Le maglie a righe

La Storia del Rugby, le sue Tradizioni, le Leggende, attraverso documenti, detti, racconti, aforismi.

Moderatore: billingham

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Le maglie a righe

Messaggio da pierrebi » 7 ott 2007, 1:56

Sembrano quasi essere scomparse in europa e nelle nazionali (giappone ed argentina hanno delle cose che le ricordano vagamente) ... perché mai si è persa questa tradizione nelle divise da rugby?

Fino all'anno scorso resistevano nell'ex NPC ma sono scomparse nelle "rispettive" compaggini del super 14 ... perché?

si scrivono male gli sponsor, sono difficili o costose da stampare, a qualcuno è grata così e tutti dietro?

freeman78
Messaggi: 9
Iscritto il: 8 lug 2004, 0:00

RE: Le maglie a righe

Messaggio da freeman78 » 7 ott 2007, 3:13

Ciao Pier,
ti rispondo e spero di darti una panoramica esaustiva; essendo da molti anni nel mercato rugby come commerciante/produttore ed appassionato ho seguito come te l'evoluzione delle maglie da rugby.C'è stata la variazione dalla maglia "tradizionale" non solo dal punto di vista della fantasia, ma anche dei materiali utilizzati.
Per quel che riguarda la fantasia:
Diciamo che le maglie non rigate in particolare hanno le seguenti caratteristiche:
-Maggiore Visibilità allo sponsor, in quanto la rigatura tende a "coprire" lo sponsor ed a mascherarlo (era solito in passato fare una "toppa" che si applicava sul petto e mostrava lo sponsor che sul rigato tendeva a perdersi), con i maggiori investimenti nel rugby credo che anche gli sponsor facciano una pressione maggiore per avere visibilità.
-Maggiore facilità di realizzazione di maglie "taglia" e "cuci" in quanto la manodopera impiegata ed il tempo di lavorazione è decisamente inferiore a quello impiegato per fare una maglia rigata. (tanto per farti capire a grandi linee, una maglia rigata "tradizionale" si realizza lavorando il "filo" e realizzandola partendo dalle rocche di filo appunto, una maglia fantasia, anche non uniforme, si compone acquistando delle pezze già fatte di tessuto e facendola tagliare e cucire dalla sarta, fino a creare il modello desiderato).Le aziende tentano quindi di "semplificare" il lavoro, ed abbassare i costi.
Tengo a precisare che la vera maglia da rugby rigata non è fatta da righe cucite, ma da una lavorazione ben più complessa (come spiegato).
Negli ultimi anni, con l'introduzione dei materiali sintetici si è "aperto" un nuovo mondo ai produttori di maglie da rugby.Materiali "tecnici" (a volte spacciati come tali solo perche composti da poliestere) hanno dato il via ad una rivoluzione che ha visto tante squadre utilizzarle ed indossarle con pareri favorevoli o meno.
Questo approccio ha avuto diversi risvolti:
-E' stato possibile stampare su maglie più loghi abbassando i costi degli impianti singoli;
-Creando materiali più leggeri ed aderenti si è tentatè di rendere più "aerodinamico" e "acchiappabile" il giocatore
-Le maglie essendo fatte di materiali sintetici non trattengono (o trattengono meno) acqua e sudore, rimanendo meno pesanti
Questa è una blanda analisi dell'evoluzione delle maglie rugby, ma ce ne sarebbero tante da dire.
Ci tengo a sottolineare anche il mio parere, sperando di non offendere i gusti di nessuno.
Il rugby è rugby....le maglie degli ultimi anni, specialmente quelle della Top Ten italiana sembrano delle brutte copie di quelle da ciclista/calcio ; Vi è stato un aumento vorticoso di stampe su maglie che le hanno fatte sembrare veramente delle cartine geografiche e molte hanno perso il loro fascino.
La maglia rigata ha un suo fascino....non saprei spiegarlo, ma ogni volta che ne vedo una anche se rivista 1000 volte mi piace sempre!!
Anche se le maglie sintetiche sono più leggere etc. etc. .... la maglia da rugby è stata sempre indossata dentro e fuori dal campo con orgoglio....con alcune di queste dopo 10 minuti e si schiatta dal caldo o peggio si puzza da morire in quanto nonostante siano "traspiranti" , i sintetici amplificano gli odori.Credo che le case produttrici spesso tendano semplicemente a cercare qualcosa in più, per far parlare del nuovo prodotto o del nuovo materiale,soddisfando la creatività dei loro Product manager; questa mentalità è iper-presente nel mondo del calcio ma, a mio parere, è ben differente da quella del rugby, dove la tradizione e la "qualità" non è mai stata messa in secondo piano, magari per dire di avere una maglia "nuova" o "innovativa".....un'esempio per tutti, la maglia dei Barbarians......da una vita ha un taglio semplice. fantasia rigata, ....ed i colori?Nero e Bianco con 1 sponsor al centro petto e basta!
This is Rugby! :D
Tanti saluti
Fabrizio
.....................................
.:: RUGBYSPORT.COM::..
.....................................

