NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

La Festa del Sito - 8a Edizione

Moderatore: Cupola

Bloccato
ellis
Messaggi: 1709
Iscritto il: 19 feb 2006, 0:00

NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da ellis » 4 lug 2012, 20:19

I PROMUCCHI SPOSI
Un bel giorno, sul ramo del lago di Arcoveggio, un giovane arbitro (CICCA, Don Abbondio) stava sgranando il regolamento quando gli apparvero due bravi (BARBO, Tiradritto e RONCO, Montanarolo) i quali gli intimarono che il matrimonio tra ANGELONE (Renzo Tramaglino detto anche Fermo per la sua proverbiale mobilità in campo, da cui Fermo e Lucia titolo della prima stesura) e LA ALLE (Lucia Mondella) non s’aveva da fare.
Cicca era un uomo coraggioso ma è chiaro come la mole dei due bravi (si fa per dire…) modenesi da 110 kg. cadauno l’avessero un po’ spaventato.
Quando Angelone si recò da Cicca per definire gli ultimi dettagli sul matrimonio (con domande del tipo: a quanti metri dall’altare siamo in fuorigioco oppure se nei momenti di eccitazione è consentito l’ingresso in ruck laterale etc.) il torinese fu un po’ evasivo. Angelone si insospettì e decise di mettere sotto torchio l’assistente di Cicca (MAPELLI , Perpetua), noto gossip paro recchelino,il quale fece intendere al pilone emiliano che qualcosa era successo.
Angelone torna verso casa della Alle infuriato e lì vi trova anche la madre spirituale (nel senso dell’alcool) della sua promessa sposa, vale a dire DJ LARA (Agnese). Che della Alle sarà anche stata madre spirituale ma che nel frattempo si doveva essere dedicata anche a qualche altra pratica meno spirituale, visto che aveva un pancione da 8 mesi e mezzo, con tanto di Leonardino dentro….
Comunque i tre si interrogano su cosa può essere accaduto; ad Angelone era stato fatto, da parte di Cicca e Mapelli, il nome del cattivo di turno che voleva impedire il matrimonio: era il signorotto del posto ALBY (Don Rodrigo). La Alle allora racconta un episodio accaduto settimane prima: la pulzella era stata avvicinata da Alby il quale le aveva fatto capire che il matrimonio in occasione del Club Match di Bologna 2012 non era una cosa opportuna; infatti se i due si fossero sposati, come regalo di nozze, il Capitano dei Neri li avrebbe dovuti far giocare entrambi e pure per parecchi minuti !!! Il che strideva con le velleità di vittoria accampate dal team degli HB, dopo anni di sonore sconfitte.
Però neanche lei credeva che Alby sarebbe potuto arrivare a tanto.
Angelone provò a chiedere consiglio dapprima a ESSE (Dottor Azzecca-garbugli); il quale all’inizio si mostrò interessato al racconto che il buon promesso sposo faceva della sua disavventura, tant’è che accettò il regalo dei due capponi che Angelone portò in dono per il Club Match (TOMMY, il cappone veloce e MENZO, il cappone pensante); poi, non appena sentì il nome di Alby, cominciò a mostrare paura per le ritorsioni arbitrali che lo stesso avrebbe potuto fare nei confronti del suo Rugby Bologna e cacciò Angelone senza dargli utili suggerimenti.
I tre decisero allora di andare a chiedere consiglio ad un’ulteriore madre spirituale del gruppetto (c’è tanto spirito di vino in quelle terre…) ossia FIAMMY (Fra Cristofara).
Per andare a chiamare la Fiammy i tre si rivolsero a ERMANNA (Fra Galdina) una parroca del luogo che era fissata per le noci; ogni anno faceva realizzare delle noci per l’evento che ogni personaggio avrebbe dovuto cucire sulla propria armatura, non prima di aver sganciato i relativi “due euro” (se provavi a scappare la Ermanna era capace di r*** per tutte le praterie dell’Alta Italia e chiederti i due euro).
Fiammy in gioventù era stata una scapestrata: rubava borselli, faceva dispetti a tutti, tardava nel presentare le liste gara facendo prendere le multe; poi accadde un episodio che le cambiò la vita; durante la famosa scena dei bassorilievi rimase incinta e la nascita di Erin la rabbonì (sempre relativa la cosa, of course….).
Fiammy dapprima provò ad organizzare una cena alla Ca del Porc alla quale avrebbe partecipato anche Alby; i commensali di quella cena erano, oltre ad Alby ed alla stessa Fiammy, Squalo del Sud e altri del genere; dal che si deduce come nella stanza non aleggiasse quella che potrebbe definirsi un’atmosfera rilassata….
