Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

cogui
Messaggi: 90
Iscritto il: 29 ago 2003, 0:00
Località: Parma

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da cogui » 17 nov 2008, 15:28

Masi è un ottimo giocatore e forse potrà diventare un buon estremo ma dobbiamo mettere in conto alcuni svarioni , se non ho visto male sulla meta argentina masi va a placcare Hernandez che sta recuperando l'up&under ma è già marcato piuttosto bene da un altro azzuro e lascia completamente sguarnito il corridoio dive s'infila l'ala argentina era un ameta evitabile

Nic
Messaggi: 241
Iscritto il: 4 nov 2003, 0:00

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da Nic » 17 nov 2008, 16:08

estremi di ruolo: Galon, Bortolussi, McLean. Che c'azzecca Masi?
non sarebbe meglio:
15-galon (McLean)
14-stanojevic
13-masi
12-canale
11-Bergamirco
10-Marcato

sperando nel rientro di Picone.

Tuigattu
Messaggi: 13
Iscritto il: 5 feb 2008, 17:32
Località: Genova

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da Tuigattu » 17 nov 2008, 16:23

[
P.S.: Tuigattu ti prego...non chiamarmi Bortolussi![/quote]

ops, chiedo scusa, ma non era offensivo, è solo per la somiglianza tra i due...

cicieaux
Messaggi: 62
Iscritto il: 17 nov 2008, 17:45

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da cicieaux » 17 nov 2008, 17:55

Ci fu uno striscione una volta, non ricordo quando, che recitava: "clonate Masi".......magari, si risolverebbero tutti i problemi almeno dei 3/4. E pensare che leggendo i commenti qualcuno ha addirittura riesumato Pilat come papabile estremo....preferirei giocare in 14

TEONE
Messaggi: 1113
Iscritto il: 28 feb 2005, 0:00

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da TEONE » 17 nov 2008, 18:30

E' una partita da cui usciamo molto ridimensionati non c'è che dire..
Il fatto comunque è che la nazionale è sempre figlia ed espressione del movimento che rappresenta ed il nostro movimento, nonostante l'indubbia maggiore popolarità che il rugby stà riscuotendo in Italia, è ancora mooolto inferiore a quello delle tradizionali superpotenze (tra cui rientra l'Argentina, terza nel ranking mondiale).
è inutile stare a dare la colpa a questo o a quel giocatore.
La giornataccia ci stà a tutti, così come un periodo di calo di forma.
Gli altri però hanno rimpiazzi di livello più o meno uguale ai titolari.
Noi no.

magopiccolo
Messaggi: 212
Iscritto il: 22 mar 2005, 0:00

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da magopiccolo » 17 nov 2008, 19:00

[quote="milesgersenroma"]allora dico la mia
dopo aver letto tutti i post mi sembra lampante la soluzione:
un allenatore italiano (famoso x esperienza, vittorie e capacità) al posto di quell'incapace di mallet
dei giocatori giovani forti, tosti che corrono come spade, placcano come furetti e scorreggiano fiamme di cui siamo pieni

basta con questa dirigenza che fa di tutto per impedirci di dominare il mondo come meritiamo!!

ma x favore
una cosa dobbiamo prenderne atto:
il ruolo che fa la differenza (MA) da noi è coperto da un giocatore normale, adeguato a un campionato come il nostro ma non capace di fare nessuna differenza e che, anzi, come tutti i MA in giornata no ...capace di farci affondare (vale il discorso sul miglior MA del mondo : Carter, il secondo? Carter in giornata no!)
avendo una squadra con pochissimi fenomeni (!!) basta poco per farci affondare

a questo punto x un marcato va bene chiunque altro...[/
quote]

se avessimo Carter saremmo la brutta copia della brutta inghilterra vista in questi ultimi anni con wilkinson, mischia a creare la base e Carter a sparare(claci tattici,drop,punizione), gioco nei 3/4 scarso quasi quanto ora.

lo metterei piuttosto primo centro, avresti due playmaker(Marcato,...), Carter lontano dalle terze avrebbe più spazio per correre, potrebbe vedere che scelte ha fatto la difesa per punirle al piede o giocare alla mano con poassaggi a un metro dal petto non dietro le orecchio, da prendere in salto ecc...

chiusa la divagazione, faccio notare che in 6/7 anni abbiamo bocciato carriolate di aperture perchè non erano "perfette" mentre i centri basta che placchino ed entrino duro e va tutto bene, non è che sarebbe il caso di chiedere un po' di qualità oltre che quantità anche in quel ruolo?
"Bè potrei anche fare altre cose, ad esempio mi occupo di magia, si sono un mago, potrei sempre scopare nel tempo libero!"

