Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Moderatore: ale.com

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 12 apr 2015, 20:37

da www.admaiorarugby.it
Domenica amara per il CUS Ad Maiora, dominato dalla Capitolina (20-46)
Non si rialza il CUS Ad Maiora Rugby 1951 e, dopo la sconfitta casalinga contro il CUS Genova, perde anche sul campo della Capitolina (20-46), nella seconda giornata di ritorno della poule salvezza di serie A. Rispetto all'ultima uscita, Cremonini rientra all'ala al posto di Carlalberto Lo Greco, spostato mediano di mischia, suo ruolo più congeniale, a rilevare Edward Reeves, infortunato e alla sua prima assenza dopo sedici match consecutivi da titolare. La mediana è completata da Bianco, all'esordio stagionale nel XV iniziale, con Bombonati in panchina. Ursache da terza centro passa seconda linea e come 8 coach Andre Bester schiera Maso, per avere un altro portatore di palla di peso su cui contare.
Gli ospiti vanno in vantaggio al 7' con un piazzato di Aspeling (0-3) e al 12' subiscono la meta di Recchi, che proietta avanti i padroni di casa (5-3). Allunga Bocchino dalla piazzola al 16' (8-3), poi 10' di blackout dei cussini propiziano due mete dei romani, la prima al 18' di Vannini, agevolata da un intercetto su Bianco, e la seconda tecnica al 25' su azione di maul, entrambe trasformate da Bocchino (22-3). La seconda parte del tempo è di marca universitaria e al 32' una percussione di Maso, Ursache e Sebastiano Lo Greco porta quest'ultimo a schiacciare (22-8). Nell'intervallo Bester dà la carica ai suoi, che però al 3' della seconda frazione subiscono un'altra segnatura avversaria da parte di Budini, trasformata da Bocchino (29-8). Al 7' il cecchino romano amplia il margine su punizione (32-8), prima della meta di Bombonati all'11' (32-13).
Due minuti dopo ancora Recchi scrive il suo nome nella lista dei marcatori e Bocchino non fallisce l'addizionale (39-13). Il tempo non manca e Ursache al 17' prova a riaprire la partita con una progressione delle sue e Aspeling trasforma (39-20). La meta di Acquisti al 20', trasformata da Bocchino (46-20), toglie però pathos alla seconda parte del tempo. Monfrino potrebbe dare ai suoi la quarta meta e dunque il punto bonus, ma perde palla proprio sulla linea e commette "in avanti". Negli altri match di giornata il CUS Genova batte l'Aeroporto Firenze per 16-15 e il Cus Perugia e il Piacenza pareggiano per 12-12. La classifica vede dunque la Capitolina a 24 punti e ormai fuori dalle angustie della lotta salvezza. Il CUS Genova raggiunge il CUS Torino a quota 19 e alle loro spalle il CUS Perugia sale a 16, il Firenze a 14 e il Piacenza a 10.
TABELLINO
UR Capitolina - CUS Torino 46-20 (primo tempo 22-8)
Capitolina: Cesari, Del Monaco, Gualdambrini (12' st Colitti), Molaioli, Recchi (18' st Acquisti), Bocchino, Vannini (24' st Rebecchini), Rampa, Bernasconi (7' st Iachizzi), Maesano, Budini (33' st Dionisi), Scoccini, Forgini (26' st Bitonte), Polioni, Marsella (14' st Monanni). A disposizione: Conti. All.: Marco Orsini
CUS Torino: Dezzani (st Perju), Civita, Monfrino, Aspeling, Cremonini, Bianco (st Bombonati), Carlalberto Lo Greco, Maso, Pellegrini, Merlino (st Spinelli), Ursache, Sebastiano Lo Greco (st Francisco Marchisio), Mattia Racca (st Dell'Anna), Lo Faro (st Nevio Racca), Montaldo (st Martina). A disposizione: Murgia. All.: Andre Bester
Arbitro: Ramos (Federazione Francese)
Marcatori: primo tempo: 7' c.p. Aspeling (0-3); 12' meta Recchi (5-3); 16' c.p. Bocchino (8-3); meta Vannini, trasf. Bocchino (15-3); 25' meta tecnica, trasform. Bocchino (22-3); 32' meta Sebastiano Lo Greco (22-8). Secondo tempo: 3' meta Budini, trasf. Bocchino (29-8); 7' c.p. Bocchino (32-8); 11' meta Bombonati (32-13); 13' meta Recchi, trasf. Bocchino (39-13); 17' meta Ursache, trasf. Aspeling (39-20); 20' meta Acquisti, trasf. Bocchino (46-20) .
Ammonizioni: 32' pt Vannini (Capitolina)
Punti conquistati: Capitolina 5, CUS Torino 0.

Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
www.admaiorarugby.it - comunicazione.rugby@custorino.it.
Ufficio Stampa CUS Torino
Tel. (+39) 011.19924161
Citius! Altius! Fortius!

metabolik
Messaggi: 5834
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da metabolik » 12 apr 2015, 21:14

Da Perugi non possiamo avere qualche minimo report?

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 13 apr 2015, 21:51

http://www.spreaker.com/user/nprradio
http://www.spreaker.com/show/a-tutto-rugby
O l'app di spreaker su smartphone.

Ho appena finito di registrare la puntata n. 6 di "A tutto rugby", la trasmissione di NPR Radio dedicata al campionato di serie A. In onda da domani alle 11.00!
Per la poule promozione 1, ampio spazio al big match Lyons-Recco, con le voci di Lisandro Villagra​ e Davide Baracchi​. Per la poule promozione 2, l'addetto stampa del Colorno Pietro Furlotti riassume risultati e classifica e ha intervistato il DS Barbieri. Nella poule retrocessione 1 Roberto Levi​ ci racconta la partita tra URC e CUS Torino e l'andamento del girone, mentre l'addetto stampa del Firenze Jacopo Gramigni​ intervista il coach De Rossi. La poule retrocessione 2 è la prima ad emettere un verdetto già confermato anche dalla matematica, con la sicura salvezza per il Valpolicella.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 19 apr 2015, 21:19

