Nuovo capitano dell'Italia

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21231
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da jpr williams » 14 gen 2020, 13:22

Giusto.
Morisi sta tendenzialmente in campo 80'
E' tecnicamente fortissimo
Ha due palle così altrimenti con la sfiga che ha avuto avrebbe mollato da tempo
E' titolare fisso
Fa parte del gruppo da molti anni ed alla maglia ha sacrificato tutto, salute compresa
E' ITALIANISSIMO.
Mi dite cosa gli manca?
Sarei molto curioso di sapere se gli manca qualcosa.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rugby-Tv
Messaggi: 4086
Iscritto il: 25 mag 2006, 12:07
Località: Treviso

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Rugby-Tv » 14 gen 2020, 13:43

jpr williams ha scritto:
14 gen 2020, 13:22
Giusto.
Morisi sta tendenzialmente in campo 80'
E' tecnicamente fortissimo
Ha due palle così altrimenti con la sfiga che ha avuto avrebbe mollato da tempo
E' titolare fisso
Fa parte del gruppo da molti anni ed alla maglia ha sacrificato tutto, salute compresa
E' ITALIANISSIMO.
Mi dite cosa gli manca?
Sarei molto curioso di sapere se gli manca qualcosa.
Non è caratterialmente un capitano. Lui è tutto quello che hai detto e anche di più, come lo è Zanni. Ma entrambi sono "troppo" educati. Nel senso che sono ragazzi che lavorano a testa bassa e sono i primi a mettersi a disposizione dei compagni, ma non hanno la dote del capitano.
Zanni lo è stato a Treviso per un solo anno, nominato dai compagni. Non per bocciatura del giocatore, ci mancherebbe, ma proprio perchè non li vedi mai parlare ai compagni, consigliare, spronare. Ripero non perchè non lo sappiano fare, ma perche caratterialmente non hanno questa indole.
Se poi Smith lo fa capitano di certo non mi dispiacerebbe.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21231
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da jpr williams » 14 gen 2020, 13:47

Le doti che anche tu gli riconosci ne fanno un leader naturale.
Magari ha bisogno che gli venga chiesto di farlo per mostrarle a tutti.
Per me il capitano è anche un simbolo e se dovessi citare uno che rappresenta il nostro paese e l'attaccamento alla maglia il suo è il primo nome che mi viene in mente.
Lui è l'Italian con un ovale in mano per me.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
giobart
Messaggi: 1507
Iscritto il: 18 mag 2004, 0:00
Località: Jesi

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da giobart » 14 gen 2020, 14:16

jpr williams ha scritto:
14 gen 2020, 13:22
Giusto.
Morisi sta tendenzialmente in campo 80'
E' tecnicamente fortissimo
Ha due palle così altrimenti con la sfiga che ha avuto avrebbe mollato da tempo
E' titolare fisso
Fa parte del gruppo da molti anni ed alla maglia ha sacrificato tutto, salute compresa
E' ITALIANISSIMO.
Mi dite cosa gli manca?
Sarei molto curioso di sapere se gli manca qualcosa.
Purtroppo, da quello che vedo, non ha l'indole del capitano, è uno sgobbone ma per essere capitano devi avere anche una voce in campo (con arbitro e compagni); ciò non significa che non lo sarà mai.
La disumanità è il male più grande dell'Umanità!

Consulente
Messaggi: 1389
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Consulente » 14 gen 2020, 14:34

Nulla contro Morisi che mi piace anche moltissimo come giocatore...
Pero' il capitano deve avere delle doti di manager extra, intelligenza tattica, doti umane da leader, che significano comunicazione anzitutto, e poi, solo dopo, dare l'esempio. In piu' nel rugby, parlare Inglese e Francese bene (non solo farsi capire, Inglesi e Francesi ti ridono dietro se parli con troppo accento o in maniera poco colta) e' una condizione per farsi ascoltare dall'arbitro.
Non so Morisi a che livello sia con tutto questo.

Ripeto, mi sembra che Polledri abbia un potenziale migliore.

Secondo me.

profetacciato
Messaggi: 1420
Iscritto il: 2 lug 2007, 11:03

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da profetacciato » 14 gen 2020, 14:42

Sul tema si è espresso Marco Bortolami

https://www.onrugby.it/2020/01/14/lital ... lQ0SZhQsas
Propongo l'introduzione dell'arbitro di mischia ordinata.

