Under20 2017/18

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23505
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 23 mar 2018, 15:33

Beh, si contraddice un pò da solo: dice questo

Non è possibile pensare che i nostri prospetti migliori riescano a maturare in Eccellenza, salvo rari casi ciò non avviene con giocatori che una volta approdati alle franchigie di PRO14 non sono ancora pronti a livello fisico.

Subito dopo aver citato come esempi positivi Minozzi e Giammarioli (ma io aggiungerei anche Violi, Canna, M'Bandà, Palazzani, Castello, Riccioni, senza tornare a Lovotti e qualcuno sicuramente mi sfugge) che proprio in eccellenza si sono formati e hanno avuto un immediato impatto positivo al livello pro.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani


Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23505
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 23 mar 2018, 15:35

speartakle ha scritto:jpr ho forse scritto che non deve lavorare o giocare anche in eccellenza??
con il permit a scendere continuerebbe comunque ad allenarsi e a giocare anche in eccellenza. Se non lo ritenessero pronto per giocare in Pro14 non ci giocherebbe e passerebbe tutta la stagione in Eccellenza, ma si confronterebbe comunque con il livello più alto attraverso gli allenamenti settimanali (ma anche in Eccellenza) e il confronto continuo con lo staff.
E quindi il suo coach non saprebbe mai se può disporne o meno? Vorrei vederlo un allenatore che deve stare ai desiderata di un altro che stabilisce se può usare un suo giocatore o no.
Quanto alla possibilità di allenarsi durante la settimana con la celtica ho sempre detto che lo troverei utile; naturalmente a patto che nel WE torni a disposizione del suo club.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

jentu
Messaggi: 4163
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jentu » 23 mar 2018, 15:43

jpr williams ha scritto:
speartakle ha scritto:jpr ho forse scritto che non deve lavorare o giocare anche in eccellenza??
con il permit a scendere continuerebbe comunque ad allenarsi e a giocare anche in eccellenza. Se non lo ritenessero pronto per giocare in Pro14 non ci giocherebbe e passerebbe tutta la stagione in Eccellenza, ma si confronterebbe comunque con il livello più alto attraverso gli allenamenti settimanali (ma anche in Eccellenza) e il confronto continuo con lo staff.
E quindi il suo coach non saprebbe mai se può disporne o meno? Vorrei vederlo un allenatore che deve stare ai desiderata di un altro che stabilisce se può usare un suo giocatore o no.
Quanto alla possibilità di allenarsi durante la settimana con la celtica ho sempre detto che lo troverei utile; naturalmente a patto che nel WE torni a disposizione del suo club.
Non ti pare che questo senso del possesso di giocatori presi a pago sia un po' poco supportato da sentimenti che non siano il diritto di proprietà?
Su quello, per il mestiere che se non ho capito male fai, sai molto meglio di me che ci sono vari strumenti finanziari per regolare la faccenda.
Parlare e scrivere sono due attività umane differenti

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23505
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 23 mar 2018, 15:49

Quello è vero, potremmo farlo diventare una stock-option :lol:

A parte questo il concetto che sto cercando di trasmettere è che un allenatore a qualunque livello alleni, se affronta una competizione deve poter sapere quali sono le risorse su cui può contare e quali quelle dei suoi competitor. Tutto ciò che non altera questo equilibrio per me può andare bene
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

jentu
Messaggi: 4163
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jentu » 23 mar 2018, 15:59

jpr williams ha scritto:Quello è vero, potremmo farlo diventare una stock-option :lol:

A parte questo il concetto che sto cercando di trasmettere è che un allenatore a qualunque livello alleni, se affronta una competizione deve poter sapere quali sono le risorse su cui può contare e quali quelle dei suoi competitor. Tutto ciò che non altera questo equilibrio per me può andare bene
Ti faccio un esempio minuscolo ma reale, nel senso che a volte succede.
Una piccola società con i numeri contati in una o più categorie manda i suoi giovani gratis in selezione per il loro sviluppo (così si dice). Questi sono ragazzi di carattere e danno tutto nelle partite di selezione ed in allenamento, se ne infortuna uno o due (o come mi è successo gioca in contemporanea in selezione, mentre ho una partita importante con un'altra società concorrente) secondo il tuo ragionamento non avrei dovuto mandarli in selezione.
Parlare e scrivere sono due attività umane differenti

speartakle
Messaggi: 4387
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Under20 2017/18

Messaggio da speartakle » 23 mar 2018, 16:02

jpr williams ha scritto:Quello è vero, potremmo farlo diventare una stock-option :lol:

A parte questo il concetto che sto cercando di trasmettere è che un allenatore a qualunque livello alleni, se affronta una competizione deve poter sapere quali sono le risorse su cui può contare e quali quelle dei suoi competitor. Tutto ciò che non altera questo equilibrio per me può andare bene
su questo mi pare di avere riportato un po' di testimonianze di apertura da parte di allenatori eccellenti e pure di squadre di vertice.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 23505
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Under20 2017/18

Messaggio da jpr williams » 23 mar 2018, 16:08

jentu ha scritto:
jpr williams ha scritto:Quello è vero, potremmo farlo diventare una stock-option :lol:

A parte questo il concetto che sto cercando di trasmettere è che un allenatore a qualunque livello alleni, se affronta una competizione deve poter sapere quali sono le risorse su cui può contare e quali quelle dei suoi competitor. Tutto ciò che non altera questo equilibrio per me può andare bene
Ti faccio un esempio minuscolo ma reale, nel senso che a volte succede.
Una piccola società con i numeri contati in una o più categorie manda i suoi giovani gratis in selezione per il loro sviluppo (così si dice). Questi sono ragazzi di carattere e danno tutto nelle partite di selezione ed in allenamento, se ne infortuna uno o due (o come mi è successo gioca in contemporanea in selezione, mentre ho una partita importante con un'altra società concorrente) secondo il tuo ragionamento non avrei dovuto mandarli in selezione.
Sono scelte. Poi non so quanto sia importante vincere un torneo ad ogni livello.
Ma al di là delle scelte ciò che continuo a ripetere è che la gente che segue le squadre di eccellenza se vedesse che non giocano al loro meglio per ottenere gli obiettivi sperati, l'anno dopo allo stadio non ci andrebbero, non rifarebbero l'abbonamento.
Domani la mia squadra gioca contro Rovigo: se mi dicessero che i 3 più forti non ci saranno perchè li vuole Mr. Bradley (che magari poi manco li fa giocare) mi incazzerei come una biscia e credo che così molti manco verrebbero allo stadio (io si, ma sono malato da questo punto di vista). Idem se mi dicessero che domani nel Rovigo giocano McKinley, Morisi e Ferrari. Mi incazzerei a morte.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Ilgorgo
Messaggi: 11231
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Ilgorgo » 25 mar 2018, 0:35

Una bella lista pubblicata du "Fratelli di rugby"

Immagine

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Garryowen » 25 mar 2018, 12:45

Interessante. Potresti per favore pubblicare il link?
Perché vorrei capire se fosse solo un'ipotesi o se sono notizie certe. Anche per capire se questo numero ricorrente di tre (tre permit, tre acquisti) per ciascuna franchigia sia casuale una regola che si è data la FIR.
La seconda cosa suonerebbe un po' assurda. Come si fa a sapere se i giocatori pronti saranno proprio tre?
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Ilgorgo
Messaggi: 11231
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Ilgorgo » 25 mar 2018, 13:34

L'ha pubblicato su un paio di gruppi chiusi di feisbucch (Fratelli di rugby, The rugby channel) un appassionato che si chiama Ludovico Guarneri. Tra l'altro ora guardando il suo profilo per cercare di ritrovare questa tabella ho visto che pure lui è un forsennato anti-grillino, quindi forse la passione per le tabelle excel e l'anti-grillismo sono legate nel DNA umano : )
Insomma si tratta semplicemente del riassunto di un appassionato, non so da dove abbia tratto le sue notizie

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Big Lebowski » 29 mar 2018, 15:28

E' arrivato il video di tutte le mete dell'Italia Under 20 nel 6 Nazioni.
Ce ne sono alcune di molto pregevoli però, rispetto a quanto si è visto con la nazionale maggiore, ne vedo ancora troppe generate da Maul o da intercetto.
Non che facciano schifo ma il vedere come siano diminuite le mete da Maul a vantaggio di mete più manovrate per la nazionale maggiore era un elemento positivo che si era giustamente sottolineato. Mi piacerebbe vedere lo stesso trend anche in Under 20.
Mentre attendo le vostre opinioni a riguardo, beccatevi il video.


speartakle
Messaggi: 4387
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Under20 2017/18

Messaggio da speartakle » 29 mar 2018, 15:51

Big Lebowski ha scritto:E' arrivato il video di tutte le mete dell'Italia Under 20 nel 6 Nazioni.
Ce ne sono alcune di molto pregevoli però, rispetto a quanto si è visto con la nazionale maggiore, ne vedo ancora troppe generate da Maul o da intercetto.
Non che facciano schifo ma il vedere come siano diminuite le mete da Maul a vantaggio di mete più manovrate per la nazionale maggiore era un elemento positivo che si era giustamente sottolineato. Mi piacerebbe vedere lo stesso trend anche in Under 20.
Mentre attendo le vostre opinioni a riguardo, beccatevi il video.

mmm sinceramente non valuterei positivo il fatto di non segnare mete da maul.
Mi spiego, secondo me non abbiamo fatto meno mete da maul perchè privilegiamo la manovra, ma perchè siamo meno efficaci in maul o a impostarla da touch.
Quindi spero che la u20 continui ad essere efficacie in maul e aumenti l'efficacia nella manovra.

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Big Lebowski » 29 mar 2018, 15:57

speartakle ha scritto: mmm sinceramente non valuterei positivo il fatto di non segnare mete da maul.
Mi spiego, secondo me non abbiamo fatto meno mete da maul perchè privilegiamo la manovra, ma perchè siamo meno efficaci in maul o a impostarla da touch.
Quindi spero che la u20 continui ad essere efficacie in maul e aumenti l'efficacia nella manovra.
Diciamo che è positivo che non facciamo mete esclusivamente da maul come accadeva in passato. E questo mi pare un elemento positivo. Ora abbiamo più opzioni, possiamo sempre tentare la maul e poi manovrare non dovesse funzionare.
Non vorrei l'under 20 sia troppo ancorata a questo fondamentale. Se un domani incontrano nazionali più dotate fisicamente o comunque abili a contrastare la loro maul sanno come reagire?

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Under20 2017/18

Messaggio da Garryowen » 29 mar 2018, 16:28

Io sogno una nazionale maggiore con mischia nuovamente dominante.
(e che world rugby non cambi le regole annullando di fatto il predominio come successe allora...)

Questo discorso delle "troppe mete da maul" per me è un esempio del detto "lamentarsi del brodo grasso"
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”