da www.admaiorarugby.it
Il CUS ad Maiora domina l'Aeroporto Firenze (44-7) ed è salvo
Serviva una vittoria con il bonus per mettere le mani sulla salvezza a due giornate dal termine della stagione. Riesce tutto alla perfezione al CUS Ad Maiora Rugby 1951, che travolge l'Aeroporto Firenze per 44-7 e porta a +10 il vantaggio sui toscani. Con la differenza punti a favore, in virtù dei due successi, la certezza di rimanere in serie A è matematica. Prova di carattere assoluta, dunque, per i ragazzi di coach Andre Bester, dopo la batosta contro la Capitolina. Grande presenza su ogni pallone, in attacco e in difesa, e prestazione sopra le righe al cospetto della temutissima mischia ospite. Si capisce subito che l'approccio alla partita è quello giusto. Al 1' Ursache intercetta un pallone e solo un "in avanti" ferma la sua corsa. Lo stesso terza centro al 3' calcia velocemente una punizione e serve Bombonati, che smista su Monfrino, abilissimo a sbloccare il risultato. Aspeling inaugura il suo pomeriggio di gloria e trasforma (7-0). Il CUS dimostra di aver appreso la lezione della sconfitta a opera del CUS Genova e quando subisce fallo in posizione favorevole, decide di piazzare, per mettere punti fra sé e gli avversari, invece di calciare in touche. È così che al 6' (da 40 metri, centralmente) e al 15' (dai 22 metri) Aspeling porta il punteggio sul 13-0. Al 20' il Firenze penetra con Ippolito, che viene fermato.
Dezzani al 23' è bravissimo a ricevere al volo un "up and under" e in caduta Casolari commette fallo. Il nazionale Under 18 si vede sventolare il cartellino giallo, che avrebbe forse potuto essere rosso. Al 25' i biancoblù manovrano in velocità e creano lo spazio per l'ottimo drop in mezzo ai pali di Bombonati (16-0). I fiorentini al 28' usufruiscono di una touche ai 22 metri d'attacco, ma Ursache ruba. Passano due minuti e torna in cattedra Aspeling, che da metà campo con una traiettoria perfetta fissa il 19-0. Al 33' si replica da posizione ravvicinata e il cecchino locale non può proprio sbagliare (22-0). L'Aeroporto non riesce a decollare e al 37' incassa anche l'ammonizione a Chiostrini. Al 41' il capitano in campo Lo Faro è protagonista di un intercetto e parte in contropiede. Il sostegno dei compagni non lo aiuta e il tallonatore viene placcato. L'azione comunque prosegue e la palla al largo arriva a Dezzani che sprinta sulla fascia e va a schiacciare. Aspeling spedisce a bersaglio l'addizionale e al riposo il parziale è di 29-0.
Si riprende e ancora i cussini sono padroni del campo. Al 2' Ursache è stoppato a un metro dalla meta, ci riprova al 5' e sfonda di potenza. Aspeling al calcio fa 36-0. Gli universitari insistono e all'8' una grande iniziativa alla mano viene finalizzata dal guizzo di Monfrino (41-0), per la meta che vale il bonus. Aspeling arrotonda dalla piazzola al 18' (44-0). I torinesi, mortiferi in attacco, in retroguardia si confermano a tenuta stagna. Alla mezz'ora il Firenze ha una bella touche all'altezza dei 5 metri offensivi e Merlino la ruba. Ormai il match non ha più storia e l'Aeroporto tenta tutti in modi di pervenire alla meta della bandiera. Sembra fatta al 34', quando a mezzo metro dalla linea Maso s'impossessa dell'ovale e libera. Un minuto dopo rientra bene Ursache e scarica per Aspeling, che alleggerisce al calcio. Proprio allo scadere gli sforzi dei biancorossi vengono ricompensati e Casolari va a segno, con la successiva trasformazione di Passaleva (44-7). Nella altre gare di giornata il CUS Genova espugna lo Stadio Beltrametti, battendo per 24-22 il Piacenza e fra Barton CUS Perugia e Capitolina è pareggio per 18-18. La classifica vede al comando la Capitolina a quota 26, seguita da CUS Torino (24), CUS Gernova (23), CUS Perugia (18), Firenze (14) e Piacenza (11). Capitolina e CUS Torino sono salvi e il CUS Genova vicinissimo all'obiettivo.
TABELLINO
CUS Torino - Aeroporto Firenze 44-7 (primo tempo 29-0)
CUS Torino: Dezzani, Civita (36' st Murgia), Monfrino, Aspeling, Perju (21' st Cremonini), Bombonati, Carlalberto Lo Greco (10' st Edward Reeves), Ursache, Pellegrini, Spinelli (21' st Maso), Merlino, Malvagna (15' st Sebastiano Lo Greco), Dell'Anna (18' st Mattia Racca), Lo Faro (36' st Garbet), Montaldo (18' st Martina). All.: Andre Bester
Aeroporto Firenze:Taddei (35' st Falleri), Semoli, Rios, De Castro (10' st Ghini), Nava, Passaleva, Menè (1' st Meyer), Santi, Casolari (4'st Manigrasso), Cosi, Ippolito Soldi, Viale (39' st Fortunati Rossi), Fanelli (7' st Bottacci), Battisti (22' pt Chiostrini)
All.: Marco De Rossi
Arbitro: Gabriel Chirnoaga (Roma)
Assistenti: Gabriele Platania e Christian Secci (Alessandria)
Marcatori: primo tempo: 3' meta Monfrino, trasf. Aspeling (7-0); 6' c.p. Aspeling (10-0); 15' c.p. Aspeling (13-0); 25' drop Bombonati (16-0); 30' c.p. Aspeling (19-0); 33' c.p. Aspeling (22-0); 41' meta Dezzani, trasf, Aspeling (29-0) . Secondo tempo: 5' meta Ursache, trasf. Aspeling (36-0); 8' meta Monfrino (41-0); 18' c.p. Aspeling (44-0); 40' meta Casolari, trasf. Passaleva (44-7).
Ammonizioni: 23' pt Casolari (Firenze), 37' pt Chiostrini (Firenze).
Punti conquistati: CUS Torino 5, Aeroporto Firenze 0.
Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
www.admaiorarugby.it - comunicazione.rugby@custorino.it.

Permettetemi, oggi, anche le mie prime modeste riflessioni, a caldo, sul campo:
"Per me è così...
Giusto atteggiamento, fiducia in se stessi, orgoglio e incredibile tenacia.
Nel vittorioso epilogo del campionato -salvezza raggiunta con due turni d'anticipo- gli "Uomini" di Bester, i nostri "Ragazzi", avvalorano e dimostrano tutte queste qualità.
Atteggiamento, fiducia, orgoglio, tenacia: in quattro parole, tutto ciò che amiamo del rugby!
SERIE A
E adesso, da subito...
"Azzerare i ricordi per continuare a vincere" (cit. Joe Montana)
Oggi. Domani. Sempre!"
Citius! Altius! Fortius!

