Top12 - Tredicesima giornata

Moderatori: Ref, ale.com

thonk
Messaggi: 1430
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da thonk » 24 feb 2020, 10:08

Non ci sono ancora notizie ufficiali, ma è estremamente probabile che l'intera giornata venga posticipata a causa dell'isteria collett... no, scusate, dell'emergenza sanitaria in corso.

in Veneto sono vietate le manifestazioni sportive fino al 1 marzo compreso.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Avatar utente
bersagliere88
Messaggi: 486
Iscritto il: 25 mar 2018, 10:28

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da bersagliere88 » 24 feb 2020, 10:42

O le giocano tutte a porte chiuse (che poi non cambia più di tanto da quando le porte sono aperte) oppure gioca solo rovigo a roma oppure ancora rinviano tutta la giornata
A rovigo non si passa

thonk
Messaggi: 1430
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da thonk » 24 feb 2020, 10:54

bersagliere88 ha scritto:
24 feb 2020, 10:42
O le giocano tutte a porte chiuse (che poi non cambia più di tanto da quando le porte sono aperte) oppure gioca solo rovigo a roma oppure ancora rinviano tutta la giornata
questa è la sagacia che mi piace!!! :lol:
stiamo a vedere... sono curioso di sapere quanto durerà questa follia.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21756
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da jpr williams » 24 feb 2020, 11:02

bersagliere88 ha scritto:
24 feb 2020, 10:42
O le giocano tutte a porte chiuse (che poi non cambia più di tanto da quando le porte sono aperte)
Una volta sulla settimana enigmistica c'era la rubrica "risate a denti stretti". Questa tua sarebbe stata una delle migliori! :rotfl:
Amara, ma inconfutabile! :roll:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21756
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da jpr williams » 24 feb 2020, 11:04

thonk ha scritto:
24 feb 2020, 10:08
Non ci sono ancora notizie ufficiali, ma è estremamente probabile che l'intera giornata venga posticipata a causa dell'isteria collett... no, scusate, dell'emergenza sanitaria in corso.
Il bello è che ogni anno, stando a Greenpeace che saranno un pò fanatici, ma mica possono inventarsi le cose di sana pianta, nel mondo muoiono 4,5 mln di persone per conseguenze dirette dell'inquinamento atmosferico da combustibili fossili. Oh, non ho mai visto nessuno farsi il segno della croce prima di accendere il suo diesel euro 1
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Ilgorgo
Messaggi: 11017
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da Ilgorgo » 24 feb 2020, 11:23

Però non riesco a capire la vostra posizione. Mi farebbe piacere eh se aveste ragione voi. Dite che si tratta di isteria collettiva: in base a cosa? Da quel che so la mortalità di questo virus è superiore al 2%, raggiunge forse il 3%. E' vero, i decessi riguardano soprattutto persone anziane o fisicamente provate, ma al di là del fatto che forse hanno diritto di vivere pure loro e che comunque si è avuta notizia anche di persone giovani in gravi condizioni, cosa facciamo? Lasciamo che il virus colpisca diciamo 20 milioni di italiani e ne uccida il 2% (= 400.000)?
In Cina hanno messo in quarantena una intera megalopoli; penso che questa epidemia farà perdere all'economia cinese centinaia o migliaia di miliardi di dollari, se non avessero pensato che si tratta di una cosa molto seria non avrebbero deciso misure così drastiche e penalizzanti

thonk
Messaggi: 1430
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da thonk » 24 feb 2020, 11:33

prime info:

https://www.r1823.it/2020/02/24/coronav ... o-weekend/

in attesa di un comunicato ufficiale.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21756
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da jpr williams » 24 feb 2020, 11:38