Avatar utente
Willimoski
Messaggi: 2444
Iscritto il: 9 lug 2003, 0:00
Località: Provincia di Torino

RE: Le maglie a righe

Messaggio da Willimoski » 7 ott 2007, 8:59

Certo che se la hanno eleiminate per risparmare sui costi siamo proprio alla vergogna (visto anche quanto le fanno pagare)
Advance Australian Fair !

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

RE: Le maglie a righe

Messaggio da pierrebi » 8 ott 2007, 11:49

Se la fine delle righe è dovuto all'abbassamento dei costi la domanda è:

come mai le maglie del NPC sono tradizionali maglie a righe mentre quelle delle rispettive squadre di super14 no? a rigor di logica le province dovrebbero essere meno ricche delle squadre del super14

freeman78
Messaggi: 9
Iscritto il: 8 lug 2004, 0:00

RE: Le maglie a righe

Messaggio da freeman78 » 8 ott 2007, 14:17

Ciao Pierre,
Stiamo parlando si di province, ma non ti scordare che siamo in Nuova Zelanda ;)
quali sono i fornitori della NPC?......CCC, che le fa e le commercializza anche, e ti posso assicurare che i numeri di vendita della lontana isola sono ben diversi da quelli europei, anche pochi euro fanno dei grossi numero se moltiplicati per grosse quantità!
;))
Saluti

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

RE: Le maglie a righe

Messaggio da pierrebi » 8 ott 2007, 14:49

facevo il confronto fra squadre neo zelandesi di NPC e super14 ...

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Messaggio da pierrebi » 9 ott 2007, 17:39

Immagine

Avatar utente
ATHLONE
Messaggi: 2726
Iscritto il: 20 ago 2007, 12:07
Località: co. Westmeath

Messaggio da ATHLONE » 12 ott 2007, 10:37

mantenendo una maglia nuova e una rigata te ne fanno comprare due, no?
C'è un viaggiatore in ognuno di noi, ma solo pochi sanno dove stanno andando! (Tir Na Nog)

Asti, Genova, Parma e Bologna sono AL NORD ma a sud del Po, se a qualcuno interessa...

Quando dissi alla gente nordirlandese che ero ateo, una donna durante la conferenza si alzò in piedi e disse: "Si, ma è nel Dio dei Cattolici o in quello dei Protestanti che lei non crede?" (Quentin Crisp)

sunriseboy
Messaggi: 653
Iscritto il: 12 gen 2006, 0:00
Località: Lucca
Contatta:

Messaggio da sunriseboy » 12 ott 2007, 10:59

Bella immagine, Pierre!
A quando risale? L' Australia sfoggiava una maglia celestina...
Principio della termodinamica applicato al forum di rugby.it, altrimenti detto "legge di Flor": qualsiasi discussione dopo n pagine di thread si converte in un topic su Scanavacca.

http://www.nokappa.it

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Messaggio da pierrebi » 13 ott 2007, 17:18

sunriseboy ha scritto:Bella immagine, Pierre!
A quando risale? L' Australia sfoggiava una maglia celestina...
è la maglia del new south wales, ciò che adesso nel super 14 si chiama no waraths ...

All Blacks Rugby Union team versus New South Wales, Sydney Sportsground, 1960
Frame order no. : Australian Photographic Agency - 08478
Immagine

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Messaggio da pierrebi » 13 ott 2007, 17:22

OVERSEAS TEAMS IN NEW ZEALAND
The first team to visit New Zealand was the New South Wales side of 1882. Other New South Wales teams paid visits in 1886, 1894, 1901, 1923, 1925, and 1928. In 1896 and 1963 Queensland sent a team for a series of matches. Teams representing Australia came to New Zealand during the 1905, 1913, 1931, 1936, 1946, 1949, 1952, 1955, 1958, 1962, and 1964 seasons. The 1905, 1913, and 1949 sides were here when New Zealand teams were overseas; a New Zealand team was in South Africa, too, at the time of the New South Wales tour of 1928. The New South Wales Country teams of 1954 and 1960, the Australian Universities teams of 1929, 1933, 1949, and 1954, and the Australian United Services of 1953 have also visited New Zealand. An American University team played five matches in New Zealand in 1910. The first team from Great Britain toured during 1888, the players being from England and Scotland. Then came the 1904 side, with players from England, Wales, and Ireland. The third side was the 1908 Anglo-Welsh team and then, after a break of 22 years, the 1930 team, comprising representatives of all the Home countries. Another 20 years elapsed before the fourth British Isles teams arrived (1950), the fifth side from the United Kingdom and Ireland coming in 1959. Four South African teams have played in New Zealand, the first in 1921, the second in 1937, the third in 1956, and the fourth in 1965. Fiji teams have toured in 1939, 1951, 1954 (while returning home from a tour of Australia), and 1957, perhaps the most interesting of our visitors, France, touring in 1961. England came in 1963, Australia in 1964, and South Africa in 1965.

