Covid 19

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Covid 19

Messaggio da zappatalpa » 7 apr 2020, 22:38

Garry ha scritto:
7 apr 2020, 21:40
zappatalpa ha scritto:
7 apr 2020, 21:12
Garry ha scritto:
7 apr 2020, 20:50
I nostri anziani sono la nostra memoria, la nostra storia
la memoria non sono i vecchi, ma tutto quello che lasciano ai posteri. quello che hanno seminato, che ha permesso alla pianta di germogliare e fiorire rigoliosa.
Ma cosa vuoi sapere, dai...
"rigoliosa"...
tnto quanto basta da non dovermi appendere agli errori di scrittura :D
leggi un pò la bibbia, melanzana,.magari a te può aiutare. non sei cattivo.di base, ma non ci vedi bene

Garry
Messaggi: 10766
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 7 apr 2020, 22:56

zappatalpa ha scritto:
7 apr 2020, 22:38

tnto quanto basta da non dovermi appendere agli errori di scrittura :D
leggi un pò la bibbia, melanzana,.magari a te può aiutare. non sei cattivo.di base, ma non ci vedi bene
Certo, sono sempre errori di scrittura, come le doppie. Hai ragione, scusa, melanzana.
Anche “po’ “ scritto con l’accento è sicuramente un errore di scrittura...

Dai, melanzana, mettiti il cappello da asino e va’ dietro la lavagna
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo, mentre, per contro, persone davvero competenti tendono a sminuire o sottovalutare la propria reale competenza. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.

metabolik
Messaggi: 6266
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Covid 19

Messaggio da metabolik » 8 apr 2020, 1:51

Sono andato a vedere nell'archivio personale l'ultima volta che ho scritto di rugby giocato.
Poveri noi, era l'8 Marzo per Scozia Francia.
E già l'Italia era ferma.

Himiko
Messaggi: 1125
Iscritto il: 7 mag 2015, 11:19
Località: Crema

Re: Covid 19

Messaggio da Himiko » 8 apr 2020, 7:50

Garry ha scritto:
7 apr 2020, 20:50
Un esempio virtuoso e un monito a Fontana (se è in grado di raccoglierlo*).
Cremona è il comune italiano con la quota più alta di contagiati in rapporto alla popolazione.
A Capralba (CR) nella casa di riposo non c'è nemmeno un contagiato. Cos'è stato, sono stati benedetti da Salvini?
No, semplicemente il direttore li ha messi in isolamento fin dal 10 febbraio. Intuizione felice. Magari qualche parente avrà protestato ma adesso gli faranno un monumento. I nostri anziani sono la nostra memoria, la nostra storia


* Uno che non è capace di indossare una mascherina...
Sulla mala gestio della pandemia a Cremona avrei molte cose da dire e due o tre nomi e cognomi da fare ma, essendo una "insider" , mi taccio. Basti sapere che già all'indomani dell'emersione del Caso 1 di Castiglione d'Adda si parlava di estendere la zona rossa a Cremona e al cremasco ma la strenua opposizione di un paio di imprese che in provincia fanno il bello e il cattivo tempo ha bloccato tutto. Tutti si sono commossi per le bare di Bergamo portate via coi camion militari; a Cremona è successo lo stesso ma, essendo stati usati camion civili, non se li è filati nessuno. Una mia collega per dieci giorni non ha saputo dove fossero finite le ceneri del suocero perché da Cremona avevano spedito la salma chissà dove ma nessuno si era premurato di avvisare la famiglia.
Una precisazione sulla residenza di Capralba; come è noto, nella stragrande maggioranza dei casi le RSA sono fondazioni nate da ex IPAB o ospedali locali, che muovono un sacco di soldi e le cui dirigenze sono molto spesso di nomina politica, con tutto quello che ne consegue in termini di rapporti con la Regione Lombardia. Quella di Capralba è una struttura interamente privata, che ha potuto muoversi in autonomia, senza doversi adeguare ai diktat regionali: il direttore ha fatto la cosa giusta al momento giusto perché poteva farlo senza conseguenze.
Keep on rockin' in the free world.