Ilgorgo ha scritto:
24 feb 2020, 11:23
Però non riesco a capire la vostra posizione. Mi farebbe piacere eh se aveste ragione voi. Dite che si tratta di isteria collettiva: in base a cosa? Da quel che so la mortalità di questo virus è superiore al 2%, raggiunge forse il 3%. E' vero, i decessi riguardano soprattutto persone anziane o fisicamente provate, ma al di là del fatto che forse hanno diritto di vivere pure loro e che comunque si è avuta notizia anche di persone giovani in gravi condizioni, cosa facciamo? Lasciamo che il virus colpisca diciamo 20 milioni di italiani e ne uccida il 2% (= 400.000)?
In Cina hanno messo in quarantena una intera megalopoli; penso che questa epidemia farà perdere all'economia cinese centinaia o migliaia di miliardi di dollari, se non avessero pensato che si tratta di una cosa molto seria non avrebbero deciso misure così drastiche e penalizzanti
No, la semplice constatazione che il virus della normalissima influenza fa ogni anno molti più contagiati e morti in più senza suscitare nessun allarme. Naturalmente questo non significa che io consideri sbagliate le misure prese dal governo, anzi, le considero doverose. Ciò che non capisco è la reazione isterica della gente che si mette in coda al supermercato uscendo con carrelli pieni di provviste che sarebbero sufficienti per i prossimi 6 mesi o i discorsi di gente che pensa di andare in giro ad uccidere cani e gatti randagi perchè potrebbero essere veicolo di contagio. Reazioni spropositate come queste sono il diretto effetto di un'informazione esageratamente allarmistica che può solo peggiorare una situazione che è ovviamente seria e non ha alcun bisogno di drammatizzazione e andrebbe contestualizzata fra i normali rischi sanitari cui siamo esposti SEMPRE e che affrontiamo senza isterismi.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

thonk
Messaggi: 1430
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da thonk » 24 feb 2020, 11:39

Ilgorgo ha scritto:
24 feb 2020, 11:23
Però non riesco a capire la vostra posizione. Mi farebbe piacere eh se aveste ragione voi. Dite che si tratta di isteria collettiva: in base a cosa? Da quel che so la mortalità di questo virus è superiore al 2%, raggiunge forse il 3%. E' vero, i decessi riguardano soprattutto persone anziane o fisicamente provate, ma al di là del fatto che forse hanno diritto di vivere pure loro e che comunque si è avuta notizia anche di persone giovani in gravi condizioni, cosa facciamo? Lasciamo che il virus colpisca diciamo 20 milioni di italiani e ne uccida il 2% (= 400.000)?
In Cina hanno messo in quarantena una intera megalopoli; penso che questa epidemia farà perdere all'economia cinese centinaia o migliaia di miliardi di dollari, se non avessero pensato che si tratta di una cosa molto seria non avrebbero deciso misure così drastiche e penalizzanti
questo è relativo all'anno scorso:
https://www.epicentro.iss.it/influenza/ ... e-in-corso

ti spiego la mia posizione:
1. è una malattia con una certa incidenza di mortalità. ce ne sono molte... e non abbiamo mai messo in quarantena nessuno.
2. il 12 febbraio la comunità cinese di Padova ha chiesto di fare il test a tutti i cinesi dell'area ma costava troppo e hanno preferito che l'isteria li lasciasse "morire di fame" con i loro esercizi commerciali deserti per settimane.
3. come al solito dobbiamo decidere di chi fidarci. io ho deciso di fidarmi dei dottori/epidemiologi, visto che non ne so niente. dei politici tendo a non fidarmi perché mi sembra la classica situazione "se non faccio niente mi attaccano, tanto vale fare le cose in grande e cavalcare l'onda, così faccio pure bella figura".
4. la stragrande maggioranza dei casi arriva a guarigione completa. e non abbiamo ancora identificato un vaccino.
5. in Cina fanno quello che vogliono, secondo le loro problematiche. in particolare basandosi sugli standard igienici che hanno...
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Ilgorgo
Messaggi: 11017
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da Ilgorgo » 24 feb 2020, 11:52

