Sta migliorando il livello del gioco?

Moderatori: Ref, ale.com

beetlebailey
Messaggi: 636
Iscritto il: 25 ago 2011, 18:39
Località: Rovigo

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da beetlebailey » 1 gen 2014, 11:13

Intervista a Gonzalo Canale sullo stato del nostro rugby

Che il rugby italiano non stia attraversando un buon momento appare evidente, anche se da Roma sembra che di certi argomenti non si voglia proprio parlare. Quasi a voler demonizzare il momento del”ritorno al passato” che anche l’ex Presidente Giancarlo Dondi sembra pronosticare, come precisato al sottoscritto nel corso di una chiacchierata avvenuta in occasione dello scambio degli auguri natalizi.

Abbiamo provato anche a chiederlo ad alcuni giocatori che da anni giocano in Nazionale, cercando nelle loro parole una risposta a tanto disagio. Delle conversazioni fatte riportiamo quella con Gonzalo Canale, attualmente fuori gioco a causa dell’infortunio al ginocchio capitato nel corso dei test match di novembre. Dopo l’intervento abbiamo approfittato del breve periodo di convalescenza presso la casa dei genitori a Quinto, per rivolgere a Gonzalo qualche domanda in merito.

Qual è la tua analisi della situazione?” Abbiamo vissuto un buon momento-precisa Gonazlo-fino al VI Nazioni. Già nel tour estivo. ci sono stati i primi problemi. Si è comunque pensato che come spesso accade il tour arriva a fine della stagione con giocatori provati dal tanto giocare. Purtroppo anche in novembre le cose non sono cambiate. Anzi. Non siamo mai riusciti ad imporre il nostro gioco, la difesa che è sempre stata un punto di forza della nostra Nazionale, ha fatto un deciso passo indietro e pure la mischia ha segnato il passo, particolarmente nelle fasi ordinate. Questo però potrebbe anche essere una causa diretta delle nuove regole di ingaggio che dai più debbono ancora essere digerite. Anche se non sono io il più indicato a parlare degli avanti”.

Quali le possibili soluzioni?” La situazione-prosegue il centro azzurro-si è fatta alquanto complicata e, sinceramente, non so cosa pensare. Per il momento non ci sono sicurezze. Le franchigie che stanno giocando nell’alto livello non possono forzare i tempi per dare i necessari ricambi. Rischierebbero di bruciare quei pochi giovani che sono approdati alla Rabo. Per ora, sarà triste dirlo, non mi sembra ci siano le basi per pensare serenamente al futuro”.

Niente di nuovo sotto il sole.

(Nella foto Gonzalo Canale pochi giorni dopo l’intervento)

Umberto Nalio

Luqa-bis
Messaggi: 5205
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da Luqa-bis » 2 gen 2014, 16:23

Nalio, non ha tutti i torti, ma due li ha:

- una informazione, diciamo almeno un po' scortese, perché un club che ha battuto Connacht (Pro12) e perso di 2 punti con London Welsh (12mi Premiership 2013 ) e Stade Francasi (questo anno) forse un po' più di altri le coppe le ha onorate.
Certo, giocare con i portoghesi è stato meglio che giocare con i romeni.
Ma con gli spagnoli?

- una critica che però non è compiutamente costruttiva: non ho letto un contro piano che impieghi quegli x milioni di €

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9234
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da giuseppone64 » 3 gen 2014, 16:14

Onore a gonzalo per quello che ha fatto per la nazionale ma oggi come oggi il suo ruolo e' quello più coperto da giovani ricambi.e' l'involuzione della mischia e la mancanza di ricambi in seconda che preoccupano di più.
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Campo11
Messaggi: 411
Iscritto il: 21 giu 2011, 14:19

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da Campo11 » 3 gen 2014, 16:53

Gonzalo ringrazi la Nazionale!!! Giocatore supervalutato, mai decisivo, gran procuratore e adesso vediamo come gestira' la Fir l'uscita di tutti questi oriundi argentini, tutti allenatori?? Castro e parisse non si discutono come giocatori, hanno portato un valore in piu' ma Canale no!! Adesso fara' gruppo coi 2 per supervalutarsi ancora.
Un problema che i club hanno dovuto affrontare con non pochi problemi vediamo se Gavazzi riuscira' a taglire presto ma dubito

TommyHowlett
Messaggi: 3623
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da TommyHowlett » 3 gen 2014, 17:41

Il problema c'è, e non c'era bisogno dell'intervista fatta a Canale per dire cose che io e chiunque altro del forum avremmo detto dieci volte meglio (anzi, l'abbiamo già fatto in svariati 3d).
La storia è sempre la stessa; i ragazzini vanno in Accademia e per decreto divino diventano nazionali U20; dopo aver fatto umilianti figure con la maglia azzurra (sono anni che prendiamo bastonate dai nostri supposti pari livello) si dichiarano pronti per i senior e vengono ripartiti; alcuni a fare panchina in Eccellenza, altri a fare tribuna in Pro12. Ogni tanto qualcuno si accorge di questi ultimi, più per mancanza di ricambi che per altro, e diventano nazionali (di quella maggiore); ovviamente e magicamente diventano titolari nelle franchigie. Ho sintetizzato e generalizzato un po' perché qualche buon prodotto nonostante tutto è venuto fuori (Sgarbi, Benvenuti, e pochissimi altri), ma la sostanza è questa. Senza dare colpa ai ragazzi, che sono gli ultimi colpevoli.
A quest'ora, dopo oltre un decennio di 6Nazioni, il movimento avrebbe dovuto avere due o più franchigie ben assestate (anche finanziariamente), un campionato nazionale di alto livello dove far giocare i prodotto dell'Accademia ancora acerbi, e soprattutto un sistema di Accademie, magari fortemente legato ai club, in grado di produrre effettivamente giovani giocatori da rugby in possesso quantomeno dei fondamentali.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

jentu
Messaggi: 4000
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da jentu » 29 apr 2014, 17:27

