Aspeling trasforma per il sorpasso (19-17). I biancoblù non mollano la presa e al 29' una touche ai 10 metri propizia la rolling maul che viene finalizzata da Montaldo. La trasformazione di Aspeling colpisce il palo (24-17). Accorcia le distanze Cipriani su piazzato al 32' (24-20). Al 36' gli ospiti hanno a disposizione una punizione e coach Bordon prima chiama i pali e poi la touche. La pressione dei giallorossi è intensa e tutto sembra vanificato quando perdono palla in touche. La rimessa è dei locali e basterebbe conquistare palla e allontanare la minaccia. Invece di servire il vicino Ursache ci si avventura in un lancio lungo, intercettato dai rivali, che possono giocare la multifase portata in meta da Salerno al 40'. Il piede di Cipriani fa 24-27, ma l'Ad Maiora ha ancora il tempo per tentare l'ultimo assalto. Sono minuti palpitanti e la meta del successo pare a un passo. Invece ingenuamente su una palla in ruck, i padroni di casa non mettono a disposizione e l'arbitro sanziona il "tenuto", che sancisce la vittoria ospite. Nelle altre partite la Capitolina passa a Piacenza per 23-16 e il CUS Perugia a Firenze per 16-5. La graduatoria vede in testa Capitolina e CUS Torino con 19 punti, seguiti da CUS Genova a 15, CUS Perugia a 14, Firenze a 13 e Piacenza a 8. Situazione sempre più ingarbugliata e prossimi match che saranno determinanti per decidere la quattro salvezze.
TABELLINO
CUS Torino - CUS Genova 24-27 (primo tempo 5-17)
CUS Torino: Dezzani, Civita, Monfrino, Aspeling, Carlalberto Lo Greco (27' st Murgia), Bombonati, Reeves, Ursache, Pellegrini, Merlino, Malvagna (1' st Francisco Marchisio), Sebastiano Lo Greco (24' st Spinelli), Mattia Racca, Lo Faro (5' st Martina), Montaldo. A disposizione: Dell'Anna, Maso, Bianco, Valenti. All.: Andre Bester
CUS Genova: Sandri (36' st Serpico), Salerno, Castle, Borzone (19' st Garaventa), Alberghini, Cipriani, Gregorio, Bertirotti, Maccari, Francesco Imperiale, Pietro Imperiale (21' st Del Terra), Dell'Anno (41' st Gerli), Pallaro, Avignone, Cattaneo (21' st D'Amico). A disposizione: Casaleggio, Desideri, Cadeddu. All.: Stefano Bordon
Arbitro: Simone Boaretto (Rovigo)
Assistenti: Giuseppe Gulino (Modena) e Vittorio Gobbi (Piacenza)
Marcatori: primo tempo: 7' meta Sebastiano Lo Greco (5-0); meta Bertirotti, trasf. Cipriani (5-7); 35' meta Dell'Anno, trasf. Cipriani (5-14); 41' c.p. Cipriani (5-17). Secondo tempo: 3' meta tecnica, trasf. Aspeling (12-17); 20' meta Ursache, trasf. Aspeling (19-17); 29' meta Montaldo (24-17); 32' c.p. Cipriani (24-20); 40' meta Salerno, trasf. Cipriani (24-27).
Ammonizioni: 7' st Sandri (CUS Genova), 19' st Cipriani (CUS Genova).
Punti conquistati: CUS Torino 2, CUS Genova 4.

Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
www.admaiorarugby.it - comunicazione.rugby@custorino.it.
Citius! Altius! Fortius!

Gert dal Pozzo
Messaggi: 138
Iscritto il: 1 feb 2014, 3:38
Località: Torino

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Gert dal Pozzo » 30 mar 2015, 17:32

Io spero che Bester lavori, lavori e ancora lavori su questa sconfitta. Un Torino irriconoscibile viene giustamente e meritatamente punito da Genova.
Una difesa che nelle precedenti partite ha dimostrato la propria forza ieri è stata ripetutamente "bucata" da Genova che prima gudagnava terreno con gli uomini più pesanti (e ce ne volevano 2 o 3 per fermarli) poi allargava, dove nel frattempo si era creata superiorità. Ed è successo troppo spesso. La mischia spesso costretta al fallo. Una maul che ci aveva abituati a ben altri avanzamenti. Quasi mai innestati i trequarti, solo sportellate dritto per dritto. E Genova ha capito e sfruttato. Ma, nonostante tutto, Torino era in vantaggio a poco dalla fine. Ma la voglia di Genova era tanta e, sul nostro errore dalla touche (ma perchè giocare lungo appena fuori dai 22 piuttosto che corto e sicuro?) ha fruttato la meta nel recupero. Ma c'era ancora qualche minuto: ancora adesso non capisco perchè, con 2 calci a nostra disposizione abbiano preferito giocare in touche (di cui una persa) invece di calciare per il pareggio. Boh, il prossimo turno faremo visita alla capitolina e spero che l'atteggiamento e la fisicità cambi. 2 considerazioni finali: la prima è che l'arbitro ha concesso molto ma molto nei punti d'incontro ai genovesi per tutto il primo tempo. Giusto o sbagliato che sia stato, quello era il suo metro di giudizio: non capisco perchè Torino non si sia adeguato, andando a contendere in tuffo o di lato come gli avversari. Se non altro poco furbi. Poi in pieno recupero una riserva genovese certe parole verso qualcuno del pubblico poteva anche risparmiarsele....
Support your local rugby team

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 31 mar 2015, 8:43

http://www.spreaker.com/show/a-tutto-rugby
O da smartphone con la app di Spreaker.

DALLE 11.00 ONLINE la puntata numero 5 di "A tutto rugby", il programma di NPR Radio dedicato alla serie A: risultati, classifiche, interviste e anticipazioni della prossima giornata, tanti contenuti e tanti contributi sulla 1^ giornata di ritorno della 2^ fase del campionato cadetto.

Da Recco, interviste al capitano biancoceleste Bast Agniel e al pilone Mirko Rapone, che racconta anche dell'esperienza con il pack della Benetton, ed anche una chiacchierata con Alessio Casareto sul prossimo big match Lyons-Recco. Per la poule promozione 2, da Colorno l'intervista al coach Mordacci dell'addetto stampa Pietro Furlotti, da Udine, a cura di Loris Sandomenico, le interviste al presidente Ferrarin e all'allenatore Teghini e da Verona, più precisamente da Vinitaly, l'addetta stampa del CUS Francesca Castagna ha intervistato Mauro Mariani. Per la poule retrocessione 1, da Torino Roberto Levi ha intervistato il capitano dei padroni di casa Vittorio Lo Faro e l'allenatore del CUS Genova Bordon e da Firenze arriva l'intervista di Jacopo Gramigni al coach De Rossi.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da geovale » 12 apr 2015, 19:00

A Genova il Cus Genova conferma la propria imprevedibilità e dopo la bella impresa (e prestazione) di due settimane fa a Torino si presenta nella sua versione peggiore meritando ampiamente di perdere contro un Firenze largamente incompleto; per fortuna almeno con la grinta riesce a strappare una vittoria striminzita ma che vale oro proprio perché non meritata.
Risultato finale 16- 15 (4-1) con tre mete gigliate è una sola cussina (sarebbe bastata la presenza di un calciatore e a Firenze sarebbe riuscito il colpaccio)
Girone aperto ancora a tutte le soluzioni

Bloccato

Torna a “Stagione 2014/2015”