Intervista anche tu il Capitano!

Gli eventi di rugby.it

Moderatore: Cupola

MT
Messaggi: 4800
Iscritto il: 29 nov 2005, 0:00

Intervista anche tu il Capitano!

Messaggio da MT » 19 feb 2007, 11:27

In esclusiva per Rugby.it, il capitano della Nazionale e del Gloucester Marco Bortolami si è reso disponibile per essere intervistato direttamente dagli utenti del forum.
Potrete utilizzare questo topic per porgli le vostre domande.

Siete pregati di attenervi alle disposizioni sotto elencate:

1) E' ammesso un solo post, con una sola domanda, per utente.
2) Si possono porre domande fino alle ore 20 di domenica 25/2, quando il topic verrà chiuso.
3) E' possibile, entro il termine stabilito, modificare il proprio post.
4) Evitare domande di carattere troppo personale.
5) Non si garantisce risposta a tutte le domande poste; è a totale discrezione di Marco Bortolami scegliere a quali domande rispondere ed a quali no.
7) E' a totale discrezione dello staff rimuovere quelle domande ritenute 'inopportune'.

Se invece volete solo lasciare un messaggio per Bortolami, potete utilizzare il seguente 3d: Dillo al Capitano

Grazie
Lo Staff di Rugby.it


PS: Se avete problemi, contattate noi dello staff in pvt o email.
Ultima modifica di MT il 22 feb 2007, 15:08, modificato 2 volte in totale.

giongeffri
Messaggi: 3132
Iscritto il: 19 mag 2006, 11:38
Località: Roma

Messaggio da giongeffri » 19 feb 2007, 14:50

Capitano.. tu hai ancora molti anni da dare alla nazionale e quindi puoi guardare in prospettiva non solo alla prossima Coppa del Mondo ma anche al dopo-Coppa del Mondo. Molti ritengono che dopo il torneo autunnale ci sarà un ricambio generazionale in diversi ruoli chiave, come ad esempio l'intera linea mediana. Vedi la nuova generazione di giocatori che sta arrivando in grado di mantenere l'Italia ai livelli che ha raggiunto, naturalmente insieme a voi che rimarrete in azzurro?
Sono un fungo.. uacciuà... velenoso uacciuà...

dinozocc
Messaggi: 1255
Iscritto il: 29 gen 2003, 0:00
Località: Leuven (Belgio)

Messaggio da dinozocc » 19 feb 2007, 15:04

Ciao Marco. Il professionismo ha inciso molto sul nostro movimento domestico paradossalmente impoverendolo dei suoi migliori talenti. Pensi che ristrutturare il rugby domestico in selezioni competitive a livello europeo possa essere un incentivo a farvi rientrare?
Grazie,
Dino
Noi siamo realisti, esigiamo l'impossibile

PIBA
Messaggi: 457
Iscritto il: 7 set 2003, 0:00
Località: Santeramo in Colle
Contatta:

Messaggio da PIBA » 19 feb 2007, 15:26

Grande Capitano!!

Volevo chiederti....nonostante Ramiro Pez e Andrea Scanavacca siano 2 buonissimi giocatori, non pensi che dopo il grande Diego Dominguez ci manchi proprio un grande mediano d'apertura che dia sicurezza, un po' come possono vantarsi di avere le altre nazionali??? Da O'Gara a Stephen Jones passando per il baronetto e Skrela???

Un saluto e un in bocca al lupo!! Tieni alto il nome dell'Italia ancora x molto!! :)

tazzina
Messaggi: 728
Iscritto il: 28 mar 2005, 0:00
Località: Milano

Messaggio da tazzina » 19 feb 2007, 17:05

Grande Capitano,
tutti parlano che il nostro Campionato ha un livello tecnico basso, le nostre squadre fanno figure non certo incoraggianti nelle Coppe...
E quindi tutti gli esperti e non, prendono esempio le altre realtà Europee che dovremmo "copiare" in Italia.

Io trovo che purtroppo in Italia, non c'è un margine di miglioramento rapido, causa la troppa pressione che fà il calcio... purtroppo esiste SOLO il calcio in Italia...