Himiko
Messaggi: 1125
Iscritto il: 7 mag 2015, 11:19
Località: Crema

Re: Covid 19

Messaggio da Himiko » 8 apr 2020, 8:15

p.s.: non in tutte le RSA è stata una strage. Accreditamenti regionali o meno, la differenza l'hanno fatta il buonsenso e la capacità organizzativa delle singole RSA; per quanto a mia conoscenza, qui nessuno ha nascosto nulla e anche in altre strutture hanno bloccato le visite dei parenti.
Keep on rockin' in the free world.

Himiko
Messaggi: 1125
Iscritto il: 7 mag 2015, 11:19
Località: Crema

Re: Covid 19

Messaggio da Himiko » 8 apr 2020, 8:20

P.p.s: mi manca il rugby giocato, i terzi tempi con gli amici che non vedo da due mesi, le trasferte a Padova. Mi manca perfino la musica orrenda dello stadio di Calvisano. :?
Keep on rockin' in the free world.

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Covid 19

Messaggio da zappatalpa » 8 apr 2020, 8:30

ogni giorno il traffico aumenta un pó. sono fiducioso che per il 14 saremo pronti a ripartire. ormai i nuovi infetti saranno all'80% dentro le case di riposo e/o ospedali.
Sulla scia di Kurz in Austria, Söder e Conte (ora é al vaglio l'ipotesi della turnazione!! :rotfl: ma nessuno dei 5S ha mai lavorato sul serio, in una qualsiasi impresa? chiedo?) possono fare decreti quanto vogliono, con un pó di buon senso e la sciarpina, la vita avrá di nuovo la meglio. Che Dio ci assista

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Covid 19

Messaggio da zappatalpa » 8 apr 2020, 8:38

zappatalpa ha scritto:
8 apr 2020, 8:30
ogni giorno il traffico aumenta un pó. sono fiducioso che per il 14 saremo pronti a ripartire. ormai i nuovi infetti saranno all'80% dentro le case di riposo e/o ospedali.
Sulla scia di Kurz in Austria, Söder e Conte (ora é al vaglio l'ipotesi della turnazione!! :rotfl: ma nessuno dei 5S ha mai lavorato sul serio, in una qualsiasi impresa? chiedo?) possono fare decreti quanto vogliono, con un pó di buon senso e la sciarpina, la vita avrá di nuovo la meglio. Che Dio ci assista
Immagine
Addirittura i "guariti" in Germania sono oltre gli infettati, praticamente da loro i casi "attivi" scendono giá. Certo, noi la rogna con il virus dentro le case di riposo ce la porteremo dietro ancora, ma queste si possono benissimo isolare

Ilgorgo
Messaggi: 11018
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 8 apr 2020, 10:15

Questi dati fanno vedere come ora l'Italia, soprattutto se non si considera l'epicentro della Lombardia, non sia più l'unica grande malata d'Europa. La Francia ha gli stessi casi dell'Italia esclusa la Lombardia, il Belgio ne ha di più. Spagna e Svizzera hanno in proporzione più casi dell'Italia totale.
Da notare come il virus sembra essere stato contenuto bene nelle nazioni dell'est Europa; forse sono riusciti ad applicare il lockdown prima che il virus si diffondesse

Casi per mille abitanti

Lombardia 5,187
Spain 3,036
Switzerland 2,580
ITALIA 2,243
Belgium 1,915
France 1,671
ITA (no Lombardia) 1,664
Austria 1,411
Germany 1,285
Stati Uniti 1,210
Netherlands 1,143
Norway 1,123
Regno Unito 0,814
Sweden 0,762
Iran 0,745
Turkey 0,404
Romania 0,230
S. Korea 0,203
Ungheria 0,093
Bulgaria 0,084
Brasile 0,066
Cina 0,057
Russia 0,051
Giappone 0,034

Ilgorgo
Messaggi: 11018
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 8 apr 2020, 10:43