Era inoltre presente la ROBBBY (Podestà di Lecco), che nella conversazioni si vantava sempre di sapere cosa fare, anche grazie al periodo di podestato svolto presso la terra dei Crucchi dove lei, tarantina doc, si era riconvertita alla precisione, alla produttività lavorativa, al rispetto degli orari ed al culto dei crauti. Da questa cena non sortì alcun effetto benefico per la causa dei nostri poveri promucchi sposi, anche perché Alby redarguì la Fiammy spaventandola e minacciandola che, se non se ne fosse andata subito, le avrebbe fatto assaggiare i cartellini rossi del suo bosco.
Tornata la Fiammy senza risultato presso la famiglia della ALLE, il gruppo escogitò allora il sistema del matrimonio a sorpresa: si trattava solo di trovare due testimoni, entrare di nascosto presso la casa di Cicca, pronunciare la formula velocemente e la cosa era fatta.
Lara inviò allora EDO (Menico), un giovanissimo ragazzo, presso la Fiammy per informarla del tentativo che il gruppo avrebbe fatto quella notte; solo che il giovane si addormentò, alcuni passanti lo legarono col domopack e la corsa verso la casa di fra Cristofara subì un notevole ritardo.
Per il piano del matrimonio a sorpresa Angelone pensò bene di chiamare, come testimoni, due amici un po’ strani: Tooz e MaxAm (TONIO e GERVASO). Morale della favola: Tooz si presentò con due ore di ritardo e MaxAm si presentò ubriaco e vestito da Carla Fracci ne “Il lago dei cigni”; chiaramente il pano saltò; ma quella notte stessa, detta degli imbrogli, un altro piano saltò: Alby aveva tentato di far rapire la ALLE; solo che aveva chiesto l’aiuto a tutti i suoi bravi e cioè a ESSINO (Griso,il capo dei Bravi), FRA FRA (Il Biondino, il cui soprannome è un misto tra il suffisso diminutivo per la mole e la folta capigliatura bionda), GIOVANE UBO (Tanabuso, un addetto ai centri sociali che si dedicava al rugby come scappa tempo e che in gioventù era stato un donnaiolo), HOMO (Nibbio, un civitavecchiese con la passione del giornalismo che cercava di corrompere i capi-redattori con la sambuca al caffè), MADMAX (Squinternotto, uno degli ultimi arrivati ma subito ben inseritosi nel gruppo), FIOM (Carlotto, un bravo proveniente da Parabiago, di bianco canuto) e FABIO FAVA (Grignapoco, il cui nomignolo parla da solo circa il suo modo incazzoso di porsi verso il prossimo).
Ora se già ritenete che il gruppo non avesse un gran livello di Q.I. pensate cosa poteva diventare con l’ingresso del cugino di Alby, ossia lo SQUALO DEL SUD (Conte Attilio) !!! Il quale, prima di recarsi a rapire la Alle passò davanti ad un Night Club e rimorchiò 66 russe, caricandole tutte sul suo Suv; così, al momento di far salire la rapita sull’auto, non c’era più posto ed il sequestro andò in fumo.
Il fallito tentativo del matrimonio a sorpresa rischia di mettere nei guai i tre; così FIAMMY-FRA CRISTOFORA decide di predisporne la fuga: Angelone si recherà presso il Birrificio della Bassa dove andrà a trovare VECCHIO UBO (Padre Bonaventura) mentre le due donne cercheranno rifugio presso il convento di Formigine, dove dovrebbero trovare la protezione di LOLGA (Monaca di Monza).
Mentre la Alle e Lara si dirigono verso il convento, celebre è la scena dell’Addio ai ponci.
La Alle giunge presso il convento dove viene accolta da Lolga; la Monaca di Monza (non si capisce bene il riferimento geografico visto che trattasi di una bellunese trapiantata in Emilia) aveva una storia triste: fin dalla sua nascita le era stato programmato il futuro e cioè quello di giocare solo nel rugby a 7; tutta la sua vita rimase così confinata, tra il di lei dolore, nei campini trasversali; finchè incontrò CIERFO (lo scellerato Egidio) che le propose di giocare una partita di rugby a 15 come prima linea, al suo fianco; la sventurata rispose…
Contemporaneamente Angelone si recò nella Bassa per andare a trovare Vecchio Ubo; quando giunse al birrificio gli dissero che Vecchio Ubo non c’era in quanto era solito non partecipare al terzo tempo; fu così che Angelone andò in giro per la regione; dapprima si trovò davanti alla scena in cui D SARTORI (Ferrer) si avviava, in carrozza, presso la casa di TED (Vicario di Provvisione), tra due ali inferocite di folla; la folla altri non erano che gli ultras degli Old Stars; ce l’avevano con Ted perché gli imputavano che, dopo la nascita della primogenita Arianna, si era r*** e non pensava più alle gesta della propria squadra; D Sartori cerca di tranquillizzare la folla (celebre lo scambio di battute “Impiccatelo!” a cui il brianzolo rispondeva “Si es culpable” dando sfoggio di un’insospettata padronanza dello spagnolo, oltre a dare sfoggio di una notevole panzetta che anni prima non aveva…) dicendo che avrebbe fatto giustizia; solo che la folla lo incalzava e perciò fu costretto a dire a GENGIS KHAN (Pedro, il nocchiero) di accelerare con la famosa frase “Adelante, Pedro, Adelante!”; solo che Gengis Khan non aveva studiato il Manzoni e perciò non sapeva che Pedro era lui stesso; e poi la velocità non era certo il forte della seconda linea monzese; l’unica cosa che gli rimaneva da fare era quella di frustare PARAMAX (Il cavallo di Ferrer), che come al solito veniva massacrato e mandato allo sbaraglio contro qualunque avversario.
