Pro14 2018/19, 10a giornata

Qui vanno tutte le discussioni inerenti la Magners League: pronostici, risultati, commenti, beghe federali, etc etc

Moderatore: ale.com

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20392
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da jpr williams » 5 dic 2018, 14:00

Aironifan ha scritto:Se non siamo in grado di produrre talenti nostrani più forti di Ioane e Faiva, in Galles non ci vinciamo. Se li produciamo, non c'è bisogno di Ioane e Faiva. Produciamoli allora, e non se ne parla più.

E, comunque, con le attuali regole, in Galles si gioca sempre contro una non-nazionale gallese che qualche 'straniero' lo schiera.
Appunto: le nazionali non esistono. Non stiamo tifando per la nazionale, ma per una squadra mista di italiani e stranieri.
Una squadra così non è una nazionale, ma un ibrido. O un nonsense come la ragazza un pò incinta. O è nazionale o non lo è. Per me se non ci sono solo italiani non è la nazionale italiana. O almeno non del tutto. Come la ragazza un pò incinta.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9234
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da giuseppone64 » 5 dic 2018, 15:40

era un classico degli anni '80 la ragazza un po' incinta ...
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Aironifan
Messaggi: 936
Iscritto il: 12 feb 2012, 10:46

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da Aironifan » 5 dic 2018, 16:55

Tanto queste regole non le cambieranno mai, perché sennò Australia e Nuova Zelanda non potrebbero saccheggiare le isole del pacifico. Dunque, tanto vale mettersi l'anima in pace.

metabolik
Messaggi: 5845
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da metabolik » 5 dic 2018, 19:45

Eh si, è questa la radice del problema, che , fra l'altro, sta diventando un problema anche per la Francia, da un altro aspetto.
Guerrieri georgiani e isolani a costo limitato riempiono le squadre TOP e poi, se non li equipari, devi mettere in pedi una Nazionale con pochi atleti nazionali.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20392
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da jpr williams » 6 dic 2018, 10:32

Aironifan ha scritto:Tanto queste regole non le cambieranno mai, perché sennò Australia e Nuova Zelanda non potrebbero saccheggiare le isole del pacifico. Dunque, tanto vale mettersi l'anima in pace.
Ma lo so benissimo.
Ribadisco che io parlo di sentimento e non di regole. So che le cose resteranno così. So altrettanto che questo mi impedirà di amare con trasporto totale la mia nazionale. Continuerò a tifarla blandamente come adesso.
Per renderti l'idea: quando nell'azienda in cui lavoro viene introdotta una prassi che non mi piace so benissimo che non potrò modificarla e mi dovrò adeguare. Il che non mi farà cambiare idea sul fatto che non mi piace. Il mio boss spesso mi dice che non sono "costruttivo". Io gli rispondo che comprendo benissimo che da mangiare ci sia in menu la merda e perciò la mangerò. Però non puoi pretendere che dica che è cioccolato.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

zappatalpa
Messaggi: 6778
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da zappatalpa » 6 dic 2018, 10:53

metabolik ha scritto:...fra l'altro, sta diventando un problema anche per la Francia,
lo si vede da qui la loro disaffezione sta crescendo. pochi anni fa in Francia il rugby aveva superato il calcio, e che lo vogliate sentire o no, la nazionale, il traino, aveva un grande vantaggio, quello opposto del avere 90% dei calciatori marocchini ecc come il calcio è composto. ad alcuni questo farà sbiancare i capelli ma è sicuramente così.

Brules
Messaggi: 483
Iscritto il: 6 feb 2006, 0:00
Località: VR

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da Brules » 7 dic 2018, 10:07

jpr williams ha scritto: Appunto: le nazionali non esistono. Non stiamo tifando per la nazionale, ma per una squadra mista di italiani e stranieri.
Infatti non sono squadre nazionali ma le rappresentative delle rispettive union/federazioni nazionali. Sono selezioni dei tesserati.
Del resto, non si usano le bandiere nazionali ma gli stemmi delle federazioni. E una union e' sovranazionale.

Brules
Messaggi: 483
Iscritto il: 6 feb 2006, 0:00
Località: VR

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da Brules » 7 dic 2018, 10:15

zappatalpa ha scritto: Per spazzare subito il dubbio di un qualche razzismo faccio un altro esempio: se non avessimo avuto la fortuna di avere un Dominik Paris in casa, ci sarebbe forse stato un solo misero appassionato che avrebbe covato in cuor suo il desiderio di equiparare una 5a o 6a scelta giovanile degli austriaci?
Il paragone non e' valido. Italia e Austria sono due nazionali top, ovvio che non si "rubano" gli atleti. E' come se Australia e Nuova Zelanda si naturalizzassero gli atleti a vicenda.
Pero' sono sicuro che la nazionale di sci della Gran Bretagna non si farebbe scrupoli a naturalizzare sciatori francesi o italiani di secondo livello per entrare nei primi 30 ogni tanto.

