Wales - France

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6566
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Wales - France

Messaggio da Hap » 21 ott 2011, 12:57

stalker ha scritto:
Veniamo ora alle punizioni corporali per gli arbitri: vedi Walsh (FRA-TON) Poite (SAF-FIJ) o Lawrence (ARG-ENG) arbitrare nelle semifinali/finali? Poite un paio di guardalinee, e basta. Potrebbe voler dire qualcosa, o magari no. Ma, comunque, a che servirebbe la "sospensione"? Mica sono dei marmocchi che mandi in punizione dietro la lavagna perché imparino la lezione. L'episodio pallonare che citi è solo il frutto di una patologia che non si può o non si vuole curare; e allora avanti con placebo, rimedi della nonna è così via... Rocchi è messo "a riposo", perché sul pallone insistono interessi troppo grandi e aleggiano continue idee di complotti e intrighi. Sul pallone e quindi sul suo operato. E la sospensione serve solo a sfiammare un po' la situazione conseguente al suo errore, per poi andare avanti, sempre come prima. Non serve né a lui né al calcio come sport. Nel rugby, a parte qualche tarato che c'è sempre, le cose vanno ancora in modo diverso. Per ora.

A parte sta storia di pallonari, non pallonari davvero fastidiosa vado oltre.

Io penso questo. Un arbitro può essere in forma o meno in forma esattamente come lo possono essere i giocatori.
Se l'arbitro non è in piena forma è in affanno, arriva in ritardo sulle scene salienti del gioco e la lucidità gli manca.
Se gli manca lucidità prende decisioni sbagliate.
Se prende decisioni sbagliate le partite vengono danneggiate e si scatenano polemiche.
Difficile capire che si possa mettere "a riposo" un arbitro per questo?
Lo si metterebbe a riposo per permettergli di tornare in forma al 100 % ed evitargli figure di m***a.
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

mockba1
Messaggi: 313
Iscritto il: 30 lug 2011, 16:29

Re: Wales - France

Messaggio da mockba1 » 21 ott 2011, 13:46

PiVi1962 ha scritto:
RigolettoMSC ha scritto:Halfpenny (che cognome straordinario per un rugbista, più o meno Mezzasega... :D )
Anche in Italia non andiamo male, con Bocchino, Del Fava... in passato Troiani, Vaccari...
in Inghilterra, forse perche non lo conoscono e gli vogliono bene, Bocchino lo chiamano Boccino (pronunciato' come "boccia")...sono troppo clementi...per me Bocchino era, e' e sempre sara'... :twisted:

RigolettoMSC
Messaggi: 1021
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Wales - France

Messaggio da RigolettoMSC » 21 ott 2011, 17:47

stalker ha scritto:......
Innanzitutto ci sono molti tipi diversi di quelli che tu chiami "placcaggi volanti" (evvai coi termini impropri, tanto per aggiungere rumore e confusione...). Non tutti vanno sanzionati alla stesso modo. Addirittura il regolamento, nella loro definizione e relativa sanzione, inserisce degli elementi valutativi squisitamente soggettivi. Questo implica che un'azione possa essere sanzionata in modi differenti ......
Però, ragazzi, non è che potete sempre partire a razzo quando si tira in ballo il calcio...

Sul termine "placcaggi volanti": come puoi ben vedere è scritto tra virgolette, ma per carità, se ne facciamo una questione filologica mi cospargo il capo di cenere e recedo ad un più ortodosso - placcaggi pericolosi - che il regolamento prevede di diverse entità ma che la commissione disciplinare, parlando di quelli in ballo ai mondiali, ha ritenuto tutti degni di alcune giornate di squalifica, così smentendo neanche troppo implicitamente l'operato dell'arbitro.

Se un giocatore sbaglia una partita, la gara successiva è probabile che il suo tecnico gliela faccia vedere dalla tribuna, magari così con meno pressione recupera un po' di forma e la volta successiva si impegna un po' di più e vedi mai che sia il migliore in campo. Prassi normale in tutte le squadre dagli amatori ai professionisti e credo che gli arbitri dei Test Match (che sono tutti praticamente dei professionisti) dovrebbero semplicemente essere trattati alla stessa maniera, io non ci vedo nessun attentato al Rugby né alle buone maniere. E nemmeno i giocatori sono dei marmocchi, a meno di pensarla come il grande Boskov (ah, un altro pallonaro, ma grande davvero, questo) e cioè che: "testa di giocatore è buona solo per portare cappello".
Riccardo

Bloccato

Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”