Dopo il mondiale chi cambierà di più?

cristi
Messaggi: 23
Iscritto il: 4 feb 2007, 8:22

Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da cristi » 9 ott 2011, 11:21

Siamo alle semifinali e quindi possiamo cominciare a fare qualche bilancio; le deluse una su tutte l'Italia per il gioco espresso e gli atteggiamenti e chi più ne ha più ne metta.
Comunque va preso atto che ci sono altre squadre che dovranno cambiare profondamente il loro organico, svecchiandolo o perché non competitivo, così a caldo mi vengono in mente:
- Irlanda;
- Inghilterra (ma in maniera meno drammatica);
- Argentina (praticamente deve rinnovare tutta la prima linea);
ciò cosa comporterà? per l'Italia, a meno di clamorose svolte e scoperte, un ridimensionamento. Per gli altri non lo so, dato il notevole valore del movimento.
Che ne pensate?

Laporte
Messaggi: 8616
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da Laporte » 9 ott 2011, 14:07

cristi ha scritto:Siamo alle semifinali e quindi possiamo cominciare a fare qualche bilancio; le deluse una su tutte l'Italia per il gioco espresso e gli atteggiamenti e chi più ne ha più ne metta.
Comunque va preso atto che ci sono altre squadre che dovranno cambiare profondamente il loro organico, svecchiandolo o perché non competitivo, così a caldo mi vengono in mente:
- Irlanda;
- Inghilterra (ma in maniera meno drammatica);
- Argentina (praticamente deve rinnovare tutta la prima linea);
ciò cosa comporterà? per l'Italia, a meno di clamorose svolte e scoperte, un ridimensionamento. Per gli altri non lo so, dato il notevole valore del movimento.
Che ne pensate?
figi
italia

BACCIOCK
Messaggi: 159
Iscritto il: 11 ago 2009, 10:04

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da BACCIOCK » 9 ott 2011, 16:47

Mah, per questioni anagrafiche cambierà abbastanza anche il SA.....

unmetrodallametaèmeta
Messaggi: 237
Iscritto il: 9 mar 2007, 14:39
Località: Dietro un pilone e a fianco di una 2a linea

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da unmetrodallametaèmeta » 9 ott 2011, 17:35

Io!
Perdere qualche chilo, magari un nuovo lavoro...

nino22
Messaggi: 3298
Iscritto il: 24 gen 2005, 0:00
Località: San Cataldo (CL)

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da nino22 » 9 ott 2011, 21:23

Un fegato nuovo di certo e si spera qualche nuovo amico appassionato di rugby!

billingham
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 7646
Iscritto il: 14 feb 2004, 0:00
Località: Como - Bucure?ti
Contatta:

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da billingham » 9 ott 2011, 21:30

unmetrodallametaèmeta ha scritto:Io!
Perdere qualche chilo, magari un nuovo lavoro...
mi metto in coda anche io. Poi se il nuovo lavoro è quello che spero io, anche una nuova casa!
Segui ovunque i Cariparmi azzurri!!! - Ich bin ein Orqueriaren

Invece di farmi un busto ed esporlo a Murrayfield, mi impaglieranno e mi appenderanno in una taverna (Roy Laidlaw)

Er tacce è robbba da froci (Jimmy Er Fregna)

unmetrodallametaèmeta
Messaggi: 237
Iscritto il: 9 mar 2007, 14:39
Località: Dietro un pilone e a fianco di una 2a linea

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da unmetrodallametaèmeta » 9 ott 2011, 21:34

billingham ha scritto:
unmetrodallametaèmeta ha scritto:Io!
Perdere qualche chilo, magari un nuovo lavoro...
mi metto in coda anche io. Poi se il nuovo lavoro è quello che spero io, anche una nuova casa!
Straquoto!!!

