Serie C - obbligatorietà

Moderatore: user234483

maxs
Messaggi: 873
Iscritto il: 26 ago 2008, 18:09

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da maxs » 12 mag 2010, 11:48

Ragadast, sei sicuro che spariranno?
il mini rugby non è obbligatorio.. e allora perchè lo facciamo?
perchè la tua società ci tiene tanto al minirugby (così come quella a cui appartengo)??? per l'obbligatorietà della 14?

io non ne sono così tanto sicuro!

ci sono società che fanno solo minirugby (se non sbaglio i Pirati non hanno categorie superiori) e allora perchè lo fanno?

brigantesemore
Messaggi: 323
Iscritto il: 24 mag 2006, 19:02

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da brigantesemore » 12 mag 2010, 11:52

Ma infatti bisogna guardare le cose da vicino e non su carta o in via ipotetica; mai mi permetterei di andare a sindacare quale debba essere il progetto di sviluppo del rugby di un contesto che non conosco; mi permetto di dire che dalle nostre parti prima si deve passare da un radicare il rugby nel contesto locale (aprire nuove società, anche piccole o piccolissime), toccare tutte le provincie, costruire un peso politico nei confronti di quegli amministratori ignoranti che negano a marsala l'uso di un impianto per il rugby, pur avendo una società che chiede spazio. L'obbligatorietà - questa obbligatorietà - è una follia; l'under 14 degli amici di Palermo ha dovuto affrontare qualcosa come dieci trasferte fuori provincia, più di quelle fatte dalla serie C. Vi sembra che questo abbia fatto crescere il movimento, oppure piuttosto che foraggiare le ditte di noleggio bus con i soldi di quella società, si poteva lavorare per portare il minirugby in una scuola o aprire una seconda esperienza cittadina?
asd "i briganti rugby Librino"
http://www.ibrigantirugbylibrino.it/

Omo se nasce, brigante se more,
ma fino all'ultimo avimma sparà.
E se murimmo menate nu fiore
e na bestemmia pe' 'sta libertà.

Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da Radagast » 12 mag 2010, 12:04

LUPPOLOMANIA ha scritto:...Magari è un pochino superficiale il distinguo tra chi fa bene e chi se ne frega, perchè nella maggior parte dei casi a chi le cose non funzionano non è detto che succeda per menefreghismo...
Vi prego fidatevi....nel paradiso :| in cui mi è capitato di operare di esempi di menefreghismo ne posso citare "millanta"
a partire dalla società più titolata d'italia..o di quell'altra in zanzarilandia che non crede nel mini perchè chi prima inizia prima smette
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

valko
Messaggi: 1044
Iscritto il: 19 ago 2004, 0:00
Località: San Benedetto del Tronto
Contatta:

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da valko » 12 mag 2010, 12:06

Radagast ha scritto:
brigantesemore ha scritto:..e l'obbligatorietà pensata su altri modelli è uno strumento che alla lunga uccide il movimento.
e tuttavia togliamola da tutta italia e dopodomani i concentramenti da 400 ragazzi dalle ns parti spariranno...e nasce la domanda: riusciamo a conciliare le diverse esigenze con un sistema equo di ripartizione delle responabilità???
Non si tratta di dare un colpo di spugna a quanto fatto finora bensì di dare respiro a chi ha già il nodo della cravatta stretto!!!
In un altro thread si discuteva di alternative e io avevo fatto anche diversi esempi...
valko ha scritto:
IlVermicida ha scritto: PS. Cominciamo a fare delle proposte su come correggere le obbligatorietà, magari qualcuno di quelli che contano potrebbe ritenere interessante la cosa. :roll:
Obbligatorietà distinte tra Juniores e Mini. (Teniamolo in considerazione questo MINIRUGBY!)
Partecipazioni ai concentramenti del minirugby, vengono conteggiati 2 mini = 1 juniores (quindi ad esempio, 14 concentramenti totali contando sia U14 che U12,U10, U8,U6, U4, U2...).

Nel contempo vengono tenute in considerazione anche le categorie U18 e U20.