Ovindoli
Messaggi: 30
Iscritto il: 4 mar 2008, 14:46

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da Ovindoli » 17 nov 2008, 22:42

chiusa la divagazione, faccio notare che in 6/7 anni abbiamo bocciato carriolate di aperture perchè non erano "perfette" mentre i centri basta che placchino ed entrino duro e va tutto bene, non è che sarebbe il caso di chiedere un po' di qualità oltre che quantità anche in quel ruolo?[/quote]
Giustissimo. Però in Italia giocatori che possono giocare ad alto livello in quel ruolo non esistono. Nelle squadre di Top Ten sia primo che secondo centro titolari sono quasi ed esclusivamente stranieri. Gli italiani o non sono più in grado di giocare in nazionale (Manuel Dallan, Nanni Raineri,Pozzebon) o non saranno mai in grado di giocare ad alto livello discostandosi dalle caratteristiche che dici tu (Patrizio, Chiesa, Galante). Semplicemente non esistono giocatori dotati di sapienza tattica, capacità atletiche e giusta attitudine per giocare in quel ruolo. non sono mai esisti. Masi si esalta a giocare in azzurro, è duro come un muretto e ha delle cartucce da sparare sia in attacco che in difesa. Nonostante questo non è versatile come si chiede ad un numero 12 di livello internazionale oggi. Bergamirco ha avuto il picco del 2006 ma in sostanza oltre ad un buon fondo atletico e ad un gran cuore non ha molto da offire in quanto a temibilità per le difese. Canale è l'unico in grado di accellerare e pestare sulle gambe per giocare in piedi. Però non lo fa mai. La conclusione è che come bagaglio individuale i backs italiani sono ridicoli nell'era del professionismo, ma soprattutto finchè non impareranno a garantire un possesso rapido e di qualità gli avanti ( che nessuno mette mai in dubbio ed in realtà hanno delle grosse lacune anche loro) certe opzioni ai centri azzurri non si possono neanche chiedere. Prova è il fatto che le marcature dei trequarti azzurri arrivano sempre da palle di rimessa e mai da strutture costruite (nel VI nazioni scorso la meta di Canale, unica dei trequarti, con la Scozia nasce da un intercetto di Parisse).

nino22
Messaggi: 3298
Iscritto il: 24 gen 2005, 0:00
Località: San Cataldo (CL)

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da nino22 » 18 nov 2008, 10:06

Inutile che ci illudiamo finche il nostro super10 sarà quello che è e nelle giovanili si badera + ai risultati che ad imparare il rugby le speranze di trovare giocatori tecnicamente formati (xchè il nostro non è un problema di fisico bensi tecnico) saranno sempre ridottissime, a cio aggiungiamo che quei pochi giovani interessanti non abbiamo il coraggio di inserirli (nonostante al contrario di tutte le altre nazioni non arrivino pronti come un Hook o Halfpenny che gia all'esordio sembrano veterani) e la frittata è fatta.
Detto ciò, leggere di Orquera meglio di Marcato mi fa solo ridere, Orquera improponibile a questi livelli, Marcato il + valido che ci ritroviamo per quel ruolo, diamogli solo fiducia e non mettiamogli troppa pressione, come suoi vice ci sarebbero Buso o Bocchino ma non si ha il coraggio di inserirli in nazionale, ad estremo Masi con l'Argentina non mi è dispiaciuto ma cmq io + che McLean valuterei Galon.

spettatore
Messaggi: 458
Iscritto il: 21 ott 2008, 10:06

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da spettatore » 18 nov 2008, 10:51

Bisogna osare di più con i tre quarti, cambiare qualcosa (Galon,Stanojevic) e anche
addattarsi agli avversari, giocare a calci con l'Argentina mi sembra un suicidio tattico.