TommyHowlett
Messaggi: 3623
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da TommyHowlett » 10 ott 2011, 8:27

Ottimo 3d.
Per ora facile prevedere una sorta di epurazione in Inghilterra, a cominciare dallo staff per arrivare ai senatori (Wilko su tutti). Gli inglesi non sono abituati a uscire presto ad un mondiale, tanto meno per opera della Francia. A loro vantaggio una solida struttura con giovani interessanti su cui ricostruire squadra e morale.

Il SA è nella stessa situazione; PdV ha anticipato tutti chiedendo le dimissioni; se aspettava altri dieci minuti arrivava il licenziamento ma almeno così ha fatto la sua unica bella figura del mandato. Inevitabilmente gli Springboks procederanno ad un restyling completo della rosa, pensionando anche qua un bel po' di senatori ed eliminando alcune scelte non proprio felici del Ct; non faranno troppa fatica a rimpiazzarli dato lo smisurato serbatoio che hanno a disposizione.

Molto cambierà anche l'Irlanda anche se non si può imputare loro un qualche tipo di fallimento; troppi vecchi in campo che non possono aspirare ai prossimi mondiali. Sarà un cambiamento drastico che non rimarrà senza ripercussioni, vista la qualità che si andrà ad accantonare.

L'Italia è la squadra che ogni quadriennio esce dal fallimento e che ogni volta tenta inutilmente di uscire dall'anonimato; cambierà l'allenatore, cambierà la scuola per l'ennesima volta, dovrà cambiare qualche vecchio ma nel futuro immediato non ci sono valide alternative; saranno anni di passione, come sempre. Giocoforza il cambiamento dovrà essere graduale e delicato...

L'Argentina ha qualche reparto da rottamare (prima linea su tutti) ma se le alternative sono quelle della partita di ieri, non mi preoccuperei più di tanto fossi in loro, considerando poi che tra poco partirà il volano 4N che sapranno sicuramente sfruttare molto meglio dell'Italia col 6N.

La Scozia ha quasi gli stessi problemi di risultati dell'Italia, ma se non altro ha una base più solida su cui costruire e maggiori possibilità di sostituire i tanti giocatori pensionandi.

Le isolane non necessitano di troppo trasformazioni; loro sono così, vanno ad annate. Un mondiale vanno bene le Fiji, l'altro va bene Samoa, ecc.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

cristi
Messaggi: 23
Iscritto il: 4 feb 2007, 8:22

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da cristi » 10 ott 2011, 17:38

IL fatto che Cipriani sia rimasto fuori mi fa pensare che le deve aver fatte veramente grosse; se poi si guarda alle varie scappatelle e le conseguenti polemiche di Tindall e company, mi viene pensato che con il soggetto su citato ce l'abbiano per altre ragioni (tipo stare sulle palle a qualche veterano ecc.). Le nazionali sono piene zeppe di gente che gioca all'estero il fatto che il giocatore praticasse nell'altro emisfero non mi sembra una logica conseguenza dell'esclusione. Insomma chi verrà dopo Johnson dovrà per forza recuperarlo e far capire veramente chi comanda. Problemi di ricambio non ne vedo visto il serbatoio inglese anche se in prima linea qualche problemino ci sarà.
Fra tutte le squadre quella con maggiori problemi vedo quella irlandese, sostituire BOD, O'Gara, quasi tutta la prima linea sarà un problema notevole anche per loro.
In Italia ci vorrebbe un cambiamento radicale, ma questo va in altri thread.
A mio avviso dopo questo mondiale il ranking dovrebbe essere più o meno così:
1) Nuova Zelanda
2) Galles
3) Australia
4) Sud Africa
5) Francia
6) Inghilterra
7) Argentina
8) Irlanda
9) Samoa
10) Scozia
11) Tonga
12) Canada
13) Italia
e così via...

unmetrodallametaèmeta
Messaggi: 237
Iscritto il: 9 mar 2007, 14:39
Località: Dietro un pilone e a fianco di una 2a linea