Man of the moment
Messaggi: 1319
Iscritto il: 19 feb 2018, 18:01

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Man of the moment » 14 gen 2020, 14:52

Consulente ha scritto:
14 gen 2020, 14:34
Nulla contro Morisi che mi piace anche moltissimo come giocatore...
Pero' il capitano deve avere delle doti di manager extra, intelligenza tattica, doti umane da leader, che significano comunicazione anzitutto, e poi, solo dopo, dare l'esempio. In piu' nel rugby, parlare Inglese e Francese bene (non solo farsi capire, Inglesi e Francesi ti ridono dietro se parli con troppo accento o in maniera poco colta) e' una condizione per farsi ascoltare dall'arbitro.
Non so Morisi a che livello sia con tutto questo.

Ripeto, mi sembra che Polledri abbia un potenziale migliore.

Secondo me.
beh i francesi onestamente dovrebbero tacere a volte. L'arbitro di questo weekend di Treviso coi Saints era incomprensibile in mischia ordinata e in generale ogni volta che parlava con i giocatori. Magari anche per l'emozione eh, ci può stare

Adryfrentzen
Messaggi: 1827
Iscritto il: 31 gen 2018, 12:42

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Adryfrentzen » 14 gen 2020, 15:19

Consulente ha scritto:
14 gen 2020, 14:34
Nulla contro Morisi che mi piace anche moltissimo come giocatore...
Pero' il capitano deve avere delle doti di manager extra, intelligenza tattica, doti umane da leader, che significano comunicazione anzitutto, e poi, solo dopo, dare l'esempio. In piu' nel rugby, parlare Inglese e Francese bene (non solo farsi capire, Inglesi e Francesi ti ridono dietro se parli con troppo accento o in maniera poco colta) e' una condizione per farsi ascoltare dall'arbitro.
D'accordo perfettamente sulla prima parte, sulla parte linguistica stendiamo un velo pietoso su inglesi e soprattutto francesi eh, che alcuni arbitri hanno un vocabolario di 40 parole e un accento da far accapponare la pelle ai più. Fosse per quello allora solo arbitri di Cambridge...

metabolik
Messaggi: 6149
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da metabolik » 14 gen 2020, 15:24

profetacciato ha scritto:
14 gen 2020, 14:42
Sul tema si è espresso Marco Bortolami

https://www.onrugby.it/2020/01/14/lital ... lQ0SZhQsas
Analisi molto interessante di un nazionale che fu capitano a 21 anni !
Bortolami evidenzia la mancanza di leader naturali (l'ho testè rimarcato) e a me viene in mente che stiamo completando una rigenerazione partita 4 anni fa, all'inizio dell'era COS.
Inoltre (e concordo), Bortolami cita Bisegni e Lamaro, per esemplificare quelli che hanno nel carattere i germi del capitano.

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6686
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Hap » 14 gen 2020, 15:27

Rugby-Tv ha scritto:
14 gen 2020, 13:43
jpr williams ha scritto:
14 gen 2020, 13:22
Giusto.
Morisi sta tendenzialmente in campo 80'
E' tecnicamente fortissimo
Ha due palle così altrimenti con la sfiga che ha avuto avrebbe mollato da tempo
E' titolare fisso
Fa parte del gruppo da molti anni ed alla maglia ha sacrificato tutto, salute compresa
E' ITALIANISSIMO.
Mi dite cosa gli manca?
Sarei molto curioso di sapere se gli manca qualcosa.
Non è caratterialmente un capitano. Lui è tutto quello che hai detto e anche di più, come lo è Zanni. Ma entrambi sono "troppo" educati. Nel senso che sono ragazzi che lavorano a testa bassa e sono i primi a mettersi a disposizione dei compagni, ma non hanno la dote del capitano.
Zanni lo è stato a Treviso per un solo anno, nominato dai compagni. Non per bocciatura del giocatore, ci mancherebbe, ma proprio perchè non li vedi mai parlare ai compagni, consigliare, spronare. Ripero non perchè non lo sappiano fare, ma perche caratterialmente non hanno questa indole.
Se poi Smith lo fa capitano di certo non mi dispiacerebbe.
Non so perché ti venga in mente Allan, allora. Io lo vedo sciogliersi come neve al sole quando il gioco si fa duro.
Magari mi sbaglio eh, ma tra Morisi e Allan non avrei dubbi.
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6686
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Hap » 14 gen 2020, 15:30