Non scaricherei precipitosamente Marcato e Masi non sono Hernandez o Contempomi ma vanno rivisti.

Vorrei soprattutto ricordare che la capacità tecnica inferiore dei nostri tre quarti non è venuta da Marte ma è il frutto di una selezione giovanile che privilegia i centimetri e i kilogrammi sulla capacità e l'attitudine.

Saluti

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da rivel1 » 18 nov 2008, 11:14

non mi sembra che nessuno abbia scaricato marcato... fare delle critiche non vuol dire scaricare.. io avevo detto che non lo vedo mai attaccare con efficacia la linea e confermo! qlc dice che lo ha fatto.. mah!
questo non lo rende per forza una malvagia apertura
certo la lentezza estrema con cui esce il pallone dai raggruppamenti penalizza il 10 in primis e non di poco
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

pilonegrosso
Messaggi: 1533
Iscritto il: 25 nov 2007, 19:52

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da pilonegrosso » 18 nov 2008, 11:40

Marcato non mi entusiasma, ma oggi è la nostra migliore apertura (forse solo Di Bernardo è meglio, ma mi pare un capitolo chiuso). Per favore non paragonate Marcato e Hernandez perchè è da matti. Qualcuno ha capito le variazioni di calcio di Hernandez, gli effetti, le diverse velocità ed altezze? Bisognerebbe farne audiovisivi per le giovanili.
Masi estremo è una nefandezza, soprattutto quando i centri non sono in forma. A parte il poco esaltante Bortolussi l'unico che mi viene in mente è Galon che per me è ancora meglio di Mc Lean (ma in prospettiva vedo di piu' Rubini e Magri).
Se qualcuno non ha capito bene dobbiamo dire che abbiamo perso una brutta partita perchè i 3/4 sono stati dominati e la terza linea ha sofferto piu' del solito.
Canavosio non è stato esaltante, ma non ha demeritato. Comunque se non gioca lui puo' giocare Picone mentre Travagli e Toniolatti devono migliorare almeno le mani.
Non capisco perchè non giochi Pace che è l'ala italiana piu' forte (fisicamente e tecnicamente pure).
Il tallonatore piu' forte (ma ne abbiamo molti bravi e giovani) è ancora quello dei Saracens. In attesa di Cittadini si potrebbe dare qualche chance a De Marchi e Sciamanna.
Partita inutile.
pilonegrosso

mariareina
Messaggi: 78
Iscritto il: 14 lug 2008, 1:43

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da mariareina » 18 nov 2008, 11:59

PER CHE NO VAI TE A GIOCARE...SICURAMENTE SEI BRAVO.....IN CAMPO.....CON SPERIENZA.....
VASTA DE PARLARE DE TANTA GENTE......CHE LAVORA CON LA PALA DE RUGBY!!!!!
SE IMPARA DE BAMBINO CON LA OVALE.......ANCHE IN SUDAFRICA CON IL PIEDI NUDO A TERRA.
SIG MALLET LE RINGRAZIO TANTO....A TUTTI VERAMENTE....
AUGURO UNA BELLA PARTITA EN REGGIO EMILIA..........GRAZZIE PER LA INFORMAZIONE DE DOVE SI PO MANGIARE BENE,BENE
INVOCA AL LUPO......
LA AZZURRA ANCORA E VIVA...................MMMMMMMM
CIAO

Bacioci
Messaggi: 1626
Iscritto il: 23 set 2003, 0:00

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da Bacioci » 18 nov 2008, 12:42

