ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da aperturaestremo » 18 set 2011, 22:51

madflyhalf ha scritto:
aperturaestremo ha scritto: (vedi discussione su Brock James, secondo me grande talento e niente cervello),
aridaje...

:roll:
Stavo parlando di Cooper, talento (inteso anche come fisico) straordinario, accelerazioni mortifere, ma capacita' di leggere la partita nulla. L' intelligenza (rugbistica) uno o ce l'ha, o temo non se la possa dare. Ma se lui mi smentisce e con l'esperienza migliora le sue decisioni e diventa un fenomeno, sono contento, a me piace vedere grande rugby. Sottolineavo solo -senza riaprire la discussione- che e' la stessa cosa che rimprovero a James, e che avevo malamente espresso, e mi scuso, nell'aggettivo "scarso". Non c'e' dubbio che io prenderei sempre James o Cooper rispetto all'apertura georgiana, non sono matto, ma Kvirakhasvili, con tutte le sue limitazioni fisiche, col suo piede "fucilato" dalla piazzola, oggi contro l'Inghilterra ha quasi sempre fatto la cosa giusta, dimostrando intelligenza. Io da 10 avevo talento zero, 178cm per 75kg (ora molti di piu', ahime'), poco scatto, solo discreto in progressione ma -modestia a parte- sapevo leggere bene le partite e cercavo sempre di far giocare la squadra (ho giocato anche playmaker a basket). Sono cresciuto col mito di Barry John, ho visto poche partite -allora si giocava meno, c'era solo la TV di stato e non c'era internet, ma ho il ricordo di uno che aveva un fisico "normale" (le mia stessa corporatura, piu' o meno, anche se era piu' veloce), ma che aveva un feeling con la palla e con la partita unico. Tutto qui.

loverthetop_86
Messaggi: 625
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da loverthetop_86 » 18 set 2011, 23:05

Brock James secondo me sarebbe stato un gran bell'acquisto per una delle due franchigie italiane..è un giocatore completo, ottimo piede (soprattutto tattico) e buone linee di corsa..e non è poi così vecchio (dovrebbe essere del 1983)..La sua sfortuna è stata nascere un anno dopo di un certo Matt Giteau e andare quasi subito all'estero, altrimenti qualche cap non glielo levava nessuno!
anonimapiloni.wordpress.com

Ulisse Trevisin: 110 e lode. Chili di ignoranza. L'unico in grado di competere con la stazza degli avversari. Detto anche "chi ga vinto?" perchè a un certo punto verso metà secondo tempo, lui va in ansia ed inizia a chiedere:"chi ga vinto? chi ga vinto?". "Noi altri Trevisin ma gioca che non è finita." Vuole essere rassicurato sennò smette. È un incrocio tra un mulo alpino, un bue da tiro e un trattore Landini testa calda. Parti, lo metti in moto e ha questa velocità massima; ma ha una capacità di traino di 6 quintali di avversari vivi e resistenti. Dove passa Attila non cresce più erba, dove passa Trevisin se pol seminare basta che sia stagione!

loverthetop_86
Messaggi: 625
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da loverthetop_86 » 18 set 2011, 23:07

Brock James secondo me sarebbe stato un gran bell'acquisto per una delle due franchigie italiane..è un giocatore completo, ottimo piede (soprattutto tattico) e buone linee di corsa..e non è poi così vecchio (dovrebbe essere del 1983)..La sua sfortuna è stata nascere un anno dopo di un certo Matt Giteau e andare quasi subito all'estero, altrimenti qualche cap non glielo levava nessuno!
anonimapiloni.wordpress.com

Ulisse Trevisin: 110 e lode. Chili di ignoranza. L'unico in grado di competere con la stazza degli avversari. Detto anche "chi ga vinto?" perchè a un certo punto verso metà secondo tempo, lui va in ansia ed inizia a chiedere:"chi ga vinto? chi ga vinto?". "Noi altri Trevisin ma gioca che non è finita." Vuole essere rassicurato sennò smette. È un incrocio tra un mulo alpino, un bue da tiro e un trattore Landini testa calda. Parti, lo metti in moto e ha questa velocità massima; ma ha una capacità di traino di 6 quintali di avversari vivi e resistenti. Dove passa Attila non cresce più erba, dove passa Trevisin se pol seminare basta che sia stagione!