Tu che hai esperienze sia in Francia che in Inghilterra, cosa ci manca in Italia per avere un Campionato più interessante e squadre di club più competitive?

Grazie e complimenti!
Tazzina
--- Tazzina say: ---
no tricks, just rugby

teodoro
Messaggi: 2305
Iscritto il: 19 gen 2006, 0:00
Località: rugby town

Messaggio da teodoro » 19 feb 2007, 17:14

Ciao Cap..senza ombra di dubbio il reparto forte della nostra nazionale sono i primi 8 uomini...in mischia ordinata siamo oramai di livello mondiale...non mi convince a pieno la nostra rimessa laterale..spesso(ultimo esempio che mi ricordo è se non sbaglio il TM contro gli Wallabies di questo inverno) sbagliamo totalmente(a mio modestissimo parere) la chiamata...cosa si potrebbe fare per migliorare?abbiamo un saltatore principe(ovvero tu,senza dubbio è la tua migliore specialità,uno dei migliori europei in questo fondamentale)..Dellapè non è un jumper puro..Parisse è un ottimo terzo saltatore..ma,come gia detto,spesso non vengono fatte le scelte giuste!queste,da cosa dipendono?si possono migliorare?
grazie e in bocca al lupo
Rugby is life..play it!

parega
Messaggi: 1275
Iscritto il: 25 lug 2004, 0:00
Località: rr
Contatta:

Messaggio da parega » 19 feb 2007, 21:18

ciao capitano
ti faccio i complimenti per la tua bellissima carriera rugbystica !!!!!
sei un motivo d'orgoglio per tutto lo sport italiano !!!!!!!
ho letto tutte le domande che ti hanno posto fin d'ora i forumisti , molto ben articolate e interessanti , questa e' la mia , molto piu' semplice...
io penso che quello che blocchi la crescita della nostra nazionale sia la mancanza di sostituti all'altezza dei titolari , soprattutto in un torneo lungo come quello del sei nazioni che si puo' tranquillamente paragonare a una coppa del mondo , cosa ne pensi , sono cosi' importanti come dico io i sostituti ?

dad
Messaggi: 82
Iscritto il: 31 ott 2003, 0:00
Località: Lu centru de lu munnu

Messaggio da dad » 19 feb 2007, 22:22

Capitano oh mio Capitano :),

i miei complimenti per la tua forza e il carisma da Capitano. Spero tanto in una vostra grande prestazione in Scozia, anche in vista dell RWC. Un successo a casa loro sarebbe importante anche in quell'ottica. Io non ti voglio fare domande tecniche come gli altri ma dirti che qui nella mia città (Foligno, Umbria) stiamo lavorando forte da mesi per costruire un movimento che prima non c'era e ora, ad oggi, ci sono tanti giovani e bambini che stanno iniziando il nosro bellissimo sport. Veniamo sempre a decine al flaminio e molti hanno iniziato ad amare il Rugby guardandovi. Sarebbe incredibile ed entusiasmante per tutti noi e per il movimento, se potessi venire, ovviamente a Tua disponibilità, a trovarci, magari quando i tuoi impegni lo consentiranno. Non ci sono (ancora) strutture serie, ma credo ch la presenza del Capitano possa essere un grande evento per il Ns. piccolo movimento che ci aiuterà a crescere.

Ti ringrazio anticipatamente ben sapendo che per te sarà veramente difficile accontentarci.

Ezio Onori

skywalker
Messaggi: 40
Iscritto il: 30 set 2003, 0:00
Località: Rocca di Papa

Messaggio da skywalker » 20 feb 2007, 10:16

Ciao Marco,
quando sarà pronto il tuo sito Internet?
Grazie,
Ciao.

danci
Messaggi: 2340
Iscritto il: 28 lug 2005, 0:00

Messaggio da danci » 20 feb 2007, 10:27

Marco,
hai giocato ad alto livello nel campionato francese e inglese
quali sono le differenze principali tra le due leghe a livello tecnico e tattico, di intensità di gioco, di atmosfera e ambiente?