Ritornando sulla domanda iniziale, che è riferita all'eccellenza e non alla nazionale, vi posso raccontare che - come me - tutti gli spettatori non direttamente interessati al risultato della partita, mi confessano che il 90% delle volte si annoiano a vederla.
Vi parlo non di persone completamente sprovvedute o di neofiti del riugby incapaci di apprezzare un gesto tecnico o una scelta tattica della partita, ma anche di "addetti ai lavori" che, tolte due o tre squadre del campionato di eccellenza di quest'anno, affermano che il livello di gioco, il ritmo di gioco, la capacità di variare le priprie scelte e, spesso, anche gli skills sono piuttosto inadeguati al nome della categoria.
Quello che nella maggior parte delle partite sembra mancare è la voglia di giocare, intendendo con questo lo sforzo di andare oltre il compitino assegnato e provare ad adeguare in campo il proprio comportamento alla situazione.
Tanti palloni a terra, tante mischie, poche fasi di gioco ed uso del piede discutibile come realizzazione, non come eventuale scelta di gioco. I 3/4 spesso lenti e scontati nei movimenti e nelle linee di corsa. Ci rendiamo conto che basta poco per provare almeno a giocare?
Pensate che l'Irlanda - sembra ridicolo, ma non lo è per niente - ha vinto il VIN di quest'anno facendo almeno un loop vincente a partita: nelle nostre giovanili talvolta si vede fare, in eccellenza non mi è capitato...Sarò distratto... :roll:
Per arrivare al top, secondo me, bisognerebbe essere meno arroganti e non sfornare solo giovani fisicamente eccezionali. (Andrea Masi)
Sono come sono e, d'altra parte, non saprei non esserlo.
They need a little better coaching when they're younger, a bit more touch, special awareness and they'll be fine (Newton, flyhalf Medicei)

dinamite
Messaggi: 487
Iscritto il: 25 mag 2009, 9:11

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da dinamite » 30 apr 2014, 9:26

jentu ha scritto:Ritornando sulla domanda iniziale, che è riferita all'eccellenza e non alla nazionale, vi posso raccontare che - come me - tutti gli spettatori non direttamente interessati al risultato della partita, mi confessano che il 90% delle volte si annoiano a vederla.
Vi parlo non di persone completamente sprovvedute o di neofiti del riugby incapaci di apprezzare un gesto tecnico o una scelta tattica della partita, ma anche di "addetti ai lavori" che, tolte due o tre squadre del campionato di eccellenza di quest'anno, affermano che il livello di gioco, il ritmo di gioco, la capacità di variare le priprie scelte e, spesso, anche gli skills sono piuttosto inadeguati al nome della categoria.
Quello che nella maggior parte delle partite sembra mancare è la voglia di giocare, intendendo con questo lo sforzo di andare oltre il compitino assegnato e provare ad adeguare in campo il proprio comportamento alla situazione.
Tanti palloni a terra, tante mischie, poche fasi di gioco ed uso del piede discutibile come realizzazione, non come eventuale scelta di gioco. I 3/4 spesso lenti e scontati nei movimenti e nelle linee di corsa. Ci rendiamo conto che basta poco per provare almeno a giocare?
Pensate che l'Irlanda - sembra ridicolo, ma non lo è per niente - ha vinto il VIN di quest'anno facendo almeno un loop vincente a partita: nelle nostre giovanili talvolta si vede fare, in eccellenza non mi è capitato...Sarò distratto... :roll:
Quoto al 100% ... purtroppo!!!

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Sta migliorando il livello del gioco?

Messaggio da ElBono » 30 apr 2014, 10:46

E quoto pure io. Ed è più o meno quello che dico da qualche anno: finchè, come me, sei un tifoso, e vivi la partita da tifoso, ogni partita di appassiona, della tua squadra, delle sue rivali, delle squadre che fanno concorrenza alla tua squadra... Ma se a guardare una qualsiasi partita è un neutrale totale, ovvero non uno che non ha mai visto una partita di rugby, ma uno che non tifa a favore (o contro) nessuna squadra dell'Eccellenza, lo spettacolo offerto è davvero misero.

La cosa che mi lascia più interdetto sono i ritmi: già il ritmo normale è davvero basso, se una partita è giocata non dico a tutta, ma solo ad una marcia leggermente superiore, magari durante una bella giornata primaverile, si iniziano a prendersi i break a ogni pausa, già nel primo tempo, come se si giocasse alla morte, a 100 all'ora sotto il sole di luglio.

Bloccato

Torna a “Stagione 2013/2014”