scorrettezze in maul e stamping

Sezione Dedicata a discussioni e chiarimenti sul regolamento, ed alle diverse sezioni arbitrali regionali.

Moderatore: ale.com

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19390
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da jpr williams » 31 mag 2015, 16:09

Senza nessun intento polemico, anzi, preciso subito che non ho nulla da dire sul rosso a Costanzo nella finale di Eccellenza.
Chiedo lumi su un'altra cosa.
Touche portata giù ed accenno di maul. La squadra difendente non contrasta e quella attaccante, giustamente sta ferma senza avanzare. Poi un pilone difendente si butta per terra in avanti fra le gambe degli avversari verso la parte arretrata della maul alla quale si aggrappa da terra. A quel punto la maul avanza ed avviene lo stamping. Lo stamping è fallo, non si discute, ma contrastare la maul in quel modo è regolare? Se lo è la maul è finita come schema di gioco: basta buttarglisi per terra in mezzo e finisce lì. Non può essere così.
Quando giocavo io attribuivo quasi un valore "educativo" allo stamping: se tu ti butti dove non dovresti stare impedendomi di giocare (antigioco?) io sono legittimato a considerarti erba. Vedrai che quando ti hanno grattugiato qualche volta ti passa la voglia di buttarti dove non devi stare...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

stewie
Messaggi: 455
Iscritto il: 22 feb 2008, 12:37

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da stewie » 31 mag 2015, 16:56

Non c'è maul se la difesa non va a contatto col portatore di palla. Per questo motivo è regolare l'azione del difensore che si attacca alle gambe del portatore di palla per placcarlo. Questo in estrema sintesi. Per i dettagli aspettiamo i più esperti.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da gcruta » 1 giu 2015, 10:49

Correttissimo quanto detto da Stewie. Per formare un maul servono almeno tre persone ma non tutte della stessa squadra: il portatore di palla, un avversario che gli contende il pallone (magari in un principio di placcaggio) e un sostegno di conservazione (cioè un compagno del portatore di palla che lo aiuta a conservare il possesso di palla). Due giocatori su un avversario portatore di palla è un tentativo di placcaggio a due, due o più giocatori della stessa squadra attorno al loro compagno portatore di palla è una formazione tipo "testuggine" che, purché il portatore di palla sia disponibile al placcaggio (=il possesso sia in possibile contesa), è perfettamente regolare. L'azione di difesa in RL tesa a non andare a contatto mantenendo comunque l'allineamento si basa proprio su questo: se non si va a contatto fisico, il maul non si forma e si può andare a placcare il portatore di palla. E' un modo per impedire i maul inarrestabili: dev'essere fatto bene ma ad alto livello non è infrequente vederlo.
Salvo errori e omissioni, buon rugby
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19390
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da jpr williams » 1 giu 2015, 11:01

Si si, d'accordissimo sul fatto che se la squadra difendente rifiuta il contatto non si può nemmeno parlare di maul formata. Ma mi riferisco alla liceità da parte della squadra difendente, partendo da questa situazione "di stallo", di prendere uno grosso e farlo tuffare rasoterra in mezzo alle gambe degli uomini più arretrati della formazione avversaria, posizione nella quale ogni movimento degli attaccanti è impedito dalla prospettiva di essere obbligati allo stamping. Perchè se il tizio si è buttato e il contatto è avvenuto, ciò dovrebbe voler dire che la maul può mettersi in moto; solo che quella possibilità è solo teorica, perchè se si muove, lo stamping è automatico. Se le cose stanno così mi domando come mai esista ancora la maul: un coach che vede la forza della maul avversaria potrebbe tranquillamente dire ai suoi: ok, voi lasciateli saltare e portare giù la palla, disinteressatevi del tutto, poi, quando sono riuniti, quello più grosso e coraggioso si butti per terra in mezzo alle gambe ed il gioco è fatto. Capite che in questo modo la maul sarebbe da archiviare come un oggetto desueto, tipo la brillantina Linetti :shock:
Ho molta nostalgia, ripeto, per l'epoca in cui allo stamping si riconosceva un valore educativo :roll:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da gcruta » 1 giu 2015, 11:19

Caro jpr, uno dei principi del gioco è la parità d'occasioni per attacco e difesa. Il portatore di palla dev'essere disponibile al placcaggio, sempre. Se lo circondo di compagni, egli dev'essere comunque disponibile al placcaggio, cioè devo prevedere che ci sia qualcuno che si tuffa per afferrarlo, trattenerlo e portarlo a terra: è perfettamente lecito, poiché questa è l'unica azione che può fare un difensore per arrestare l'avanzamento del portatore di palla. Quindi, l'intento "educativo" dello stamping, come dici tu (in realtà, secondo il regolamento non c'è alcunché di questo: l'azione regolare d'uso del piede si chiama "rucking"), cessa del tutto: puoi pensare di passare sopra chi ostruisce una contesa, chi si tuffa dalla parte sbagliata, chi rallenta il gioco, sempre allo scopo di velocizzare la conquista e il gioco, ma non puoi calpestare chi ha fatto l'unica azione regolare che è consentita in gioco aperto in difesa, cioè placcare. Ti sei legato al portatore di palla? Problemi tuoi, non puoi precludere le possibilità alla difesa di mettere a terra il portatore di palla, quindi (come in un placcaggio al collo, come in un placcaggio in aria, come in un placcaggio pericoloso) tu sei responsabile, non chi ha fatto un'azione regolare, cioè andare a placcare.
Salvo errori e omissioni, buon rugby
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19390
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da jpr williams » 1 giu 2015, 11:23