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da madflyhalf » 18 set 2011, 23:19

1981
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

loverthetop_86
Messaggi: 625
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da loverthetop_86 » 18 set 2011, 23:25

Sostanzialmente siamo lì..penso che un giocatore del genere avrebbe fatto comodo ai Wallabies, anche come impact-player dalla panchina..magari poi qualcuno ne sa un po' più di me (il po' è un eufemismo :) )
anonimapiloni.wordpress.com

Ulisse Trevisin: 110 e lode. Chili di ignoranza. L'unico in grado di competere con la stazza degli avversari. Detto anche "chi ga vinto?" perchè a un certo punto verso metà secondo tempo, lui va in ansia ed inizia a chiedere:"chi ga vinto? chi ga vinto?". "Noi altri Trevisin ma gioca che non è finita." Vuole essere rassicurato sennò smette. È un incrocio tra un mulo alpino, un bue da tiro e un trattore Landini testa calda. Parti, lo metti in moto e ha questa velocità massima; ma ha una capacità di traino di 6 quintali di avversari vivi e resistenti. Dove passa Attila non cresce più erba, dove passa Trevisin se pol seminare basta che sia stagione!

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da aperturaestremo » 19 set 2011, 16:03

loverthetop_86 ha scritto:Brock James secondo me sarebbe stato un gran bell'acquisto per una delle due franchigie italiane..è un giocatore completo, ottimo piede (soprattutto tattico) e buone linee di corsa..e non è poi così vecchio (dovrebbe essere del 1983)..La sua sfortuna è stata nascere un anno dopo di un certo Matt Giteau e andare quasi subito all'estero, altrimenti qualche cap non glielo levava nessuno!
Questo post e' ottimo e mi fa riflettere: si', con James le franchigie vincerebbero alcune partite in piu'. Ma qual e' il loro obiettivo? i playoff della Celtic (impossibile)? il passaggio del turno in HC (difficilissimo)? o la valorizzazine dei giovani italiani? Non era quello il motivo per cui sono state create e finanziate dalla FIR? Vogliamo fare crescere i nostri giovani, tipo Bocchino, o vogliamo affidarci a giocatori anche bravi ma stranieri e magari a fine carriera o quantomeno in parabola discendente come James? A questo dobbiamo dare una risposta, altrimenti magari fra 4 anni la nostra apertura, chiunque essa sia, sara' ancora la peggiore o quasi delle 20 del mondiale.

loverthetop_86
Messaggi: 625
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da loverthetop_86 » 19 set 2011, 17:23

aperturaestremo ha scritto:
loverthetop_86 ha scritto:Brock James secondo me sarebbe stato un gran bell'acquisto per una delle due franchigie italiane..è un giocatore completo, ottimo piede (soprattutto tattico) e buone linee di corsa..e non è poi così vecchio (dovrebbe essere del 1983)..La sua sfortuna è stata nascere un anno dopo di un certo Matt Giteau e andare quasi subito all'estero, altrimenti qualche cap non glielo levava nessuno!
Questo post e' ottimo e mi fa riflettere: si', con James le franchigie vincerebbero alcune partite in piu'. Ma qual e' il loro obiettivo? i playoff della Celtic (impossibile)? il passaggio del turno in HC (difficilissimo)? o la valorizzazine dei giovani italiani? Non era quello il motivo per cui sono state create e finanziate dalla FIR? Vogliamo fare crescere i nostri giovani, tipo Bocchino, o vogliamo affidarci a giocatori anche bravi ma stranieri e magari a fine carriera o quantomeno in parabola discendente come James? A questo dobbiamo dare una risposta, altrimenti magari fra 4 anni la nostra apertura, chiunque essa sia, sara' ancora la peggiore o quasi delle 20 del mondiale.
Io invece vorrei fare l'avvocato del diavolo: invece di portarsi alcuni stranieri non di gran livello dal Suepr 10 (Mercier degli Aironi per esempio, ma anche Vermaak del Treviso), o a prendere giocatori buoni ma con difetti abbastanza eloquenti in un ruolo (l'apertura senza piede degli Aironi di fine stagione, scusa non ricordo il nome), o a prendere italiani o presunti tali a fine carriera (Orquera, di Bernardo o altri), perchè non si prende 1 e ripeto 1 giocatore del genere e lo si affianca a qualche giovane? Treviso in parte lo sta già facendo con de Waal (secondo me ottimo acquisto), ma secondo te una squadra come gli Aironi prendendo un giocatore del calibro di James (o anche un po' meno in parabola discendente, se preferisci) senza stravolgere più di tanto gli equilibri e affiancandogli gente come Benettin e Buso non avrebbe ottenuto qualcosa di meglio?
Grazie se vorrai rispondere :)
anonimapiloni.wordpress.com