Ecco che la società X, che fa partecipare una U16 e una U20 può essere considerata adempiente l'obbligatorietà.
Anche la società Y, che presenta una U18 più 10 concentramenti U14 più 8 concentramenti tra U8/U10/U12 può essere altresì considerata adempiente.

Poi si può questionare sul numero dei concentramenti, ma la sostanza mi sembra più equa e rispettosa del lavoro effettivamente svolto dalle società.
Flessibilità è diventata una parola di uso comune negli ultimi anni... perchè non proporre uno schema FLESSIBILE anche per le obbligatorietà??

Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da Radagast » 12 mag 2010, 12:12

maxs ha scritto:Ragadast, sei sicuro che spariranno?
il mini rugby non è obbligatorio.. e allora perchè lo facciamo?
perchè la tua società ci tiene tanto al minirugby (così come quella a cui appartengo)??? per l'obbligatorietà della 14?

io non ne sono così tanto sicuro!

ci sono società che fanno solo minirugby (se non sbaglio i Pirati non hanno categorie superiori) e allora perchè lo fanno?
Ragazzi un pò di pragmatismo e sano pessimismo...citare un paio di realtà virtuose non cambia il panorama
negli ultimi anni numero ed affollamento dei concentramenti è cresciuto moltissimo GRAZIE anche all'obbligatorietà
senza alcuno stimolo in tal senso continueremmo a sentire frasi tipo "facciamo la dodici solo per tenere i fratelli di quelli della diciotto"
e comunque senza il mini la quattordici in tre anni chiude...a meno di acquisti fuori casa. vogliamo incrementare la spinta alla delega selvaggia?

Maxs, hai citato almeno due esempi di Club che per nascere (o rinascere) sono proprio partiti dalle basi sbelinandosene del livello adulti per anni
mettendo i migliori allenatori tra la dodici e la diciotto.
Con Mauro dei Pirati stiamo anche lavorando insieme, l'assenza di prospettive in alto è scelta esclusivamente contingente e infrastrutturale
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

IlVermicida
Messaggi: 1532
Iscritto il: 30 nov 2007, 18:35

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da IlVermicida » 12 mag 2010, 12:38

Tutto quello che scrivono tutti è, quasi, tutto vero, i problemi sono veri e sentiti e i sacrifici che si fanno, quasi mai ripagati da chi paradossalmente ne trae vantaggi, a volte pesano come macigni.
Quello che non capisco però è perché al Nord una diversa formulazione delle obbligatorietà, che magari si limiti a non affogare chi è in difficoltà, rischi di vanificare tutto quello che si è fatto di buono. C'è l'obbligo della U14 e U16, bene, non c'è nessun obbligo di fare la propaganda. E allora chiedo: temete veramente che il poter non fare una U14 vi faccia desistere dal fare il minirugby? Ma se avete deciso di farlo e riuscite a fare i concentramenti con 400 bambini perché dovreste decidere di smettere?
Io amo parlare spesso della mia società, anche perché così non rischio di dire cose non esatte, ebbene in 4 anni siamo arrivati ad avere U6 incompleta, U8-U10-U12-U14-U16-U18-serie C complete e in campionato, una Seven femminile in erba e una Old, costituita per il 70% da genitori, che sta muovendo i primi passi, in tutto circa 250 tesserati in una città di 55.000 abitanti con la squadra di calcio in B ma per molti anni in serie A. Pensate davvero che una modifica dell'obbligatorietà ci porterebbe a lasciar perdere una di queste squadre?

totorugby
Messaggi: 1065
Iscritto il: 3 apr 2003, 0:00
Località: Pavia

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da totorugby » 12 mag 2010, 13:11

Probabilmente nessuno di voi ha partecipato ad una riunione di un consiglio di una società nel momento in cui si deve decidere la ripartizione del bilancio...

Fare progetti con il portafogli di un altro è troppo facile....

Altro che Nord!!!!!

Immaginate cosa succederebbe al Sud se quelle società che adesso fanno miracoli ricevessero la bella notizia che le giovanili non sono più obbligatorie. Altro che aspetti educativi dello sport....