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da geovale » 20 apr 2015, 16:58

complimenti a Torino
toccando ferro e...altro speriamo che i nostri ragazzi di Genova riescano a raggiungervi già da domenica!

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 21 apr 2015, 11:19

http://www.spreaker.com/user/nprradio

E' online la puntata numero 7 di "A tutto rugby", la trasmissione di NPR Radio dedicata al campionato di serie A, condotta da me.
Arrivato alla 3^ giornata di ritorno della seconda fase e a due sole giornate dal termine della regular season, il campionato di serie A emette i suoi primi verdetti e vive le sue sfide più importanti ed intense.
In questa puntata, sintesi e commenti sulle quattro poule del torneo e contributi audio da Colorno, Torino, Firenze e Valpolicella.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Gert dal Pozzo
Messaggi: 138
Iscritto il: 1 feb 2014, 3:38
Località: Torino

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Gert dal Pozzo » 21 apr 2015, 11:27

Non era per niente facile, soprattutto dopo le sconfitte contro genova e roma. Ma ce l'abbiamo fatta con una grande prova di carattere, dimostrando soprattutto a noi stessi, cosa si può fare rimanendo concentrati, dando tutto per tutta la partita e cercando di non concedere niente.
Support your local rugby team

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 26 apr 2015, 19:17

geovale ha scritto:complimenti a Torino
toccando ferro e...altro speriamo che i nostri ragazzi di Genova riescano a raggiungervi già da domenica!
Contraccambio volentieri i complimenti e Vi do, fin d'ora, appuntamento al prossimo campionato di Serie A!
Forza CUS (vale per tutte e due!)
Citius! Altius! Fortius!