Ok, grazie ref., molto chiaro, ma ti chiedo la cortesia di un ultimo chiarimento.
Se capisco bene, comunque, il tizio grosso non può buttarsi per terra dove gli pare, ma deve comunque afferrare il VERO portatore di palla; se si aggrappa a uno che non ha la palla io gli passo sopra e lo "educo" :wink: , o sbaglio?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da gcruta » 1 giu 2015, 12:45

A rugby si può mettere a terra solo chi ha il pallone e questo deve essere chiaramente identificabile...
Ovvio che hai ragione (non mi pronuncio sull'intento educativo :-] :-] :-] :-] )
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19390
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da jpr williams » 1 giu 2015, 13:12

Eh, voi arbitri moderni, sempre attenti al bon ton :rotfl:
Ai miei tempi ricordo più di un tuo collega strizzarmi l'occhio quando grattugiavo qualcuno fuori posto e dirmi sottovoce "hai fatto bene".
Ad onor del vero qualche meritata grattugiata l'ho presa anch'io :shock:

A parte gli scherzi, grazie davvero degli utilissimi chiarimenti che ci dai sempre. Diciamo che il tuo credito nei confronti della mia brasserie continua ad aumentare: un giorno, magari, passerai a riscuotere :P
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

stewie
Messaggi: 455
Iscritto il: 22 feb 2008, 12:37

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da stewie » 1 giu 2015, 14:18

Giusto per completare il discorso, bisogna dire che la difesa può rifiutare il contatto, per evitare la formazione del maul, ma non può arretrare e quindi lasciare l'allineamento in touch. Qui il discorso si complica ma lo dico solo per far capire meglio le scelte di gioco della difesa.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Avatar utente
gcruta
Messaggi: 4068
Iscritto il: 23 mag 2006, 7:52

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da gcruta » 1 giu 2015, 14:33

jpr williams ha scritto:Eh, voi arbitri moderni, sempre attenti al bon ton :rotfl:
Definirmi "moderno" mi pare quantomeno ottimista, viste le mie 48 primavere...
jpr williams ha scritto:A parte gli scherzi, grazie davvero degli utilissimi chiarimenti che ci dai sempre. Diciamo che il tuo credito nei confronti della mia brasserie continua ad aumentare: un giorno, magari, passerai a riscuotere :P
...grazie della fiducia, ricordate, tuttavia, che io sono un arbitrino modesto della B, la quarta serie italiana, e ultimamente (giustamente, vista la carta d'identità) ben poco anche quella...
Buon rugby
Tuco: "Ci... ci ri... rivedre..."
Il Biondo: "Ci rivedremo, idioti. E' per te."

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3243
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da Big Lebowski » 6 giu 2015, 15:30

Prendo spunto dalla discussione e vi chiedo, poteva essere quella descritta da JPR una strategia che l'italia under 20 avrebbe potuto usare nella partita d'esordio del mondiale contro il Sud Africa ?
Vista la potenza della maul sudafricana magari ci si poteva fare un pensiero.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19390
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da jpr williams » 7 giu 2015, 12:09

Questa più che una questione regolamentare è una questione tattica. Assodato che per regolamento quell'azione è regolare, credo che avrebbe potuto essere un'opzione, a patto di riuscire sempre ad individuare il ball carriere ed aggrapparsi a quello e solo aquello.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3243
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da Big Lebowski » 7 giu 2015, 18:50

Si infatti, la mia era più una riflessione tattica. Evidentemente non dev'essere così semplice sviluppare un'azione del genere altrimenti immagino ci avrebbero pensato. O almeno, lo spero :wink:

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da mauott » 8 giu 2015, 0:57

Big Lebowski ha scritto:Si infatti, la mia era più una riflessione tattica. Evidentemente non dev'essere così semplice sviluppare un'azione del genere altrimenti immagino ci avrebbero pensato. O almeno, lo spero :wink:
Qui i ref mi correggeranno ma gli uomini dell'allineamento in touche non possono abbandonarlo fino al termine della stessa (ref che abbassa il braccio) e se chi prende la palla diventa portatore e va a contatto con un avversario ed un sostegno si lega la maule è già impostata e non si può rifiutare.....

cacciaf
Messaggi: 50
Iscritto il: 9 mag 2015, 12:29
Località: Ascoli Piceno
Contatta:

Re: scorrettezze in maul e stamping

Messaggio da cacciaf » 8 giu 2015, 21:39

mauott ha scritto:
Big Lebowski ha scritto:Si infatti, la mia era più una riflessione tattica. Evidentemente non dev'essere così semplice sviluppare un'azione del genere altrimenti immagino ci avrebbero pensato. O almeno, lo spero :wink:
Qui i ref mi correggeranno ma gli uomini dell'allineamento in touche non possono abbandonarlo fino al termine della stessa (ref che abbassa il braccio) e se chi prende la palla diventa portatore e va a contatto con un avversario ed un sostegno si lega la maule è già impostata e non si può rifiutare.....
Se ho capito bene, ma dubito :lol: la difesa dovrebbe lasciar andare il portatore di palla senza abbandonare lo schieramento, quindi andando avanti o indietro, lasciando il portatore di palla a tu per tu con il ricevitore (mediano solitamente) che dovrebbe atterrarlo subito....

Rispondi

Torna a “Arbitri e Regolamento”