Siamo ormai alla canna del gas e se chiudiamo i settori giovanili si rischia la scomparsa del nostro sport.
Sapete chi guarda la televisione tutto il giorno? I bambini.
Sapete perché gli sponsor cacciano i soldi? Per la visibilità in televisione.
Sapete qual'è oggigiorno il motore principale del commercio? I bambini.


Per il rugby birra & salsiccia capire queste cose è pura fantascienza....
Love & Peace & Play Rugby

LUPPOLOMANIA
Messaggi: 576
Iscritto il: 16 mag 2008, 12:19

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da LUPPOLOMANIA » 12 mag 2010, 13:39

O.k. ragazzi, basta così ... ci impaniamo come una cotoletta sotto montagne di parole, tutte condivisibili, e di propositi tutti encomiabili.
La conclusione è che chi decide continuerà a farlo e a noi non resterà altro da fare che.....parlare ed esprimere propositi. Adesso fatevi
due conti, quante società ci sono in ogni regione ?....Quante in ogni provincia ?....Quanto ci vuole a trovare dei portavoce per ogni provincia ?
E quanto pensate ci voglia per organizzare un incontro tra questi ultimi per ogni regione ?..Diciamo + o - tutti che siamo disposti a grandi sacrifici
bene...non è vero che nessuno ti apre se bussi...come non è vero che non c'è nulla da aprire...semplicemente credo che i padroni di casa non si
preoccupino piu di tanto, usando il vecchio e collaudato sistema del: Chi non chiede non vuole !!...cosa costa far sentire la voce di chi vuole solo che
ogni realtà sportiva, essendo in primis vettore educativo, meriti adeguati interventi...Si tratterebbe di legiferare pensando a come gestire con
granu salis il marasma generale. La confusione genera disservizi, quale genitore sarebbe invogliato nell'esortare il figlio nella pratica di uno sport
che porta incertzze ?? Se tuo figlio fa nuoto, sai che parte pesce rosso e arriva a squalo, se gioca a calcio inizia pulcino e arriva in prima squadra,
se gioca a rugby, in certe realtà.....non sai nemmeno se l'anno successivo potrà farlo.
Scusatemi ma insisto, nicola.
Sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perchè più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere. Jim Morrison

brigantesemore
Messaggi: 323
Iscritto il: 24 mag 2006, 19:02

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da brigantesemore » 12 mag 2010, 13:43

Francamente mi piacerebbe vedere come vengono ripartiti i denari dalla Federazione (che avrebbe anche il compito di promuover lo sport e non solo pensare di assecondare gli interessi di un cartello di società amiche).
Ed in ogni caso senza il rugby di serie C (quello della salsiccia - a proposito http://centroiqbalmasih.altervista.org/ ... php?t=2315 ahaha) il movimento del rugby sarebbe finito. Poi certo bello fare i conti con i soldini degli altri; a tal proposito mi pare di ricordare che un club non di serie c ma di serie a avendo perso qualche sponsor non solo è sceso di categoria, ma ha ridotto della metà l'investimento nel settore giovanile.
asd "i briganti rugby Librino"
http://www.ibrigantirugbylibrino.it/

Omo se nasce, brigante se more,
ma fino all'ultimo avimma sparà.
E se murimmo menate nu fiore
e na bestemmia pe' 'sta libertà.

Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da Radagast » 12 mag 2010, 13:55

..beh..noi una candidatura al consiglio federale la avevamo espressa...e ci è mancato veramente poco
il nostro lavoro nel comitato lo facciamo e continueremo..e non vi è sede migliore di quella istituzionale
nei regolamenti vigenti

Ormai siamo arrivati a capolinea avete capito cosa dico ed io ho capito cosa intendete voi senza alcuna
ulteriore possibilità di avvicinamento sull'argomentazione: ecchessaràmmai..non siamo d'accordo non è una tragedia
(tranquilli tanto non decido io..per ora :twisted: )
l'ho già scritto parecchie volte: flessibilizziamo le obbligatorietà ma nessun catarsi generale con abolizioni populistiche