Passata questa scena, Angelone si trovò ben presto tra i tumulti successivi alla carestia; finisce così per unirsi all’assalto del Forno delle Grucce, gestito dalla bella fornarina MARTA OPITERGINA; in quell’occasione Angelo viene arrestato da TORO SCATENATO (Birro), un gendarme grande e grosso, dal quale però riesce a fuggire; durante la fuga il buon Angelone entra in un’osteria dove l’Oste (PETOLO, Oste della Luna Piena) gli serve cena e gli dà una stanza; Petolo era un ex-neurologo che, convinto di essere un eccellente produttore di mirto, lascia la professione per aprire un’osteria dove si servono solo piatti sardi; durante la notte l’Oste, capendo che il giovane aveva l’aria di essere un ricercato, lo va a denunciare.
Angelone viene arrestato ma riesce a scappare e fugge da suo cugino LOLLO (Bortolo); per attraversare il Panaro, Angelone si serve di un traghettatore che ormai ne ha viste di tutti i colori, tale PENNA BIANCA (Il traghettatore di Renzo), un veneziano che, essendo abituato ai canali della Serenissima, il Panaro lo attraversa mentre fa il Sudoku.
Appena giunto dal cugino Lollo, Angelone si ritrova organizzato il proprio addio al celibato con tanto di taxista marocchino che tenta di picchiare tutto il gruppo dei modenesi.
Nel frattempo Squalo del Sud, che era nipote di un membro del consiglio alcolico del Friuli, tale CONTE ERNIO (Conte Zio), chiede appunto allo zio di far trasferire Fiammy-Fra Cristofora a Trepuzzi; la cosa aveva però bisogno dell’avallo di Marchignone (Padre Provinciale); appena Ernio gli fa la proposta, Marchignone la accetta di buon grado !! In realtà lui aveva già in mente di far trasferire la Fiammy ma pensava, molto più modestamente, all’Alessandrino; però così a Sud, pensò che avrebbe potuto, nel frattempo, vedersi tutte le partite di Heineken Cup in diretta e pure qualche trasferta del Modena Calcio, con tanto di frittatona di cipolla, birra e rutto libero; la cosa va così in porto e la Fiammy è costretta ad incamminarsi lungo le rotte del Sud (citazione da Bertold Brecht, controlla pura caro Yeti !!!).
Alby è sempre più preoccupato che il matrimonio possa davvero far saltare i suoi piani di vittoria nel Club Match e così chiede ad un potente del Nord Italia, tale VECCHIA MUTANDA (l’Innominato), di organizzare il rapimento della ALLE già fallito in precedenza; tramite l’intervento di Cierfo, la Monaca di Monza ossia Lolga è costretta a collaborare al rapimento (pare tramite la finta organizzazione di un addio al nubilato tutto sesso, droga e rock’n roll).
Appena giunta al castello di Vecchia Mutanda, la povera Alle si vede persa ed allora fa il voto a Vasco Rossi che non berrà più un goccio d’alcool in vita sua se la farà uscire da quella disavventura; tra l’altro VECCHIA MUTANDA, che cominciava a provare rimorso per la sua vita passata, trascorsa a cercare di barare nei Club Match portandovi fior di giocatori sotto falso nome, comincia ad avere un atteggiamento più comprensivo verso la rapita; la cosa non va molto a genio a BARELLA (La vecchia del castello dell’Innominato), in quanto non sopporta di vedere il suo padrone così r***. Pare addirittura che l’Innominato decida di chiamare la sua primogenita come la madre della povera rapita e cioè Agnese (in realtà in questo romanzo si chiama Lara però Lara è un nome ormai musicalmente sputtanato nelle discoteche del Sassuolese, dopo migliaia di serate con dischi assurdi…).
Vecchia Mutanda, al culmine dei suoi rimorsi, viene a sapere che in città è giunto RADAGAST (Cardinal Federigo Borromeo), un genovese ormai di accento solo lumbard, che grazie ai suoi meschini trucchi, vivendo per lo più in fuorigioco, si è ritrovato ad essere uno degli uomini più potenti della penisola.