La "normale" influenza contagia più persone proprio perché si sta cercando di limitare il contagio di questo virus che sembra più potente.
Non capisco questo ragionamento; mi suona un po' come dire "eh, muoiono molte più persone per incidenti d'auto che per radioattività, smettiamola dunque con questa isteria del conservare il materiale radioattivo con rigide misure di sicurezza e mettiamolo pure a disposizione della popolazione!". Se la radioattività uccide poco è proprio perché la si tiene confinata.
Il dato discriminante, a parità di alta capacità di propagazione, secondo me dev'essere l'incidenza della mortalità: in una trasmissione già di molte settimane fa avevo ascoltato dati che più o meno mi sembrano essere stati poi confermati: influenza classica 0.5% di mortalità, questo coronavirus 2.6%, la sars di qualche anno fa 7.7% (vado a memoria, le percentuali giuste potrebbero differire di qualche decimale).
Insomma, tre volte meno letale della sars ma cinque volte più nociva di una normale influenza. Questo non giustifica le misure che si stanno cercando di prendere? Non lo so, è difficile dire quale sia la percentuale di mortalità oltre la quale occorre aumentare il grado di allarme e di misure di sicurezza; non riesco però a parlare di "follia" generale per quello che si sta facendo

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21756
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da jpr williams » 24 feb 2020, 11:57

Ma la follia non sta nelle misure prese dalle autorità, sta nell'atteggiamento della gente di fornte a questa situazione.
Si va da gente che svaligia i supermercati a mamme incazzate perchè il pargolo non potrà sfoggiare il costumino di carnevale. Una reazione equilibrata, quella mai.
Situazione seria, ma tutt'altro che drammatica e malattia la cui mortalità è così bassa da non giustificare comportamenti da peste del 1630.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21756
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da jpr williams » 24 feb 2020, 12:56

Dal sito fir

posticipo al 9 maggio della tredicesima giornata del Campionato Italiano Peroni TOP12 originariamente in programma nel fine settimana corrente, con slittamento temporale di una della programmazione complessiva: le semifinali sono riprogrammate nei week-end del 23-24 maggio e del 30-31 maggio. La Finale del massimo campionato nazionale è riprogrammata il 6 giugno
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Fantasyste
Messaggi: 3252
Iscritto il: 8 mag 2015, 13:21

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da Fantasyste » 24 feb 2020, 17:09

Che pagliacciata.
Qualcuno mi spieghi di quanto si riducono le probabilità di contagio posticipando le partite di una settimana :lol

metabolik
Messaggi: 6239
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da metabolik » 24 feb 2020, 18:15

bersagliere88 ha scritto:
24 feb 2020, 10:42
O le giocano tutte a porte chiuse (che poi non cambia più di tanto da quando le porte sono aperte) oppure gioca solo rovigo a roma oppure ancora rinviano tutta la giornata
:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: grande !

metabolik
Messaggi: 6239
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Top12 - Tredicesima giornata

Messaggio da metabolik » 24 feb 2020, 18:41

@gorgo : posso sbagliarmi, ovvio, ma dai dati che ho recuperato personalmente, la mortalità è globalmente il 9% .
Una parte rilevante dei decessi riguarda però soggetti con ' situazione sanitaria già compromessa' . Vale a dire, anche se è un'espressione già abbastanza chiara, l'attacco del virus agli organi interni diventa pericoloso solo in soggetti già debilitati, come peraltro avviene per tutte le infezioni virali.
Il tuo dato di mortalità forse tiene conto di questa valutazione.

Credo che le decisioni prese fino ad ora siano giuste e ottimamente organizzate. Il problema, l'incognita di questa infezione ad alta capacità di propagazione, è conoscere il numero di contagiati e solo in questo modo, cioè isolando le aree e limitando al massimo i contatti, sapremo valutare la velocità della diffusione.
Attuare tutte le misure atte a bloccare una possibile pandemia al suo inizio è la decisione più giusta, perchè se è vero che il tasso di mortalità non è quello della peste è però anche vero che tanto maggiore sarà il numero ci contagiati tanto minore sarà l'assistenza che si potrà dare a ciascuno.
E allora anche persone non già debilitate saranno in pericolo.
Limitare al massimo la diffusione con decisioni immediate è una scelta lodevole e responsabile, non mi sarei aspettato una tale tempestività.
Mettere un pò di paura, finchè la situazione non è chiarita, NON E' SBAGLIATO ; ricordatevi dall'AIDS.

Rispondi

Torna a “Stagione 2019/2020”