Un'altra tabella: la letalità nazione per nazione (cioè la percentuale di decessi in proporzione ai contagi)
E' difficile mettere insieme dati così diversi. Probabilmente in Italia e nelle altre nazioni in testa a questa lista il numero di positivi è ampiamente sottovalutato, e forse alcune nazioni hanno un modo di classificare i decessi diverso da quello italiano.
La Diamond Princess, la nave che ha fatto suo malgrado da laboratorio chiuso, dovrebbe essere un indicatore attendibile con il suo 1.5% di letalità, più o meno la percentuale che tanti studiosi hanno ipotizzato fin dall'inizio come tasso di letalità di questo virus

Italy 12,63%
UK 11,14%
Netherlands 10,73%
Spain 9,89%
France 9,46%
Belgium 9,16%
Sweden 7,68%
Iran 6,18%
MONDO 5,72%
Brazil 4,89%
Romania 4,64%
China 4,07%
Switzerland 3,69%
USA 3,21%
India 3,05%
Poland 2,72%
Japan 2,18%
Turkey 2,12%
Canada 2,12%
S. Korea 1,92%
Austria 1,91%
Germany 1,87%
Diamond Princess 1,54%
Luxembourg 1,48%
Norway 1,46%
Taiwan 1,31%
Australia 0,83%
South Africa 0,74%
Russia 0,72%

Ilgorgo
Messaggi: 11018
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 8 apr 2020, 12:32

Un'intervista secondo me interessante al solito cartabellotta che cito sempre. Prova a rispondere a quattro domande:
- è possibile prevedere il giorno nel quale si raggiungeranno zero contagi?
- le misure di distanziamento sociale hanno influito?
- i nostri numeri sono in linea con quelli della Cina?
- quando sarà saggio fare partire la fase 2?

https://forbes.it/2020/04/08/coronaviru ... re-italia/

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Covid 19

Messaggio da zappatalpa » 8 apr 2020, 12:45

Veneto +400, leggermente di piú degli ultimi giorni :?
in Austria gli infettati "attivi" stanno giá diminuendo da giorni :?:
https://www.derstandard.at/story/200011 ... cta_red_s1

geovale
Messaggi: 569
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Covid 19