Garry
Messaggi: 7800
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da Garry » 7 dic 2018, 10:16

Brules ha scritto:
jpr williams ha scritto: Appunto: le nazionali non esistono. Non stiamo tifando per la nazionale, ma per una squadra mista di italiani e stranieri.
Infatti non sono squadre nazionali ma le rappresentative delle rispettive union/federazioni nazionali. Sono selezioni dei tesserati.
Del resto, non si usano le bandiere nazionali ma gli stemmi delle federazioni. E una union e' sovranazionale.
E non si suonano nemmeno gli inni?
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Brules
Messaggi: 483
Iscritto il: 6 feb 2006, 0:00
Località: VR

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da Brules » 7 dic 2018, 11:16

Garry ha scritto:
Brules ha scritto:
jpr williams ha scritto: Appunto: le nazionali non esistono. Non stiamo tifando per la nazionale, ma per una squadra mista di italiani e stranieri.
Infatti non sono squadre nazionali ma le rappresentative delle rispettive union/federazioni nazionali. Sono selezioni dei tesserati.
Del resto, non si usano le bandiere nazionali ma gli stemmi delle federazioni. E una union e' sovranazionale.
E non si suonano nemmeno gli inni?
Si suonano gli inni delle rappresentative, che in 3 casi su 6 coincidono con l'inno nazionale (e delle 3, 2 sono subentranti). 8-)

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20392
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da jpr williams » 7 dic 2018, 12:21

Brules ha scritto: E' come se Australia e Nuova Zelanda si naturalizzassero gli atleti a vicenda.
Beh, c'è più di un caso in proposito.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20392
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da jpr williams » 7 dic 2018, 12:25

Brules ha scritto:
jpr williams ha scritto: Appunto: le nazionali non esistono. Non stiamo tifando per la nazionale, ma per una squadra mista di italiani e stranieri.
Infatti non sono squadre nazionali ma le rappresentative delle rispettive union/federazioni nazionali. Sono selezioni dei tesserati.
Del resto, non si usano le bandiere nazionali ma gli stemmi delle federazioni. E una union e' sovranazionale.
E' quello che ho ripetuto più volte: se in una sedicente "nazionale" ci debbono essere degli stranieri, allora non è più una nazionale, ma una rappresentativa federale aperta a tutti quelli che giocano in quel paese. Credo che il pathos scenderebbe non poco. Ma almeno ci sarebbe chiarezza e non si chiamerebbe "nazionale" una cosa che non lo è.
Io la penso un pò come Moretti, credo che le parole siano importanti ed abbiano un significato, perciò non mi piace che ad una cosa si dia un nome che non la rappresenta.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Garry
Messaggi: 7800
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da Garry » 7 dic 2018, 12:45

Brules ha scritto:
Garry ha scritto:
Brules ha scritto:
jpr williams ha scritto: Appunto: le nazionali non esistono. Non stiamo tifando per la nazionale, ma per una squadra mista di italiani e stranieri.
Del resto, non si usano le bandiere nazionali ma gli stemmi delle federazioni. E una union e' sovranazionale.
E non si suonano nemmeno gli inni?
Si suonano gli inni delle rappresentative, che in 3 casi su 6 coincidono con l'inno nazionale (e delle 3, 2 sono subentranti). 8-)
E quindi a queste rappresentative viene concesso di chiamarsi con il nome della nazione?
Per me ti stai confondendo con rappresentative tipo il “XV del presidente” e cose del genere.
Se gli All Blacks giocano contro una rappresentativa, non assegnano il “cap”, contro la nazionale, sì.
Quelli di Rugby world sono rigidi nella flessibilità :wink:
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

ruttobandito
Messaggi: 1193
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da ruttobandito » 7 dic 2018, 13:55

Se andate avanti così, fate passare la voglia di Nazionale anche a me...
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20392
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Pro14 2018/19, 10a giornata

Messaggio da jpr williams » 7 dic 2018, 14:11

ruttobandito ha scritto:Se andate avanti così, fate passare la voglia di Nazionale anche a me...
Mannò, in realtà sono tutte fisime mie di cui agli altri, giustamente, frega poco. Lungi da me l'idea di contagiarti, mi tengo il mio malumore e continuo a sognare che si creino le condizioni per riappassionarmi alla nazionale in maniera totale. Diciamo che per adesso per me con la nazionale è uno di quei matrimoni spenti che avrebbero bisogno di una fiammella per riaccendersi.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Rispondi

Torna a “Guinness Pro 14”