Ok Brigante ma cosa intendi con "bello fare i conti con i soldini degli altri; a tal proposito mi pare di ricordare che un
club non di serie c ma di serie a avendo perso qualche sponsor non solo è sceso di categoria, ma ha ridotto della metà
l'investimento nel settore giovanile"???
perchè se è il caso che dico io dimostrerebbe proprio che la delega sia una piaga mostruosa e che il meccanismo obbligatorietà sia da estendere
al crescere dell'importanza del campionato
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

brigantesemore
Messaggi: 323
Iscritto il: 24 mag 2006, 19:02

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da brigantesemore » 12 mag 2010, 14:13

Quello che dico è molto semplice: come si possono chiedere gli stessi obblighi a società che per questioni socio ambientali godono di risorse così disparate?
Vi è una correlazione diretta ed inscindibile tra budget ed attività (a parte rare eccezioni). Se chi prende le decisioni questo non lo mette sul piano della bilancia, non lavora certo per lo sviluppo del movimento, ma per la sua distruzione.
asd "i briganti rugby Librino"
http://www.ibrigantirugbylibrino.it/

Omo se nasce, brigante se more,
ma fino all'ultimo avimma sparà.
E se murimmo menate nu fiore
e na bestemmia pe' 'sta libertà.

Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da Radagast » 12 mag 2010, 14:28

ok capito.

Tralasciando un attimo il contesto su cui stiamo trattando (il rugby)...a vostro avviso è filosoficamente corretto e sano
per i singoli che le costituiscono e per le società costruire infrastrutture regolamentari che prevedano percorsi
differenti e velocità variabili a seconda del contesto ambientale??
non potrebbe tale metodo poi portarci alla solita italica abitudine della deroga speciale soverchiante la regola stessa?
ripetendomi voglio dichiarare la mia paura endemica del sistema quote che assicura la presenza in un cesto
di un certo numero di mele anche se mature non sono a fronte delle pere..per i nostri cari amici del Beer&Sausages
(indispensabili per il movimento anche perchè spesso poi padri di rugbysti ben più impegnati) è tragedia non avere
lo sbocco della promozione?

concordo sul fatto che è competenza della Federazione nazionale porre in atto regolamenti che consentano di avere pari opportunità ovunque
ma non a fronte di differenti responsabilità nei confronti della comunità. Anche nel sistema fiscale a masse maggiori corrispondono quote percentuali
maggiori (lasciamo stare i discorsi su evasioni maggiori) ma nella stessa obbligatorietà generale di approccio metodologico
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

patriarcabg
Messaggi: 548
Iscritto il: 23 nov 2004, 0:00
Località: Prov. di Bergamo

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da patriarcabg » 12 mag 2010, 18:07

Sono andato a recuperare una mia vecchia proposta, con le dovute aggiunte:

patriarcabg ha scritto:
Proposta scandalosa:
Le società di serie C che non hanno le giovanile x assolvere all'obbligatorietà versano un contributo economico ( es. 1'000,00€) al CR di pertinenza.
Questi soldi andranno divisi tra le società che si occupano esclusivamente di PROPAGANDA in quella Provincia/Regione.

Cosa ne pensate? troppo scandalosa o premia chi realmente propone il rugby come sport/disciplina sui giovani?

bene! Dopo le giuste precisazioni vediamo chi è favorevole e chi è contrario a proporre questa possibile soluzione ai vari CR:

Le società di serie C che non hanno le giovanili per iscriversi al campionato versano un contributo economico ( es. 1'000,00€ x segmento mancante) al CR di pertinenza.
Questi soldi andranno divisi tra le società che si occupano esclusivamente di PROPAGANDA in quella Provincia/Regione. Fatta salva l'obbligatorietà (propria NON acquisita) per accedere alle categorie superiori

Favorevoli:
patriarcabg
ARZI1977
Rodagast
Athlone
Newrunner

Vostre opinioni concrete. Personalmente condivido l'obbligatorietà con i punti di penalizzazione e la non possibilità di accedere agli spareggi.