Angelo71
Messaggi: 946
Iscritto il: 8 ott 2006, 16:55
Località: Vicenza

Messaggio da Angelo71 » 20 feb 2007, 10:29

Ciao Marco, innanzitutto complimenti a Te ed a tutta la Nazionale.
la Francia l'abbiamo archiviata male (chissà perchè le sconfitte pesanti ci arrivano ormai solo dai Bleus in Europa, mah) l'Inghilterra invece più che bene. Io sono convinto ancora che l'Italia in questo 6N può ancora vincere due partite, vale a dire le prossime due. Che ne pensi?
l'Irlanda onestamente la vedo dura, anche se ha preso un brutto colpo a Croke Park dalla Francia (e ciò spiega almeno in parte la batosta nostra). Vorrei sapere come vedi le prossime partite del 6N.
Grazie di tutto, anche se perdete. Io ho giocato negli anni 80, quando l'Italia perdeva male contro tutti. Vederla ai livelli di oggi a me pare già un sogno realizzato
Angelo

PiloneCiccione (Marchio registrato)

gnagna
Messaggi: 38
Iscritto il: 7 set 2006, 17:00

Messaggio da gnagna » 20 feb 2007, 11:19

Ciao Capitano,
innanzitutto complimenti a te e a tutta la squadra per la bellissima partita con l'Inghilterra, spero di vedervi così anche contro la Scozia sabato. La meta di Scannavacca mi ha fatto venire i brividi!!!
Volevo chiederti, tu in qualsiasi squadra giochi sei capitano,quali sono le caratteristiche che deve avere questa figura così importante?

Buona Fortuna per le prossime partite e ricordatevi che anche se le vittorie sono poche, siete sempre i numeri 1!!!!
Ciao ciao

pam
Messaggi: 1716
Iscritto il: 6 mag 2003, 0:00

Messaggio da pam » 20 feb 2007, 11:59

Caro Capitano,
innanzitutto grazie per tutto quanto state facendo e in bocca al lupo per il futuro!
Passo subito alla domanda:
Sia in Francia che in Inghilterra, realtà che conosci bene, i club attuano un legame molto stretto tra il gruppo dei giocatori della prima squadra e il settore giovanile e così facendo sfornano giovani talenti in continuazione. Al contrario, in Italia, si assiste ad un vero e proprio abisso tra i senior e gli under, con la conseguenza di non avere un flusso continuo di giovani di valore. Dalla Tua esperienza, quali suggerimenti possono arrivare perchè anche da noi ci sia una interazione tra le squadre senior e le under e quindi un miglioramento generale delle giovani leve?
Grazie per l'attenzione e in bocca al lupo!
pam
RADICITUS NUX VICTORIA CONSTANTER.

Gabba
Messaggi: 32
Iscritto il: 26 dic 2006, 12:08

Messaggio da Gabba » 20 feb 2007, 12:37

Ciao capitano,perche' in Italia il rugby e' poco sviluppato?
Viene considerato come uno sport violento forse?

nArCo
Messaggi: 61
Iscritto il: 15 apr 2006, 11:06
Località: LaMeZiA TeRmE

Messaggio da nArCo » 20 feb 2007, 15:02

Caro capitano,
volevo sapere come mai la nazionale non viene mai a giocare al sud.
In federazione hanno paura di non riempire lo stadio o ci sono altri interessi nella vendita dei biglietti, come per questo 6 nazioni dove penso oltre un migliaio di tifosi siamo rimasti fuori dal flaminio per le partite con Galles ed Irlanda.
Qua il movimento è in continua crescita, ma ci sentiamo messi un po da parte.
Cosa ne pensi di una bella partita della nazionale per rilanciare l'entusiasmo specialmente nei giovani?
Il rugby penso sia un grande mezzo per educare e soprattutto per levare i ragazzi dalla strada.
Spero in un futuro molto prossimo di poter fare meno di 600 km (Roma), scandalo biglietti permettendo, per poter ammirare i nostri gladiatori azzurri.
Continuate a farci sognare!
Ciao

Bloccato

Torna a “Eventi del Sito”