pilonegrosso ha scritto:Marcato non mi entusiasma, ma oggi è la nostra migliore apertura (forse solo Di Bernardo è meglio, ma mi pare un capitolo chiuso). Per favore non paragonate Marcato e Hernandez perchè è da matti. Qualcuno ha capito le variazioni di calcio di Hernandez, gli effetti, le diverse velocità ed altezze? Bisognerebbe farne audiovisivi per le giovanili.
Masi estremo è una nefandezza, soprattutto quando i centri non sono in forma. A parte il poco esaltante Bortolussi l'unico che mi viene in mente è Galon che per me è ancora meglio di Mc Lean (ma in prospettiva vedo di piu' Rubini e Magri).
Se qualcuno non ha capito bene dobbiamo dire che abbiamo perso una brutta partita perchè i 3/4 sono stati dominati e la terza linea ha sofferto piu' del solito.
Canavosio non è stato esaltante, ma non ha demeritato. Comunque se non gioca lui puo' giocare Picone mentre Travagli e Toniolatti devono migliorare almeno le mani.
Non capisco perchè non giochi Pace che è l'ala italiana piu' forte (fisicamente e tecnicamente pure).
Il tallonatore piu' forte (ma ne abbiamo molti bravi e giovani) è ancora quello dei Saracens. In attesa di Cittadini si potrebbe dare qualche chance a De Marchi e Sciamanna.
Partita inutile.
pilonegrosso
Mi piace la tu diplomazia e il modo in cui i tuoi giudizi lasciano aperte le porte alla discussione :-] :-] :-]
A parte gli scherzi, sinceramente il problema del non gioco dei nostri 3/4 a mio parere è dato da tre fattori:
1) scarsa tecnica individuale e mancanza di velocità
2) il fatto che i nostri avanti, pur potenti, sono troppo lenti nei sostegni e ci mettono troppo a far uscire i palloni (vedi punto 1). In più con la palla in mano (tolti Parisse e Mauro), non hanno le capacità tecnice (arivedi il punto 1!) per gestire palloni in campo "aperto".
3) un allenatore dei 3/4 indecente che ancora oggi non è riuscito a trovare il modo per sfruttare al meglio le (poche) capacità dei nostri giocatori.

Il fatto che stiamo sempre qui a parlare che la mischia è forte, mentre i 3/4 fanno schifo, è a mio parere sintomatico del fatto che le caratteristiche dei vari Bortolami & C. sono, come dire, "monocorde": gran forza e tecnica per le fasi statiche, ma tecnica individuale, velocità, visione di gioco (soprattutto per i sostegni) più che mediocri.

Permettetemi un battuta: il modo migliore per battere l'Italia? lasciargli la palla in mano...

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da rivel1 » 18 nov 2008, 12:46

pilonegrosso ha scritto:Marcato non mi entusiasma, ma oggi è la nostra migliore apertura (forse solo Di Bernardo è meglio, ma mi pare un capitolo chiuso). Per favore non paragonate Marcato e Hernandez perchè è da matti. Qualcuno ha capito le variazioni di calcio di Hernandez, gli effetti, le diverse velocità ed altezze? Bisognerebbe farne audiovisivi per le giovanili.
Masi estremo è una nefandezza, soprattutto quando i centri non sono in forma. A parte il poco esaltante Bortolussi l'unico che mi viene in mente è Galon che per me è ancora meglio di Mc Lean (ma in prospettiva vedo di piu' Rubini e Magri).
Se qualcuno non ha capito bene dobbiamo dire che abbiamo perso una brutta partita perchè i 3/4 sono stati dominati e la terza linea ha sofferto piu' del solito.
Canavosio non è stato esaltante, ma non ha demeritato. Comunque se non gioca lui puo' giocare Picone mentre Travagli e Toniolatti devono migliorare almeno le mani.
Non capisco perchè non giochi Pace che è l'ala italiana piu' forte (fisicamente e tecnicamente pure).
Il tallonatore piu' forte (ma ne abbiamo molti bravi e giovani) è ancora quello dei Saracens. In attesa di Cittadini si potrebbe dare qualche chance a De Marchi e Sciamanna.
Partita inutile.
pilonegrosso

d'accordo in quasi tutto... solo penso che piuttosto che bortolussi e galon a questo punto portiamo subito rubini e speriamo che cresca in fretta. inoltre piuttosto che pace preferisco pratichetti all'ala(centro proprio no). cmq meglio pace che robertson
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

rask
Messaggi: 740
Iscritto il: 5 mar 2006, 0:00
Località: teramo

Re: Italia Argentina - 15 Novembre 2008 - Torino

Messaggio da rask » 18 nov 2008, 14:45

pilonegrosso ha scritto: Canavosio non è stato esaltante, ma non ha demeritato...
pilonegrosso
...la Coppa Brunetta !

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”