Vecchia Mutanda lo incontra e completa l’oepra di pentimento, liberando la ALLE ed inviandola, per qualche notte, presso la casa di MC PIPPUS (Il sarto del villaggio); Mc Pippus era un tipo molto colto e molto erudito, avendo studiato in passato alla Sorbona di Bologna, dove si era laureato con una tesi sulla vita di Bob Dylan; era inoltre un tipo molto ospitale: ogni volta che qualcuno andava dalle sue parti non lasciava niente al caso, nemmeno il ragù di benvenuto. Successivamente la ALLE fu trasferita nella casa di ORSO ROMANO (Don Ferrante) e la PHOEBE (Donna Prassede); il marito era un erudito mantovano, molto colto, amante dei personaggi del passato quali Villepreux e Les Carbourat; la moglie era una donna ciarliera ma al tempo stesso molto bigotta ed infatti veniva chiamata “la ‘atto-‘omunista”.
In quei giorni in Italia si assiste alla calata delle Lanzichenecche, una popolazione di sole donne, amanti del rugby ; le Lanzichenecche più famose erano PAOLA LEPROTTINA, che era solita fare delle buonissime torte salate per tutta la truppa, FRANKIE, una romana Doc che gestiva il plotone del Flaminio, LUCY, una guerriera che si credeva di essere argentina mentre in realtà era di Castel San Pietro e WILMA, colei che aveva creato il reparto sportivo femminile del corpo, le Fiamme d’Olio. Le lanzichenecche, in quel periodo, erano al soldo di CLAUDIA VERARDI DEGLI ESSE (Ferdinando II), tutta intenta ad arginare la potenza dei bianchi in qualsiasi modo possibile.
Fu per questo che le Lanzichenecche calarono su tutti i villaggi dell’Emilia dando fuoco a tutto ciò che potesse in qualche modo ricordare il potere degli Old Stars: le pagelle, i fuseaux azzurri, le ciocche di capelli bianchi, le ciocche di capelli rossi, le barbe incolte al sapore di wurstel, i dirigenti d’azienda monzesi specie se in fuorigioco e tante altre cose ancora.
Le lanzichenecche distrussero ogni cosa; fecero più dànni della peste; sul campo di battaglia, a seguito di ogni ruck, rimangono feriti su feriti, tanto che CHIARA WELLFEBORN (La monatta) fatica a portarli via per prestare loro le prime cure (anche perché nell’andare al campo si era dimenticata di togliersi le zeppe col tacco da 12….).
Comunque La Monatta riesce a portare tutti i contusi al San Lazzaretto e a sistemarli nei letton (com’eran bin com’eran bon): nella gestione del San Lazzaretto la Monatta era aiutata da una sua cara amica, VERDE IRLANDA (Padre Felice), una montanara cattolica che aveva studiato le religioni e per questo era molto attenta ai problemi della povera gente e viveva con spirito benevolo (mi sorge un dubbio: forse aveva tralasciato di studiare la religione cattolica…..hihihhihihi); nel Lazzaretto si trovano un po’ tutti i personaggi della vicenda, da Alby (tradito da Essino che gli porta via lo scettro del più bello della Bonomia rugbistica, scettro che il buon Alby deteneva dai tempi in cui la meta valeva ancora 3 punti) alla Fiammy, da Angelone alla Alle; proprio la Alle viene sciolta dal voto che aveva fatto dalla Fiammy, non prima di averle attaccato un pippardone su Facebook su come si sarebbe dovuta comportare da qui in avanti.
Dopo la divertente scena in cui Chiara Wellfeborn scambia Alby per un untore (nome con cui all’epoca venivano chiamati coloro che impanavano gli arbitri nelle pozzanghere), avviene finalmente l’incontro, dopo tanto tempo, tra Angelone e la Alle.
Una volta guarita, la ALLE, accompagnata da MARTA DERA (L’amica mercantessa), una giovane ragazza proveniente dal Nord Europa, molto forte nel gioco della palla ovale, torna a casa dalla Lara.
Le nozze vengono così celebrate da Cicca, dopo il regolare svolgimento del Club Match vinto, come al solito, dai bianchi con il risultato di 2-2.
Mancano due personaggi: ELLIS (Il Manzoni), che è colui che ha scritto questo romanzo e che ha ben più di 25 lettori; oltre agli stessi personaggi sopracitati, può contare infatti anche sugli altri personaggi presenti al Club Match: CANTA, JESSICA,LUZIA,STEFANO,EMILIO MACCHIONE,MAGALLANES,ELEONORA,MOGLIE DEL PENNA,ARGENTINO Y SENORA,BURNY, BAFFO DI BOLOGNA, ANAYAM, NEVIO, ORAZIO, MONTANINO, FAMIGLIUOLA DI ALBY, FAMIGLIUOLA DI MADMAX,FIDANZATA DEL BARELLA e gli ALTRI BOLOGNESI presenti.
Poi c’è l’ultimo personaggio: LO YETI (Francesco De Sanctis), ossia il critico più famoso della Letteratura Italiana; so già che il profugo di Saarbrucken mi farà le pulci su questa mia opera; e perciò lo anticipo dicendogli che lui e la sua bellezza problematica se ne possono andare a fare in …Saarbrucken (o come c4$$o si scrive !!!).

