Under20 2017/18

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Big Lebowski » 29 mar 2018, 16:40

Garryowen ha scritto:Io sogno una nazionale maggiore con mischia nuovamente dominante.
(e che world rugby non cambi le regole annullando di fatto il predominio come successe allora...)

Questo discorso delle "troppe mete da maul" per me è un esempio del detto "lamentarsi del brodo grasso"
Non è affatto una lamentela. E' più una preoccupazione.

Italos
Messaggi: 795
Iscritto il: 27 set 2015, 18:23

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Italos » 29 mar 2018, 20:32

Ma sbaglio o senza seconde pesanti il maul è più difficile? Loro dovrebbero essere quelii dritti, girati di spalle, che impediscono agli avversari di raggiungere il portatore di palla e che spingono di schiena, giusto?

Stru
Messaggi: 592
Iscritto il: 7 set 2009, 12:01

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Stru » 30 mar 2018, 9:23

Quest'anno si son fatte più mete da maul perché semplicemente l'Italia aveva una mischia molto molto forte, che ha vinto lo scontro diretto con almeno 3 delle avversarie.. forse anche con l'Inghilterra.

Inviato dal mio MI 2 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23583
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 30 mar 2018, 9:35

Io non ho niente contro le mete da maul, anzi non ho niente contro nessuna meta nostra, ma è innegabile che le squadre capaci di andare a segno solo in quel modo sono quelle meno evolute tatticamente e tecnicamente. La capacità di sviluppare un gioco corale capace di coinvolgere l'intero organico è la spia di una crescita tecnica ancora prima che tattica. Ergo esulterò per ogni meta di maul che faremo, ma considererò ogni meta al largo da gioco manovrato come indice di crescita. Anche se esulterò uguale, non di più. :wink:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Big Lebowski » 30 mar 2018, 11:26

jpr williams ha scritto:Io non ho niente contro le mete da maul, anzi non ho niente contro nessuna meta nostra, ma è innegabile che le squadre capaci di andare a segno solo in quel modo sono quelle meno evolute tatticamente e tecnicamente. La capacità di sviluppare un gioco corale capace di coinvolgere l'intero organico è la spia di una crescita tecnica ancora prima che tattica. Ergo esulterò per ogni meta di maul che faremo, ma considererò ogni meta al largo da gioco manovrato come indice di crescita. Anche se esulterò uguale, non di più. :wink:
Esattamente in linea con il mio pensiero.

jentu
Messaggi: 4163
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jentu » 30 mar 2018, 15:53

Ilgorgo ha scritto:Una bella lista pubblicata du "Fratelli di rugby"

Immagine
Non credo che Mancini Parri andrà ai Medicei, per quel che ne so mi parlano di una sistemazione oltre la linea gotica, ma non vi dico quale :D .
Parlare e scrivere sono due attività umane differenti

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Garryowen » 30 mar 2018, 16:52

Big Lebowski ha scritto:
jpr williams ha scritto:Io non ho niente contro le mete da maul, anzi non ho niente contro nessuna meta nostra, ma è innegabile che le squadre capaci di andare a segno solo in quel modo sono quelle meno evolute tatticamente e tecnicamente. La capacità di sviluppare un gioco corale capace di coinvolgere l'intero organico è la spia di una crescita tecnica ancora prima che tattica. Ergo esulterò per ogni meta di maul che faremo, ma considererò ogni meta al largo da gioco manovrato come indice di crescita. Anche se esulterò uguale, non di più. :wink:
Esattamente in linea con il mio pensiero.
E' questo che io contesto.
"Siccome la maggioranza delle mete è stata ottenuta con la maul, non siamo capaci di sviluppare un gioco corale".

Amici, in meta con la maul ci vai se sei lì, in "zona meta". Difficile a questi livelli fare 40 metri con il raggruppamento.
Nella "zona rossa" ci devi pur arrivare.
Può venire il dubbio sulla crescita tecnica di questa U20 dopo aver visto certe azioni al largo? Dopo aver visto cambiare titolari per infortunio e i loro sostituti (per esempio i parmigiani Koffi e Mazza) inserirsi alla perfezione come se nulla fosse ed essere fra i migliori in campo (Koffi addirittura m.o.m.)?
Per me possono fare tutte le mete di mischia che volete, ma se sono capaci di una meta come quella di Rizzi (la terza all'Irlanda, credo), se nelle armi a loro disposizione hanno azioni del genere, mi sembra ingeneroso dubitare della loro crescita tecnica nelle fasi offensive.
Semmai si deve ripensare alla difesa e alla disciplina, questo sì.
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

tonione
Messaggi: 4555
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Under20 2017/18