http://www.teara.govt.nz/1966/R/RugbyUn ... Zealand/en

pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Messaggio da pierrebi » 13 ott 2007, 17:24


pierrebi
Messaggi: 1017
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Messaggio da pierrebi » 13 ott 2007, 17:34

sunriseboy ha scritto:Bella immagine, Pierre!
A quando risale? L' Australia sfoggiava una maglia celestina...
scustae se sto facendo 'sto casino ma ho un collegamento e il fatto che dopo 2 minuti non si può correggere un messaggio inviato è una cosa piuttosto fastidiosa che mi obbliga a mandare tante risposte

un ultimo lik utile sui colori delle maglie australiane:
http://www.colonialrugby.com.au/jerseys.htm

NSW and Queensland Jersey Colours

Sean Fagan


Queensland v NSW in 1885. The Queensland jersey (brown) includes an interwined 'N U' (Northern Rugby Football Union). The green NSW jersey features the Southern Cross constellation (Southern Rugby Football Union).

The use of sky blue (NSW) and deep red /maroon (Queensland) for team jerseys was not settled until 1895.

From the first clash in 1882, the colour of each colony (later state) was regularly varied. In the late 1880s the 'Queensland Blues' were playing against the 'NSW Reds'!

New South Wales Waratahs

Until 1885 the NSW side wore 'heather green' which was the official colour of the Southern Rugby Football Union (later NSWRU). The jersey also included a white southern cross across the chest.

By 1887 the NSW team was wearing red scarlet jerseys which they appear to have used up to 1891. The choice of red is seemingly based upon following the colour of the Wales jersey, as the badge included a dragon symbol.

In 1892 the NSWRU decided to wear jerseys of 'Cambridge blue' - though the source of the inspiration for colour choice was not recorded. The likely reason was that the Union was following the lead of the NSW cricket team who wore light blue shirts (all white clothing was not yet custom in cricket).

By 1897 the playing strip was specified as: "navy-blue pants, light-blue jersey" and the colour scheme has remained in place ever since.

Queensland Reds

The first Queensland team (1882) played a year before the Northern Rugby Football Union (later called QRU) was formed. The team wore the red and black jerseys of the Brisbane F.C. for their first match against NSW in Sydney.

In 1884 Queensland took on the chocolate coloured jersey of the (Brisbane) Wanderers club. The next change came in 1886 when the colony wore blue. The blue jersey included a large 'N' and 'U' inter-twined over the chest. In 1887 the chosen kit was a white jersey and shorts, with red socks.

The (dark) blue jersey returned for inter-colonial clashes against NSW in 1888 and appears to have been retained until it was last used in 1894. The white jersey was not totally discarded - it was used as a representative jersey against Great Britain (1888, along with a big 'Q' badge) and New Zealand (1893).

The revered deep red (or maroon) jersey made its first appearance in 1895, and the colour choice finally became permanent.

References.
Sean Fagan, The Rugby Rebellion
Ian Diehm, Red! Red! Red! The Story of Queensland Rugby
NSWRU / ARU archives

Rugby History Article © Sean Fagan

Bliksem
Messaggi: 137
Iscritto il: 23 ago 2007, 17:27
Località: Roma

Messaggio da Bliksem » 15 ott 2007, 17:01

il disegno delle magliette è bellissimo, l'avevo visto anche su wikipedia!! ma sbaglio o la maglietta all blacks ha una sfumatura piu sul grigio scuro andando verso il colletto???? forse s'è solo scolorito il disegno, boh, comunque quella dei barbarians nei secoli è rimasta pressochè identica
Immagine
go springboks!

cookie83
Messaggi: 1870
Iscritto il: 2 gen 2006, 0:00
Località: Sondrio e Milano

Messaggio da cookie83 » 16 ott 2007, 2:01

anche leicester e glocester hanno la divisa ancora pressochè identica... :wink:
not playing RUGBY?.....just wasting time!!!!!!
Immagine Immagine

Rispondi

Torna a “Storia, Tradizione, Leggenda”