Fuorigioco in gioco aperto

Sezione Dedicata a discussioni e chiarimenti sul regolamento, ed alle diverse sezioni arbitrali regionali.

Moderatore: ale.com

Rispondi
Arlindeion
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 giu 2016, 11:41

Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da Arlindeion » 19 giu 2016, 12:13

Sì, purtroppo c'è ancora gente che ha dubbi su questo argomento, ho cercato e letto altri thread ma la questione non mi è ancora del tutto chiara.
Nella mia squadra per semplificare si è sempre detto che nel gioco aperto la linea del fuorigioco è la linea del pallone, attacco o difesa che sia.
Ma leggendo il regolamento non trovo nulla che ci si avvicini neanche lontanamente a questa "regola" per quanto riguarda la fase di non possesso.
È giusto dire che non esiste una linea del fuorigioco in gioco aperto? O meglio, è giusto dire che se non sei in fuorigioco al termine dell'ultimo punto di incontro/touche/mischia non c'è più nessuna linea di fuorigioco?
Esempio:
Ruck, palla vinta dalla squadra A, un giocatore della squadra B (non in fuorigioco quando finisce la ruck) avanza oltre il portatore di palla e si trova alle sue spalle quando quest'ultimo effettua un passaggio verso il compagno. Il giocatore della squadra B si trova in mezzo ed intercetta, fuorigioco? Se no, c'è un caso in cui un intercetto non sia regolare se effettuato da un giocatore che si trovava in-gioco al termine dell'ultima ruck/maul/mischia/touche?
Scusate se ho scritto un sacco di baggianate, da ex arbitro di calcio a giocatore di serie c l'approccio ad un regolamento così "farcito" è stato un po' traumatico, per dirla così

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da gcruta » 20 giu 2016, 13:22

Ehm...
Possiamo fare un po' alla volta? Cominciamo in maniera sequenziale e pedissequa? Da dove comincio a darti un parere (per quello che vale)?
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Arlindeion
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 giu 2016, 11:41

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da Arlindeion » 20 giu 2016, 16:06

gcruta ha scritto:Ehm...
Possiamo fare un po' alla volta?
Pardon, non mi ero reso conto di aver messo troppa carne al fuoco.
Direi che il dubbio fondamentale è se esista una linea del fuorigioco in gioco aperto, in fase di non possesso

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da gcruta » 21 giu 2016, 19:40

Allora cominciamo: chi non ha il possesso non è in fuorigioco, a meno che non ci sia una fase di contesa raggruppata, che di solito divide il campo in due.
Facciamo così: cominciamo a dividere le fasi di gioco come si fa di solito: gioco aperto - gioco raggruppato.
Nel gioco aperto si è fuorigioco (off-side, dalla parte sbagliata) solo se la propria squadra è in possesso di palla e io sono davanti al mio compagno che la porta: il portatore del pallone è il generale, gli altri, fedele truppa, devono stare tutti dietro ( :rotfl: ). Fin qui ci siamo?
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Arlindeion
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 giu 2016, 11:41

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da Arlindeion » 21 giu 2016, 22:07

Fin qui ci siamo, sì. Purtroppo molti confondono l'abitudine per regola...
Quindi, una volta risolto questo dubbio dovrebbe andare da sé che non esistono limitazioni di regolamento particolari per quanto riguarda gli intercetti e/o placcaggi, se eri in gioco al termine dell'ultimo raggruppamento puoi placcare o giocare il pallone in qualsiasi posizioni tu ti venga a trovare nel gioco aperto, indipendentemente dalla posizione del pallone, corretto?
So che sono domande veramente stupide, ma dopo averne sentite di ogni è meglio ripartire dalle basi e far chiarezza una volta per tutte

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da gcruta » 22 giu 2016, 12:45

Corretto: se si parte dalla parte giusta, cioè se si è in gioco, alla fine dell'ultimo raggruppamento, si può andare dove si vuole, se non si è in possesso della palla; se si è in possesso, dietro al portatore.
Come vogliamo continuare?
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Arlindeion
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 giu 2016, 11:41

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da Arlindeion » 22 giu 2016, 15:35

Innanzitutto continuiamo con i ringraziamenti, finalmente ho fatto un po' di chiarezza definitivamente, e poi con una domanda palesemente pretenziosa, per caso in serie C si usa un regolamento diverso? Perché durante questo campionato ricordo perfettamente un arbitro chiamare un in-avanti su un passaggio almeno 5 metri dietro che toccando terra fece un piccolo rimbalzo in avanti (le gioie della palla ovale e dei campi di ghiaia), quando c'è una regola appositamente per quel caso...
Mah, se tutto va bene, siamo rovinati [cit.]

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da gcruta » 23 giu 2016, 8:05

Semplicemente, il collega ha preso una tòpica. Succede.
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Arlindeion
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 giu 2016, 11:41

Re: Fuorigioco in gioco aperto

Messaggio da Arlindeion » 23 giu 2016, 12:45

Ma sì, non volevo certo screditare la categoria, da ex arbitro (di calcio) mi rendo conto di quanto possa essere difficile gestire così tante cose da controllare contemporaneamente, senza considerare che molti giocatori di regolamento non ne masticano neanche per accompagnare la birra al terzo tempo.
Beh, grazie ancora per l'aiuto, e al prossimo dubbio, sperando non ce ne siano >.<

Rispondi

Torna a “Arbitri e Regolamento”