valko
Messaggi: 1044
Iscritto il: 19 ago 2004, 0:00
Località: San Benedetto del Tronto
Contatta:

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da valko » 12 mag 2010, 18:46

totorugby ha scritto:Probabilmente nessuno di voi ha partecipato ad una riunione di un consiglio di una società nel momento in cui si deve decidere la ripartizione del bilancio...
sbagliato, almeno ho l'ha fatto.
totorugby ha scritto: Fare progetti con il portafogli di un altro è troppo facile....
SUPPORRE progetti con portafoglio di altri vorrai dire. E mi par che sia esattamente quello che la federugby IMPONE...
totorugby ha scritto: Altro che Nord!!!!!
Ho vissuto il rugby dove conta, dove si respira per strada, dove i giocatoi, i dirigenti, gli ex giocatori, girano per la città e tutti li fermano come delle celebrità per commentare l'ultima partita o parlare della prossima.
E vivo il rugby qui, a San Benedetto del Tronto, dove nessuno prende un euro, dove anche uno sponsor di 150 euro è visto come la manna dal cielo e quasi nessuno sa CHI siamo e CHE CAVOLO facciamo.
E dire che il rugby esiste da 30 anni qui!! E ancora si trova gente che dice "ma c'è una squadra di rugby a San benedetto? Non lo sapevo!"
Tu parli per esperienza o per sentito dire? Il dubbio mi attanaglia...
totorugby ha scritto: Immaginate cosa succederebbe al Sud se quelle società che adesso fanno miracoli ricevessero la bella notizia che le giovanili non sono più obbligatorie. Altro che aspetti educativi dello sport....
Nel mio immaginario tirerebbero un mezzo sospiro di sollievo e lavorerebbero con meno pressioni, incentivando QUALITA' invece di accapigliarsi per la QUANTITA'. E non si dovrebbero più vedere bambini col braccio ingessato messi in campo per raggiungere ul numero minimo e vedersi omologare il concentramento...
totorugby ha scritto: Siamo ormai alla canna del gas e se chiudiamo i settori giovanili si rischia la scomparsa del nostro sport.
NESSUNO vuole chiudere i settori giovanili, questa cosa, pur ripetuta da tutti, continua a sfuggirti...
E la canna del gas è dovuta principalmente all'attuale gestione delle risorse giovanili, quella che tu ti ostini a difendere a spada tratta.
totorugby ha scritto: Sapete chi guarda la televisione tutto il giorno? I bambini.
Sapete perché gli sponsor cacciano i soldi? Per la visibilità in televisione.
Sapete qual'è oggigiorno il motore principale del commercio? I bambini.
Quindi? Dobbiamo mettere la pubblicità del rugby durante i programmi per bambini? :shock: :shock: :shock:
Che c'entra questa affermazione? Che se hai i bambini arrivano gli sponsor??
totorugby ha scritto: Per il rugby birra & salsiccia capire queste cose è pura fantascienza....
Questa è discriminazione bella e buona.
Ci sono fior di laureati in tutte le società, anche le più piccole. Nonchè titolari di impresa e professionisti...
Se tutta questa gente non capisce le tue affermazioni, magari c'è qualche QUID in quello che affermi?

Radagast
Messaggi: 2182
Iscritto il: 23 ott 2003, 0:00
Località: Altrove

Re: Serie C - obbligatorietà

Messaggio da Radagast » 13 mag 2010, 9:56

provoco: passiamo in fase operativa, se si scrivesse una bella lettera aperta ai vari comitati (cc FIR)
lettera in cui da questo luogo di rabbia e lacrime, da questo abisso di orrore che è la serie C,
i dannati della base (cortesemente) presentano suggerimenti alla "gente di altri paraggi"
quante Società avrebbero le palle per firmarla??

...attenzione non basta il forumista...
Immagine
…. perché chi combatterà ivi sarà per noi per sempre fratello e, per quanto sia di umile campionato,
questo giorno lo eleverà al disopra di qualsiasi professionista..

Bloccato

Torna a “Stagione 2009/2010”