metabolik ha scritto:
14 gen 2020, 15:24
profetacciato ha scritto:
14 gen 2020, 14:42
Sul tema si è espresso Marco Bortolami

https://www.onrugby.it/2020/01/14/lital ... lQ0SZhQsas
Analisi molto interessante di un nazionale che fu capitano a 21 anni !
Bortolami evidenzia la mancanza di leader naturali (l'ho testè rimarcato) e a me viene in mente che stiamo completando una rigenerazione partita 4 anni fa, all'inizio dell'era COS.
Inoltre (e concordo), Bortolami cita Bisegni e Lamaro, per esemplificare quelli che hanno nel carattere i germi del capitano.
Su Lamaro sono d'accordo e anche Bisegni, ultimamente mi sta stupendo molto nel ricoprire questo ruolo nelle Zebre. E' veramente maturato molto.
Lamaro potrebbe esserlo tra qualche anno, se continua la crescita impressionante dimostrata prima dell'infortunio.
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

Rugby-Tv
Messaggi: 4086
Iscritto il: 25 mag 2006, 12:07
Località: Treviso

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Rugby-Tv » 14 gen 2020, 15:55

metabolik ha scritto: Inoltre (e concordo), Bortolami cita Bisegni e Lamaro, per esemplificare quelli che hanno nel carattere i germi del capitano.
Veramente quello che ha citato Bisegni è stato onrugby, non Bortolami

Rugby-Tv
Messaggi: 4086
Iscritto il: 25 mag 2006, 12:07
Località: Treviso

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Rugby-Tv » 14 gen 2020, 15:58

Hap ha scritto:
14 gen 2020, 15:27
Rugby-Tv ha scritto:
14 gen 2020, 13:43
jpr williams ha scritto:
14 gen 2020, 13:22
Giusto.
Morisi sta tendenzialmente in campo 80'
E' tecnicamente fortissimo
Ha due palle così altrimenti con la sfiga che ha avuto avrebbe mollato da tempo
E' titolare fisso
Fa parte del gruppo da molti anni ed alla maglia ha sacrificato tutto, salute compresa
E' ITALIANISSIMO.
Mi dite cosa gli manca?
Sarei molto curioso di sapere se gli manca qualcosa.
Non è caratterialmente un capitano. Lui è tutto quello che hai detto e anche di più, come lo è Zanni. Ma entrambi sono "troppo" educati. Nel senso che sono ragazzi che lavorano a testa bassa e sono i primi a mettersi a disposizione dei compagni, ma non hanno la dote del capitano.
Zanni lo è stato a Treviso per un solo anno, nominato dai compagni. Non per bocciatura del giocatore, ci mancherebbe, ma proprio perchè non li vedi mai parlare ai compagni, consigliare, spronare. Ripero non perchè non lo sappiano fare, ma perche caratterialmente non hanno questa indole.
Se poi Smith lo fa capitano di certo non mi dispiacerebbe.
Non so perché ti venga in mente Allan, allora. Io lo vedo sciogliersi come neve al sole quando il gioco si fa duro.
Magari mi sbaglio eh, ma tra Morisi e Allan non avrei dubbi.
Caratterialmente sono diversi. Il capitano deve si essere un esempio ma deve anche saper farci con compagni e arbitro. Allan su questo è indubbiamente meglio di Morisi.

Rugby-Tv
Messaggi: 4086
Iscritto il: 25 mag 2006, 12:07
Località: Treviso

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Rugby-Tv » 14 gen 2020, 15:59

per capirci Lamaro e Riccioni sono due leader a prescindere dalle loro qualità.

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6686
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Nuovo capitano dell'Italia

Messaggio da Hap » 14 gen 2020, 16:07

Rugby-Tv ha scritto:
14 gen 2020, 15:59
per capirci Lamaro e Riccioni sono due leader a prescindere dalle loro qualità.
Sì sì, ho capito. Semplicemente Allan non mi ha mai dato quella sensazione mentre Lamaro (soprattutto per quello che ho visto in U20) sì. Riccioni non saprei.
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”