djlara
Messaggi: 886
Iscritto il: 6 apr 2007, 12:34
Località: Prignano Sulla Secchia (MO)

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da djlara » 4 lug 2012, 20:38

... Ellis, questo è subliiiiiiiiime!
Quella meta, su cui ci pose il ciel, correrla intera convien, qual ch'ella sia, fino all'Estremo!
Se fa ridere, vale.

LOlga
Messaggi: 46
Iscritto il: 1 ott 2009, 22:21

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da LOlga » 4 lug 2012, 20:52

Sto piangendo dalle risate!!! affibbiarmi la Monaca di Monza come alter ego.... :oops: e Cerfo come Egidio :shock:
Comunque sei un grande!

Ted
Messaggi: 1568
Iscritto il: 15 set 2003, 0:00
Località: Treviso / Orig. Valdagno
Contatta:

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da Ted » 4 lug 2012, 20:56

Complimenti o mio caro Manzonellis .....

Io però desidero un riassunto in Cimbro ... o anche in gaelico.....

Che dire Arianna è felicissima anche perchè penso abbia capito molto più di me tutto ciò che è scritto.....

Magnare o Dormire....
A te si fora come un pergolo...
sta chi xe la question .... Ostregheta....
[url=http://www.rugbyaltovicentino.it]www.rugbyaltovicentino.it[/url]
lo schema di una squadra di rugby in campo è fatto come l’Italia con il N. 11 Sardegna e il 15 Sicilia. Peccato che l’Italia non sia fatta come il rugby

Ah Tedde, co' sto caldo me stà a sudà er paradenti! (JIMMY71)

wolf84
Messaggi: 1839
Iscritto il: 1 set 2005, 0:00
Località: Chieri
Contatta:

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da wolf84 » 4 lug 2012, 21:00

ellis ha scritto: San Lazzaretto e a sistemarli nei letton (com’eran bin com’eran bon)
Rosico...
Angelo.
L'ovale ha sempre ragione.

leprottina
Messaggi: 1000
Iscritto il: 9 nov 2006, 22:31

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da leprottina » 4 lug 2012, 21:37

lanzichenecca a ROMANZIERE: attentatté che te spiumo la prossima ahahah CICCAAAA LA METTI STA EROTICON CON IL BACIO ?!?!?! Ellis se ne merita tanti !!! oommamminasantadevocorrereadincipriarmiilnasoooo se no me la faccio sottoooo!!!! :rotfl:
....inseguita non da una muta di bigol, ma dalla MENOPAUSA... AAARGGHH! RAGGIUNTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!