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da unmetrodallametaèmeta » 10 ott 2011, 17:49

cristi ha scritto:IL fatto che Cipriani sia rimasto fuori mi fa pensare che le deve aver fatte veramente grosse; se poi si guarda alle varie scappatelle e le conseguenti polemiche di Tindall e company, mi viene pensato che con il soggetto su citato ce l'abbiano per altre ragioni (tipo stare sulle palle a qualche veterano ecc.). Le nazionali sono piene zeppe di gente che gioca all'estero il fatto che il giocatore praticasse nell'altro emisfero non mi sembra una logica conseguenza dell'esclusione. Insomma chi verrà dopo Johnson dovrà per forza recuperarlo e far capire veramente chi comanda. Problemi di ricambio non ne vedo visto il serbatoio inglese anche se in prima linea qualche problemino ci sarà.
Fra tutte le squadre quella con maggiori problemi vedo quella irlandese, sostituire BOD, O'Gara, quasi tutta la prima linea sarà un problema notevole anche per loro.
In Italia ci vorrebbe un cambiamento radicale, ma questo va in altri thread.
A mio avviso dopo questo mondiale il ranking dovrebbe essere più o meno così:
1) Nuova Zelanda
2) Galles
3) Australia
4) Sud Africa
5) Francia
6) Inghilterra
7) Argentina
8) Irlanda
9) Samoa
10) Scozia
11) Tonga
12) Canada
13) Italia
e così via...
Riabilitarono immediatamente Dallaglio dopo i bunga bunga... :D
Si vede che serviva alla causa...

mockba1
Messaggi: 313
Iscritto il: 30 lug 2011, 16:29

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da mockba1 » 13 ott 2011, 17:34

Tommy ha gia' detto +/- tutto...SA, Irlanda, Argentina e in parte l'Italia. Sull'Inghilterra molto dipendera' dallo staff tecnico nel caso dovesse lasciare MJ allora i cambiamenti saranno immediati senatori e suoi ex compagni d'avventura mondiale '03 sicuramente non ci saranno piu'. Comunque dovesse restare i cambiamenti magari non cosi' immediati ma comunque in brevi termini ci saranno di sicuro. Qui in Inghilterra non si aspettava nessuno di vincerlo questo mondiale le semifinali erano considerate, obbiettivamente come risultato massimo. L'ho letto /sentito dire da quasi tutti...obbiettivo semifinale dove ne prenderemo dai canguri...poi le cose sono andate come sono andate e il rammarico rimane di a) aver perso contro i galletti e b) avere una semifinale abbastanza abbordabile rispetto alle previsioni. Qui in ogni modo tutti parlavano e parlano (MJ compreso, basta quardare alla sua post match interview dopo la sconfitta con i Francesi) della next generation...dei talenti che permetteranno agli inglesi di vincere in casa tra 4 anni. Ho sentito Vickery, MJ, Dellaglio etc dire che la cosa fondamentale non e questo mondiale ma costruire per quello del '15 e imparare degli errori nel '11...cosi' come fecero in molti dopo il mondiale nel '99 per poi vincere down under ne '03.

Luqa-bis
Messaggi: 5105
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da Luqa-bis » 13 ott 2011, 18:32

Per l'Italia il ranoking finale sarà il posto n. 12 , davanti al Canada.

Italia che dovrà cambiare un certo numero di giocatori, ma non è detto che sia subito e tutti.
Dipende anche da cosa si voglia fare nel prossimo 6nazioni.

Ad ogni modo dalla celtica alcuni nomini nuovi sono emersi.
Del gruppo de i30, credo che abbiano ancora propsettive

Ghiraldini, D'Apice
Castrogiovanni, Cittadini
Gelendhuys, Van Zyl (sono ancora integri)
Parisse, Zanni, Barbieri, Derbyshire
Gori, Semenzato
credo ancora Bocchino
Benvenuti, Sgarbi, Toniolatti,
Mc Lean, Masi.

Fuori ci sono ancora bei nomi, e qualche giovane interessante.

Si riparte con gli stessi problemi: seconde linee, apertura, estremo, il calciatore, forse in più dobbiamo solo cercare un paio di piloni da far crescere.