Ulisse Trevisin: 110 e lode. Chili di ignoranza. L'unico in grado di competere con la stazza degli avversari. Detto anche "chi ga vinto?" perchè a un certo punto verso metà secondo tempo, lui va in ansia ed inizia a chiedere:"chi ga vinto? chi ga vinto?". "Noi altri Trevisin ma gioca che non è finita." Vuole essere rassicurato sennò smette. È un incrocio tra un mulo alpino, un bue da tiro e un trattore Landini testa calda. Parti, lo metti in moto e ha questa velocità massima; ma ha una capacità di traino di 6 quintali di avversari vivi e resistenti. Dove passa Attila non cresce più erba, dove passa Trevisin se pol seminare basta che sia stagione!

yeti
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 apr 2003, 0:00
Località: Saarbruecken (Germania)

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da yeti » 19 set 2011, 17:35

Intanto, delle due franchigie (anche leggendo i post in "Celtic League") l'unica che sta producendo giocatori per la nazionale e che butta dentro i giovani per fargli fare esperienza e per farli crescere pare Treviso, vedi Semenzato e Benvenuti. Morisi? Chi era costui? E Muccignat (vabbeh, non che abbiamo bisogno di piloni, ma fra un paio di anni)?

loverthetop_86
Messaggi: 625
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da loverthetop_86 » 19 set 2011, 18:23

yeti ha scritto:Intanto, delle due franchigie (anche leggendo i post in "Celtic League") l'unica che sta producendo giocatori per la nazionale e che butta dentro i giovani per fargli fare esperienza e per farli crescere pare Treviso, vedi Semenzato e Benvenuti. Morisi? Chi era costui? E Muccignat (vabbeh, non che abbiamo bisogno di piloni, ma fra un paio di anni)?
Io sono fortemente d'accordo, Morisi, Minto, Filippucci e spero anche Iannone stanno crescendo o cresceranno..ma credo che gli Aironi debbano ancora fare questo passo!
anonimapiloni.wordpress.com

Ulisse Trevisin: 110 e lode. Chili di ignoranza. L'unico in grado di competere con la stazza degli avversari. Detto anche "chi ga vinto?" perchè a un certo punto verso metà secondo tempo, lui va in ansia ed inizia a chiedere:"chi ga vinto? chi ga vinto?". "Noi altri Trevisin ma gioca che non è finita." Vuole essere rassicurato sennò smette. È un incrocio tra un mulo alpino, un bue da tiro e un trattore Landini testa calda. Parti, lo metti in moto e ha questa velocità massima; ma ha una capacità di traino di 6 quintali di avversari vivi e resistenti. Dove passa Attila non cresce più erba, dove passa Trevisin se pol seminare basta che sia stagione!

SheSGotTheJack
Messaggi: 1096
Iscritto il: 14 dic 2007, 2:15
Località: un po' più a sud-est di Dublino
Contatta:

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da SheSGotTheJack » 19 set 2011, 18:27

loverthetop_86 ha scritto:
yeti ha scritto:Intanto, delle due franchigie (anche leggendo i post in "Celtic League") l'unica che sta producendo giocatori per la nazionale e che butta dentro i giovani per fargli fare esperienza e per farli crescere pare Treviso, vedi Semenzato e Benvenuti. Morisi? Chi era costui? E Muccignat (vabbeh, non che abbiamo bisogno di piloni, ma fra un paio di anni)?
Io sono fortemente d'accordo, Morisi, Minto, Filippucci e spero anche Iannone stanno crescendo o cresceranno..ma credo che gli Aironi debbano ancora fare questo passo!
:wink: Chiara
...lovely day for a guinness...

get mad the knowledge of self (scritta sul cemento nel porto di Howth, Dublino)