Messaggio da tonione » 30 mar 2018, 21:25

è inoppugnabile il discorso di garry. in particolar modo quando cerca di sottolineare l'importanza dell'arrivo in zona rossa- red zone per i più bravini termine che si è sicuramente sviluppato da un anno a questa parte nel mondo del giornalismo inglese, i francesi avrebbero sintetizzato di meno- per noi sarebbe l'arrivo nei 22. questa squadra ha dimostrato di arrivarci con il gioco. la finalizzazione con la maul è un arma di tutti! e se non la possiedi non sfrutti il tuo gioco. capisco anche il duo, jpr e l'altro, ormai sono gemelli di pensiero! loro vogliono l'ovale viaggiatore, sempre e comunque,non stia fermo un minuto, abbasso i raggruppamenti, un ovale globalistico.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23583
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 31 mar 2018, 10:06

Chissà perchè, però, le squadre più forti del mondo giocano proprio così...
Quanto all'arrivare in zona rossa ci si può arrivare in diecimila modi, ad esempio guadagnando una punizione a metà campo con una mischia e calciando in touche. L'arrivarci non è necessariamente indice di un gioco corale e strutturato.
In ogni caso io non ho nulla contro le mete da fasi statiche, ma ho tantissimo contro le squadre in grado di segnare solo in quel modo. E sarà un caso, ma le squadre capaci di segnare con azioni al largo e veloci, in genere, sono anche capaci di fare le maul, mentre il viceversa è ben più difficile.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23583
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 31 mar 2018, 10:08

Garryowen ha scritto:Può venire il dubbio sulla crescita tecnica di questa U20 dopo aver visto certe azioni al largo?
Appunto!
Il fatto di saper sviluppare quel tipo di azioni è indice di crescita tecnica. Proprio quello che sostenevo.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Garryowen » 31 mar 2018, 10:56

Basta intendersi, anche per chi si trovasse a leggere questo topic: noi parlavamo della nostra U20, rispettosi del thread come sempre :-) . Tu invece parlavi in generale, delle tue preferenze, e su questo sono d’accordo, soprattutto come spettatore.
Per il topic: sono convinto che la nostra U20 abbia diverse armi a disposizione, non solo la maul.
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23583
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 31 mar 2018, 14:47

Bravissimo, con un'astuta diversione ci hai rientrato IT :-]
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Chetto4
Messaggi: 719
Iscritto il: 18 mar 2018, 11:58
Località: In fair Verona

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Chetto4 » 9 mag 2018, 20:06

Usciti i convocati per il Mondiale Under 20:


Piloni

Danilo FISCHETTI (Patarò Calvisano)*

Michele MANCINI PARRI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Leonardo MARIOTTINI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Matteo NOCERA (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Guido ROMANO (Rugby Colorno)*

Tallonatori

Matteo LUCCARDI (Patarò Calvisano)*

Niccolò TADDIA (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Seconde linee

Matteo CANALI (Rugby Colorno)*

Niccolò CANNONE (Petrarca Padova)*

Edoardo IACHIZZI (Usap Perpignan)

Flanker/n.8

Jacopo BIANCHI (Fiamme Oro Rugby)*

Antoine KOFFI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Michele LAMARO (Petrarca Padova)* - capitano

Lodovico MANNI (Mogliano Rugby)

Davide RUGGERI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Mediani di mischia

Nicolò CASILIO (Patarò Calvisano)

Luca CROSATO (Lafert San Donà)*

Mediani d’apertura

Filippo DI MARCO (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Antonio RIZZI (Petrarca Padova)*

Centri/Ali/Estremi

Albert Einstein BATISTA (Rugby Etruschi Livorno 1995)

Michelangelo BIONDELLI (Rugby Viadana 1970)*

Tommaso COPPO (Petrarca Padova)

Giovanni D’ONOFRIO (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Andrea DE MASI (Mogliano Rugby)*

Alessandro FORCUCCI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Alessandro FUSCO (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Damiano MAZZA (Accademia Nazionale Ivan Francescato)*

Matteo MOSCARDI (FEMI-CZ Rovigo)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato


Forza azzurrini, dopo l'ottimo 6 Nazioni c'è tutto per fare anche un grande mondiale.

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Garryowen » 9 mag 2018, 20:19

Forza azzurrini!
In bocca al lupo!

Dimostrate a jpr che non siete solo maul e distintivo! :-]
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9820
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Under20 2017/18

Messaggio da giuseppone64 » 9 mag 2018, 20:56

Big Lebowski ha scritto:
jpr williams ha scritto:Io non ho niente contro le mete da maul, anzi non ho niente contro nessuna meta nostra, ma è innegabile che le squadre capaci di andare a segno solo in quel modo sono quelle meno evolute tatticamente e tecnicamente. La capacità di sviluppare un gioco corale capace di coinvolgere l'intero organico è la spia di una crescita tecnica ancora prima che tattica. Ergo esulterò per ogni meta di maul che faremo, ma considererò ogni meta al largo da gioco manovrato come indice di crescita. Anche se esulterò uguale, non di più. :wink:
Esattamente in linea con il mio pensiero.
che bello andare d'accordo, sto seriamente pensando che noi del bar potremmo formare un governo di unità nazionale...
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”