BACCIOCK
Messaggi: 159
Iscritto il: 11 ago 2009, 10:04

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da BACCIOCK » 13 ott 2011, 19:38

TommyHowlett ha scritto:Ottimo 3d.
Per ora facile prevedere una sorta di epurazione in Inghilterra, a cominciare dallo staff per arrivare ai senatori (Wilko su tutti). Gli inglesi non sono abituati a uscire presto ad un mondiale, tanto meno per opera della Francia. A loro vantaggio una solida struttura con giovani interessanti su cui ricostruire squadra e morale.

Il SA è nella stessa situazione; PdV ha anticipato tutti chiedendo le dimissioni; se aspettava altri dieci minuti arrivava il licenziamento ma almeno così ha fatto la sua unica bella figura del mandato. Inevitabilmente gli Springboks procederanno ad un restyling completo della rosa, pensionando anche qua un bel po' di senatori ed eliminando alcune scelte non proprio felici del Ct; non faranno troppa fatica a rimpiazzarli dato lo smisurato serbatoio che hanno a disposizione.

Molto cambierà anche l'Irlanda anche se non si può imputare loro un qualche tipo di fallimento; troppi vecchi in campo che non possono aspirare ai prossimi mondiali. Sarà un cambiamento drastico che non rimarrà senza ripercussioni, vista la qualità che si andrà ad accantonare.

L'Italia è la squadra che ogni quadriennio esce dal fallimento e che ogni volta tenta inutilmente di uscire dall'anonimato; cambierà l'allenatore, cambierà la scuola per l'ennesima volta, dovrà cambiare qualche vecchio ma nel futuro immediato non ci sono valide alternative; saranno anni di passione, come sempre. Giocoforza il cambiamento dovrà essere graduale e delicato...

L'Argentina ha qualche reparto da rottamare (prima linea su tutti) ma se le alternative sono quelle della partita di ieri, non mi preoccuperei più di tanto fossi in loro, considerando poi che tra poco partirà il volano 4N che sapranno sicuramente sfruttare molto meglio dell'Italia col 6N.

La Scozia ha quasi gli stessi problemi di risultati dell'Italia, ma se non altro ha una base più solida su cui costruire e maggiori possibilità di sostituire i tanti giocatori pensionandi.

Le isolane non necessitano di troppo trasformazioni; loro sono così, vanno ad annate. Un mondiale vanno bene le Fiji, l'altro va bene Samoa, ecc.
D'accordo più o meno su tutto. Aggiungerei anche un po di cambiamenti per la Francia, un certo filone logico dovranno averlo pure loro.....

Atlantic
Messaggi: 219
Iscritto il: 16 ott 2011, 14:24

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da Atlantic » 16 ott 2011, 14:35

Il Sudafrica cambiera' tantissimo (con finalmente un vero allenatore)

Spero mettano in pensione anche Habana (ormai un ex giocatore)
cmq i Boks torneranno piu' forti di prima

Sperando che il sistema delle quote venga tolto

BACCIOCK
Messaggi: 159
Iscritto il: 11 ago 2009, 10:04

Re: Dopo il mondiale chi cambierà di più?

Messaggio da BACCIOCK » 16 ott 2011, 15:26

Atlantic ha scritto:Il Sudafrica cambiera' tantissimo (con finalmente un vero allenatore)

Spero mettano in pensione anche Habana (ormai un ex giocatore)
cmq i Boks torneranno piu' forti di prima

Sperando che il sistema delle quote venga tolto
Sono convinto che cambieranno abbastanza, ma forse non tantissimo, l'importante intanto è partire dall'allenatore.
Su Habana non sono molto d'accordo, aspetterei a toglielo di mezzo, secondo me molto del suo rendimento dipende dalla fiducia più che dalla cattiva condizione, poi non vedo tutti questi campioni all'orizzonte.
Sul fatto che torneranno più forti di prima, ho qualche riserva, almeno nell'immediato soprattutto se cambieranno tanti giocatori, non ci dimentichiamo che i nuovi hanno tutto da dimostrare.......

Bloccato

Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”