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 26 apr 2015, 20:51

da www.admaiorarugby.it
Il CUS Ad Maiora gioca solo 40', il CUS Perugia rimonta e vince (29-32)
Giocare solo per un tempo non basta per vincere una partita. Il CUS Ad Maiora Rugby 1951 mostra uno dei suoi volti migliori nei primi 40', chiusi sul 29-14, con tre mete di un super Ursache, e nei secondi lascia il palcoscenico alla Barton CUS Perugia, affamata di punti salvezza e bravissima a trovarli con una rimonta bruciante, che vale il 29-32 e un preziosissimo bonus portato via dal centro sportivo Angelo Albonico.
I ragazzi di coach Andre Bester iniziano con il piglio giusto e, dopo un paio di "in avanti" che frustrano altrettanti azioni alla mano destinate a miglior sorte, vanno in vantaggio con un piazzato di Aspeling al 3' (3-0). Al 6' i biancorossi rimangono in 14 per l'ammonizione a Renetti. Passa un minuto e sugli sviluppi di una touche ai 10 metri, Ursache sfonda e varca la linea, ma un avversario tiene alta la palla. I padroni di casa vanno in meta lo stesso all'8', quando l'arbitro Russo concede la tecnica su una mischia che sta comunque per entrare. Aspeling trasforma e i biancoblù provano la fuga (10-0). Gli umbri, però, non ci stanno e Pretorius all'ala è inarrestabile al 12'. Del Pinto manda l'addizionale a bersaglio e accorcia le distanze (10-7). Al 25' lo stesso specialista manca dalla piazzola il calcio del pareggio. Pretorius, ancora lui, è decisivo anche al 27, quando finta il passaggio e serve sulla fascia Ferraris, che sorprende la difesa locale e termina in meta, nonostante la disperata e tardiva r*** di Monfrino. Del Pinto firma il 10-14. Negli ultimi 10' della prima frazione si vede il più bel CUS Torino della gara. Al 31', dopo un tentativo di Aspeling, l'ovale perviene a Ursache, che di potenza non perdona. Aspeling converte per il 17-14.
Al 34' Carlalberto Lo Greco conquista palla al volo e innesca un'azione alla mano, finalizzata al largo in velocità da Ursache come una vera ala. Il calcio di Aspeling firma il +10 (24-14). Non è finita perché al 38', con gli umbri in 14 per un cartellino giallo a Biondi, una touche ai 5 metri fa partire il carrettino. L'ovale esce per il solito Ursache, che fa tripletta (29-14). Si va al riposo così, con nella mente le immagini di un CUS Ad Maiora molto simile a quello volitivo apprezzato contro il Firenze. Il prosieguo non sarà, però, lo stesso, Le motivazioni fanno la differenza e quelle della Barton, a caccia della permanenza in categoria, pesano molto di più. Al 3' l'ottimo Pretorius, vera e propria spina del fianco della retroguardia torinese, va via come un treno e solo un bravissimo Dezzani lo stoppa. Neanche il tempo di respirare e scatta Michel, con Aspeling puntuale a sospingerlo fuori dal campo. La meta al 6' di Antonelli è obiettivamente meritata (29-19). Al 10' dialogano bene Aspeling, Ursache e Monfrino, che conquista metri prima di essere placcato. L'iniziativa rimane ai biancoblù e Martina commette "in avanti" e un metro dalla linea. Al 13' prima Dezzani blocca una folata avversaria, poi Betto Lo Greco salva tutto quando la mischia pare cosa fatta. Al 14' l'infortunato Malvagna viene punito per un'uscita ritardata dal rettangolo e Del Pinto può usufruire di un piazzato, che però spedisce sul palo e fuori. Pretorius al 18' segue perfettamente un calcetto a seguire di un compagno ed è il più rapido a raggiungere l'ovale e a schiacciarlo. Del Pinto non sbaglia ed è 29-26.
Ancora il centro al 27' sigla il pareggio (29-29). Gli uomini di Luca Martin ne hanno di più e provano anche a vincere. Pretorius al 29' fa il break e Monfrino lo tira giù all'ultimo momento. Per un fuorigioco al 35' Del Pinto ha dalla piazzola la chance del vantaggio e inquadra i pali (29-32). I padroni di casa cercano il colpo di coda e al 39', quando subiscono un fallo, la scelta è fra il piazzare e lo scodellare out, per giocarsi l'ultima touche all'altezza dei 5 metri. Si va in piazzola, anche perché la posizione è piuttosto ravvicinata, anche se un po' decentrata. Pane quotidiano, insomma, per Aspeling, il cui destro però sfila a lato. Finisce con i perugini che festeggiano la salvezza, ottenuta con una grande determinazione. Il Cus Torino si consola con due punti, che, in effetti, consolano poco. A Genova il CUS batte la Capitolina per 20-18 e a Firenze il Piacenza prevale per 19-16, per una classifica che vede in testa Capitolina e CUS Genova con 27 punti, seguiti dal CUS Torino con 26, dal CUS Perugia con 23 e da Aeroporto Firenze e Piacenza con 15. A un turno dalla conclusione, toscani ed emiliani sono retrocessi in serie B. Capitolina, CUS Genova e CUS Torino si giocheranno il successo nella poule, per quello che vale.
TABELLINO
CUS Torino - Barton CUS Perugia 29-32 (primo tempo 29-14)
CUS Torino: Dezzani, Civita, Monfrino, Aspeling, Perju, Bombonati, Carlalberto Lo Greco, Ursache, Spinelli, Merlino, Perrone (33' st Maso), Malvagna (14' st Pellegrini), Dell'Anna (21' st Mattia Racca, 33' st Dell'Anna), Martina (21' st Novello, 38' st Montaldo), Montaldo (24' pt Lo Faro). A disposizione: Sebastiano Lo Greco, Murgia, Cremonini. All.: Andre Bester
CUS Perugia: Gazzola, Michel, Antonelli, Del Pinto, Magi, Gioè, Corbucci, Ferraris, Pretorius, Bresciani, Pedrazzani, Renetti, Di Vito, Cappetti, Biondi (7' st Palazzetti). A disposizione: Russo, Sampalmieri, Giorgietti, Bellezza, Masilla, Vizioli, Lamanna. All.: Luca Martin
Arbitro: Francesco Russo (Milano)
Assistenti: Filippo Barrafranca (Alessandria) e Gabriele Trebbi (Parabiago)
Marcatori: primo tempo: 3' c.p. Aspeling (3-0); 8' meta tecnica, trasf. Aspeling (10-0); 12' meta Pretorius, trasf. Del Pinto (10-7); 27' meta Ferraris, trasf. Del Pinto (10-14); 31' meta Ursache, trasf. Aspeling (17-14); 34' meta Ursache, trasf. Aspeling (24-14); 38' meta Ursache (29-14). Secondo tempo: 6' meta Antonelli (29-19); 18' meta Pretorius, trasf. Del Pinto (29-26); 27' c.p. Del Pinto (29-29); 35' c.p. Del Pinto (29-32).
Ammonizioni: 6' pt Renetti (CUS Perugia), 38' pt Biondi (CUS Perugia).
Punti conquistati: CUS Torino 2, CUS Perugia 5.

Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
www.admaiorarugby.it - comunicazione.rugby@custorino.it.
Citius! Altius! Fortius!

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da geovale » 27 apr 2015, 11:38

flitolimpiadi ha scritto:
geovale ha scritto:complimenti a Torino
toccando ferro e...altro speriamo che i nostri ragazzi di Genova riescano a raggiungervi già da domenica!
Contraccambio volentieri i complimenti e Vi do, fin d'ora, appuntamento al prossimo campionato di Serie A!
Forza CUS (vale per tutte e due!)
grazie e contraccambio per i derby dell'anno prossimo!
credo rimarrà nella memoria storica del cus genova una serie di quattro partite vinte rispettivamente di 3-1-2-2 punti!!

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da Emy77 » 27 apr 2015, 22:23

http://www.spreaker.com/show/a-tutto-rugby

Ho appena finito di registrare la puntata n. 8 di "A tutto rugby", il programma di NPR Radio dedicato al campionato di serie A, e vado molto fiera del risultato! La puntata sarà online da DOMANI ALLE 11.00 e da quel momento a disposizione per ascolto e download.
La penultima giornata della serie A ha dato alcuni verdetti e si prepara a vivere gli ultimi 80 minuti di regular season e poi, tutti d'un fiato, anche i play off. Risultati, classifiche, sintesi, interviste e analisi, per una puntata ricchissima!
Da Recco, le interviste a Kevin Cacciagrano​, a Ceppolino Claudio​ e al coach del Reggio Roberto Mandelli. Inoltre, con Alessio Casareto​, una bella analisi su Recco, Lyons e gli imminenti play off. Per la poule promozione 2, la consueta sintesi di Pietro Furlotti da Colorno e la sua intervista al flanker Aldo Birchall. Per la poule retrocessione 1, consueto grande lavoro degli amici Roberto Levi​ e Jacopo Gramigni​, con le interviste ad Andrea Merlino, capitano del CUS, all'allenatore del Perugia Luca Martin e al coach gigliato De Rossi. Per la poule retrocessione 2, spazio alla sintesi di Roberto Avesani​.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

flitolimpiadi
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 set 2009, 12:02
Località: pino torinese

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da flitolimpiadi » 3 mag 2015, 21:28