"Di lei si potrebbe dire che, quando era viva, nulla le si confaceva" (Maeve Brennan)

modestmouse
Messaggi: 1207
Iscritto il: 29 set 2007, 14:17

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da modestmouse » 20 set 2011, 9:10

loverthetop_86 ha scritto:
yeti ha scritto:Intanto, delle due franchigie (anche leggendo i post in "Celtic League") l'unica che sta producendo giocatori per la nazionale e che butta dentro i giovani per fargli fare esperienza e per farli crescere pare Treviso, vedi Semenzato e Benvenuti. Morisi? Chi era costui? E Muccignat (vabbeh, non che abbiamo bisogno di piloni, ma fra un paio di anni)?
Io sono fortemente d'accordo, Morisi, Minto, Filippucci e spero anche Iannone stanno crescendo o cresceranno..ma credo che gli Aironi debbano ancora fare questo passo!
Dici? Nelle prime tre partite degli aironi tra i titolari (non considero la panchina) c'erano due '90, un '89, un '88, un '87 e poi mi fermo perchè gli '86 dovrebbero essere già considerati "maturi"...

yeti
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 apr 2003, 0:00
Località: Saarbruecken (Germania)

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da yeti » 20 set 2011, 11:35

modestmouse ha scritto:Dici? Nelle prime tre partite degli aironi tra i titolari (non considero la panchina) c'erano due '90, un '89, un '88, un '87 e poi mi fermo perchè gli '86 dovrebbero essere già considerati "maturi"...
Si, ma quando rientreranno quelli che stanno ai Mondiali? La differenza tra Benetton e Aironi è che la Benetton ha due '90 ai mondiali (forse Benvenuti addirittura del '91). Poi secondo me c'è anche un problema di scelta. Ho l'impressione che la Benetton scelga meglio i giovani. Oppure ci deve essere un motivo che mi sfugge, per cui questi giovani a Viadana non esplodono e al massimo vengono convocati in nazionale A. Mi riferisco soprattutto ai 3/4, dove abbiamo i nostri problemi maggiori. Oh, intendiamoci, spero davvero di sbagliarmi e che le cose si mettano bene anche per i giovani degli Aironi. Non può che essere positivo per tutto il movimento.

Leinsterugby
Messaggi: 5124
Iscritto il: 25 nov 2008, 12:33
Località: treviso

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da Leinsterugby » 20 set 2011, 11:43

beh dai non siamo cattivi con gli aironi (escluso Geldenhuys): Toniolatti, Furno e Quartaroli li han fatti crescere loro

yeti
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 apr 2003, 0:00
Località: Saarbruecken (Germania)

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da yeti » 20 set 2011, 12:30

Leinsterugby ha scritto:beh dai non siamo cattivi con gli aironi (escluso Geldenhuys): Toniolatti, Furno e Quartaroli li han fatti crescere loro
No, no infatti. Lungi da me.

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: ma c'è un numero 10 peggiore di quello dell'Italia..??

Messaggio da aperturaestremo » 20 set 2011, 23:10

loverthetop_86 ha scritto:
Io invece vorrei fare l'avvocato del diavolo: invece di portarsi alcuni stranieri non di gran livello dal Suepr 10 (Mercier degli Aironi per esempio, ma anche Vermaak del Treviso), o a prendere giocatori buoni ma con difetti abbastanza eloquenti in un ruolo (l'apertura senza piede degli Aironi di fine stagione, scusa non ricordo il nome), o a prendere italiani o presunti tali a fine carriera (Orquera, di Bernardo o altri), perchè non si prende 1 e ripeto 1 giocatore del genere e lo si affianca a qualche giovane? Treviso in parte lo sta già facendo con de Waal (secondo me ottimo acquisto), ma secondo te una squadra come gli Aironi prendendo un giocatore del calibro di James (o anche un po' meno in parabola discendente, se preferisci) senza stravolgere più di tanto gli equilibri e affiancandogli gente come Benettin e Buso non avrebbe ottenuto qualcosa di meglio?
Grazie se vorrai rispondere :)
Certo, se James fosse preso per far crescere le aperture giovani italiane non ci troverei niente di strano, anzi, sono d'accordo con te. Attenzione a non fare come la Francia pero': anche io vorrei vedere Carter o Hook nel mio campionato, o Wilkinson o Contepomi, ma poi la loro montagna (numero enorme di tesserati) partorisce solo un topolino (il modesto Trinh-Duc, la peggiore apertura del 6N Italia esclusa). Tutto qui. Una precisazione poi: Toniolatti ha esordito in nazionale quando era ancora alla Capitolina, e' li che e' cresciuto, agli Aironi ha solo cambiato ruolo, non e' che lo hanno fatto crescere loro.

Bloccato

Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”