Messaggio da geovale » 8 apr 2020, 12:51

Cerco di portare il mio modesto contributo, in termini di esperienza diretta, sulla questione privato si privato no in campo sanitario.
Premessa: stiamo discutendo non dell'esistenza del privato "puro" in medicina, perchè spero nessuno discuta la libertà di impresa anche in campo sanitario, fatto salvo il rispetto delle norme, e del diritto del cittadino pagante in via diretta o tramite copertura assicurativa privata di avvalersi di tali prestazioni.
Quello di cui discutiamo è l'utilità di strutture private "convenzionate" con lo Stato (in realtà con le Regioni) per determinate e specifiche "prestazioni" mediche o più spesso "chirurgiche".
Perchè in linea teorica questo modello ha avuto credito?
Perchè spesso l'organizzazione privata ha dimostrato di poter essere più efficiente o meglio di poter essere più attenta ad eliminare le inefficienze; qualche esempio pratico, mentre nel pubblico (soprattutto italiano) sappiamo esistere una gran parte di "imboscati", specialisti della mutua a singhiozzo, tiratardi ecc garantiti "dal posto fisso" alla Checco Zalone, nel privato questi rischiano di perdere il posto o comunque non ci sono perché si forma la coscienza collettiva di avere il posto di lavoro garantito solo dal permanere della “produttività”, dove per produttività si intende la disponibilità di tutti anche ad esempio a sostenere carichi di lavoro più pesanti, prestazioni aggiuntive ecc ecc ; questo, ve lo posso garantire per esperienza diretta, avendo girato in molte sale operatorie italiane (sia come osservatore che come tutor chirurgico per l’utilizzo di alcuni device) è purtroppo un dato di fatto, non dovrebbe essere cosi ma di fatto è così (e quindi se per esempio mentre nel pubblico devi spesso “supplicare” il personale perché si accorcino i tempi di cambio tra un paziente e l’altro per evitare di far saltare l’ultimo intervento, nel privato convenzionato, dove comunque gli interventi si fanno comunque tutti, questo non accade; non sarà dappertutto ma nella maggioranza dei casi è così); naturalmente non solo per questo, ma anche per altri diversi motivi in pratica al bilancio della regione la convenzione “conviene” o “converrebbe” perché al pubblico in pratica per le stesse prestazioni il costo finisce di essere molto più alto , rispetto a quello che corrisponde al privato o comunque permettendo di erogare prestazioni per le quali il pubblico avrebbe lunghe lista d’attesa.
Quindi questo sistema funzionerebbe e magari funziona (ad esempio credo in regioni come l’Emilia Romagna funzioni abbastanza bene) se come al solito il pubblico esercitasse adeguate ed efficienti azioni di controllo e non si innescassero invece le solite storture all’italiana, creando pastette ed incicucci vari.
Io anche in tempi non sospetti per esempio ho sempre sostenuto che ci fossero aspetti della famosa sanità lombarda “molto convenzionata” che non mi convincevano, perchè il sistema troppo facilmente portava ad eseguire “prestazioni” indipendentemente dalla loro congruità e necessità, favorendo poi l’esecuzione e la scelta da parte del privato di tipologia di interventi “più convenienti” dal punto di vista economico.
Faccio due esempi molto pratici:
1) In ginecologia una delle patologie più frequenti tra i 40-50 anni è la presenza di fibromi uterini; praticamente il loro riscontro in questa fascia di età si può valutare intorno al 60-70%; naturalmente l’indicazione chirurgica dovrebbe essere riservata solo a quelli fortemente sintomatici, in rapido accrescimento e non responsivi al trattamento medico; diciamo che nel pubblico sono più portato a rispettare queste indicazioni mentre nel privato (non voglio generalizzare che sia sempre cosi ma i dati statistici parlano chiaro) più facilmente si finisce per aumentare le indicazioni all’intervento se il mio fatturato dipende dal numero degli interventi…
2) In ortopedia, altro esempio, e qui riferisco quanto mi dicono i colleghi ortopedici, per esempio per la rottura del crociato, se hai più di 40 anni e non hai necessità sportive particolari quasi sempre si può evitare l’intervento chirurgico…stranamente nel convenzionato lombardo questa limitazione non verrebbe rispettata….
Quindi due messaggi: attenzione a non buttare via il bambino con l’acqua sporca, nel senso che la sinergia pubblico-privato potrebbe essere virtuosa e produttiva se ben governata; secondo spesso siamo noi “furbastri” all’italiana a rovinare le cose, non le cose in se.

hardhu
Messaggi: 1178
Iscritto il: 15 ott 2011, 10:48
Località: Padova

Re: Covid 19

Messaggio da hardhu » 8 apr 2020, 13:11

Non buono il dato del Veneto stamattina: 389 nuovi positivi dalle 17 di ieri, che corrisponde ad un aumento percentuale del 3.24%, vedremo quello delle 17.
D'altronde solo qui a Padova si nota benissimo come ci sia una progressiva diminuzione del rispetto delle regole:

https://www.ilgazzettino.it/nordest/pad ... 59969.html
A certificarlo sono i dati del settore Mobilità del Comune: se lunedì 30 marzo i 12 rilevatori installati ai vari accessi della città avevano registrato il passaggio di 14.309 veicoli, l'ultimo lunedì il dato è salito a 19.729. Oltre cinquemila mezzi in più.

Avatar utente
time vortex
Messaggi: 875
Iscritto il: 7 mag 2015, 11:42
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Covid 19

Messaggio da time vortex » 8 apr 2020, 13:11

Himiko ha scritto:
8 apr 2020, 8:20
Mi manca perfino la musica orrenda dello stadio di Calvisano. :?
...la quarantena ti sta facendo molto male, amica mia :-]
Nasciamo nudi, sporchi e affamati. Poi le cose peggiorano.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”