da www.admaiorarugby.it
Il CUS Ad Maiora chiude la stagione con una sconfitta a Piacenza (17-36)
Il campionato termina al fischio finale dell'ultima partita, quello del CUS Ad Maiora Rugby 1951, invece, si è concluso con 120' di anticipo. Dopo essere rimasti a secco nel secondo tempo contro il CUS Perugia e aver subìto un ribaltone (da 29-14 a 29-32), i ragazzi di coach Andre Bester cedono anche al Piacenza Rugby (17-36). La poule retrocessione va in archivio senza gloria, seppur a salvezza già raggiunta, mentre i padroni di casa scendono in B con una prestazione d'orgoglio.
Eppure allo Stadio Beltrametti sono i cussini a passare in vantaggio al 3' con una bella azione al largo, finalizzata da Monfrino (0-5). Passano solo tre minuti e i locali pareggiano con Barani (5-5). Altri undici e vanno a condurre con una meta di Antl, trasformata da Sorin Frangulea. Il capitano in campo Lo Faro, con la consueta generosità, accorcia le distanze al 35' (12-10), ma prima del riposo la segnatura di Stead e l'addizionale di Frangulea portano gli emiliani sopra il break (19-10). Alla ripresa del gioco Muzzin incrementa ancora il margine (24-10) e al 12' Aspeling, con una meta trasformata, prova a riaprire le sorti del match. Oltre gli universitari non si spingono e gli ultimi giri d'orologio servono solo al Piacenza per guadagnarsi un bonus meritato, anche se amaro, con le palle schiacciate a terra al 37' da Antl (29-17) e al 38' da Sola, con Frangulea bravo ad arrotondare al piede (36-17). Il CUS saluta la poule con cinque successi e altrettante sconfitte e un girone di ritorno illuminato solo dalla gara stellare contro l'Aeroporto Firenze. Sfuma l'opportunità di aggiudicarsi la poule. Peccato, perché sarebbe stato un risultato con un significato simbolico importante, che avrebbe aiutato i biancoblù ad acquisire una maggiore consapevolezza dei propri mezzi.
«È mancata la cattiveria agonistica - commenta il direttore sportivo cussino Salvo Lo Greco - . A obiettivo già ottenuto questa partita serviva per far fare esperienza ai nostri giovanotti. All'inizio abbiamo tenuto e poi, quando abbiamo iniziato a cedere, la mancanza di motivazioni ha pesato. Nell'ultima giornata è una situazione che si può comprendere. Sinceramente non me la sento di chiedere di più a questi ragazzi, che per tutta la stagione si sono impegnati alla morte negli allenamenti, accettando, senza mai tirarsi indietro, l'aumento del numero delle sessioni. Abbiamo dovuto affrontare una prima parte contro squadre più forti e più esperte e anche nella seconda l'età media delle avversarie era superiore alla nostra. In più, nonostante lo sbandierato principio della vicinanza territoriale, ci siamo sobbarcati trasferte lunghe. È stata insomma un'annata pesante e, nonostante ciò, abbiamo raggiunto il traguardo di rimanere in serie A con due turni di anticipo. Perdere non piace mai a nessuno, ma dobbiamo crescere e acquisire maturità e anche la sfida di Piacenza s'inserisce in questo processo. Sono tutte esperienze che ci saranno utili nel prossimo campionato».
TABELLINO
Piacenza Rugby - CUS Torino 36-17 (primo tempo 19-10)
Piacenza Rugby: Girometti, Sorin Frangulea (19' st Poggi), Barani, Franchi (19' st Trabacchi), Muzzin, Antl, Florin Frangulea (28' st Ilinca), Pelizzari (30' st Sola), Del Nevo, Della Ragione, (39' st Pezzani), Stead, Bonatti, Berzieri (1' st Barzan), Forestelli (28' st Baccalini), Quaranta (32' st Resi). All.: Sandro Pagani.
CUS Torino: Dezzani, Civita (28' st Murgia), Monfrino, Aspeling, Perju (24' st Cremonini), Bombonati, Carlalberto Lo Greco, Ursache, Pellegrini, Merlino, Perrone (20' st Sebastiano Lo Greco), Francisco Marchisio (9' st Mattia Racca), Dell'Anna (28' Nevio Racca), Lo Faro, Martina (18' pt Montaldo). A disposizione: Garbet, Spinelli. All.: Andre Bester.
Arbitro: Simone Boaretto (Rovigo)
Marcatori: primo tempo: 3' meta Monfrino (0-5); 6' meta Barani (5-5); 17' meta Antl trasf. Sorin Frangulea (12-5); 35' meta Lo Faro (12-10); 38' meta Stead, trasf. Sorin Frangulea (19-10). Secondo tempo: 3' meta Muzzin (24-10); 12' meta Aspeling, trasf. Aspeling (24-17); 37' meta Antl (29-17); 38' meta Sola, trasf. Della Ragione (36-17).
Punti conquistati: Piacenza 5, CUS Torino 0.

Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
www.admaiorarugby.it - comunicazione.rugby@custorino.it.

Ciao e buon rugby, sempre, a Tutti!
Citius! Altius! Fortius!

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2014/2015 – Poule Retrocessione 1

Messaggio da geovale » 4 mag 2015, 11:42

Dulcis in fundo il CUS Genova passa con merito anche a Perugia (25-38 1-5) completando il filotto del girone di ritorno di 5 vittorie consecutive di cui tre in trasferta, che per una squadra che in precedenza in due anni di A ne aveva vinto una sola non è poca cosa.
Pari punti con la Roma capitolina in vetta al girone play out (seconda solo per differenza punti ma con una vittoria in più, sette, rispetto alle sei dei romani)
7 vittorie su 10 in questo girone 11 su 20 complessivamente
Da notare che almeno almeno una volta abbiamo battuto tutte le squadre incontrate, compreso le due semifinaliste Recco e Lyons Piacenza e le due ex eccellenza Reggio e Capitolina
Curiosamente da sottolinare che stranamente in entrambi i gironi quando abbaimo incontrato la squadra in quel momento prima in classifica abbiamo sempre vinto!
Numeri che confortano e che speriamo possano essere di buon auspicio per il prossimo anno magari iniziando con l'avere in regalo un girone meno "strong" di quest’anno.
Saluti a tutti

Bloccato

Torna a “Stagione 2014/2015”