IMOLA ... o giù di lì 19 novembre 2011: "la numerescion della partecipescion"

leprottina
Messaggi: 1000
Iscritto il: 9 nov 2006, 22:31

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da leprottina » 4 lug 2012, 21:38

STAMPATA E MESSA NELL'ALBUM DEI RICORDI! :D
....inseguita non da una muta di bigol, ma dalla MENOPAUSA... AAARGGHH! RAGGIUNTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!

IMOLA ... o giù di lì 19 novembre 2011: "la numerescion della partecipescion"

Petolo
Messaggi: 2538
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da Petolo » 4 lug 2012, 22:32

ma che bell'antipastino. Su da bravo, e ora le pagelle. :twisted:
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

Avatar utente
ALESSANDRABOMBA1976
Messaggi: 13
Iscritto il: 23 giu 2011, 10:08
Località: MODENA

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da ALESSANDRABOMBA1976 » 5 lug 2012, 8:16

devo ancora leggerlo per bene, comunque grazie del pensiero caro Ellys, hai superato veramente te stesso!

tooz
Messaggi: 32
Iscritto il: 26 feb 2010, 2:16

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da tooz » 5 lug 2012, 10:16

Se non fosse così lungo, potrei paragonarlo al sesso ;) ( non con te ovviamente) complimenti!!
-Tanks a lot for the pleasant and courteouse game.

-The pleasure is mine!

VerdeIrlanda
Messaggi: 125
Iscritto il: 3 mar 2008, 18:33
Località: Trento,nella sua mansarda...
Contatta:

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da VerdeIrlanda » 5 lug 2012, 14:27

Grande Ellis!!!! Hai superato te stesso!!! :D
They have nothing in their whole imperial arsenal that can break the spirit of one Irishman who doesn't want to be broken.
BobbySands

Il cielo d'Irlanda a volte fa il mondo in bianco e nero,ma dopo un momento i colori li fa brillare più del vero.
"Spingitori di cavalieri medievali!"

m.map
Messaggi: 1137
Iscritto il: 22 ago 2006, 13:09

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da m.map » 5 lug 2012, 15:36

m.map, la prima perpetua al mondo atea e bestemmiatrice!!! :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

yeti
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 apr 2003, 0:00
Località: Saarbruecken (Germania)

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da yeti » 6 lug 2012, 20:24

Sarà, ma secondo me almeno il posto da Innominato me lo meritavo. Comunque sto collazionando tutti i manoscritti e le varianti. Per la prossima edizione di Bologna avremo la stampa in folio con apparato critico, note, biografia e autobiografia, foto dell'autore all'asilo con la merenda, foto dell'autore all'asilo senza merenda, foto dell'autore al mare in mutandoni con la paperella, foto dell'autore inseguito da De Sanctis che gli cambia i connotati della sua bruttezza problematica, foto dell'autore finito da Manzoni a colpi di sacco pieno di noci rubato a Fra Galdino.
Ma come c4$$o ti è venuto in mente di far fare la Perpetua a M.Map? :rotfl:

MAX_AM
Messaggi: 903
Iscritto il: 22 feb 2007, 14:13
Località: VR

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da MAX_AM » 7 lug 2012, 11:41

ahahah! Ellis Ellis Ellis!
Cmq io e Tooz in coppia non saremo belli, avremo anche un sacco di difetti, ma spakkiamo un sacco :-] :-] :-]
"I think It's time ..." (Raphaël Ibañez)

alby
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 nov 2002, 0:00
Località: Bologna
Contatta:

Re: NESSUNA PAGELLA....STAVOLTA C'E' IL ROMANZO !!!

Messaggio da alby » 7 lug 2012, 18:43

Ellis tu sei rigenerante !!!!

Ciao
Alby

Bloccato

Torna a “Bologna 2012”